slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Allegato Energetico al Regolamento Edilizio PowerPoint Presentation
Download Presentation
Allegato Energetico al Regolamento Edilizio

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 13

Allegato Energetico al Regolamento Edilizio - PowerPoint PPT Presentation


  • 136 Views
  • Uploaded on

COMUNE DI CALVELLO Provincia di Potenza. Allegato Energetico al Regolamento Edilizio. Dicembre 2012. Ing. Rocco Di Tolla Responsabile del Settore II Tecnico Patrimonio Comune di Calvello – Rup presso La Società Energetica Lucana Spa. La Società Energetica Lucana S.p.a.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Allegato Energetico al Regolamento Edilizio' - anise


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

COMUNE DI CALVELLO

Provincia di Potenza

Allegato Energetico al Regolamento Edilizio

Dicembre 2012

Ing. Rocco Di Tolla Responsabile del Settore II Tecnico Patrimonio Comune di Calvello – Rup presso La Società Energetica Lucana Spa

Sala Conferenze Camera di Commercio di Bari

la societ energetica lucana s p a
La Società Energetica Lucana S.p.a.

Con la costituzione e l’avvio operativo della Società Energetica Lucana (Sel) (L.R. 13/2006) la Regione Basilicata (L.R. 13/2006) ha inteso inaugurare una fase nuova, di evoluzione e di espansione, delle sue politiche di valorizzazione delle risorse naturali del suo territorio, con la volontà di disegnare uno spazio di iniziativa pubblica capace di fornire sollecitazioni ed input alle attività economiche e di incidere sul modello di sviluppo e sugli stili di consumo della società regionale.

La declinazione degli ambiti di intervento di priorità strategica cui è orientata l’azione di SEL è contenuta nella L.R. 31/2008 che prevede all’art. 9, comma 1.

slide3

Le linee di azione della SEL

  • Tra le linee di azione “mature” e con priorità strategica e i programmi di intervento ad esse riconducibili sono:
  • la razionalizzazione dei consumi e acquisto aggregato di energia;
    • la valorizzazione del gas naturale della Regione;
    • la valorizzazione a fini energetici delle aree pubbliche regionali;
    • Interventi di efficientamento energetico dei grandi energivori pubblici.
il comune di calvello pz
Il Comune di Calvello (PZ)

Il Comune di Calvello (PZ) da tempo soggetto attivo e propositivo rispetto agli obiettivi indicati dalla Comunità Europea, ha evidenziato ulteriormente i suoi intenti, aderendo al Patto dei Sindaci promosso dalla Comunità Europea ed approvando in Consiglio Comunale, il Piano d’Azione per la Sostenibilità Energetica (SEAP) obbligatorio per i comuni aderenti al Patto.

slide5

Come nasce il progetto

Public Administration Training and coaching on Renewable Energy Systems,

un progetto finanziato dall’Unione Europea nell’ambito del bando IIE – Intelligent Energy Europe Programme 2009

Produrre Regolamenti Efficaci per l’Introduzione delle Energie Rinnovabili negli Edifici’ .

slide6

Il Decreto Legislativo 28/2011

Attuazione della direttiva 2009/28/CE sulla promozione dell'uso dell'energia da fonti rinnovabili, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive 2001/77/CE e 2003/30/CE

  • Ha stabilito l’obbligo di raggiungere precise prestazioni nella produzione di energia da fonti rinnovabili rispetto al fabbisogno di :
  • acqua calda sanitaria
  • riscaldamento
  • elettricità

Dal 1 Giugno 2012 livello richiesto di queste prestazioni andrà crescendo nei prossimi anni, con scadenze fissate a gennaio 2014 e 2017.

REGIONE BASILICATA                

Legge regionale 3 dicembre 2012, n.25 (modifiche alla L.R. 25/2009)

Deliberazione Giunta Regionale 14 aprile 2010, n.695

DGR 724 15/05/2006. “Sistema di valutazione energetico-ambientale degli edifici”. Approvazione Protocollo Sintetico. Approvazione aggiornamento 2009.

Legge regionale 7 agosto 2009, n.25 (BUR 07/08/2009 n.34)

Misure urgenti e straordinarie volte al rilancio dell’economia e alla riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.

Legge regionale 24 dicembre 2008, n.31 (BUR 29/12/2008 n.60)

Disposizioni per la formazione del Bilancio di previsione annuale e pluriennale della Regione Basilicata – Legge Finanziaria 2009.

Legge regionale 28 dicembre 2007, n.28 – art.11 (BUR 31/12/2007 n.60)

Disposizioni per la formazione del Bilancio di Previsione Annuale e Pluriennale della Regione Basilicata – Legge Finanziaria 2008.

Deliberazione Giunta Regionale 15 maggio 2006, n.724

“Sistema di valutazione energetico-ambientale degli edifici”. Approvazione Protocollo Sintetico.

slide7

Il Regolamento energetico stimola interventi virtuosi integrati su tre fronti:

SITO

Disposizione e caratteristiche generali dell’edifico

(orientamento, verde, acqua, suolo, rifiuti …)

INVOLUCRO

Isolamento pareti, copertura, infissi, materiali ecosostenibili

IMPIANTI

Riscaldamento e raffrescamento,

Acqua calda sanitaria, Fotovoltaico, illuminazione

Stimola un approccio multidisciplinare e integrato alla progettazione

slide8

Una premialità che favorisca l’adozione di prescrizioni e indicazioni previste dal regolamento e il ricorso a Fonti Energetiche Rinnovabili in modo più intenso

Bonus economico

Riduzione gli oneri di concessione, autorizzazione, urbanizzazione, ecc. in base ai punteggi ottenuti in fase di presentazione del progetto

Bonus volumetria

Assegnazione di un bonus volumetrico in base al punteggio ottenuto dal progetto

slide9

ALLEGATO ENERGETICO – AMBIENTALE

AL REGOLAMENTO EDILIZIO DEL

COMUNE DI CALVELLO (PZ)

Articolo 1. Lavori di edificazione e manutenzione

Articolo 2. Involucro edilizio

Articolo 3. Impianti termici . 3

Articolo 4. Qualità dell’aria . 4

Articolo 5. Risparmio idrico 4

Articolo 6. Documentazione e controlli

Articolo 7. Incentivi

Articolo 8. Riconoscimento comportamenti virtuosi

Articolo 9. Norme transitorie e richiami a normativa superiore

Elenco dei comportamenti ed interventi virtuosi riconosciuti

Descrizione dei comportamenti ed interventi riconosciuti

slide10

Sito edificio

Orientamento e distanze fra edifici

Protezione dal sole

Progettazione aree verdi di pertinenza

Integrazione con il paesaggio

Illuminazione e ventilazione naturale

Contabilizzazione acqua potabile

Riduzione consumi acqua potabile

Recupero acque piovane

Recupero acque grigie

Suolo: permeabilità/isola calore

Gestione rifiuti

slide11

Involucro

Uso di materiali idonei ed eco compatibili

slide12

Impianti

Impianti di riscaldamento degli ambienti

Impianti per il raffrescamento degli ambienti

Impianti autonomi e impianti centralizzati

Rendimento globale

Impianti di ventilazione meccanica controllata

Uso delle FER: solare termico, solare FV, biomassa

Impianti di illuminazione esterna

Impianti di illuminazione interna

slide13
Un grazie a tutti i presenti

da parte dell’Amministrazione del Comune di Calvello (PZ)