unit didattica n 1 i prodotti ceramici l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Unità Didattica n°1: I prodotti ceramici PowerPoint Presentation
Download Presentation
Unità Didattica n°1: I prodotti ceramici

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 19

Unità Didattica n°1: I prodotti ceramici - PowerPoint PPT Presentation


  • 168 Views
  • Uploaded on

Unità Didattica n°1: I prodotti ceramici. I.Fo.L.D. Anno Scolastico 2011/2012 Materia: Chimica e Merceologia Docente: Luciano Canu Corso Operatore ceramico. Definizione di tecnologia ceramica.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Unità Didattica n°1: I prodotti ceramici' - toril


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
unit didattica n 1 i prodotti ceramici

Unità Didattica n°1:I prodotti ceramici

I.Fo.L.D.

Anno Scolastico 2011/2012

Materia: Chimica e Merceologia

Docente: Luciano Canu

Corso Operatore ceramico

definizione di tecnologia ceramica
Definizione di tecnologia ceramica
  • La tecnologia ceramica è la scienza che studia i processi di fabbricazione dei vari prodotti ceramici.
definizione di ceramica
Definizione di ceramica
  • Qualsiasi impasto a base di materia plastica terrosa
  • ha subito un conveniente trattamento termico (cottura) per provocare nella pasta:
    • perdita della plasticità
    • aumento della durezza e resistenza
  • e lasciando inalterata la forma di modellatura.
nuova definizione di prodotto ceramico
Nuova definizione di prodotto ceramico:
  • A causa dell'utilizzo di nuovi materiali negli impasti, per l'ottenimento di nuovi prodotti ceramici si è reso opportuno modificare ed estendere la definizione di prodotto ceramico:

Qualsiasi manufatto essenzialmente composto di:

    • materie solide
    • inorganiche
    • non metalliche
    • foggiate a freddo
    • consolidate a caldo
classificazione
Classificazione
  • Terre cotte
  • Faenze
  • Fire clays
  • Steatite
  • Terrecotte vetrificate
  • Klinker e litoceramica
  • Gres propriamente detto
  • Terraglie
  • Porcellane
terrecotte
Terrecotte
  • Impasto fusibile a bassa temperatura: temperatura di cottura è compresa fra i 900 e i 1000°C
  • pasta colorata e porosa
  • normalmente senza rivestimento
  • i laterizi (mattoni tegole), i vasi da fiori, le terre cotte architetturali

Laterizi: mattoni pieni e forati, tegole, vasi da giardino

Terrecotte architettoniche e ornamentali: fregi e statue

argille refrattarie
Argille refrattarie
  • Pasta colorata e porosa
  • senza rivestimento
  • temperatura di cottura compresa fra i 1400 e i 1500°C
  • refrattario: resistente alle alte temperature

Refrattari: mattoni per impianti termici, mattoni isolanti

faenze
Faenze
  • pasta porosa e colorata
  • con rivestimento: quando detto rivestimento e costituito da uno smalto bianco e decorato il prodotto prende il nome di maiolica
  • scarsa resistenza meccanica (strati spessi)
  • temperatura di cottura compresa fra i 900° e i 950°C

Figuline classiche: stoviglie per uso domestico rivestite di una patina terrosa e opaca

Faenze: vasellame e stoviglie anche ornamentali, piastrelle

Maioliche: Faenze smaltate di bianco

fire clays
Fire clays
    • Si possono considerare come faenze più resistenti e quindi cotte a più alta temperatura
  • impasto colorato e poroso
  • elevata resistenza (coesione)
  • rivestito (invetriato) con uno smalto bianco
    • Esempi: si costruiscono in fire clay manufatti per impianti sanitari e per stufe

Fire clays: materiali per impianti igienico-sanitari e per stufe

steatite
Steatite
  • È una varietà di gres industriale
  • impasto generalmente colorato in marron o in giallastro
  • senza rivestimento
  • compatto (scarsamente poroso), vetrificato
  • temperatura di cottura compresa fra 1300° e i 1380°
    • Uso: destinato come isolante elettrico per correnti ad alta frequenza
terrecotte vetrificate
Terrecotte vetrificate
  • sono costituite da argille greificate (vetrificate) senza rivestimento
  • con la cottura hanno conseguito una notevole compattezza
  • impasto semplice (al contrario dei gres): formato da una terra senza aggiunte di altre materie prime
  • colorazione per lo più bruno rossastra
  • temperatura di cottura si aggira fra i 900 e i 1000°C

Terrecotte vetrificate: mattonelle per pavimentazioni interne

klinker e litoceramica
Klinker e litoceramica
  • impasti composti e vetrificati (come i gres)
  • con la cottura hanno conseguito una notevole compattezza, ma sono più porosi dei gres
  • temperatura di cottura: 1200°C

Klinker: pavimentazioni esterne di autorimesse ecc.

Litoceramiche: rivestimenti esterni di palazzi

gres propriamente detto
Gres propriamente detto
  • impasto composto: formato da una mescolanza di varie materie prime
  • impasto estremamente compatto con la cottura
  • opaco ed impermeabile e più plastico delle porcellane
  • smaltato, verniciato, ricoperti con uno strato vetroso o salato
  • possono essere più o meno puri
  • temperatura di cottura fra i 1250 e i 1300°C

Gres salati: materiali per fognature, materiali per impianti chimici

Gres domestico: vasellame, bottiglie ecc.

Gres d’arte: vasellame e plastiche ornamentali

terraglie
Terraglie
  • materiale poroso
  • pasta bianca
    • terraglie tenere:
      • impasto calcareo
      • porose, scarsa resistenza meccanica
      • temperatura di cottura fra i 950 e i 1050°C
    • terraglie forti:
      • impasto feldspatico
      • meno porose e più resistenti
      • temperatura di cottura fra i 1250 e i 1280°C

Terraglie tecniche: candele, vasi porosi, filtri depuratori

Terraglie forti: piastrelle per rivestimento, impianti igienici

Terraglie tenere: vasellame e stoviglie, piastrelle da parete

porcellane
Porcellane

Fasi vetrose: disordinate

Fasi vetrose: disordinate

  • Impasto bianco e compatto, rivestito
  • in spessori sottili sono traslucide
  • elevata durezza: resistono alla scalfittura esercitata da qualsiasi punta di acciaio
  • porcellane tenere: temperatura di cottura al di sotto di 1280°C
  • porcellane dure: temperatura di cottura al di sopra di 1280°C
    • Il corpo ceramico di questi prodotti e essenzialmente costituito da un'ossatura cristallina circondata da un magma fuso vetroso: nelle porcellane tenere prevale la fase vetrosa, nelle porcellane dure e in specie in quelle per uso tecnico prevale la fase cristallina.

Fase cristallina: ordinata

uno schema riassuntivo

bianche

colorate

compatte

porose

compatte

porose

con

senza

senza

con

con

senza

Con

senza

Uno schema riassuntivo

Ceramiche

Rivestimento

Porcellane

Terraglie

tenere e forti

Gres

steatiti

terrecotte vetr.

klinker

Terrecotte

refrattari

Faenze

stato vetroso e cristallino
Stato cristallino

ordinato

stabile

spesso opaco o colorato

piani di sfaldamento

anisotropo

raffreddamento lento della massa fusa

Stato vetroso o amorfo

disordinato

instabile

trasparente

fratture concave

isotropo

raffreddamento veloce di una massa fusa

Stato vetroso e cristallino

Come un liquido congelato

lo stato vetroso
Lo stato vetroso
  • I costituenti dei vetri sono (in campo ceramico):
    • sostanze vetrificanti, responsabili della formazione del vetro (silice, anidride borica)
    • sostanze fondenti, responsabili della instabilità del vetro che tende a devetrificare (ossidi alcalini)
    • sostanze stabilizzanti, responsabili della stabilizzazione di un vetro (ossidi alcalino terrosi, di piombo e di alluminio)
slide19

www.itisothoca.it

  • Menù docenti (destra)
  • Elenco docenti
  • Canu Luciano