slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 27

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco - PowerPoint PPT Presentation


  • 236 Views
  • Uploaded on

1961. 2001. Quarant'anni di FITARCO. Grosseto, 7 Ottobre 2001. FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco. ''L'Italia è un paese di contemporanei senza antenati né posteri, perché senza memoria.''. Premessa:. Così scriveva Ugo Ojetti anni fa.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco' - denis


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1
1961

2001

Quarant'anni

di

FITARCO

Grosseto, 7 Ottobre 2001

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide2
''L'Italia è un paese di contemporanei senza

antenati né posteri, perché senza memoria.''

Premessa:

Così scriveva Ugo Ojetti anni fa.

Non so se sia stata solo una battuta o se, in fondo, non sia una amara verità.

Sta di fatto che se perdiamo la memoria di noi e delle nostre radici, facilmente rinunciamo al nostro futuro.

Per questo oggi siamo qui a celebrare un importante anniversario, non solo come una commemorazione, ma anche e soprattutto come un ritorno ai nostri ''fondamentali'' con la speranza che ci permettano di affrontare meglio il futuro del nostro movimento sportivo.

Esattamente come nella pratica sportiva, quando, nella evoluzione della tecnica, ci si trova nella necessità di ritrovare i nostri elementi di base per poter superare le difficoltà e meglio progredire.

Spero che questa traccia di noi possa servire ai ''vecchi'' per consolidare la consapevolezza di ciò che sono riusciti a creare ed a sviluppare con la loro passione sportiva, ai ''giovani'', che oggi si trovano a gestire, come atleti o dirigenti, il tiro con l'arco in Italia, per continuare a progredire nella qualità ed a noi tutti per ricordare chi, purtroppo, non è più fra noi.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide3
La preistoria:

Pochi sanno che alla nascita della FITA, esattamente 70 anni fa, il 4 Settembre 1931 a Lwow in Polonia, l'Italia era presente con un rappresentante. Tale Attilio Battistoni che firmò, insieme ai rappresentanti di Francia, Cecoslovacchia, Svezia, Polonia, Stati Uniti e Ungheria, l'atto costitutivo della Federazione Internazionale. Di Attilio Battistoni, che tra l'altro, come scritto nel verbale della riunione, arrivò anche in ritardo, si sono perse le tracce e non è nemmeno identificabile nella foto ufficiale. Possiamo solo immaginare che sia uno dei due partecipanti, definiti, nella didascalia ufficiale della FITA, come ''sconosciuti''.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide4
Giusi Pesenti e Paolo Polo

al Roving di Bergamo

Medaglia

ricordo

Del Roving

1962

Da Lwow non si ha memoria di attività fino alla metà degli anni '50, quando per iniziativa di un gruppo di appassionati della A.A.A.A. (Associazione Amatori Armi Antiche) si cominciano a creare alcuni contatti con appassionati di Tiro con l’Arco.

Nel 1956 viene organizzata, a Pian Cansiglio, la prima gara ufficiale, di cui si ha memoria, dalla Compagnia Arcieri di Treviso e dal suo fondatore Paolo Polo.

La preistoria:

Circa nello stesso periodo nasce il Roving di Bergamo, per iniziativa di Giusi Pesenti, gara antesignana del moderno tiro di campagna.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide5
Una rara fotografia del 1957 di Max Malacrida (Primo Presidente dell’ABA) con Annibale Cavalchini, altra grande figura dell’arcieria italiana

Max Malacrida al

I Torneo Ambrosiano

All’Arena di Milano

Nel 1958 viene fondata l’ABA Milano (Associazione Balestrieri Arcieri) e nel 1959 nasce la prima gara a livello subito internazionale: Il Torneo Ambrosiano.

La preistoria:

Grazie all’iniziativa dei fondatori dell’ABA si svilupparono dall’inizio contatti con arcieri di Francia, Svizzera e Belgio.

Soprattutto gli arcieri della Costa Azzurra divennero

i maggiori sostenitori delle iniziative italiane.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide6
Dall’album dell’ABA……

…Si tira su campi

improvvisati

All’opera nel parco di Carimate

I soci dell’ABA onorano il Presidente

e fondatore Max Malacrida

La preistoria:

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide7
Dall’album dell’Ambrosiano……

Malacrida premia il Nizzardo Jean Nesci, vincitore delle prime due edizioni del Torneo Ambrosiano.

Non riuscirà a vincere per la terza volta il Collare, che verrà assegnato al Francese Jacques Becken solo nel 1969.

Il prestigioso Collare d’Oro

Trofeo ‘’Challange’’ A.A.A.A.

L’invito e la medaglia ricordo del Torneo Ambrosiano del 1961

La preistoria:

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide8
Il primo Stemma

Della FITARCO

Nasce l'Arcieria moderna....

Le realtà arcieristiche finora descritte non erano le uniche in Italia.

Altre Compagnie stavano nascendo

a Gorizia e Roma ed i contatti si infittivano.

Il 17 Dicembre 1961 si realizzava il sogno dei pionieri.

Nel Salone d’Onore dell’Arena Civica di Milano veniva tenuta l’Assemblea Costituente della FITARCO.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide9
Atto costitutivo della FITARCO

Nasce l'Arcieria moderna....

Chi c’era:

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide10
Carlo Olgiati, Beppe e Nino Oddo, Max e Giovannantonio Malacrida e Gigi Massa da ‘’Ronchi’’

(3)

(2)

(1)

Renato Doni in una rara

immagine ‘’agonistica’’.

Milano, incubatrice della FITARCO

Se con l’Arco si tira in campi improvvisati, di Arco si parla e si crea soprattutto in un locale di Milano, la ‘’Bottiglieria da Ronchi’’, dove vengono poste le basi della FITARCO e dove, spesso, si uniscono ai soci dell’ABA anche gli amici delle altre città.

La ''retta costituente'' della FITARCO

Curiosamente, se si uniscono, sulla mappa di Milano, la prima sede della FITARCO(1) ed il locale di Ronchi (2) e si prolunga la retta, si arriva a toccare un altro punto nodale dell’Arcieria italiana. Il colorificio di Renato Doni (3), altro punto di ritrovo e di ‘’creazione’’ di un personaggio fondamentale.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide11
Malacrida

La delegazione italiana, con Cavalchini, Olgiati e Malacrida ad una riunione della FITA.

L’ultimo a destra è l’allora Presidente della FITA, il Belga Oscar Kessels.

Cavalchini

Olgiati

Il verbale del Congresso FITA di Oslo (5 agosto 1961), nel quale l’Italia

è ammessa come membro FITA all’unanimità dei voti.

Il riconoscimento internazionale

Dai tempi di Lwow, l’Italia era sparita dalla scena internazionale e dalla FITA.

Ora, con la nascita della FITARCO e di una vera e propria, anche se limitata, attività sportiva si poteva richiedere di rientrare con diritto nella Federazione Internazionale.

E’ perlomeno singolare, però, che come risulta dal verbale dell’Assemblea della FITA, tenutasi ad Oslo nell’agosto del 1961, l’Italia venga ammessa ufficialmente nella FITA (presente il delegato non ufficiale Annibale Cavalchini) ben 4 mesi prima della costituzione della Federazione Italiana.

Poteri della diplomazia arcieristica del tempo……

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide12
C.A.Conte Biancamano
  • Giuseppe Colciago,
  • Luigi ed Ezio Fiocchi,
  • Giancarlo Ferrari,
  • Alfredo Massazza
  • G.Francesco Brivio
  • C.A. Bartolomeo Colleoni
  • Giusi Pesenti,
  • Karl Harmin Henkel

La realtà nazionale

  • U.G.Goriziana
  • Il Notaio Seculin,
  • Maria Zonta,
  • Vinicio Vogrini,
  • Luciano Dornick,
  • Danilo Chinese,
  • Angelo Gullin
  • C.A. Treviso
  • Paolo Polo,
  • Mansueto Mondin,
  • Cesare e Kitta
  • Ambrogetti

Gli anni ’60 sono stati gli anni della vera e propria nascita della Arcieria Italiana, quando alle Compagnie fondatrici si sono aggiunte altre numerose e splendide realtà sportive ed organizzative.

Citarle tutte e tutti i personaggi chiave del periodo sarebbe impossibile, ma non citarne alcuni, sarebbe imperdonabile.

  • ABA Milano
  • Francesco Gnecchi
  • Roberto Rocca
  • Gigi Massa
  • Roberto Menghi
  • Marco Ponti
  • Gianni Grosoli
  • C.A. Felsinei
  • Ugo Parenti,
  • Giovanni Ricci
  • C.A. Padovani
  • Antonio Zorzato
  • Ida e Roberto da Poian
  • A.G.A. Genova
  • Silvana e Luciano De Thierry
  • C.A. Ugo di Toscana
  • Guido e Giorgio Cavini,
  • Ugo Ercoli
  • Arcieri Maremmani
  • Lucio Parigi,
  • Corrado Rualta,
  • Anna e P.Luigi Bonari
  • Arcieri Romani
  • Franco Battistelli,
  • Giordana,
  • Gilberto Puccetti
  • G.Guido e Simonetta Vessi

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide13
I primi Campioni Italiani:

Giuseppe Oddo (ABA) e Maria Zonta (Gorizia)

L’invito e la medaglia ricordo dei primi Campionati Italiani,

organizzati a Milano il 24 giugno 1962.

Fu uno dei primi Round FITA tirati in Italia

L'attività sportiva

I primi Campionati Italiani

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide14
La Nazionale di Parigi (da sinistra): M.Mondin, G.Massa, R.Doni, GA Malacrida, P. Rivolta, M.Zonta, G.Oddo.

L'attività sportiva

La ‘’prima volta’’ di una Nazionale Italiana di Tiro con l’Arco è stata in occasione della COPPA EUROPA, organizzata a Parigi il 14 luglio1962, subito dopo i primi Campionati Nazionali.

Naturalmente i criteri di selezione non furono troppo severi e memorabile fu la ‘’gita’’ presso un grande magazzino di Milano per l’acquisto delle maglie azzurre, che, naturalmente furono pagate (così come le spese di trasferta) dai Nazionali stessi.

La prima Nazionale

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide15
Miglior piazzamento:

Menghi (59°, P.1966)

Squadra. 18ma.

La squadra Italiana sfila alla cerimonia di apertura, con (da sinistra):

G.Oddo, G.Colciago, R.Menghi, A.Cavalchini, R.Doni e A.Zorzato (portabandiera)

L'attività sportiva

La Nazionale partecipa per la prima volta ai Campionati del Mondo di Vasteras, in Svezia nel Luglio 1965

I primi Campionati del Mondo

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide16
Luigi Fiocchi, primo tiratore italiano a passare la barriera dei 1200 punti sul FITA, è passato al tiro con l’Arco dopo essere stato un campione di Judo ed ha introdotto, per primo, un’approccio veramente sportivo al nostro sport, fatto di preparazione fisica, allenamento e solida preparazione mentale

L'attività sportiva

Nel 1966, la FITARCO ottiene il primo prestigioso successo internazionale con Luigi Fiocchi, che vince la COPPA EUROPA, organizzata a Varese.

Il primo successo Internazionale

La COPPA EUROPA di Varese

Rappresenta anche il primo successo organizzativo della FITARCO, che, con pochissimi mezzi, riesce a realizzare una splendida manifestazione nella cornice dell’ippodromo di Varese.

Queste tappa permette alla FITARCO di acquisire una solida reputazione a livello internazionale

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide17
La squadra Italiana alle Olimpiadi di Monaco: Ferrari,Massazza e Spigarelli.

L'attività sportiva

Nel 1972, la FITARCO partecipa alle Olimpiadi di Monaco con tre tiratori allora al vertice delle classifiche italiane. Massazza ottiene, alle lunghe distanze del primo FITA un risultato eccellente, che vale una improvvisa visibilità del Tiro con l’Arco italiano sui mezzi di comunicazione.

Alla fine del doppio FITA, i nostri atleti si classificano: 31°Massazza(2340), 33°Ferrari(2322) e 35°Spigarelli(2300).

La prima volta alle Olimpiadi

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide18
Sante Spigarelli, primo ‘’1300’’ italiano e Recordman mondiale ai 50 mt.

L'attività sportiva

Il primo ‘’1300’’

Nel 1976, al Torneo Frecce di Primavera svoltosi a Tallin (URSS), Sante Spigarelli passa, per la prima volta nella storia FITARCO e per la seconda volta nel Mondo dopo Darrel Pace, il punteggio di 1300 punti nel FITA. Nell’occasione, Sante realizza ai 50 metri il prodigioso ‘’score’’ di 340 punti, che rimarrà per parecchi anni il Record del Mondo.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide19
Giancarlo Ferrari, prima Medaglia Olimpica della FITARCO

L'attività sportiva

La prima medaglia olimpica

Sempre nel 1976, grazie al fuoriclasse Giancarlo Ferrari, la FITARCO conquista il primo prestigioso successo alle Olimpiadi di Los Angeles.

Ferrari conquista la medaglia di bronzo, classificandosi alle spalle di D.Pace (USA),oro con 2571 punti e H.Michinaga (JP), argento con 2502 punti, con l’ottimo score di 2495 punti.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide20
Il verbale del Consiglio nazionale del CONI, presieduto da Giulio Onesti, che, il 18 Gennaio 1978, decreta l’ammissione della FITARCO quale Federazione Effettiva.

La FITARCO entra nel CONI

Dopo 5 anni, nei quali la FITARCO era stata dichiarata Federazione ‘’aderente’’, ma non affiliata dal CONI, nel 1978 la FITARCO entra ufficialmente nel Comitato Olimpico Nazionale ed inizia un’era totalmente nuova per il nostro movimento sportivo.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide21
I decenni FITARCO

Ognuno dei decenni della nostra storia, può essere identificato con una chiave di lettura o, per lo meno, con una definizione, seppure solo esemplificativa, del periodo, della storia e degli avvenimenti.

  • Il primo decennio:
  • Gli anni ’60, ovvero, gli anni della ‘’creazione’’
  • Il secondo decennio:
  • Gli anni ’70, ovvero, gli anni del ‘’salto di qualità’’
  • Il terzo decennio:
  • Gli anni ’80, ovvero, gli anni del cambio di identità della Fitarco e dell’obiettivo di espansione.
  • Il quarto decennio:
  • Gli anni ’90, ovvero, gli anni della crescita verso il vertice agonistico.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide22
1968-1969 Annibale Guidobono Cavalchini:

La simpatia e la fantasia

1961-1968 Max Malacrida:

La creazione

I Presidenti nei decenni FITARCO

Questi quarant’anni di storia FITARCO sono anche intimamente legati alle figure ed alle personalità dei sette Presidenti che si sono avvicendati alla sua guida, così come sicuramente lo sarà per l’ottavo Presidente, da poco insediato.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide23
1980-1985 Luigi Pagotto:

Un gentiluomo con una difficile eredità

1969-1980 Franceso Gnecchi Ruscone:

Il carisma e la professionalità

I Presidenti nei decenni FITARCO

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide24
1985-1987 Ignazio Bellini:

La transizione dell’arcieria

1987-1999 Gino Mattielli:

Presidente e ‘’papà’’ degli atleti

I Presidenti nei decenni FITARCO

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide25
1999-2001 Dario Carbone:

Il difficile mutamento

2001-…. Mario Scarzella:

Il nostro prossimo futuro

I Presidenti nei decenni FITARCO

Nell’attesa di vedere cosa ci riserverà il futuro, auguriamoci di ritrovarci fra dieci anni per festeggiare il Cinquantenario…….

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

slide26
Presentazione realizzata da
  • Nino Oddo per la FITARCO.
  • Documenti e materiale fotografico riprodotti nella presentazione sono stati tratti dalle seguenti fonti:
  • Archivi personali di Renato Doni, Giuseppe Oddo e Nino Oddo.
  • Sito WEB: Il Museo virtuale dell’Arcieria
  • I magnifici cento. 1961-1991
  • Storia della moderna arcieria italiana e mondiale di G.C. Casorati.
  • The History of FITA by R.Rhodes.

FITARCO - Federazione Italiana di Tiro con l’Arco

ad