Download
presentazione dott ssa miranda brugi dirigente del settore sistema informativo del comune di siena n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Comune di Siena PowerPoint Presentation
Download Presentation
Comune di Siena

Comune di Siena

170 Views Download Presentation
Download Presentation

Comune di Siena

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Comune di Siena Presentazione: Dott.ssa Miranda Brugi Dirigente del Settore Sistema Informativo del Comune di Siena E-governement e nuovi canali per migliorare l’accesso ai servizi di una città media

  2. Le raccomandazioni dell’Unione Europea:e-Europe 2002 Impact and Priorities Per realizzare il potenziale della nuova economia, c’è l’esigenza di riforme strutturali. Le Pubbliche Amministrazioni spesso rimangono troppo “inceppate”, “confuse”, nei loro sistemi tradizionali di lavoro. I Governi sono lenti a dotarsi di servizi on-line, e le informazioni del settore pubblico (cruciali per i servizi a valore aggiunto) non sono resi prontamente disponibili in tutti gli Stati Membri.

  3. L’uso di Internet è ormai sufficientemente esteso, da esercitare la sua influenza sull’intera economia; e il settore pubblico deve “guidare” e non solo “tracciare” la via per l’utilizzazione delle nuove tecnologie. E-Europe continua ad essere un obiettivo politico prioritario.In una Società basata sulla noscenza/informazione, è necessario che la Pubblica Amministrazione sii modernizzi. In Europa, Internet sta diventando di mese in mese più economica, più veloce e più sicura (nonostante i problemi sui virus e sulle carte di credito). Tuttavia i punti di accesso pubblici ad Internet sono meno di uno ogni 10.000 abitanti.

  4. L’uso dei servizi governativi on -line si sta sviluppando, nell’Unione circa il 25% degli utenti di Internet sono entrati nei siti del governo (anche se molte di queste connessioni sono passive, e solo il 10% degli utenti utilizza una modulistica ufficiale). Migliore è la situazione per quanto riguarda il Governo Locale: il 56% delle autorità locali ha un sito web, e il 28% dispone della versione elettronica della modulistica ufficiale; tuttavia , solo l’8% delle amministrazione consente ai cittadini di inviare via e-mail i moduli riempiti. L’impegno è ora quello emerso a Lisbona, di assicurare che tutti i cittadini abbiano un accesso interattivo a questi servizi.

  5. Il pieno potenziale di queste tecnologie digitali per migliorare l’efficienza, non è ancora stato identificato. Le nuove tecnologie richiedono un processo di apprendimento prima di essere usate correttamente. Comunque non è solo una questione di apprendere come usare le nuove tecnologie, ma anche una questione di saper adattare i vecchi schemi e le vecchie abitudini; e, in Europa nel settore pubblico l’adattabilità è ancora relativamente bassa.

  6. Il pericolo di un vero “digital divide” rende sempre più importante che le autorità pubbliche combattano le forme di esclusione dalla Società dell’Informazione. Le nuove attività generate dalla Società dell’Informazione, tendono ad essere concentrate in pochi centri urbani, portando a reti dense e di grandi prestazioni, che collegano solo le economie delle regioni centrali dell'Europa.Per indirizzare e risolvere questo problema, la Commissione Europea raccomanda che ogni piano di sviluppo regionale includa attività per incoraggiare l’accesso alla Società dell’Informazione.

  7. Una posizione così documentata e così “direttiva”, non ha bisogno di ulteriori commenti: invoca solo un’azione politica socialmente lungimirante, per utilizzare ogni possibile seria occasione di crescita verso la Società dell’Informazione.

  8. Aree di massima priorità per la UE • Accesso ad Internet • e-Inclusion • e-Governement

  9. Infine….Le istituzioni europee e le amministrazioni pubbliche nazionali dovrebbero fare ogni sforzo per utilizzare l’ICT per sviluppare servizi efficienti per i cittadini e per le imprese europee: • Sviluppare servizi basati su Internet per migliorare l’accesso alle informazioni e ai servizi pubblici; • utilizzare Internet per migliorare la trasparenza dell'amministrazione pubblica, coinvolgendo cittadini ed imprese nei processi decisionali della P.A.

  10. Le tecnologie ICT tramite la costituzione di una rete di reti possono supportare i diversi attori che costruiscono il procedimento pubblico e creare il presupposto per una “cooperazione” digitale fra le istituzioni .A tal fine occorrono - investimenti in conoscenza - interazione - condivisioneQuesta impostazione permette non solo un buone-governemet (governo in termine di regole e soluzioni tecnologiche),ma una buona e-governance (buon governo da parte degli uomini)

  11. In Italia il termine “e-Governement” sintetizza tutte le informazioni e le transazioni che vengono gestite attraverso reti digitali, indipendentemente dal fatto che venga usata, o meno Internet.Questa interpretazione è più corretta e meno vincolante, e favorisce l’ideazione di soluzioni miste.

  12. Come cambiano il Front-Office e il Back-Office della Pubblica Amministrazione in un modello corretto di e-governance?- possibilità di condividere in rete le banche dati e di costruire servizi on-line che comportano l’azione di più amministrazioni.- possibilità da parte del cittadino di rivolgersi a qualsiasi amministrazione presente sulla rete per chiedere la stessa informazione e attivare qualunque procedimento amministrativo (è ilsistema che reperisce il procedimento e favorisce le informazioni richieste senza che il cittadino debba preoccuparsi di sapere quale amministrazione abbia in carico il suo procedimento).- possibilità di un pubblico virtuale se le transazioni avvengono in sicurezza.

  13. Servizi delle PP.AA. disponibili in rete - monodirezionali in ingressoinformazioni, web - monodirezionali in uscitae-mail- bidirezionaliscambio di informazioni fra utente e sistema informativo,servizi di carattere transazionale basati su comunicazionebidirezionali suscettibili di modificare le stesse basi di dati della P.A.

  14. E-governement : il caso Siena

  15. CED Comune di Siena Internet Borse di Studio 1994 ISA 1996

  16. 1996

  17. Centro Servizi Internet provider Turismo Sanità 1997 Mobilitàe sosta Cultura Piccola e media impresa Monetica

  18. Comune di Siena Abitazion TAp Centralino TV Rete HFC sottotetto TV TV TV TAp VCR Decoder Digitale Set Top Box TV TAp App. 1 App. 2 App. 3 LAN 10/100 base T Cable Modem Abitazioni Telefono IP 2000 La rete HFC

  19. ConsultazionePratiche Edilizie Web/TV Servizi Comune Musei CentroServizi Turismo Sportello unico per le imprese Siena Accessibile Parcheggi Dal 2000 Prenotazioni eBigliettazione -Informazioni turistiche-Percorsi artistici-culturali-Calcolo e stampa percorsi ottimizzati-Accesso e ricerca Banca dati

  20. Museo Civico Scuole Centro Servizi Utente singolo S.Maria Scala Torre Internet Tour operator Punti Vendita Teatri Museo OPA Parcheggi - Risparmio € 0,52 - Accesso garantito - Ingresso riservato senza file Papesse Prenotazioni On- line

  21. DISTRETTO VIRTUALE Finanziamenti P.M.I. senesi Sportello unico per le imprese TSP Commercio servizi

  22. Uffici comunali Sportello Unico per le imprese Internet Imprenditori ConsultazionePratiche Edilizie Informazioni Intranet Modulistica Posizione Pratiche Pubblica Amministrazione  USL  VV.FF  ARPAT  Regione Toscana  CC.AA.II.  Amm. Prov.  Anas  Motorizzazione Civ.  UTIF  ISPELS  INTESA

  23. Comune di Siena Cittadini Pratiche edilizie econsult. Cartograficaon-line Internet Professionisti - Piano del Colore - Modulistica prat.Edilizie.. - Cartografia inform. Genar.

  24. Accesso Libero Consultazione cartografia Cittadini Informazionigenerali Consultazione Archivio Prat. Informazioni Specifiche Professionisti Password CodiceRiconoscimento

  25. Centro Servizi LettoreSmart-Card Cittadini Internet Professionisti CodiceRiconoscimento

  26. Mappe dinamiche Informazioni Turista Cittadino Server Comune Prenotazioni Prenotazioni Teatri A.P.T. Albergatori

  27. Comune di Siena Servizi interattivi attivabili sulla rete HFC di Siena • telelavoro • telemedicina/teleassistenza • telecontrollo sistemi di sicurezza nelle abitazioni • teledidattica • servizi IP (home-banking, e-commerce, ecc.) • ecc.

  28. Comune di Siena Canale Civico del Comune di Siena Canale Civico analogico Canale Civico Digitale (bouquet di 5 canali) visibile con un decoder Presentato alla stampa il 04/07/2001 Inizio programmazione il 23/07/2001

  29. Comune di Siena Obiettivi TV Via cavo Obiettivi Servizi interattivi mediante differenti terminali di accesso TV PC Cellulare • Social Inclusion • migliore comunicazione tra cittadini e Amministrazione • servizi erogati di maggiore qualità • maggiore gamma di servizi erogabili

  30. Comune di Siena Interattivitàsulla rete HFC Cosa è attivo: • connessione ad Internet (Fast Internet) con PC • connessione ad Internet (Fast Internet) con TV Cosa serve all’utente: • il Cable Modem • il Set Top Box Cosa verrà attivato entro fine 2001: • accesso alle banche dati (cartografia, atti amministrativi in generale, documenti personali, pratiche edilizie, ecc.)

  31. Comune di Siena Sicurezza nell’accesso La sicurezza nell’accesso alla rete è garantita da: • Carta amministrativa Siena Card • Carta di Identità Elettronica con firma digitale L’utilizzo della Carta di Identità Elettronica permetterà la fruizione dei servizi direttamente da casa o dalla sede dell’impresa

  32. Comune di Siena ConsultazionePratiche Ediliziee cartografia Centro Servizi Sportello unico per le imprese Musei Servizi amministrativi e modulistica Siena Accessibile E-commerce Siena Servizi IP interattivi Parcheggi Acquisti on-line Prenotazioni eBigliettazione Turismo -Informazioni turistiche-Percorsi artistici-culturali-Calcolo e stampapercorsi ottimizzati-Accesso e ricercaBanca dati

  33. Comune di Siena Strumenti di accesso • PC • Telefono GSM o GPRS (via Wap) • TV con encoder con firma digitale, dove necessario, e smart-card