html5-img
1 / 13

Il Nazionalismo

Il Nazionalismo. L’imperialismo europeo nel XIX secolo. Cause. Economiche: ricerca di nuovi mercati; acquisizioni di materie prime a prezzi vantaggiosi Politiche: affermazione della potenza dello Stato; conquista di nuovi territori

ina
Download Presentation

Il Nazionalismo

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author. Content is provided to you AS IS for your information and personal use only. Download presentation by click this link. While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server. During download, if you can't get a presentation, the file might be deleted by the publisher.

E N D

Presentation Transcript


  1. Il Nazionalismo L’imperialismo europeo nel XIX secolo

  2. Cause • Economiche: ricerca di nuovi mercati; acquisizioni di materie prime a prezzi vantaggiosi • Politiche: affermazione della potenza dello Stato; conquista di nuovi territori • Sociali: proiezione all’esterno dei conflitti sociali; “nazionalizzazione delle masse” • Culturali: nazionalismo aggressivo; mito dell’uomo bianco civilizzatore

  3. Caratteristiche • Imperialismo del tardo Ottocento: gara imperialistica per il dominio di intere regioni • Connotazioni più politiche che economiche • Volontà di esprimere prestigio e potenza • Guerre doganali • Ondata di nazionalismo nei paesi europei

  4. Nazionalismo • Ideologia autoritaria e aggressiva • Particolarmente accentuato alla fine dell’Ottocento • Strumento di coesione sociale • Fenomeno di massa

  5. Caratteri del Nazionalismo • Esaltazione della nazione vista come idealmente e moralmente superiore a tutte le altre • Lotta contro l’individualismo incarnato da movimenti quali il Liberismo e il Socialismo • Critica dei principi democratici e parlamentari • Esaltazione della guerra • Razzismo ed antisemitismo

  6. Africa • Spartizione dell’Africa inizia dagli anni Settanta dell’Ottocento • Prima gli europei erano presenti solo con piccoli presidi, porti o territori • Francia nel 1830 conquista l’Algeria • 1869 costruito il canale di Suez • 1882 Gran Bretagna occupa l’Egitto e ne fa un protettorato

  7. Africa • 1881 Francia occupa la Tunisia • 1884-85 Conferenza di Berlino: inizia la vera e propria spartizione dell’Africa • Congo – conteso tra Francia, Belgio e Portogallo – viene attribuito al Congo • Sancito il principio dell’occupazione di fatto

  8. Africa • Francia: Tunisia, Algeria, Marocco, Senegal, Madagascar • Gran Bretagna: Costa d’oro, Nigeria, Corno d’Africa e zona del Mar Rosso, Somalia britannica (1884), Sudan, Kenia, Uganda, Rhodesia, Sudafrica • Guerra anglo-boera tra inglesi e discendenti degli antichi colonizzatori olandesi (boeri o afrikaaners) combattuta tra 1899 e 1902. Nascita dell’Unione sudafricana sotto il dominio britannico

  9. Africa • Belgio: Congo • Portogallo: Angola, Mozambico • Germania: Camerun, Togo e due protettorati nell’odierna Tanzania, Namibia • Italia: Eritrea, Somalia e Libia

  10. Asia • India: 1885 fondato il Partito del Congresso nazionale indiano • Spinte per l’autonomia • Cina: attaccata da più parti (russi a nord, giapponesi a sud) • Divisa in zone di influenza fra Gran Bretagna, Francia, Russia, Germania e Giappone • 1899 il governo americano impone l apolitica della “Porta aperta” ovvero l’uguale diritto di tutti i paesi di commerciare con la Cina

  11. Asia • Cina: 1900 scoppia la protesta dei boxer, una società segreta di ispirazione xenofoba e nazionalista • Intervento militare occidentale reprime la rivolta e impone nuove concessioni economiche alla Cina • Rivolta dei boxer contribuì a un rinnovamento e a una modernizzazione in senso democratico del paese • Nascita di un movimento repubblicano guidato da SunYat-sen: fondato il Guomindang (partito del popolo)

  12. Asia • Cina: il Guomindangvuole l’autonomia nazionale, la democrazia politica e l’uguaglianza sociale • 1911: moto rivoluzionario rovescia l’imperatore • 1912 proclamata la Repubblica

  13. Asia • Olanda: Indonesia • Gran Bretagna: Birmania, Malesia, Borneo settentrionale, parte della Nuova Guinea, Australia e Nuova Zelanda • Stati Uniti: Filippine • Francia: Indocina (attuali Vietnam, Cambogia e Laos) • Giappone: Taiwan e Corea

More Related