slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
TRAIN THE HSE TRAINER PowerPoint Presentation
Download Presentation
TRAIN THE HSE TRAINER

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 13

TRAIN THE HSE TRAINER - PowerPoint PPT Presentation


  • 108 Views
  • Uploaded on

Coach Paolo Loner Coach e collaboratore didattico della Scuola Italiana di Life & Corporate Coaching. TRAIN THE HSE TRAINER. Paolo Loner Via Degli Ontani, 26. 27028 San Martino Siccomario, PV Tel. 333.3502220 info@coachloner.it.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'TRAIN THE HSE TRAINER' - milton


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Coach Paolo Loner

Coach e collaboratore didattico della

Scuola Italiana di Life & Corporate Coaching

TRAIN THE HSE TRAINER

Paolo Loner

Via Degli Ontani, 26. 27028 San Martino Siccomario, PV

Tel. 333.3502220 info@coachloner.it

slide2

OSHAcademy è stata fondata nel 1999 con l’intenzione di andare in contro alle crescenti esigenze di formatori in ambito di sicurezza e salute occupazionale.

E’ partner della National Safety Management Society e I suoi corsi sono conformi alle linee guida ANSI Z490.1-2009, (Criteria for Accepted Practices in Safety, Health and Environmental Training) e OSHA 2254, (Training Requirements in OSHA Standards and Training Guidelines).

sommario
SOMMARIO

4

1

2

3

5

6

Presentazione del Corso

Obiettivi del Corso

Metodologia di Training e contenuti

Struttura del Corso & Organizzazione

Dettagli del Corso

Certificazione

slide4

PRESENTAZIONE DEL CORSO

  • I formatori che si occupano di formazione sulla sicurezza devono, a nostro avviso, avere come obiettivi la trasmissione di un sapere e di un saper fare che debba tener conto da un lato la cultura sulla sicurezza dell’azienda in cui lavorano e dall’altro dei contesti locali in cui i destinatari della formazione si trovano ad operare.
  • I destinatari della formazione, ovvero i partecipanti ai corsi tenuti dai futuri trainer certificati OSHAcademy, hanno dunque la necessità di un’assunzione personaledel sapere - fondata sull’eccellenza e creativa - in funzione degli obiettivi generali del committente e del contesto concreto in cui i corsi si realizzano.
  • In generale per i formatori, si tratta di sviluppare due aspetti della metodologia formativa:
  • la trasmissione del sapere: come spiegazione, informazione, coinvolgimento, chiarezza espositiva, comunicazione assertiva. Qui il formatore svolge il ruolo di insegnante e la trasmissione del sapere è soprattutto unidirezionale;
  • l’allenamento dell’assunzione personalizzata del sapere. Il fine è definire un obiettivo e piano di azione adeguato al contesto locale della sua realizzazione. In queste seconda fase il formatore è soprattutto il coach che allena le competenze di apprendimento e di realizzazione dell’allievo.
  • Trasmissione del sapere e allenamento dell’assunzione personalizzata incrementano l’efficacia della formazione in funzione del raggiungimento degli obiettivi. La metodologia di coaching permette l’elaborazione di indicatori scientifici di verificabilità e misurabilità dell’efficacia dei corsi di formazione.
slide5

OBIETTIVI DEL CORSO

36-Hour OSH Trainer (Train-the-Trainer) Program

  • La metodologia che proponiamo è incentrata sul coaching, come competenza nell’allenare il potenziale di un individuo, un gruppo, un sistema al fine di realizzare efficaci piani di azione nei termini degli obiettivi previsti.
  • Il formatore apprendendo tecniche di coaching dovrà essere in grado di:
  • analizzare punti di forza e potenzialità di un gruppo in aula;
  • analizzare punti di forza, motivazioni e potenzialità di apprendimento degli individui;
  • comprendere le caratteristiche culturali del contesto dei partecipanti tramite i loro resoconti;
  • coinvolgere e motivare il destinatario a trasformare il sapere in obiettivi da realizzare nel contesto allenando un apprendimento personalizzato;
  • allenarlo nella capacità di sviluppare piani di azione adeguati agli obiettivi;
  • elaborare indicatori di verifica dell’efficacia del corso in funzione degli obiettivi di cambiamento che si intendono raggiungere.
  • .
slide6

METODOLOGIA DI TRAINING E CONTENUTI

  • Il corso si articola in due fasi differenti:
  • erogazione del corso di formazione OSHAcademy contemporaneo ad un corso di erogazione del coaching per i trainer;
  • follow up trainer e coach sulla verifica dei risultati e il miglioramento continuo.
  • Fase 1
  • Per quanto riguarda la prima fase, il corso è costituito dai seguenti steps:
  • Analisi della cultura locale. In occasione di un corso di formazione, il Coach formatore fa un assessment dei partecipanti e dei formatori.
  • Il trainer eroga il 50% del programma OSHAcademy, di norma la parte teorica, ovvero la trasmissione del sapere. Il coach è presente. Analizza i punti di forza e le dimensioni culturali e motivazionali dei destinatari del corso, senza intervenire.
  • Corso di coaching per i trainers. Il coach illustra la metodologia di coaching. Combina gli elementi teorici del coaching con l’allenamento pratico dei trainers sulla base degli elementi che sono emersi dall’analisi del contesto locale e dall’analisi delle dinamiche dell’aula. In questo modo il formatore può da un lato assumere la metodologia del coaching, dall’altro lato la elabora in funzione della presentazione del restante 50% del corso che vedrà nel coaching la sua metodologia prevalente.
  • Erogazione della restante parte del corso di formazione OSHAcademytramite le metodologie acquisite; è presente anche il coach.
  • .
slide7

Contenuti di Coaching

  • La relazione della formazione: il corso come costruzione comune del trainer e del trainee;
  • Il patto di coaching: la costruzione del ponte fra la situazione attuale (funzione alfa) e la situazione che si desidera grazie al corso (funzione omega);
  • La mappa dell’aula: come individuare le dimensioni culturali di un contesto locale e di un contesto d’aula; l’individuazione del best performer e la costituzione del team work;
  • Potenzialità, poteri, talenti: come individuare le strengths of character di un’aula e trasformarle in risorse motivazionali;
  • La tecnica dell’incidente critico come analisi del potenziale da allenare durante il corso;
  • I differenti livelli motivazionali e le tecniche per implementarli sul campo;
  • Il flow e l’autoefficacia come fattori per incrementare la performance;
  • Gli strumenti del coach: il public speaking e la leadership on the field;
  • La metodologia del goal settingper elaborare indicatori di efficacia;
  • L’elaborazione dei piani di azione e degli obiettivi post corso;
  • La verifica dei risultati e la misurazione dell’efficacia.
  • .
slide9

Lezioni

Casi Studio &

Esercitazioni Pratiche

Workshops &

Presentazioni dei lavori

Video &

Discussioni generali

slide10

Fase 2

  • Followup trainer e coach sulla verifica dei risultati e il miglioramento continuo.
  • Proponiamo a tutti i partecipanti del corso di sostenere, in un momento predefinito dopo il corso, almeno una sessione con l’affiancamento di un coach professionista. In pratica tutto quello che hanno potuto vivere durante il corso Train the Trainer OSHAcademy lo potranno replicare grazie alla presenza di un coach professionista che osserva, affianca, allena e forma ogni singolo trainer direttamente sul campo.
  • Alla fine della fase il coach e trainer si riuniscono; fanno un debriefing del corso e dell’esperienza; il coach verifica il livello di apprendimento e il trainer ha come finalità la rielaborazione del suo corso attraverso il modello del coaching. Nella rielaborazione il trainer elabora indicatori di verifica della sua efficacia.
  • .
slide11

STRUTTURA DEL CORSO E ORGANIZZAZIONE

Il corso consiste in differenti moduli con specifici argomenti e contenuti.

E’ strutturato in parti teoriche e pratiche.

Alla fine del corso i partecipanti devono superare un esame.

Altre valutazioni verranno effettuate al termine di ogni modulo, con test a risposta multipla per la parte teorica e valutazione delle parti più pratiche tramite diretta osservazione da parte degli istruttori.

slide12

7 moduli (teorici e pratici)

  • Ciascun modulo copre differenti argomenti
  • Valutazione alla fine di ogni argomento (test a risposta multipla per la parte teorica e diretta osservazione e valutazione per gli argomenti pratici
  • Esame-Caso Studio Finale
slide13

CERTIFICAZIONE

Fac-simile