slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
EPATITE INFETTIVA Virus epatotropi maggiori (A,B,C,D,E) (danno quasi esclusivamente epatico); Virus epatotropi min PowerPoint Presentation
Download Presentation
EPATITE INFETTIVA Virus epatotropi maggiori (A,B,C,D,E) (danno quasi esclusivamente epatico); Virus epatotropi min

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 20

EPATITE INFETTIVA Virus epatotropi maggiori (A,B,C,D,E) (danno quasi esclusivamente epatico); Virus epatotropi min - PowerPoint PPT Presentation


  • 690 Views
  • Uploaded on

EPATITE INFETTIVA Virus epatotropi maggiori (A,B,C,D,E) (danno quasi esclusivamente epatico); Virus epatotropi minori (EBV,CMV,HHV6,v.FEV) (epatite nell’ambito di una malattia sistemica) Virus occasionalmente epatotropi (tutti i v.viremici) Batteri Protozoi.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'EPATITE INFETTIVA Virus epatotropi maggiori (A,B,C,D,E) (danno quasi esclusivamente epatico); Virus epatotropi min' - electra


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1
EPATITE INFETTIVA

Virus epatotropi maggiori (A,B,C,D,E)

(danno quasi esclusivamente epatico);

Virus epatotropi minori (EBV,CMV,HHV6,v.FEV)

(epatite nell’ambito di una malattia sistemica)

Virus occasionalmente epatotropi (tutti i v.viremici)

Batteri

Protozoi

  • EPATITE NON INFETTIVA
  • allergica
  • Tossica (alcool, farmaci, droghe, veleni)
  • autoimmune (tipo 1-tipo 2)*

IPERTRANSAMINASEMIA

> 1.5 N (>60 U.I.)

  • MALATTIE DA ACCUMULO (steatosi – malattie rare)
  • COLESTASI (atresia, calcoli, neoplasie, inf. vie biliari)
  • PATOLOGIE ANOSSICO-ISCHEMICHE (infarto)
  • DISTROFIE MUSCOLARI

*Possibile

associazione

con HCV

transaminasi
TRANSAMINASI
  • AST
  • ALT
  • Differenze biochimiche
  • Diverso significato diagnostico
slide3
EPATITI VIRALI A TRASMISSIONE FECALE-ORALE (diretta/indiretta)

-incubazione 2-6 settimane-

  • HAV (picornaviridae) ----------------- ++ non cronicizza
  • HEV (caliciviridae) ------------------ + non cronicizza
  • EPATITI VIRALI A TRASMISSIONE PARENTERALE
  • (classica/inapparente/verticale)
  • -incubazione 2-6 mesi-
  • HBV (hepadnaviridae) ------------- ++ cronicizzazione 10%
  • HDV (v. satellite) -------------------- cronicizzazione 90%
  • HCV (flaviviridae) ------------------- + cronicizzazione 2/3
forme cliniche di epatite virale
FORME CLINICHE DI EPATITE VIRALE
  • Forma anitterica
  • Forma itterica
  • Periodo prodromico:
  • F. dispeptica
  • F. similinfluenzale
  • con o senza modica febbre

ITTERO

  • F. CLASSICA
  • F. COLESTATICA (Bilirubina >15mg)
  • F. CON INSUFFICIENZA EPATICA
evoluzione epatite virale acuta
EVOLUZIONE EPATITE VIRALE ACUTA

Guarigione clinica oppure ricaduta <6mesi (A,B,C,D,E)

  • Infezione cronica (> 6 mesi) (C,B,D)
  • Portatore sano*
  • Epatite cronica
  • Cirrosi epatocarcinoma

* Transaminasi persistentemente normali / Biopsia normale

diagnostica hbv
DIAGNOSTICA HBV

* L’ep.acuta in via di risoluzione può presentarsi con la sola pos.tà di antiHBC IgM

hbsag
HBsAg
  • Antigene di superficie dell’HBV
  • E’ il marker sierologico dell’infezione da HBV in quanto è presente in ogni stadio
  • In una ottica di economia sanitaria, dovrebbe essere l’unico marker da richiedere nello screening dei pz con ipertransaminasemia (non vaccinati per l’HBV!)
hbcab igm
HBcAb IgM
  • Marker di danno epatico, è rilevabile con le comuni metodiche:
  • Durante la seconda parte dell’incubazione (quando inizia l’ipertransaminasemia)
  • Durante l’EA, fino allo switch IgM-IgG
  • Nelle fasi di maggiore attività dell’EC
  • Per un breve periodo può essere l’unico marker di EA
hbcab igg
HBcAb IgG
  • Marker di pregressa infezione,in quanto unico anticorpo persistente dopo l’infezione naturale ed assente nei vaccinati
infezione criptica da hbv
INFEZIONE CRIPTICA DA HBV
  • Si tratta della presenza nell’epatocita

( tecniche di (immuno)istochimica) dell’HBsAg ed eventualmente di altri Ag in assenza di quantità rilevabili di HBsAg nel siero, possibile

sia in soggetti HBsAb+ che HBsAb-

E’ ammessa la slatentizzazione della infezione criptica in corso di immunodepressione

diagnostica hcv
DIAGNOSTICA HCV

* Assenti nella finestra sierologica (fino a 6 settimane dal contagio)

e nel grave

immunodepresso

slide16

Evoluzione del danno epatico cronico

Fegato sano

Fibrosi

Epatocarcinoma

Cirrosi