slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Nascita con il Dlgs 502/92 Assetto organizzativo e Competenze DM 185/98 Inizio Operatività reale quale Servizio autono PowerPoint Presentation
Download Presentation
Nascita con il Dlgs 502/92 Assetto organizzativo e Competenze DM 185/98 Inizio Operatività reale quale Servizio autono

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 36

Nascita con il Dlgs 502/92 Assetto organizzativo e Competenze DM 185/98 Inizio Operatività reale quale Servizio autono - PowerPoint PPT Presentation


  • 141 Views
  • Uploaded on

Bologna 19 Novembre 2010 Convegno Nazionale Sian Ministero Salute , Regioni Sianet “ I Sian nella Rete per la Promozione della Iodoprofilassi in Italia”.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Nascita con il Dlgs 502/92 Assetto organizzativo e Competenze DM 185/98 Inizio Operatività reale quale Servizio autono' - bobby


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Bologna 19 Novembre 2010 Convegno Nazionale SianMinistero Salute , Regioni Sianet“ I Sian nella Rete per la Promozione della Iodoprofilassi in Italia”

G. Ugolini (Sian Rm C) A. Olivieri (ISS Osnami) M. Montaldi (Sian Asl 1 Imperiese) L. Massimiani (Comune Roma) P. Andreoli (Sodexo Italia) E. Alonzo (Sian Catania) V. Pontieri (Sian Caserta)

slide2

Servizio Igienedegli Alimenti

edella Nutrizione

  • Nascita con il Dlgs 502/92
  • Assetto organizzativo e Competenze DM 185/98
  • Inizio Operatività reale quale Servizio autonomo, mediamente, 2001/02
  • 180 S.I.A.N. sul territorio nazionale
slide3

Servizio Igienedegli Alimenti

edella Nutrizione

  • Area Funzionale Alimenti
  • Produzione primaria e Prodotti Fitosanitari
          • Imprese Alimentari
          • Acque Potabili
          • Ispettorato Micologico
  • Formazione Alimentaristi
  • Area Funzionale Nutrizione

Sorveglianza Nutrizionale

Educazione Alimentare

Ristorazione Collettiva

Dietetica Preventiva

slide4

Progetto Siancon Ministero Salute e ISS(Osnami)( Osservatorio Nazionale per il Monitoraggio della Iodoprofilassi in Italia )

  • Promozione dell’ uso moderato del Sale Iodato nella Ristorazione Collettiva e nella cucina domestica.
slide6

“ LA IODOPROFILASSI IN ITALIA : IL RUOLO DEI SIAN”

;

-Sostegno allacampagna di informazione sull’usodi Sale iodato presso la Popolazione.

-Verifica dell’utilizzo del Sale Iodato presso le mense scolastiche( e nella Ristorazione Collettiva in generale).

-Collaborazione attiva per strategia condivisa Sian –Iss - Stakeholders a fini di drastica e stabile riduzione dei disordini da carenza iodica.

slide7

Materiali e metodi- Nel 2007 il Sian Rm C (600.000 residenti ; 1 milione i cittadini effettivi stimati) realizza il Sottoprogetto-2 di “Sorveglianza e PrevenzioneObesità Adulti Lazio” censendo totalità di Strutture ivi ubicate: Mense Aziendali (MA) , Case Riposo, RSA, Ospedali, IRCCS etc.. ed Operatori (Osa ,cuochi, dietisti e nutrizionisti) verificando adozione tabelle dietetiche (TD) non obbligatorie per disposizioni regionali per le Mense Aziendali , con richiesta di acquisizione agli Atti per la valutazione nutrizionale del menù. - L’utilizzazione di apposita SCHEDA GUIDA a 24 items ha permesso riassumere informazioni inerenti struttura, operatori, Aziende Ristorazione (AR), TD, numero pasti die, uso Sale iodato o comune, disponibilità Prodotti Biologici , aderenza menù a Dieta Mediterranea intake teorico folati menù , disponibilità menù speciali per Celiaci etc.. e presenza di Distributori automatici frutta nelle aree adiacenti i locali mensa.-Eseguita(2008) attività Ispettiva per verifica vendita ed uso sale iodato-Ad oggi (2010) l’attività di Sorveglianza e Monitoraggio prosegue la sua attività in attesa dell’ introduzione ufficiale operativa della PEC.

slide8
.
  • .
slide9

RisultatiControlli Ispettivi (2008)- Vendita di sale iodato :nel 100% della Grande Distribuzione(G D) ; nel 30% delle tabaccherie ; nel 33,3 % dei negozi di alimentari ; nel 40% delle farmacie.- Uso di sale iodato :nel 3,9 % delle preparazioni alimentari.

sian asl c rm monitoraggio uso sale iodato nelle mense aziendali

SIAN ASL C RM – monitoraggio uso sale iodato nelle mense aziendali

22840 pasti/giorno

23447 pasti/giorno

NU: non uso

UP: uso parziale (disponibilità di sale iodato sui tavoli)

UE: uso esclusivo (uso in cucina e disponibilità di sale iodato sui tavoli)

slide12

Aziende che aderiscono alla Campagna di Promozione “Meno Sale”

23/24 Aziende della Ristorazione Collettiva

ASL RMC

23582 pasti/die

4/5 Aziende che NON usano Sale Iodato

3080 pasti/die

19/19 Aziende che fanno uso di Sale Iodato

(parziale o esclusivo)

20502 pasti/die

16405 pasti/die

Uso Parziale

4097 pasti/die

Uso Esclusivo

slide13

Correlazione forte tra adozione Tabelle Dietetiche ed uso del Sale Iodato

  • Uso Sale Iodato ( esclusivo o parziale ) in oltre il 90% dei Pasti delle Mense che adottano le Tabelle Dietetiche.
  • Uso di sale comune in oltre i 2/3 dei Pasti delle Mense senza Tabelle Dietetiche.
slide14

Verifiche IspettiveUso Sale Iodato nelle Scuole

  • Scuole elementari VI e IX Municipio di Roma ( Asl Roma C )
  • Incontri programmati di OKkio alla Salute
  • 6 Classi terze elementari per sei Scuole
  • Media complessiva Pasti giornalieri 2.325
  • In tutte uso esclusivo sale iodato
  • In tutte obbligo uso esclusivo Sale Iodato nelle preparazioni alimentari(da capitolato)
esperienza sian asl 1 imperiese
ESPERIENZA SIAN ASL 1 IMPERIESE

PROGETTO DI MONITORAGGIO DELLA QUALITÀ NUTRIZIONALE DELLA RISTORAZIONE SCOLASTICA MEDIANTE CONTROLLI SUL CAMPO

  • L’utilizzo del Sale Iodato è stato inserito come parametro per la valutazione della qualità nutrizionale
metodi
METODI
  • Progetto triennale: valutazione annuale del 30% dei comuni scelti uniformemente tra fascia costiera ed entroterra della provincia
  • Accesso presso la sede di ristorazione e conduzione dell’ispezione con utilizzo di check list, appositamente preparata, nella quale è stata inserita voce specifica sull’utilizzo di sale iodato
risultati anno scolastico 2009 2010
RISULTATI ANNO SCOLASTICO 2009-2010
  • Sopralluoghi in 15 centri cottura (3000 Pasti) per un totale di 13 comuni su 47
  • Solo 2 ristorazioni usano il sale iodato
confronto con la ristorazione pubblica
Confronto con la Ristorazione Pubblica

DATI 2008-2009

esercizi controllati: 348

esercizi dove il sale iodato non era a disposizione del consumatore:159

esercizi dove il sale iodato era a disposizione del consumatore:189

risultati anno scolastico 2010 2011
RISULTATI ANNO SCOLASTICO 2010 - 2011
  • Ad oggi sono stati effettuati 7 dei 16 sopralluoghi previsti (circa 700 pasti)
  • Solo la Ristorazione Scolastica di 1 comune (150 pasti) utilizza il sale iodato nella preparazione dei pasti
conclusioni

COSA PUO’ FARE IL SIAN?Atto di Intesa 26/02/09

INFORMAZIONE

SCUOLA

COMUNI (capitolati)

COMMISSIONI

MENSA

GENITORI

DITTE DI RISTORAZIONE COLLETTIVA

SALUTE DEI

BAMBINI

CONCLUSIONI

Progetti di

Educazione Alimentare

  • NELLA RISTORAZIONE SCOLASTICA E’ ANCORA POCO DIFFUSO L’USO DEL SALE IODATO NELLE PREPARAZIONI ALIMENTARI

Ristorazione scolastica

slide21

Ristorazione scolastica nel Comune di Roma

  • Il Comune di Roma eroga ogni giorno il servizio di ristorazione a circa 150.000 utenti così suddivisi : - Scuola infanzia – sezioni ponte: 50.000 – Scuola primaria : 85.000 - Scuola secondaria di I° grado : 15.000
  • I Pasti vengono preparati direttamente nelle cucine delle circa 730 scuole.
  • Solo il 5% dei Pasti è trasportato dalla scuola più vicina. ( Fonte : Dott.ssa L. Massimiani Dirigente Servizio Ristorazione Scolastica Comune di Roma )
slide22

Sale marino iodato

  • Il Comune di Roma ha previsto l’obbligatorietà dell’uso del sale marino iodato nella preparazione dei pasti nelle mense delle scuole dell’infanzia , primarie e secondarie di I° grado.
  • Nell’allegato tecnico delle specifiche tecniche relative alle Tabelle merceologiche delle derrate alimentari è previsto sale marino iodato. ( Fonte : Dott.ssa L. Massimiani Dirigente Servizio Ristorazione Scolastica Comune di Roma)
slide23

Strategia virtuosa

  • Collaborazione Sian - Società di Gestione della Ristorazione Collettiva (SGRC)
  • Sinergia integrata con le Istituzioni Sanitarie Politiche e Scientifiche.

La Collaborazione SIAN - S.G.R.C. è la “soluzione a monte ” pronta, agile e praticabile a costo zero per una corretta , consapevole e sana

alimentazione di larga parte di popolazione italiana attiva e per la formazione

e sensibilizzazione degli Operatori ( Dietisti e Chef ) addetti alla Ristorazione Collettiva.

Chef > Cuoco ( Comunicazione con pubblicazioni e riviste di categoria )

Cuoco : figura chiave in RC in quanto “responsabile”della qualità finale del “piatto” .

In Italia ogni anno circa 2miliardidi Pasti vengono consumati fuori casa.

un esempio sodexo
Un esempio Sodexo

La campagna per i cuochi

2008/2009 250 siti (ristoranti) in tutta italia

La campagna per i consumatori

gli esiti della campagna

Fonte:

Osservatorio Sodexo sui consumi alimentari

Gli esiti della campagna

Quantità

totale derrate

slide26

Iodoprofilassi e Collaborazione Sian - Farmacisti

  • Cooptazione Farmacisti a Programma Iodoprofilassi :
  • 1) Ordine dei Farmacisti

2) Servizi Farmaceutici Asl

  • La Farmacia come occasione di potenziale incontro quotidiano

per la Popolazione con stimato ed ascoltato Professionista

della salute per contributo ad importante processo di

educazione sanitaria.

Messaggio del Farmacista : “ il sale iodato è un alimento

non un farmaco e la Iodoprofilassi una semplice ma grande

misura nutrizionale preventiva e non una cura farmacologica”.

slide27

Collaborazione

ISS^-INRAN–SIAN-Sianet§

D.Taruscio^, M.Salvatore^,S. Ruggeri, C.Leclercq ,A.Olivieri^, P.Stacchini^ G.Ugolini§

&

Società di Gestione della Ristorazione Collettiva (SGRC)

a

Modello di collaborazione per la diffusione di strategie operative in campo nutrizionale e salute pubblica

  • a
  • Obiettivi principali
  • Creare una collaborazione attiva con le SGRC che, attraverso la rete SIANET, migliori la qualità del servizio e diffonda i principi di una alimentazione sana ed equilibrata.
  • Raggiungere Operatori alimentari e migliorare la qualità dei prodotti offerti

Divulgazione di raccomandazione elaborata dal Network Italiano Acido Folico

(ISS, INRAN, SIANET)

Elaborazione di specifici menù ricchi in folati da proporre alle SGRC

(ISS, INRAN)

Specifici Progetti

mirati alla formazione degli operatori del settore attraverso corsi di formazione a distanza e residenziali

(ISS, INRAN, SIAN)

slide28

Obiettivi e Strategie

  • Coinvolgimento integrato dei Sian nazionali con Osnami nell’attività di promozione e controllo uso di Sale Iodato.
  • In analogia con OKkio alla Salute e Corso FAD di Prevenzione dei difetti congeniti mediante supplementazione AF in epoca periconcezionale (CNMR-Iss).
  • Progettazione e realizzazione di un SistemaInformativo Nazionale integrato Sian su tutto il territorio nazionale a guida e riferimento Osnami per Dati primari (Sale Iodato).
slide29

Iodoprofilassi: “ Modello Lazio ”

  • Comune di Roma
  • Sian Roma C - ARC
slide30

Promozione uso moderato di SALE IODATO

(Assessorato Salute Ancona, 14 Dicembre 2007)

e

L’uso in cucina di SALE IODATO assicura a TUTTI la giusta quantità di IODIO fondamentale per la crescita del bambino e la prevenzione di molti disturbi della tiroide.

  • a

Un pizzico di Salute per TUTTI?

SALE ARRICCHITO DI IODIO

RICORDA CHE IL SALE IODATO VA AGGIUNTO

CON MODERAZIONE .

MOLTI PRODOTTI il sale lo CONTENGONO GIÁ !

Proteggi il tuo cuore

slide31

TEMI DEDICATI : 2010-11 (Progettazione per Obiettivi)

  • 1) Rete Sian e Ccm Ministero Salute.
  • 2) Lotta all’Obesità , al Diabete e Diabesity.
  • 3) Malattie Rare di interesse nutrizionale.
  • 4) Alimentazione e Neoplasie.
  • 5) POS in Sicurezza Alimentare e Prevenzione Nutrizionale.
  • 6) Rete Sian e collaborazione con MMG e PLS ed informazione a Popolazione.
  • 7) Counseling nutrizionale e collaborazione integrata con Centri di Nutrizione Clinica Ospedaliera e di Riabilitazione Obesi.
  • 8) Lotta a carenze nutrizionali prioritarie in Italia:Iodio e Folati.
  • 9) Ristorazione Collettiva (collaborazione con SGRC e Grande Distribuzione).
  • 10) Acque per uso umano.
slide32

SIANET

  • letteralmente Rete Sian.
  • operativamente Rete integrata
  • dei Sian per i potenziali
  • Collegamenti telematici, le
  • “Articolazioni”, anche con
  • Istituzioni e Strutture operative
  • esterne al Sian.
  • rete umana prima che
  • tecnologica.
  • attività medico-scientifica
  • caratterizzata dall’uso della
  • strumentazione telematica.
  • Strumento di Democrazia poiché porta a conoscenza di tutti quanto effettivamente produciamo.
il genio un social network l origine delle invenzioni
Il Genio è un Social-Network(l’origine delle invenzioni)
  • Le idee sono animali sociali: deperisconoin solitudine, prosperano in compagnia
  • Quelle nuove, soprattutto, si sviluppano nella promiscuità, nel passaggio di mano, nello scambio ricombinante
  • Il “genio solitario” è un mito nostalgico. Archiviamolo quindi allegramente.

La Repubblica, 17 novembre 2010 - prima pagina

slide34

Sito web “EBP e obesità”

http://www.ccm-network.it/ebp_e_obesita/

slide36

Il Vento delcambiamento

  • “Quando soffia il vento del
  • cambiamento alcuni alzano
  • pareti altri costruiscono
  • mulini a vento”
  • Moulin de la Galette 1887
  • (Vincent Van Gogh)
  • G. Ugolini
  • A. Olivieri
  • M. Montaldi
  • P. Andreoli
  • L. Massimiani
  • E. Alonzo
  • V. Pontieri
  • Grazie