radon le esperienze acquisite n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Radon: le esperienze acquisite PowerPoint Presentation
Download Presentation
Radon: le esperienze acquisite

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 19

Radon: le esperienze acquisite - PowerPoint PPT Presentation


  • 128 Views
  • Uploaded on

Forum PA 2004 “L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella Pubblica Amministrazione”. Radon: le esperienze acquisite. Rosabianca Trevisi. Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro. Forum PA 2004 “L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”. Che cosa è il radon .

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Radon: le esperienze acquisite' - marc


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
radon le esperienze acquisite

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella Pubblica Amministrazione”

Radon: le esperienze acquisite

Rosabianca Trevisi

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide2

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Che cosa è il radon

  • Gas radioattivo, di origine naturale. E’ inodore, incolore.
  • Prodotto dal decadimento dell’ 238uranio, elemento presente in tutte le rocce della crosta terrestre.
  • Il radon, prodotto all’interno delle rocce, in presenza di fessure o aperture tende a fuoriuscire, diluendosi nell’atmosfera.
  • Per una data litologia, il contenuto di uranio-238, il grado di fratturazione, la permeabilità, la porosità sono caratteristiche geomorfologiche di notevole rilevanza.

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide3

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Dove si trova

Il radon, prodotto all’interno delle rocce, in presenza di fessure o aperture può diffondere all’interno di un edificio. Negli ambienti confinati tende a concentrarsi; è considerato quindi un inquinante tipicamente indoor.

L’origine del radon giustifica la presenza ubiquitaria

negli ambienti di vita

negli ambienti di lavoro

Le principali sorgenti del radon indoor sono: il suolo, i materiali da costruzione, l’acqua

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide4

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Sorgenti del radon indoor

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide5

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Quali effetti procura

  • Allo stato attuale l’unico effetto sanitario associato all’esposizione al radon è un aumento di rischio di sviluppo del cancro polmonare.
  • Nel 1988 è stato classificato dallo WHO/IARC come un cancerogeno di gruppo 1.
  • E’ il secondo agente di rischio di tumore polmonare, dopo il fumo di tabacco.
  • Il danno è dovuto all’irraggiamento del tessuto polmonare da parte delle particelle  emesse dal radon e soprattutto dei suoi discendenti

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide6

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

In Italia

  • L’ indagine nazionale condotta tra la fine degli anni ’80 e gli anni ’90 dall‘ISS e dell’ANPA, con la collaborazione degli ex-CRR su un campione di circa 5000 abitazioni, ha portato a stimare che la concentrazione media negli ambienti indoor in Italia è di circa 75 Bq/m3.

40 Bq/m3 è la concentrazione media mondiale (dato UNSCEAR)

  • Necessità di attenzione ai materiali da costruzione di origine naturale. In Lazio e Campania sono stati riscontrati valori particolarmente alti di dose gamma indoor.

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide7

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Risultati dell’Indagine nazionale sulla radioattività naturale nelle abitazioni (1989 - 1997)

da Bochicchio et al. 1999

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide8

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

decreto legislativo n 241 2000

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Decreto Legislativo n. 241/2000

Capo III bis

“Esposizioni da attività lavorative con particolari

sorgenti naturali di radiazioni”

Si applica segnatamente a:

a) Attività lavorative durante le quali i lavoratori e, se del caso, persone del pubblico sono esposti a prodotti di decadimento del radon o del toron, o a radiazioni gamma o a ogni altra esposizione in luoghi di lavoro quali tunnel, sottovie, catacombe, grotte e, comunque, in tutti i luoghi di lavoro sotterranei;

b) Attività lavorative …… in luoghi di lavoro …… in zone ben identificate o con caratteristiche ben determinate

L. di az. di 500 Bq/m3 come conc. media annua di radon in aria

Per la attività a) i termini decorrevano a partire del 1.3.2002

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide10

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Adempimenti per l’esercente di attività lavorative a)

< 400 Bq/m3

Nessun obbligo

400 < conc. < 500 Bq/m3

Entro 1 anno ripetizione del controllo

Se Rn indoor

Comunicazione ad AUSL, ARPA, e Dir. Prov. Lav.

Bonifica avvalendosi di EQ entro 3 anni e ripetizione della misura per verificare l’efficacia del rimedio.

> 500 Bq/m3

Qualora le azioni non siano abbastanza efficaci

Applicazione del Capo VIII

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide11

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Adempimenti per l’esercente di attività lavorative b)

  • Stessi adempimenti delle attività a)
  • I termini decorrono dalla identificazione delle aree ad elevata probabilità di alte conc. di radon (pubblicazione su G.U.R.I.)
  • Le Regioni hanno 5 anni di tempo a partire dal 31.8.2000 per la classificazione del territorio

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide12

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Lab. Radiazioni Ionizzanti e Non Ionizzanti

Dal 1999 avvio del Settore Radioattività naturale

  • Attività di ricerca sul radon e su radionuclidi naturali
  • Attività di formazione e di informazione
  • Attività di consulenza per pubblici e privati
  • Attività di normazione

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide13

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Attività di ricerca sul radon

  • Messa a punto di un dispositivo passivo per il monitoraggio ambientale del radon (tipo NRPB/SSI)
  • Messa a punto di protocolli operativi per il monitoraggio negli ambienti di lavoro
  • Campagne di monitoraggio del radon indoor in ambienti di lavoro

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide14

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Attività di formazione

Dal 2000 al 2003

Corso di formazione “Il rischio radon nei luoghi di lavoro: ruolo degli operatori del SSN”

Dal 2004

Corso di formazione “La tutela dalle esposizioni lavorative alle sorgenti naturali di radiazioni ionizzanti: aspetti operativi e metodologici”

1a edizione 15 – 18 novembre

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide15

Fonti

Canale di informazione

Destinatari del messaggio

Tipo di messaggio

Feedback (valutazione)

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Attività di informazione

Modello di comunicazione EPA

Numero di richieste di consulenza di monitoraggio ambientale nei luoghi di lavoro

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide16

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide17

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide18

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Conclusioni

Normativa italiana per la protezione dall’esposizione al radon nei luoghi di lavoro

Iniziative regionali per l’identificazione delle aree a rischio e per la definizione di livelli di riferimento per le abitazioni

Campagne di monitoraggio del radon negli edifici

Studio delle azioni di bonifica

Stesura della normativa tecnica di riferimento (UNI)

Formazione dei tecnici

Campagne di informazione della popolazione

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro

slide19

Forum PA 2004

“L’Igiene del lavoro quale rilevante prevenzione nella P.A.”

Laboratorio Radiazioni Ionizzanti e Non IonizzantiCentro Ricerche ISPESLVia Fontana Candida, 100040 Monteporzio Catone (RM)tel. 06.94.18.14.34e-mail r.trevisi@dil.ispesl.it

GRAZIE PER L’ATTENZIONE

Lab. RINI- Dip. Igiene Lavoro