slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Il Sistema ril f edeur rilevazione f enomeni di degrado urbano PowerPoint Presentation
Download Presentation
Il Sistema ril f edeur rilevazione f enomeni di degrado urbano

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 30

Il Sistema ril f edeur rilevazione f enomeni di degrado urbano - PowerPoint PPT Presentation


  • 113 Views
  • Uploaded on

Il Sistema ril f edeur rilevazione f enomeni di degrado urbano. Il degrado urbano. ril f edeur : ril evazione dei f en omeni di de grado ur bano.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Il Sistema ril f edeur rilevazione f enomeni di degrado urbano' - amos-duran


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1
Il Sistemarilfedeur

rilevazione fenomeni di degrado urbano

slide2

Il degrado urbano

rilfedeur : rilevazione dei fenomeni didegradourbano

I fenomeni di degrado urbano sono quei comportamenti o quei fenomeni che, pur non rientrando in un ambito penale, producono da parte dei cittadini, una domanda di sicurezza.

slide3

La classificazione dei fenomeni

I fenomeni da catalogare vengono organizzati in:

Classi: macro categorie del fenomeno (es. aspetto legato alla viabilità e traffico).

  • Soggetti: entità (segnaletica) che risulta soggetto di un evento.
  • Eventi: descrive l’evento di degrado e identifica univocamente il fenomeno (es. danneggiata).
slide4

Aspetti sociali

Aspetti sociali

La classificazione dei fenomeni

slide5

Aspetti legati

alla viabilità e

al traffico

La classificazione dei fenomeni

slide6

Nome dell'autore

Inserire qui le informazioni aggiuntive.

Aspetti fisici

La classificazione dei fenomeni

slide7

Cos’è il sistema rilfedeur

  • rilfedeur è un sistema GIS a supporto della Polizia Municipale nella gestione e monitoraggio del degrado urbano.
  • Il sistema prevede di:
    • censire,
    • classificare,
    • georeferenziare (posizionare sul territorio),
    • memorizzare
  • su un archivio centrale le segnalazioni provenienti da diverse fonti:
    • telefonate, letter/fax dei cittadini,
    • segnalazioni dei cittadini via e-mail o Web form,
    • rilevazione dei «vigili di quartiere» con PC palmare.
slide8

archivio della

Polizia Municipale

Le segnalazioni di degrado

Le segnalazioni di degrado possono giungere alla Polizia Municipale attraverso diversi canali.

Web-form

telefonate

e-mail

lettere

rilevazione dei «vigili di quartiere» con PC palmare

fax

slide9

Le segnalazioni di degrado

Applicazione per scaricare e caricare i dati

Sede P.M.

CED

Database

Interfaccia semplice web-like

Interfaccia semplice web-like

Lettere / fax

E-mail

Web form

Telefonate

slide10

Le Amministrazioni coinvolte

  • 10 amministrazioni dell’Emilia – Romagna:
    • Regione
    • Provincia di Bologna
    • 5 Comuni capoluogo
        • Bologna
        • Forlì
        • Modena
        • Reggio Emilia
        • Rimini
    • 3 comuni non capoluogo
        • Argenta (FE)
        • Fidenza (PR)
        • Sassuolo (MO)
slide11

Segnalazione del cittadino da Web form

cittadino

Il cittadino compila il web form, descrivendo la situazione di disagio.

I dati vengono memorizzati nel sistema.

La segnalazione risulta “da classificare” in quanto un operatore dovrà tradurre la descrizione nella classificazione dei fenomeni prevista da rilfedeur.

Internet

sistemarilfedeur

slide12

Gestione della segnalazione Web

L’operatore :

  • accede alla la lista delle segnalazioni “da classificare”
  • ne effettua la classificazione e completa l’inserimento dati. La segnalazione è ora “da validare” sul campo da parte di un operatore di P.M.
  • utilizza i tool per la collocazione della segnalazione sul territorio in corrispondenza del/dei numero/i civico/i
  • prepara la comunicazione di ringraziamento e la invia al cittadino; se il cittadino ha fornito la sua e-mail, l’invio viene gestito automaticamente

cittadino

operatore comunale o PM

4

3

2

4

1

sistemarilfedeur

slide13

Altri canali di raccolta segnalazioni

  • il cittadino contatta la Polizia Municipale (via telefono, e-mail, fax, posta ordinaria) ed effettua la segnalazione

L’operatore :

  • inserisce i dati della segnalazione e la classifica. La segnalazione è ora “da validare” sul campo da parte di un operatore di P.M.
  • utilizza i tool per collocare la segnalazione sul territorio in corrispondenza del/dei numero/i civico/i
  • prepara la comunicazione di ringraziamento e la invia al cittadino; se il cittadino ha fornito la sua e-mail, l’invio viene gestito automaticamente

cittadino

1

operatore comunale o PM

4

2

3

sistemarilfedeur

slide14

Il modulo Pocket City per computer palmare

  • Utilizzo del modulo Pocket City per computer palmare al fine di:
  • Validare le segnalazioni dei cittadini sul territorio.
  • Monitorare i fenomeni di degrado nel tempo.
  • Rilevare direttamente sul territorio i fenomeni di degrado.
slide15

Palmari e territorio

  • Il territorio è diviso in zone (es. quartieri, circoscrizioni).
  • Ogni palmare viene assegnato ad una zona e può visualizzare la cartografia e le segnalazioni solo di quella zona.
  • E’ possibile definire una zona che coincide con tutto il territorio comunale.

PL02

PL01

PL04

PL03

slide16

Preparazione dati per palmari

sistemarilfedeur

  • Ogni sera un programma prepara i dati relativi a segnalazioni, cartografia di base, immagini, documenti, file vocali per il trasferimento sui palmari. Tutti i dati sono “tagliati” secondo i limiti delle zone di suddivisione del territorio
  • Al mattino l’operatore collega il palmare al PC e richiede l’aggiornamento dei dati. Documenti, immagini e file vocali sono caricati solo su richiesta.
  • Terminato l’aggiornamento il palmare è pronto per essere utilizzato dall’operatore di P.M. sul territorio.

1

2

dati aggiornati

operatore comunale o PM

PL01

3

operatore PM

slide17

Validazione e raccolta segnalazioni sul campo

  • Verifica sul campo della segnalazione.
  • Acquisizione di nuove segnalazioni dai cittadini ed inserimento nel palmare.
  • Collegamento del palmare al PC e avvio della procedura di scarico dei dati.
  • Trasferimento dei dati aggiornati sul sistema centrale e loro elaborazione . I dati sono immediatamente visibili mediante l’interfaccia web.

1

2

3

PL01

4

dati aggiornati

sistemarilfedeur

slide18

Gestione segnalazioni - monitoraggio

  • L’operatore imposta l’intervallo di monitoraggio.
  • Un programma determina ogni sera la lista delle segnalazioni che devono essere monitorate il giorno successivo.
  • Al mattino l’operatore collega il palmare al PC e richiede l’aggiornamento dei dati.
  • Terminato l’aggiornamento il palmare è pronto per essere utilizzato dall’operatore di P.M. sul territorio.
  • Monitoraggio sul campo della segnalazione.

sistemarilfedeur

operatore PM

PL01

1

2

3

4

dati aggiornati

operatore PM

5

(cane pericoloso)

slide19

Risoluzione della segnalazione

operatore comunale o PM

  • L’operatore aggiorna il sistema relativamente all’avvenuta risoluzione della segnalazione.
  • L’operatore invia al cittadino una comunicazione che lo informa della risoluzione della segnalazione; se il cittadino aveva fornito la sua e-mail, l’invio viene gestito automaticamente

2

1

cittadino

2

sistemarilfedeur

slide20

Comunicazione con altri Enti

enti PA

  • La Polizia Municipale, nell’ambito della gestione della segnalazione di disagio, scambia comunicazioni con altri Enti della PA.
  • L’operatore memorizza la comunicazione, ed i documenti ad essa collegati, nel sistema rilfedeur.

operatore comunale o PM

1

2

sistemarilfedeur

slide21

Reportistica

  • L’utente amministratore può creare nuove tipologie di reportistica.
  • I report possono essere consultati mediante interfaccia web e convertiti in formato PDF.
  • I report in formato PDF possono essere stampati.
  • E’ possibile visualizzare le segnalazioni di disagio sul territorio (mappa interattiva web).

4

Web

1

3

PDF

2

sistemarilfedeur

slide22

Produzione mappe tematiche

segnalazioni di disagio

overview

mappa

ricerca via/civico

legenda

tasti funzione

elenco livelli cartografici

posizionamento su via/civico

scala

slide23
Caratteristiche principali:

interfaccia Web per il cittadino;

interfaccia Web e Web GIS per gli operatori interni al sistema e per le sedi decentrate;

reportistica Web personalizzabile integrata con la cartografia grazie ad ArcIMS ed ArcGIS;

interfaccia semplificata su computer palmare;

gestione centralizzata dei dati e dei processi di integrazione;

architettura modulare e scalabile.

Architettura del sistema

slide24
Tecnologie utilizzate:

SOAP come standard per lo scambio di informazioni;

rappresentazione dei dati in formato XML;

piattaforma J2EE (JSP, Servlet, JavaBeans, JDBC);

utilizzo di software Open Source quali: Apache Web server, Tomcat, AXIS (Apache Software Foundation);

RDBMS: Oracle;

GIS standard ESRI: ArcIMS, ArcSDE, ArcView.

Architettura del sistema

esempio di inserimento di una nuova segnalazione

Esempio di inserimento di una nuova segnalazione

Per inserire una nuova segnalazione, dopo aver effettuato l’accesso al sistema, si clicca sul link:

il sistema automaticamente apre la pagina per l’inserimento dei dati della nuova segnalazione

slide26

infine conferma l’inserimento premendo il tasto:

Esempio di inserimento di una nuova segnalazione

L’operatore procede con:

  • l’indicazione della localizzazione (via e civico di riferimento, luogo, ecc.)
  • la classificazione del fenomeno
  • l’inserimento dei dati relativi a chi ha effettuato la segnalazione
slide27

Modulo di trasferimento dati da palmari

Pannello di accesso alle funzionalità di trasferimento dati da e verso i computer palmari.

slide28

Per saperne di più ……

  • Il responsabile del progetto:
    • Ing. Mario De Panfilis
    • Regione Emilia-Romagna - Servizio Promozione e Sviluppo delle Politiche per la Sicurezza
    • Telefono: 051 283148
    • email:MDePanfilis@regione.emilia-romagna.it
  • Il sistema è stato realizzato da Semenda Srl
    • Per informazioni: Ing. Roberta Maltoni - Semenda Srl
    • Telefono: 059-333022
    • email: roberta.maltoni@semenda.it
    • www.semenda.it