“10.000 ettari di nuovi boschi e sistemi verdi multifunzionali” - PowerPoint PPT Presentation

slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
“10.000 ettari di nuovi boschi e sistemi verdi multifunzionali” PowerPoint Presentation
Download Presentation
“10.000 ettari di nuovi boschi e sistemi verdi multifunzionali”

play fullscreen
1 / 30
“10.000 ettari di nuovi boschi e sistemi verdi multifunzionali”
148 Views
Download Presentation
anja
Download Presentation

“10.000 ettari di nuovi boschi e sistemi verdi multifunzionali”

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. “10.000 ettari di nuovi boschi e sistemi verdi multifunzionali” Anna Sabadin Silvio Cominardi Foreste

  2. Come sarà tra 20 anni?......

  3. Solo cemento? ……………………?

  4. Solo cemento? ……………………?

  5. …. e se fosse un sistema verde?

  6. Solo cemento? un sistema verde

  7. Parco Nord Milano

  8. nuovi boschi e sistemi verdi

  9. L’idea: “10.000 ettari di nuovi boschi e sistemi verdi multifunzionali”

  10. Un’iniziativa pluriennale per creare un nuovo sistema di infrastrutture agroforestali e multifunzionali

  11. Come? boschi, siepi, filari, fasce tampone……………..

  12. …zone umide, fitodepurazione, rinaturalizzazione….

  13. ….infrastrutture leggere per la fruizione

  14. mantenimento 30 o 99 anni • cofinanziamento • superficie minima 5 ettari (in città ragguagliati: cintura verde, dorsale..)

  15. Benefici attesi: quali ? • Migliorare la qualità della vita e il paesaggio • Frenare il consumo di suolo • Implementare la rete ecologica regionale • Migliorare il microclima • Ridurre l’inquinamento • Diversificare il reddito, incrementare l’occupazione • Aumentare la fruizione anche a km 0

  16. Benefici attesi: quanti ? • 10.000 ettari di sistemi verdi • 10.000.000 di nuovi alberi • 10metri quadrati di verde in più per ogni cittadino lombardo • 20% di incremento della biodiversità • 60.000 tonnellate in meno di CO2 per anno • 500.000 giornate di lavoro • 2 milioni di euro in 30 anni il valore del legname • ricerca IRER 2008

  17. UN NUOVO MODELLO ECONOMICO … ambiente, paesaggio, biodiversità ,fruizione …..ma anche FORESTE

  18. questa è la FILIERA BOSCO LEGNO • Produzione e gestione • Lavorazione • Trasformazione

  19. Si può fare ! PSR misure c, h, i Dieci grandi foreste per la pianura Valtellina 2005 Nuovi Sistemi Verdi 10.000 ettari progetti pilota e bando 1999-2006 2002-2007 2005-2008 2006-2009 5.000 ettari , 66 M€ di cui 50 M€ di Regione Lombardia

  20. Un bell’esempio…..

  21. IL BOSCO DELLA BESOZZA - Pioltello (MI) 37 ettari di foresta multifunzionale 2005 2001

  22. Bosco in città: natura, agricoltura, spazi di libertà

  23. 1954 Provincia di Milano Come cambia il territorio

  24. anno 1980 Parco Nord Milano

  25. anno 2000 Parco Nord Milano

  26. Strumenti per il coordinamento e integrazione delle informazioni • SIT integrato • Basi cartografiche: Ctr, catastali, ortofoto • Livelli georeferenziati: DUSAF, SIBA, • Dati informativi aggiornati • Integrazione di studi e informazioni

  27. l.r. 12/05 Piano governo del Territorio • Strumenti di pianificazione • Documento di Piano • Quadro ricognitivo e conoscitivo di tutte le informazioni utili • Piano dei Servizi • Vengono indicati i corridoi ecologici e il sistema verde di connessione tra il territorio e l’edificato • Piano delle Regole • - aree destinate all’agricoltura • aree di valore paesaggistico-ambientale ed ecologiche • aree non soggette a trasformazione urbanistica • Vas • Promuove lo sviluppo sostenibile e assicura un livello di protezione dell’ambiente • Studio paesistico • - Classi di sensibilità a protezione dell’ambiente

  28. Le fonti finanziarie • Bilancio regionale e fondo regionale infrastrutture • Oneri urbanistici dedicati (art. 43 l.r.12/05) • Compensazione da boschi distrutti • Cofinanziamenti di pubblico e privato • Programma di Sviluppo Rurale 2007 - 2013 • Sponsor (aziende, fondazioni, privati per crediti verdi)

  29. Il patrimonio di un territorio non si misura solo dalle opere degli artisti o dei personaggi che ne hanno contrassegnato la storia, ma in particolare dalle opere che l’uomo ha realizzato per trasformare la Pianura,in silenzio ed umiltà, in armonia con il fiume, i boschi e le comunità che vi abitano.