il progetto galanet formazione per l intercomprensione in lingue romanze n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Il progetto Galanet Formazione per l’intercomprensione in lingue romanze PowerPoint Presentation
Download Presentation
Il progetto Galanet Formazione per l’intercomprensione in lingue romanze

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 35

Il progetto Galanet Formazione per l’intercomprensione in lingue romanze - PowerPoint PPT Presentation


  • 180 Views
  • Uploaded on

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Il progetto Galanet Formazione per l’intercomprensione in lingue romanze' - maddox


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
il progetto galanet formazione per l intercomprensione in lingue romanze

Citare come : DEGACHE, C. (2006), « “Cercherò nel mio piccolo di contribuire a fare un'Europa un po più unita.” Promesse e potenziali interculturali dello studio collaborativo in rete », Giornata europea delle lingue, Il progetto Galanet: formazione all’intercomprensione tra lingue neo-latine, Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte, organizzato da Attac Torino, in collaborazione con Università di Torino, facoltà di lingue, Torino, 27 settembre 2006.

Il progetto GalanetFormazione per l’intercomprensione in lingue romanze

« Cercherò nel mio piccolo di contribuire a fare un'Europa un po più unita. »

Promesse e potenziali interculturali dello studio collaborativo in rete.

Christian DEGACHE*

Lidilem – Université Stendhal Grenoble 3

www.galanet.eu

(programma europeo Socrates azione Lingua 2 )

* Con la collaborazione di Monica Masperi e Jean-Pierre Chavagne

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

sommario
Sommario
  • Introduzione: contesto generale, definizione, rappresentazioni
  • Intercomprensione, insegnamento e apprendimento : interrogativi e quadro teorico
  • Galanet : contesto di apprendimento e raccolta dati
  • Analisi didattica di contenuto
  • Premesse di analisi della sessione « Art du dialogue » 2006
  • Principali conclusioni

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

1a un contesto in evoluzione
1a. Un contesto in evoluzione
  • Europa : dal multilinguismo al plurilinguismo, allargamento politico dell’Europa e armonizzazione degli studi universitari europei -> limiti della soluzione ‘tradurre tutto’
  • Inglese come dato di fatto ma maggiore sensibilità verso soluzioni sperimentali “plurilinguistiche”
  • Aumento della domanda di « intercomprensione » all’interno del cyberspazio
  • Tecnologie multimediali => avvicinamento tra interlocutori potenziali
  • Incitazione all’integrazione delle tecnologie multimediali nelle formazioni
  • Limiti nelle possibilità di apprendimento => approccio classico = numero limitato di lingue)

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

1b l intercomprensione comprensione reciproca plurilingue
1b. L’intercomprensione, comprensione reciproca plurilingue
  • L'intercomprensione = capire le lingue dei propri interlocutori e farsi capire, facendo uso di una lingua romanza “di riferimento” (spesso la madrelingua)
    • => evitare di esprimersi in modo laborioso e poco efficace in una lingua che non si padroneggia.
  • E’ più facile e più veloce imparare a capire che a parlare una lingua
  • La conversazione è più equilibrata e più efficace :
    • I locutori sono messi sullo stesso piano
    • ciascuno si sente a suo agio e puo’ esprimere il proprio pensiero in modo sfumato
    • la situazione è più distesa perché ciascuno apprezza gli sforzi dell’altro

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

1c una pratica naturale
1c.Una pratica naturale
  • Famiglie di immigrati, portoghesi ad esempio : i figli parlano francese e i genitori portoghese.
  • Coppie bilingui e famiglie di coppie bilingui.
  • zone di frontiera, zone di contatto dialettale (ex: tra milanesi e bergamaschi)
  • Testimonianze scritte secondo le quali sin dalle prime fiere medievali di Troyes in Champagne, clienti e mercanti che venivano da tutta Europa comunicavano usando ciascuno la propria madrelingua.
  • L’intercomprensione è una pratica da sempre attiva nei porti dell’Europa del Sud, tra marinai spagnoli, portoghesi e italiani. Ne abbiamo una testimonianza nei documenti dell’epoca di Cristoforo Colombo.

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

1d le rappresentazioni sull apprendimento delle lingue
1d. Le rappresentazioni sull’apprendimento delle lingue
  • Il mito del madrelingua
  • Il far risaltare le “differenze” (i portoghesi e i brasiliani per ex. non parlerebbero la stessa lingua…)
  • La focalizzazione su qualche « falsa analogia » e non sulle migliaia di « vere analogie »
  • La richiesta di “basi”  e di apprendimento lineare
  • Lo sviluppo simultaneo di tutte le competenze
  • Un passaggio ritardato all’atto comunicativo reale

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

1e l intercomprensione un esordio abbastanza ricente
1e. L’intercomprensione : un esordio abbastanza ricente
  • Progetti di elaborazione di metodi de comprensione dello scritto nelle lingue romanze nascono alla fine degli anni 80, inizio anni 90, dopo l’entrata della Spagna e del Portogallo (1986) nella Comunità (futura Unione - 1992) europea.
  • 3 di questi sono stati realizzati prima del 2000 :
    • EuRom4, Claire Blanche-Benveniste (dir.), Aix-en-Provence
    • EuroComRom, Horst G. Klein (dir.), Francoforte
    • Galatea, Louise Dabène (dir.), Grenoble

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

2a galatea galanet
2a. Galatea / Galanet
  • Louise Dabène : all’origine dei lavori che hanno condotto da Galatea a Galanet
  • 92-96 analisi « predidattiche »
  • 96-2000 realizzazione di Galatea
  • 2001-2004 realizzazione di Galanet
  • 2005-2006 inserimento curricolari di Galanet, iniziative de formazione di formatori
  • 2007-… ?

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

2b punto di partenza di questa riflessione
2b. Punto di partenza di questa riflessione
  • La piattaforma Galanet (www.galanet.eu ) permette di organizzare sessioni di formazione all’ intercomprensione tra locutori di spagnolo, francese, italiano e portoghese, che entrano in contatto per studiare insieme, ognuno nel proprio contesto universitario :
    • con una preparazione e un accompagnamento adeguati, la parentela linguistica permette la comunicazione
    • ci sono diversi interessi tra cui spicca la possibilità
        • di sviluppare il repertorio plurilingue del discente
        • di insegnargli a mettere sullo stesso piano le identità linguistiche.
  • Malgrado la distanza, quello che interessa di piú all’utente è il fascino per l’incontro interculturale plurilingue.

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

2c interrogativi
2c.Interrogativi

In questa conferenza, mi concentrero’

sulle domande seguenti :

  • Cosa prova che la componente interculturale è il vero incentivo ?
  • In che modo appaiono e si possono sviluppare le abilitá interculturali (secondo il Quadro Europeo - QECR) ?

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

2d quadro teorico
2d. Quadro teorico
  • aspetti interazionisti :
    • Nozione d’incontro interculturale (De Nuchèze, 2004)
    • la finalità pragmatica della introduzione della dimensione interculturale secondo Dausendschön-Gay y Krafft (1998)
  • aspetti didattici : le capacità interculturali secondo il Quadro Europeo Comune di Riferimento
    • mettere in relazione la cultura di origine e la cultura straniera
    • identificare e utilizzare una varietà di strategie per stabilire contatti con persone di altra cultura
    • assumere il ruolo di intermediario culturale, e di gestire efficacemente i malintesi e i conflitti interculturali
    • superare relazioni stereotipate

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

3a contesto di apprendimento e di raccolta dati
3a. Contesto di apprendimento… e di raccolta dati

Sviluppo cronologico di una sesione :

  • Fase 1 : rompere il ghiaccio / scelta del tema. Si formano le equipe, i partecipanti fanno conscenza, propongono e scelgono un tema comune.
  • Fase 2 : pensieri in libertá. I partecipanti si scambiano pareri e idee che li aiutano a identificare dei sottotemi
  • Fase 3 : raccolta documenti e discussione.Si apre un dibattito sui diversi sottotemi e si cercano in rete documenti a sostegno delle idee di ognuno
  • Fase 4 : rassegna stampa.Si prepara e si pubblica una rassegna stampa sul tema comune.

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

slide13

www.galanet.eu

La piattaforma : il contesto collaborativo di apprendimento

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

3b contesto di apprendimento e di raccolta dati
3b. Contesto di apprendimento… e di raccolta dati

Uno scenario cronologico e un centro di lingue virtuale con cinque categorie di elementi :

  • Strumenti di comunicazione : bacheca, forum, chat, posta elettronica, messaggi instantanei ;
  • Gli spazi di lavoro collaborativo e i loro strumenti: ufficio personale, ufficio del gruppo, sale di redazione e di riunione ;
  • Risorse linguistiche, strategiche e pedagogiche : biblioteca, sala risorse, spazio di autoformazione ;
  • Strumenti di identificazione : profilo personale, profilo del gruppo, lista dei partecipanti ;
  • Indicatori statistici e archivio : traccia dei collegamenti, archivio delle chat, statistiche del forum.

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

3c contesto di apprendimento e di raccolta dati come si impara in una sessione di galanet
3c. Contesto di apprendimento… e di raccolta datiCome si impara in una sessione di GALANET?
  • Ogni discente, iscritto in una delle equipe, prepara e realizza con parlanti di altre lingue romanze, un progetto comune : una pagina web multimediale e plurilingue (≥ 4 lingue) chiamata “rassegna stampa”
  • Il progetto stimola la necessità di capire e farsi capire e, pertanto, di sviluppare competenze in diverse lingue
  • Quando il gruppo si riunisce in aula, il(la) professore(ssa) coordina e incentiva il lavoro :
    • analizzando e discutendo i fatti successi sulla piattaforma
    • dando (o ricordando) strategie per risolvere le difficoltà di comprensione nelle diverse lingue (grazie alla parentela linguistica)
    • organizzando attività pedagogiche per
      • studiare le interazioni della sessione
      • approfondire i temi proposti e scelti
      • interagire in sincronia con altri gruppi (appuntamenti per chattare)
      • elaborare una strategia di partecipazione del gruppo alla sessione
  • nell’aula virtuale, cioè sulla piattaforma, il(la) professore(ssa)diventa animatore-tutore per incentivare la partecipazione e rispondere alle domande

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

3d contesto di apprendimento e di raccolta dati
3d. Contesto di apprendimento… e di raccolta dati

Effetti ricercati

  • la partecipazione attiva di tutti
  • lo scambio interculturale plurilingue
  • l’equilibrio linguistico quantitativo tra le quattro lingue
  • la collaborazione nella realizzazione dei compiti da svolgere
  • la stimolazione metacognitiva e metalinguistica,
  • il soddisfacimento dei bisogni d’autoformazione
  • il sostegno reciproco

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

3e contesto di apprendimento e di raccolta dati
3e. Contesto di apprendimento… e di raccolta dati
  • Corpus di dati
  • interazioni plurilingue sincroniche (chat) e asincroniche (Foro, posta elettronica) tra partecipanti di 7 paesi (ar, be, br, es, fr, it, pt), archiviate sulla piattaforma
  • Metodologia di analisi
  • Ricerca “manuale“ (lettura) nel corpus delle marche interculturali
  • Messa in relazione con le abilità interculturali definite nel Quadro Europeo di Referimento per le lingue

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

4 analisi didattica di contenuto 4 1 prove d interculturalit a

La conoscenza è una ricchezza.Sono molto interessata a conoscere tutte le culture.Spero di riuscire a trasmettervi almeno un po' della mia.Cercherò nel mio piccolo di contribuire a fare un'Europa un più unita.Grazie a tutti.

j'espère que cette expérience va nous permettre de nous connaître un peu mieux et de "détruire certaines idées reçues" que nous avons sur les autres langues romanes et leurs cultures 

EP98_P1.4_190203_9:57[1] : 

EC55_C1.0_240204_10:00 

Considero que el intercambio cultural es muy importante y a la vez enriquecedor. Con las nuevas tecnologias de la comunicacion, tenemos la oportunidad de acercarnos, compartir ideas, nuestras respectivas culturas y nuestro conocimiento

EC201_C1.1_270204_14:53 

4. Analisi didattica di contenuto4.1. Prove d’interculturalità (a)

Una voglia iniziale

  • Orientamento interculturale nei primi messaggi del Forum e della posta elettronica

[1]Codice : autor del messaggio (reso anonimo), iniziali della sessione (P per protosessione ; C per canosessione, VR per Verba Rebus, AD per Art du Dialogue )_n°della fase del Forum.n°del filo di discussion_data_oraGMT

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

4 analisi didattica di contenuto 4 1 prove d interculturalit b

VR1.6 « La vision de l’autre. Comment les autres nous voient, quelles sont les idées reçues, les stéréotypes ancrés dans nos mentalités. Juste par curiosité pour voir si les stéréotypes sont les mêmes d'un pays à un autre, savoir d'où viennent ces à prioris que nous avons tous ... »

VR1.16 « Constitución europea, ¿sí o no? En España hemos tenido el referéndum a la constitución europea, qué opinais vosotros???  »

4. Analisi didattica di contenuto 4.1. Prove d’interculturalità (b)

Per la quantità di temi con questo orientamento, proposti nella prima fase

“Rompere il ghiaccio / scelta del tema”:

  • con orientamento interculturale esplicito
  • con necessità di mettere in relazione la cultura di origine e la/le cultura/e straniera/e attraverso una tematica comparativa
  • Temi richiesti per i partecipanti

Totale : tra il 60% e l’83% da una sessione all’altra se consideriamo le tre categorie

EC146_C1.0_240204_10:03 

Spero di riuscire presto a leggere interventi di tutti gli iscritti alla piattaforma per poter capire meglio chi vi partecipa e potermi confrontare con chi ne ha voglia, sono convinto che capire le altre culture e poter far capire agli altri la propria sia molto importante per crescere come singoli e come comunità, quindi diamoci dentro, potrebbe essere un passo molto importante verso un più floreo futuro!!!

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

slide20

[…] juste un petit message pour vous dire que j'ai beaucoup aimé cette expérience qui est très enrichissante au niveau culturel et linguistique mais aussi intellectuel puisque l'on peut voir les différents de point de vue afin de réaliser collectivement un dossier sans se connaitre.

EVR173_VR4.2_220505

15:15_Marion

4. Analisi didattica di contenuto 4.1. Prove d’interculturalità (c)

e alla fine…una produzione interculturale :

  • che si nota nei titoli delle rassegne stampa realizzate finora :

Ridiamo per le stesse cose?... Y a-t-il un humour romanophone ?

Mille et une façons ..... de pratiquer l'Intercompréhension

Il linguaggio dei gesti nelle culture dei paesi romanofoni

CAMBIAR DE PAÍS, IRSE AL EXTRANJERO... D'UN PAYS À L'AUTRE

Le sentiment d'identité en mouvement...

Al di là delle parole, quali dialoghi interculturali nel mondo?

  • e in molti bilanci finali dei partecipanti, come per esempio:

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

4 analisi didattica di contenuto 4 2 come si materializza l interculturalit a

EVR238_ClR34VR_250405_[16:30:34][AngelaC] C'est comme le Saint Valentin, mais je pense que c'est une fête plus culturelle, parce que on doit acheter un livre a son ou sa copain

4. Analisi didattica di contenuto4.2. Come si materializza l’interculturalità ? (a)
  • Capacità di mettere in relazione la cultura di origine e la cultura straniera
    • per esempio in un chat per spiegare una festa nella cultura di origine (catalana in questo caso), in francese LE:
    • manifestando consapevolezza del modo in cui la propria comunità viene percepita agli occhi dell’altro:

RCAC53_EC116_ClBlt_110304

[WalterT] una cosa te pido

[DenisD] si te escucho

[DenisD] je t'écoute

[WalterT] está muy extendida la idea en europa

[DenisD] de qué?

[WalterT] de que ETA es un grupo romántico

[DenisD] ya no creo

[WalterT] que quiere la independencia de su pueblo

[WalterT] te pido que ayudes a terminar con esta idea entre tus paisanos

[DenisD] hay simpatia por la historia del pueblo y por su lengua, eso si, pero hacia ETA no

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

slide22

Question de curiosité??? En Espagne a été promulgé une loi pour le mariage homosexuel, est-ce-que l'adoption d'enfants par les homosexuels a áté accepté dans ce pays aussi?

EVR230_VR1.7_030305

11:12_Mati (Lyon)

EVR126_ClJ24VR_300305_[15:55:01][LudmilaS] « y alguien me puede decir por que en espana los que van en las procesiones parecen ser miembros de kuklux clan, con estas cosas que llevan en las cabezas? »

4. Analisi didattica di contenuto4.2. Come si materializza l’interculturalità ? (b)

  • Capacità di identificare e utilizzare una varietà di strategie per stabilire contatti con persone di altra cultura:
    • facendo domande sulla cultura straniera
    • domande poste con uno stile un po’ pungente que, forse per ottenere con maggiore certezza una risposta, come qui Ludmila, Erasmus a Barcellona (poiché, dato il volume delle interazioni, molte domande rimangono senza risposta)

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

slide23

4. Analisi didattica di contenuto4.2. Come si materializza l’interculturalità ? (c)

  • Capacità di assumere il ruolo di intermediario culturale, e di gestire efficacemente i malintesi e i conflitti interculturali :

ClR27VR_060405 EVR95_MontseP ; EVR174_ChantalM, EVR1_DavidH

[16:17:28][MontseP] a mi me gustaría hacer un posgrado en perpignan

[16:17:55][MontseP] y es curioso, esta a dos horas en coche desde barcelona y nunca he ido!!

[16:17:57][DavidH] claro, además en Perpignan hablan catalán y lo tendrías más facil, Montse

[16:18:07][MontseP] si, quizás,

[...]

[16:19:13][ChantalM] si pero en perpignan se habla un catalan francézs que es distinto!!

[16:19:40][ChantalM] es que mis padres son de perpignan!!

[16:19:44][ChantalM] por eso;-))

[16:20:00][MontseP] de todas formas, Chantal, mi intencion es aprender mejor el frances

[16:20:09][MontseP] si?

[16:20:10][ChantalM] ;-)))

[16:20:14][ChantalM] ya supongo!!

[16:20:45][MontseP] j'ai l'impression que j'ai des difficultés à l'oral

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

slide24

4. Analisi didattica di contenuto4.2. Come si materializza l’interculturalità ? (d)

  • Capacità di superare relazioni stereotipate
    • per esempio in questa domanda che dà una rappresentazione della Spagna vista dalla Francia, rapprensentazione che il locutore sa non condivisa in Spagna:

EVR225_ClR34VR_250405_[16:16:20][NolwennC] « oui, pour nous toute l'Espagne c'est le sud. Qu'est-ce que ça change pour vous d'être au nord dec l'Espagne? Comment vous sentez-vous par rapport aux Andalous ou aux madrilènes? »

    • o in questa riflessione di GillesC in un filo di discussione nel Foro sull’omosessualità :

EVR241_VR1.7_060305_18:06 « Comme le rappelle Tina, l'Espagne, dont la dévotion n'est plus à démontrer, est parvenue à doper l'évolution des mentalités en légitimant le mariage homosexuel. Mais cette évolution des mentalités demande du temps […] »

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

due osservazioni
Due osservazioni
  • Il dispositivo ha le potenzialità di fare praticare le abilità interculturali, ma...
    • ha i suoi limiti, di cui i professori devono essere consapevoli per agire in modo adeguato.
    • conviene creare le condizioni per favorire queste abilità invece di tentare di sollecitarle direttamente.
  • Esiste una specie di paradosso rispetto a cio’ che di solito si crede :
    • tanto più si usano le tecnologie, quanto più occorre controllo didattico

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

5 premesse di analisi della sessione art du dialogue 2006
5. Premesse di analisi della sessione « Art du dialogue » 2006
  • 50 questionari restituiti dagli studenti (su  200) tra cui 29 di Torino (25 Dams, 4 Europa)
  • Bilancio delle risposte alla prima domanda
      • Cosa ti ha spinto e motivato a seguire la sessione Galanet ? Ad iscrivirti al inizio ? A partecipare durante la sessione? E secondo te, quali sono i principali benefici finali?
        • Valuta la tua motivazione per ciascuno dei 19 aspetti ai tre momenti (inizio, durante, finale) su una scala da 0 a 4

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

slide27
Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3
slide28
Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3
slide29
Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3
6 principali conclusioni 1
6. Principali conclusioni (1)
  • Crescita globale della motivazione nel corso della sessione
  • Non si parte da un livello altissimo di motivazione : scetticismo ?
  • Quello che attrae di piú all’inizio
    • L’originalitá della comunicazione plurilingue
    • L’apprendimento internazionale
    • Le lingue considerate congiuntamente, i paragoni
    • Un modo relazionale diverso (con studenti e professori)
  • Cresce la motivazione intorno a questi 4 aspetti nel corso della sessione per raggiungere livelli interessanti (medie di quasi 3 su 4)

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

principali conclusioni 2
Principali conclusioni (2)
  • Crescita maggiore (θ > 0,5/4 = 12,5%)
    • Sviluppare le proprie conoscenze linguistiche
    • Fare scoprire la propria LR1 agli altri, facilitarne la comprensione
    • Scoperta di se stesso
  • Crescita interessante (0,4 < θ < 0,5; fra 8% e 12,5%)
    • Stabilire un modo relazionale diverso con compagni e professori
    • Familiarizzarsi col sistema operativo, gestione dei file
    • Imparare tramite la messa in situazione, l’azione e l’autonomia
    • Migliorare le capacita di comprensione di certe lingue

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

principali conclusioni 3
Principali conclusioni (3)
  • In lieve diminuzione alla fine
    • Il lavoro collaborativo a distanza (pba in fase 4?)
    • Familiarizzazione con gli strumenti d’interazione (posta elettronica, chat, forum…) (mancanza di veri chat?)
  • Aspetti più deboli
    • Perfezionare LR già conosciuta
    • Scoprire LR sconosciute
    • Interesse nello sviluppo di competenze informatiche
    • Obbligo
  • Conferma del interesse interculturale
    • Scoperta interculturale (aspirazioni, modi di pensare, valori): da 2,36/4 à 2,73/4
    • Imparare senza frontiere, studiare su scala europea: da 2,64/4 à 2,86/4
    • Variazioni delle rappresentazioni delle lingue-culture e dei locutori, da 2,38/4 à 2,62/4

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

le resistenzi all innovazione
Le resistenzi all’innovazione…
  • L’intercomprensione « non è una lingua»,  in che modo attribuirle un posto nel sistema ?
  • Le condizioni di lavoro degli insegnanti di lingua sono poco elastiche
  • Le rappresentazioni del pubblico rispetto all’apprendimento delle lingue
  • Le pratiche di valutazione delle competenze non sono adatte alla dissociazione delle abilità
  • Il plurilinguismo nei paesi monolingui come la Francia non è ancora entrato nelle abitudini : gli spazi e i documenti plurilingui sono molto rari oggi (come il forum e la rassegna stampa di Galanet)

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

socios partenaires partners parceiros
Socios Partenaires Partners Parceiros

www.galanet.eu

  • Université Stendhal Grenoble 3 - Laboratoire Lidilem (coord.)
  • Université Lumière Lyon 2 - Centre de Langues
  • Universidade de Aveiro - Departamento de Didáctica e Tecnologia Educativa
  • Universitat Autònoma de Barcelona - Departament de Filologia Francesa i Românica, Àrea de Filologia Francesa
  • Universidad Complutense de Madrid - Departamento de Lingüística General
  • Università degli Studi di Cassino - Laboratorio di Linguistica e Nuove Tecnologie - Dipartimento di Linguistica e Letterature Comparate; et Università di Pisa (asociada)
  • Université de Mons-Hainaut - Unité de Technologie de l’Education

Altre instituzioni asociate : Universidad de Rio Cuarto yde Córdoba (Argentina), Università di Torino e di Pisa, PUC-Rio de Janeiro…

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3

riferimenti bibliografici
Riferimenti bibliografici
  • ANDRADE, A. I., ARAÚJO e SÁ M. H., LÓPEZ ALONSO C., MELO S., SÉRÉ A. (2005). Manual de instrucciones de Galanet, www.galanet.eu/publication/fichiers/manuel.pdf
  • CONSEIL de l’EUROPE (2001), Cadre européen commun de référence pour les langues. Apprendre, enseigner, évaluer, Conseil de la Coopération Culturelle, Comité de l’Education « Apprentissage des langues et citoyenneté européenne », Division des langues vivantes, Conseil de l’Europe, Strasbourg, Didier. Accessible depuis www.coe.int/T/DG4/Portfolio/documents/cadrecommun.pdf
  • DAUSENDSCHÖN-GAY U., KRAFFT U. (1998). “Quand l’exolingue devient de l’interculturel”, in J. Billiez et D.-L. Simon (dir.), Alternance des langues, Lidil n°18, novembre 1998, Grenoble: Lidilem, 93-111.
  • DE CARLO M. (1998). L’interculturel. Paris: Collection didactique des langues étrangères, Clé International.
  • DE CARLO M. (2004). « La technologie peut-elle servir l’interculturel? ». In L. Baqué et M. A. Tost (eds.), Repères & applications (IV). Barcelona : Institut Ciències de l’Educació, UAB, 59-71.
  • DE NUCHÈZE V. (2004). “La rencontre interculturelle. Impasses, sentiers balisés et chemins de traverse”. In V. De Nuchèze (dir), Lidil n°29, Grenoble: Lidilem, 11-41.
  • DEGACHE C. (2002). “Actitudes y representaciones de un público de estudiantes acerca del interés de enseñar/aprender la "comprensión cruzada"”, Jornadas científicas, U. Complutense de Madrid, (apartado “publicaciones” en www.galanet.eu).
  • DEGACHE, C. (en prensa), « Acercarse al otro y a su cultura : el componente intercultural de una formación en Internet abierta a hispanohablantes, francófonos y hablantes de otras lenguas románicas », Actas del 1er Encuentro Hispanofrancés de Investigadores, Sevilla, del 29/11 al 2/12 de 2005, www.galanet.eu/publication/fichiers/dc2006ap.pdf
  • DEGACHE C. (2003). “Présentation”, in C. Degache (dir), Intercompréhension en langues romanes. Lidil n°28, décembre 2003. Grenoble: Lidilem, 5-21, www.galanet.eu/publication/fichiers/dc2003c.pdf

Giornata europea delle lingue – Torino – 26-27 settembre 2006 - Christian Degache - Université Grenoble3