le convenzioni per l inserimento lavorativo dei disabili n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
LE CONVENZIONI PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI PowerPoint Presentation
Download Presentation
LE CONVENZIONI PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 5

LE CONVENZIONI PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI - PowerPoint PPT Presentation


  • 87 Views
  • Uploaded on

LE CONVENZIONI PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI . L’ art. 14 del D.lgs. 276/2003.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'LE CONVENZIONI PER L’INSERIMENTO LAVORATIVO DEI DISABILI' - ellie


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
l art 14 del d lgs n 276 2003

Prevede la possibilità che i Servizi Provinciali stipulino con i partners del mercato del lavoro (associazioni imprenditoriali e sindacati) e con le associazioni di rappresentanza della cooperazione sociale convenzioni quadro su base territoriale aventi ad oggetto il conferimento di commesse di lavoro alle cooperative sociali da parte delle imprese.

  • Amplia le modalità di assolvimento dell’ obbligo ex L. 68/99 (norme sul collocamento mirato). Ai sensi del comma 3 dell’ art. 14 l’impresa committente potrà, per tutta la durata della commessa, computare i lavoratori disabili inseriti nella cooperativa sociale per la copertura parziale della quota di riserva.
L’ art. 14 del D.lgs. N. 276/2003
la convenzione quadro della provincia di brescia

Requisiti dei datori di lavoro committenti:

  • essere imprese aderentialle associazioni datoriali firmatarie della Convenzione quadro (A.I.B., Confcommercio, Collegio Costruttori Edili, Associazione Artigiani, Confartigianato, Apindustria);
  • adempimento dell’obbligo di copertura della quota riservata ai lavoratori disabili (art. 3 L. 68/99).
  • Requisiti delle coop. soc. di tipo B:
  • adesionead una Associazione di rappresentanza delle cooperative sociali firmatarie della convenzionequadro (Confcooperative, Legacoop, A.g.c.i.);
  • iscrizione all’Albo delle società cooperative previsto dall’art. 2512 del Codice Civile eall’Albo Regionale di cui alla L.R. n. 21/2003.
La Convenzione quadro della Provincia di Brescia
la convenzione quadro della provincia di brescia1

Durata minima della Convenzione:

  • La convenzione dovrà avere unadurata pari al contratto di affidamento della commessa e comunquenon inferiore a 1 anno
  • N°max di posti in quota di riserva deducibili in convenzione ex art. 14:
  • fino a 50 dipendenti: non più di 1 disabile;
  • da 51 a 100 dipendenti: non più di 2 disabili;
  • da 101 a 150 dipendenti: non più di 3 disabili;
  • più di 150 dipendenti: non più del 30% della quota di riserva (quindi il 30% del 7% della forza lavoro).
  • Come attivare la convenzione?
  • sottoscrivere la convenzione tra coop. sociale, impresa e Provincia (fac-simile allegato alla Convenzione quadro);
  • stipulare il contratto di affidamento tra coop. sociale e impresa entro 60 giorni dalla sottoscrizione della convenzione.
  • NB: entro 60 gg dalla stipula della convenzione la coop. soc. deve assumere il/i disabile/i
La Convenzione quadro della Provincia di Brescia
opportunit vantaggi per le imprese

adempimento degli obblighi ex L. 68/99 senza assunzione diretta dei lavoratori con disabilità, conferendo commesse di lavoro alle cooperative sociali. In questo modo si evitano le conseguenze previste dalla L. 68/99 in caso di non ottemperanza (sanzioni amministrative, esclusione da pubblici appalti);

  • alla scadenza della commessa non vi è l’obbligo di assunzione del disabile;
  • completo adempimento dell’obbligo per le imprese con un numero di dipendenti tra i 15 e i 35;
  • opportunità per sviluppare azioni di responsabilità sociale.
Opportunità/vantaggi per le imprese