Download
comune di capaci n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Comune di Capaci PowerPoint Presentation
Download Presentation
Comune di Capaci

Comune di Capaci

188 Views Download Presentation
Download Presentation

Comune di Capaci

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Comune di Capaci Associazione Codici Sicilia Anno 2012

  2. LE REGIONI E IL COMUNE

  3. LE REGIONI E IL COMUNE LE REGIONI Logo della Regione Sicilia

  4. LE REGIONI E IL COMUNE La Costituzione prevede che il territorio si divida in Regionidotate di autonomia legislativa e amministrativa. Le Regioni hanno un proprio Statuto che ne indica gli organi, la composizione, le loro funzioni.

  5. LE REGIONI E IL COMUNE La Sicilia, la Sardegna, il Trentino Alto Adige, il Friuli Venezia Giulia e le province di Trento e Bolzano hanno uno Statuto Speciale che conferisce loro una particolare autonomia, rispetto alle altre regioni che sono a statuto ordinario.

  6. LE REGIONI E IL COMUNE • Gli organi della Regione Siciliana sono : • L’assemblea Regionale che discute e approva le leggi regionali ed è convocata e diretta da un Presidente eletto tra i suoi componenti. Questi sono eletti dagli elettori siciliani. Si evidenzia che è in corso di discussione la nuova legge elettorale • Il Presidente della Regione che viene eletto direttamente dall’elettorato , è il Capo dell’Amministrazione Regionale che rappresenta,presiede la Giunta di Governo, promulga le leggi regionali, rappresenta la Regione nei conflitti, compie tutti gli atti di alta amministrazione. • La Giunta Regionale è un organo collegiale composto dal Presidente della Regione e dagli assessori. Ha il compito di assicurare il governo della Regione • I Dirigenti Regionali: essi sono titolari delle competenze gestionali.

  7. LE REGIONI E IL COMUNE L’ATTIVITA’ DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

  8. LE REGIONI E IL COMUNE • Tale attività si esplica mediante atti amministrativi, che consistono in azioni e comportamenti di tutti gli agenti della pubblica amministrazione. • L’atto amministrativo può pertanto definirsi l’atto unilaterale posto in essere da una Pubblica Amministrazione nell’esercizio della propria potestà amministrativa. • L’atto amministrativo più incisivo è quello che esprime una volontà che incide sulla posizione giuridica delle persone o cose che si chiama provvedimento.

  9. LE REGIONI E IL COMUNE • Tale atto si distingue da quelli che certificano situazioni o circostanze che si chiamano certificazioni e da quelli che si definiscono pareri, che servono da guida all’Amministrazione che deve emettere il provvedimento. • Vi sono atti di interesse generale , che si rivolgono alla totalità dei soggetti amministrati, come i regolamenti, ed alcune ordinanze e atti che modificano situazioni di un singolo soggetto o di una singola categoria. • I provvedimenti amministrativi, in base agli effetti che producono, possono distinguersi in autorizzazioni, concessioni, permessi, nulla osta, divieti,ordini ,licenze..

  10. LE REGIONI E IL COMUNE • Il provvedimento della pubblica amministrazione è esecutivo nei confronti del destinatario, e cioè in grado di produrre effetti per sua natura, talvolta lo stesso in casi particolari deve essere reso esecutorio dall’Autorità giudiziaria. • Accanto agli atti volitivi vi sono i pareri. Questi, partendo dalla conoscenza delle situazioni e da particolari esperienze, guidano chi deve emettere il provvedimento. • I pareri possono essere obbligatori o facoltativi, vincolanti o non vincolanti.

  11. LE REGIONI E IL COMUNE L’Atto amministrativo per essere esistente e valido deve contenere degli elementi essenziali. Essi sono: • Il soggetto competente ad emanare l’atto; • L’oggetto a cui è diretto l’atto, • La forma che si vuole raggiungere, • Ogni atto della pubblica amministrazioni deve essere emanato sempre nel rispetto della legge. Principi di legalità e quelli discrezionali devono essere congruentemente motivati. • L’atto privo di un elemento essenziale è nullo, quindi inesistente.

  12. LE REGIONI E IL COMUNE Il Commissario di Stato controlla la legittimità delle leggi regionali e, in caso di sospetta illegittimità, ricorre alla Corte costituzionale per l’eventuale annullamento.

  13. LE REGIONI E IL COMUNE LE COMPETENZE DEGLI ORGANI DEL COMUNE Logo del Comune di Capaci

  14. LE REGIONI E IL COMUNE Il Comune: l’art.118 del nuovo testo costituzionale recita che “La Repubblica italiana è costituita da Comuni, Province, dalle Città Metropolitane, dalle Regioni e dallo Stato”. Il Comune viene definito Ente Autonomo, con proprio statuto, poteri, funzioni.

  15. LE REGIONI E IL COMUNE Gli elementi costitutivi di un Comune sono: Gli organi del Comune preposti alla sua organizzazione e Governo sono: Consiglio, Giunta e Sindaco TERRITORIO POPOLO ORGANIZZAZIONE

  16. LE REGIONI E IL COMUNE Il Consiglio Comunale è il massimo organo politico del Comune. Viene eletto ogni cinque anni dagli elettori del Comune con il sistema elettorale proporzionale con il correttivo dell’eventuale premio di maggioranza.

  17. LE REGIONI E IL COMUNE Entro quindici giorni della sua elezione deve tenere la prima adunanza su convocazione del Presidente uscente. In detta adunanza il Consiglio verifica le condizioni di eleggibilità e compatibilità dei neo eletti, procede al giuramento dei consiglieri- elegge il Presidente e Vice-Presidente.

  18. LE REGIONI E IL COMUNE Le competenze Il Consiglio è l’organo di indirizzo e controllo politico amministrativo. Ha competenza ad adottare gli atti programmatici dell’ente, in armonia al programma elettorale del Sindaco. • Le sue competenze sono tassativamente previste dalla Legge e non possono essere modificate nemmeno con norme statutarie.

  19. LE REGIONI E IL COMUNE Esse sono: • Adozione dello Statuto e dei regolamenti; • Le relazioni previsionali e programmatiche; • Il programma triennale delle opere pubbliche; • Il bilancio di previsione annuale e triennale, le relative variazioni; • Il conto consuntivo; • La nomina dei revisori dei conti; • Il piano regolatore generale; • Le convenzioni con altri Enti e le forme associative; • Istituzioni e forme di funzionamento degli organi di decentramento e tutte le attribuzioni previste dell’art.32 della legge 142/90, nel testo recepito dalla legge regionale 48/91 e successive modifiche. I consiglieri possono presentare interrogazioni, interpellanze, mozioni, sull’operato degli altri organi. Hanno diritto ad accedere alla visione degli atti.

  20. LE REGIONI E IL COMUNE Il Sindaco è il capo dell’amministrazione. E’ eletto direttamente dall’elettorato. Lo stesso è anche ufficiale di governo. Il Sindaco del Comune di Capaci Benedetto Salvino

  21. LE REGIONI E IL COMUNE • Il Sindaco rappresenta il Comune; • Convoca e presiede la Giunta Municipale; • Soprintende al funzionamento dei servizi e degli uffici; • Compie tutti gli atti amministrativi che la legge, lo statuto o i regolamenti non attribuiscono agli altri organi, al Segretario Comunale, ai Dirigenti • Attribuisce gli incarichi di collaborazione esterna; • Nomina i componenti degli organi consultivi del Comune e di rappresentanza esterna; • Conferisce l’incarico di esperto ai sensi dell’art. 14 della legge regionale 7/92. • Il Sindaco ha il potere di emettere ordinanze nei casi contigibili e urgenti in materia di edilizia, polizia locale ed igiene per motivi di sanità e sicurezza pubblica. • Il provvedimento deve essere notificato agli interessati con ordine di eseguire il disposto entro un dato termine. Qualora il termine trascorra senza l’intervento del privato, l’ordinanza va eseguita d’ufficio, senza pregiudizio di eventuale azione penale. In tale caso le spese sostenute vanno a carico dell’interessato.

  22. LE REGIONI E IL COMUNE La Giunta Municipale è composta da un numero di assessori stabiliti dallo Statuto in misura non superiore al 20% dei consiglieri assegnati al Comune e devono essere rappresentati entrambi i generi. Questi sono nominati dal Sindaco, entro dieci giorni dalla loro elezione e dallo stesso possono essere revocati. Hanno competenza a deliberare su alcune materie stabilite dallo Statuto o dai regolamenti Comunali.

  23. LE REGIONI E IL COMUNE La Giunta del Comune di Capaci

  24. LE REGIONI E IL COMUNE Il Segretario Comunale: è una particolare figura di pubblico dipendente al servizio del Comune, con funzioni di partecipazione ed assistenza alle sedute degli organi, anche con compiti verbalizzanti. Deve fornire ogni consulenza tecnica e giuridica richiesta da questi ed ha la competenza a rogare i contratti nell’interesse dell’ente e l’operato dei dirigenti, secondo le direttive politiche ricevute dal Sindaco.

  25. LE REGIONI E IL COMUNE Il Dirigente è a capo di una struttura che può chiamarsi settore o ripartizione. Ha il compito di dirigere e coordinare il settore assegnato con le risorse finanziarie, il personale ed i mezzi assegnati. Compie tutti gli atti di gestione per assicurare il regolare, corretto e funzionale comportamento del settore stesso e per il raggiungimento degli obiettivi assegnati all’Amministrazione con il piano esecutivo di gestione.

  26. LE REGIONI E IL COMUNE Il Revisore dei Conti, Il Collegio dei Revisori, quale organo di controllo interno, ha il compito di vigilare sul rispetto delle norme contabili, sulla compatibilità delle operazioni di bilancio, sulla compilazione del conto consuntivo e sul rispetto del patto di stabilità.

  27. LE REGIONI E IL COMUNE Il Nucleo di valutazione: questo è altro organo di controllo interno chiamato a verificare i risultati raggiunti da chi è a capo dei settori, rispetto agli obiettivi assegnati sulla base di quanto riferito dal controllo di gestione, se istituito.