lisalab luci e ombre di una rete cooperativa n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
LISALAB: luci e ombre di una rete cooperativa PowerPoint Presentation
Download Presentation
LISALAB: luci e ombre di una rete cooperativa

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 5

LISALAB: luci e ombre di una rete cooperativa - PowerPoint PPT Presentation


  • 105 Views
  • Uploaded on

LISALAB: luci e ombre di una rete cooperativa. di Italo Tanoni. Porto San Gorgio 13.06.2005. Gli obiettivi:lo stato dell’arte. 1.collegare in rete telematica le scuole,

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'LISALAB: luci e ombre di una rete cooperativa' - keiji


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
lisalab luci e ombre di una rete cooperativa

LISALAB: luci e ombredi una rete cooperativa

di

Italo Tanoni

Porto San Gorgio 13.06.2005

gli obiettivi lo stato dell arte
Gli obiettivi:lo stato dell’arte
  • 1.collegare in rete telematica le scuole,
  • 2. costituire gruppi di ricerca - azione su ambiti e problematiche di ordine educativo e didattico coerenti con alcune innovazioni della riforma scolastica.
  • 3 condividere percorsi di formazione e R-A.
  • 4cooperare mediante la rete per la elaborazione di percorsi didattici
  • 5 concordare tempi e modalità di valutazione
  • 6.confrontare dati, ……

Un plauso alla tutor e…. una personale AUTOCRITICA

una comunit di pratica online
Una comunità di pratica online
  • Maggiore impegno nella coprogettazione (es.UdA trasversali, percorsi curricolari condivisi es. accoglienza, le educazioni)
  • Non assemblaggio (dei materiali) ma cooperazione (la griglia comune è solo il primo step)
  • Più spazio alla formazione “on demand” a piccoli gruppi (sulle tematiche dell’odierno seminario di studio).
  • Rilevanza di pacchetti modulari FaD (learning object).
  • Più condivisione nella costruzione di nuove conoscenze [microprogetti per aree (II lingua et al)].
  • Dimensione (regionale) e /o interregionale (Licar).

(da una presentazione del 2003)

le prospettive e gli appuntamenti
Le prospettive e gli appuntamenti
  • Consolidare e potenziare la presenza del tutor senior e di altre figure di supporto.
  • Riattraversare i percorsi documentati (repository -dokeos) procedere alla riprogettazione dell’itinerario comune(risultati seminario del 13).
  • Approfondire ed ampliare gli spazi interattivi e la loro gestione <curvata> sulla formazione (blended)
  • Una scuola di formazione permanente per la gestione e l’organizzazione dell’e.learning (USR - Uniurb).
  • L’8 settembre la kermesse delle reti didattiche e Project six.
  • Il raccordo tra i temi trattati dalle singole reti (metodologia, obiettivi comuni: metacompetenze ecc.)
  • L’Expo e.learning di Ferrara (6-8 Ottobre)
  • Salvaguardare l’autonomia delle reti didattiche!!!
  • Il PON misura 2