slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
UNIT À 4.4 ALIMENTAZIONE E CANCEROGENESI . DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE PowerPoint Presentation
Download Presentation
UNIT À 4.4 ALIMENTAZIONE E CANCEROGENESI . DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 11

UNIT À 4.4 ALIMENTAZIONE E CANCEROGENESI . DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE - PowerPoint PPT Presentation


  • 192 Views
  • Uploaded on

MODULO. 4. UNIT À 4.4 ALIMENTAZIONE E CANCEROGENESI . DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE. Tumore (neoplasia o neoformazione) = crescita di un tessuto nuovo formato da cellule diverse dal tessuto precedente Può essere: benigno maligno = cancro. Pag. 324 I tumori.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'UNIT À 4.4 ALIMENTAZIONE E CANCEROGENESI . DISTURBI DEL COMPORTAMENTO ALIMENTARE' - summer


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

MODULO

4

UNITÀ 4.4ALIMENTAZIONE E CANCEROGENESI. DISTURBI DEL COMPORTAMENTOALIMENTARE

pag 324 i tumori
Tumore (neoplasia o neoformazione) = crescita di un tessuto nuovo formato da cellule diverse dal tessuto precedente

Può essere:

benigno

maligno = cancro

Pag. 324I tumori
pag 325 stile di vita e rischio tumorale
La cancerogenesi può essere innescata da:

composti chimici nocivi (ad es. IPA, cromo, amianto)

radiazioni ionizzanti, materiale radioattivo

alcuni virus (ad es. H.pylori)

stile di vita e alimentazione (fumo, eccesso di alcol, ecc.)

fattori genetici

Pag. 325Stile di vita e rischio tumorale
pag 326 sostanze cancerogene presenti negli alimenti
Pag. 326Sostanze cancerogene presenti negli alimenti
  • Aflatossine: prodotte dalla muffa A. flavus correlate a tumori al fegato
  • Nitrosammine: si formano in seguito alla reazione tra ammine e nitriti/nitrati introdotti con la dieta  correlate a tumori allo stomaco
  • Idrocarburi policiclici aromatici: il più noto è il benzopirene  riscontrato in carni o pesci affumicati o sottoposti a particolari tipi di cottura ad alte temperature  correlati a tumori allo stomaco
  • Ammine eterocicliche aromatiche: si formano nella carne cotta a secco e ad alta temperatura  correlate a tumori alla vescica e allo stomaco
pag 327 sostanze anticancerogene presenti negli alimenti
Pag. 327Sostanze anticancerogene presenti negli alimenti
  • Vitamine:
    • C  ostacola la formazione delle nitrosammine
    • E  principale antiossidante dell’organismo
    • A  antitumorale
  • Fitocomposti:
    • Carotenoidi  antiossidanti (ad es. licopene)
    • Isotiocianati  antitumorali
    • Flavonoidi  antiossidanti (ad es. quercitina)
  • Fibra alimentare  rallenta l’assorbimento di sostanze tossiche  azione preventiva antitumorale
pag 328 ruolo della dieta nella prevenzione dei tumori
Una dieta troppo ricca di alimenti ricchi di grassi e di proteine animali è correlata con un maggiore rischio tumorale

La migliore prevenzione: consumare abbondantemente alimenti freschi di origine vegetale

Pag. 328Ruolo della dieta nella prevenzione dei tumori
pag 329 piano giornaliero di assunzione di frutta e verdura
Pag. 329Piano giornaliero di assunzione di frutta e verdura
  • I nutrizionisti consigliano di scegliere ogni giorno almeno 5 prodotti vegetali di colore diverso
  • I vegetali possono essere suddivisi in 5 gruppi in base al colore  in ogni classe ci sono dei phytochemicals specifici, portatori di sostanze protettive e responsabili del colore del vegetale
  • Rosso (pomodori, ravanelli, peperoni, rape, anguria, ciliegie, mele, fragole): contengono licopene e antocianine
  • Giallo/arancione (arance, pesche, albicocche, melone, carote, zucca, mais): contengono flavonoidi e carotenoidi
  • Verde (insalata, prezzemolo, basilico, asparagi, broccoli, spinaci, zucchine, kiwi, uva bianca): contengono clorofilla, carotenoidi, magnesio
  • Blu/viola (melanzane, frutti di bosco, uva rossa, prugne, fichi, radicchio): contengono antocianine e carotenoidi
  • Bianco (cavolfiore, cipolle, aglio, funghi, finocchi, mele, pere): contengono quercitina, la famiglia dei cavoli anche isotiocianati
pag 330 i disturbi del comportamento alimentare
I DCA sono caratterizzati da alterazioni di tipo psicologico nel rapporto con il cibo (più frequenti nelle ragazze: 15-25 anni)

Sono ricondotti ad alterazioni della percezione dello schema corporeo

I moderni canoni di bellezza influiscono sull’insorgenza dei DCA

I DCA più frequenti sono:

anoressia nervosa

bulimia nervosa

DCA non altrimenti specificati

La terapia richiede un approccio:

psicoterapico

medico

farmacologico

Pag. 330I disturbi del comportamento alimentare

I DCA sono di origine multifattoriale

pag 331 anoressia nervosa
Si caratterizza per il rifiuto del cibo che porta a una progressiva e grave perdita di peso

Paura morbosa di aumentare di peso

Severa perdita intenzionale di peso (IMC < 17,5)

Amenorrea

Gravi conseguenze organiche  marasma

Altre complicanze:

danni cardiaci

disidratazione

osteoporosi

anemia

pelle secca, perdita di capelli, peluria

disturbi gastrointestinali

Pag. 331Anoressia nervosa
pag 332 bulimia nervosa
Caratteristiche:

desiderio imperioso di mangiare con voracità una grande quantità di cibo in poco tempo  abbuffate compulsive

paura di ingrassare  inappropriati metodi compensatori per prevenire l’aumento di peso (ad es. vomito autoindotto)

Porta a gravi complicanze:

alterazioni cardiache

erosione dello smalto dei denti e altre complicanze nel cavo orale

disidratazione

disturbi all’apparato digerente

Pag. 332Bulimia nervosa
pag 333 dca non altrimenti specificati
Presentano uno o più sintomi dell’anoressia e/o della bulimia

Il disturbo da alimentazione incontrollata è correlato con l’obesità

È più frequente nelle persone che seguono usualmente diete drastiche

Pag. 333DCA non altrimenti specificati