aiac gruppo regionale romagnolo 19 stage per allenatori di calcio n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
AIAC – GRUPPO REGIONALE ROMAGNOLO 19° STAGE PER ALLENATORI DI CALCIO PowerPoint Presentation
Download Presentation
AIAC – GRUPPO REGIONALE ROMAGNOLO 19° STAGE PER ALLENATORI DI CALCIO

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 15
kennan-riddle

AIAC – GRUPPO REGIONALE ROMAGNOLO 19° STAGE PER ALLENATORI DI CALCIO - PowerPoint PPT Presentation

84 Views
Download Presentation
AIAC – GRUPPO REGIONALE ROMAGNOLO 19° STAGE PER ALLENATORI DI CALCIO
An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author. While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. AIAC – GRUPPO REGIONALE ROMAGNOLO19° STAGE PER ALLENATORI DI CALCIO “TATTICA COLLETTIVA: COME IMPOSTARE UNA SQUADRA ATTRAVERSO LA COLLABORAZIONE PER REPARTI NELLE DUE FASI DI GIOCO” martedì 20 maggio 2014 gianluca.andrissi.2014

  2. TATTICA COLLETTIVA • E’ UNA AZIONE COORDINATA DI DUE O PIU’ GIOCATORI INTESA AD OTTENERE UNO SCOPO PREDETERMINATO • SISTEMA DI GIOCO: DISLOCAZIONE NUMERICA DEIGIOCATORI IN CAMPO, ESPRESSA IN FORMA STATICA, IN FASE DI NON POSSESSO PALLA • MODULO: E’ IL MOVIMENTO E L’APPLICAZIONE DEL SISTEMA. E’ LEGATOALLE AZIONI ED AI COMPITI TATTICI DEI GIOCATORI gianluca.andrissi.2014

  3. SISTEMA DI GIOCO • RAPPRESENTA E SPIEGA LA DISLOCAZIONE DI BASE, (semplificazione statica della fase di non possesso) • INNUMEREVOLI LE SOLUZIONI • DEVE ESSERE: • EQUILIBRATO, NELLE DUE FASI DI GIOCO • ELASTICO, IN GRADO DI ADATTARSI AD OGNI ATTEGGIAMENTO AVVERSARIO • RAZIONALE, TIENE IN CONSIDERAZIONE LE CARATTERISTICHE FISICO-TECNICO-TATTICHE E DI PERSONALITA’ DEI CALCIATORI A DISPOSIZIONE gianluca.andrissi.2014

  4. MODULO DI GIOCO E’ PRINCIPALMENTE INERENTE ALLA FASE DI NON POSSESSO: • A ZONA • A UOMO • MISTO • A UOMO NELLA ZONA LA SCELTA DIFENSIVA CONDIZIONA LA FASE DI POSSESSO gianluca.andrissi.2014

  5. CONSIGLI METODOLOGICIPER L’INSEGNAMENTODELLA TATTICA COLLETTIVA • DARE UNA BREVE E CHIARA SPIEGAZIONE DEL LAVORO PRIMA DELLA SEDUTA • DURANTE L’ESERCITAZIONE LA CORREZIONE AL SINGOLO DEVE ESSERE RAPIDA E MIRATA • UTILIZZARE LE FASI DI RECUPERO PER LE CORREZIONI DI REPARTO O DI GRUPPO • EVITARE DI FERMARE ECCESSIVAMENTE IL GIOCO • LE ESERCITAZIONI DEVONO ESSERE EFFETTUATE AL RITMO GARA • LAVORARE PER FRAZIONI DI TEMPO • RICHIEDERE CONCENTRAZIONE ED ATTENZIONE • LAVORARE COSTANTEMENTE SULLA TRANSIZIONE • A CAUSA DELL’ELEVATO DISPENDIO DI ENERGIE, FISICHE E MENTALI, UTILIZZARE PRIMA DEL LAVORO TATTICO, ESERCITAZIONI SEMPLICI E CONOSCIUTE • PRINCIPIO DELL’AUTOCORREZIONE: L’ALLENATORE SI FA’ DA PARTE ED OSSERVA E I GIOCATORI SI ORGANIZZANO COLLABORANDO TRA LORO gianluca.andrissi.2014

  6. MODALITA’ DI ESECUZIONE PER LE ESERCITAZIONI DI COLLABORAZIONE TRA I REPARTI IN FASE DI POSSESSO E NON POSSESSO • L’AZIONE PUO’ INIZIARE DALL’ISTRUTTORE, DAL PORTIERE, DA UN REPARTO O DA UNA SITUAZIONE DI PALLA INATTIVA • EVITARE I PASSAGGI LENTI ED ORIZZONTALI • MANTENERE ALTO ED INTENSO IL RITMO DEL GIOCO • LAVORARE SU NUMEROSE E BREVI FRAZIONI DI GIOCO • EFFETTUARE UN BUON RECUPERO TRA UNA SERIE E L’ALTRA • MODULARE IL POSSESSO PALLA E LA VERTICALIZZAZIONE • STIMOLARE I GIOCATORI AD IMMAGINARE UNA PRESTAZIONE DI ALTO LIVELLO • LAVORARE SEMPRE SULLA TRANSIZIONE SIA POSITIVA CHE NEGATIVA gianluca.andrissi.2014

  7. LE ESERCITAZIONI Reparto difensivo - POSSESSO: • P + 4 D > 0 • P + 4 D > 2 A (passivi, semi-attivi, attivi) • P + 4 D > 3 A (passivi, semi-attivi, attivi) • Idem con simulazione riconquista • P + 4 D > 2-3 A, disimpegni, obiettivi a richiesta, meta, goal porticine gianluca.andrissi.2014

  8. LE ESERCITAZIONI Reparto difensivo – NON POSSESSO: • 4 D, attacco ai paletti • P + 4 D > 3 A • P + 4 D > 4 A • P + 4 D > 4 CC + 2 A • P + 4 D > 2 D Est + 4 CC + 2 A • P + 4 D > 6-7-10 attacchi a frazione di tempo gianluca.andrissi.2014

  9. LE ESERCITAZIONI Reparto di centrocampo – POSSESSO: • 4 CC > 0 • 4 CC > 3-4 CC Reparto di centrocampo – NON POSSESSO: • 4 CC > 0 simulazione attacchi avversari numerati • 4 CC > 4 attuazione movimenti difensivi senza riconquista gianluca.andrissi.2014

  10. LE ESERCITAZIONI Reparto di attacco – POSSESSO: • Mister + 2-3 A combinazioni di gioco (sviluppi offensivi) > 0 Reparto di attacco – NON POSSESSO: • 2-3 A > difesa a 3, a 4, a 5 gianluca.andrissi.2014

  11. LE ESERCITAZIONI Collaborazione difesa + centrocampo – POSSESSO • P + 4 D + 1 CC > 3-4 avversari • P + 4 D + 3 CC > 4-5-6 avversari • P + 4 D + 4 CC > 5-6-7 avversari, mantenere il possesso, meta, goal porticine • P + 4 D + 4 CC > 4 CC + 2 A, portare palla a metacampo o una volta superata finalizzare in rete creando nuove combinazioni, 4 > 2, 6 > 4 gianluca.andrissi.2014

  12. LE ESERCITAZIONI Collaborazione difesa + centrocampo - NON POSSESSO Esercitazioni in inferiorità numerica: • P + 4 D + 1 CC > 6-7 avversari • P + 4 D + 2 CC > 8 avversari • P + 4 D + 4 CC > 10 avversari gianluca.andrissi.2014

  13. LE ESERCITAZIONI Collaborazione centrocampo + attacco – POSSESSO • 4 CC + 2 A > 4 D • 4 CC + 2 A > 4 D + 1 CC Collaborazione centrocampo + attacco – NON POSSESSO • 4 CC + 2 A > 4 D + 4 CC gianluca.andrissi.2014

  14. LE ESERCITAZIONI Collaborazione difesa + centrocampo + attacco POSSESSO • Partita ombra 11 > 0 • Esercitazione a settori • Esercitazione con eliminazione degli avversari • Contropressing 10 > 10 gianluca.andrissi.2014

  15. LE ESERCITAZIONI Collaborazione difesa + centrocampo + attacco NON POSSESSO • Partita ombra, attacco ai colori • Partita ombra con avversari che muovono palla • Partita ombra con attacco a sorpresa sulle fasce • Attacchi a sorpresa gianluca.andrissi.2014