Mauro - PowerPoint PPT Presentation

adamdaniel
slide1 l.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Mauro PowerPoint Presentation
play fullscreen
1 / 98
Download Presentation
Mauro
230 Views
Download Presentation

Mauro

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Mauro

  2. I numeri rappresentano l’essenza delle cose, grazie alle loro proprieta’ e alle loro complesse relazioni riflettono nel mondo naturale l’ordine del mondo Divino. • Nel simbolismo numerico la processionedei numeri e’ l’espressione di due processi: • un processo spirituale Creativo. Dallo Spirito alla materia ogni numero e’ emanazione del numero che lo precede; • un processo Redentivo. Va dall’esistenza al ritorno all’Unita’.

  3. KABBALAH Tradizionericevuta, tramandata. Arte dei parallelismi, delle corrispondenze, delle uguaglianze, delle proporzioni e dei dualismi. La vita e’ un fenomeno di passaggio da una data condizione a quella opposta (polarismo). Pieno/Vuoto-Caldo/Freddo-Veglia/Sonno Uomo/Donna-Acqua/Fuoco-Terra/Aria Giovinezza/Vecchiaia-Bene/Male-Vita/Morte

  4. Alef-Beit • Ogni lettera dell'Alef-Beit è un archetipo • che possiede una triplice valenza: • la sua forma o aspetto grafico; Vista • il suono o il significato del suo nome; Udito • il suo valore numerico. Intelletto

  5. I versetti della Bibbia Ebraica, le parole, le stesse lettere dell'alfabeto, contengono molte informazioni simultanee, che operano a vari livelli. Il linguaggio della Bibbia è “Multidimensionale” parla a ciascuno nel modo più esatto. Nessuno rimane a mani vuote.

  6. GEMATRIA Grafie piene, difettive, lettere avvinte o storte, acronomi, acrostici, anagrammi e permutazioni... Come in un Koan nel Buddismo Zen, la Gematria rappresenta un concetto non necessariamente razionale perché, trova fondamento, ad un livello di coscienza mistica. Stimolo per la resa della mente razionale all'esperienza mistica in cui uno è visto come tutto e viceversa.

  7. L’ebraico si scrive da destra verso sinistra. I rabbini dicono che ogni lettera e’ staccata dalle altre perche’ corrisponde ad un’anima d’Iraele. Ogni lettera infatti deve avere “ore” in cui e’ da sola con il Signore. Le parole non sono di carta sono vive. Parola deriva da parabola… Ogni parola ha 70 sensi (il numero settanta rappresenta “tanti” significati). Fra tutte le Parole della Scrittura c’e’ ne una destinata solo per me.

  8. L’alfabeto ebraico e’ composto da 22 caratteri suddivisi in 3 lettere madri, 7 lettere doppie, (pianeti) e 12 lettere semplici (segni zodiacali).

  9. PARDES I 4 differenti livelli di comprensione della Sacra Scrittura sono: 4) esoterico (Sod); 3) filosofico e morale (Dersh); 2) simbolico,allusivo,intimo (Remez); 1) semplice o letterale (Peshat).

  10. OTZ CHIIM L'Albero della Vita è il programma secondo il quale si è svolta la creazione. E' il cammino in discesa e/o ascesa delle anime. E' il sentiero di chi cerca Dio. E' la via delle preghiere verso il Padre. Dio creo’ il mondo con Dieci Parole L’albero della Vita e’ la scala di Giacobbe (Gen.28) la cui base e’ appoggiata sulla Terra e la cui cima tocca il Cielo.

  11. Safar SEFIRA • Le dieci sfere hanno ognuna un triplice significato: • Numerico (mispar) (numero)le qualità dei primi 10 numeri; • Simbolico (sefer) (libro)racconti/simboli/tradizioni; • Energetico (sapir) (lece pietra preziosa) centri di irradiamento di energia divina. Corrispondono dal basso all'alto alle facoltà umane: pratiche, emotive, cognitive e trascendentali.

  12. Otz Chiim Cosa posso disegnare? Piani/Pilastri/Insiemi/Relazioni Corrispondenze...

  13. I tre pilastri dell'Albero della Vita corrispondono alle tre vie che ogni essere umano ha davanti: l'Amore (destra) la Forza (sinistra) la Compassione (centro) Solo la via mediana (regale), ha in sé la capacità di unificare gli opposti.

  14. I personaggi alla guida del popolo ebraico erano: Il Profeta Navi =63 Il Sacerdote Cohen =75 Il Re Melek =90 228 Come Otz Chiim (L’albero della vita) 228/3 76 Eved Schiavo Dobbiamo essere dei servi al servizio del Signore. Se ai tre nomi aggiungiamo Chakham Saggio 68 la somma diventa (228+86) 296 e il valore medio 296/4 74 Lamad Studiare Insegnare.

  15. TETRAGRAMMA Il nome di Dio • La creazione e’ un processo formato da 4 mondi. • Aziluth (Fuoco/Maschio/Creativo/Attivo/Forza) EMANAZIONE • Briah (Acqua/Femmina/Ricettivo/Passivo) CREAZIONE • Yetzirah (Aria/Figlio/Formativo/Attività) FORMAZIONE • Assiah(Terra/Figlia/Materiale/Forma).AZIONE

  16. La psicologia Janghiana afferma che la complessita’ della personalita’ umana puo’ venire sintetizzata in quattro diversi tipi di carattere: Intuitivo Pensante Sentimentale Sensoriale

  17. Migdal Oz il nome di Dio scritto in verticale (MGDL) Migdal=77 + Oz=77 =(154) come Olam Haba (154) Mondo a venire. Torre Potente (mem-ghimel-daled-lamed) ghimel daled = gomel dalim = fare beneficenza ai poveri mem = da Lamed = grandezza (la vera grandezza proviene dalla generosita’ dall’aiutare i poveri e i destituiti).

  18. YHWH Il Tetragramma YHWH, è la base su cui si sorregge tutta la Torah. Le quattro lettere del Nome di Dio hanno valore numerico 26, come la somma delle parole: Echad 13 Unità (Unita’ composta) Ahebah 13 Amore Dio è l'unico Amore

  19. Io sono la Via Derek= 224 =8 La Verita’ Emet = 441 =9 La Vita Hail = 18 =9 683 26

  20. L’intera Tora’ contiene esattamente 1820 volte il nome di Dio pari a (70) volte (26) 70 e’ il valore di sod “segreto” Sod ha shem le ireav Il segreto del nome appartiene a coloro che lo temono. 26 sono i Patriarchi di cui parla la Bibbia e la 26 esima lettera della prima frase della Bibbia e’ una Alef (26)

  21. YHWH Le quattro lettere scritte per intero del Nome di Dio hanno valore numerico 45, come la parola ADAM. Vale a dire che: "il Dio a cui può mirare l'uomo si presenta a sua volta come l'Uomo originario". (4 lettere 4+3+2+1 = 10 Yod Dio = 1 Alef)

  22. Y = 10 = 10 YH = 10+5 = 15 YHW = 10+5+6 = 21 YHWH = 10+5+6+5 = 26 72 72 e’ il numero di discepoli scelto da Gesu’ che dovevano precederlo in ogni citta’ e luogo dove stava per recarsi (Luca 10:1) i loro 72 nomi sono scritti nei cieli (Luca 10:20).

  23. Abba’ Papa’ 1+2+1=5 Vita/Creazione

  24. ADAM La radice della parola Adam è Damà (Confronto) A Alef Unicità D Dalet Dibur Capacità di parlare A M Mem Maasè Capacità di fare A Inizio di qualcosa DM Sangue Quindi ADM Primo Sangue

  25. Adam = 45 come Mah(45) Cosa? Qual’e’ il senso della vita… Il segreto dell’evoluzione umana risiede nella capacita’ di porsi delle domande. E questo vale anche per la Fede.

  26. Chaim = Vita Il segreto della vita sta nella sua parte interiore/centrale . Le due Yod sono uno dei modi possibili di scrivere il nome di Dio. La yod e’ la prima lettera del nome Yhvh (scritto) ed e’ l’ultima del nome di Dio (pronunciato) Adonay. Al centro della vita vi e’ dunque divinita’ sia quella rivelata tramite lo scritto sia quella rivelata tramite la parola. Le lettere esterne CH e Mem significano Cham cioe’ Caldo. Vita e’ dunque calore divino.

  27. HELOIM La Storia della creazione, così come è descritta nel primo capitolo della Genesi, contiene esattamente 32 volte il nome di Dio Heloim (86 il Creatore). HA TEVA (86) significa Natura. Il numero 32 rappresenta anche la Torà nella sua interezza, dato che la lettera con cui essa incomincia è la Beit (2) e quella con cui essa finisce e Lamed (30). 32 è anche il valore della parola LEV Cuore.

  28. MASHIACH Messia = 358 La radice del nome Messia vuole dire ungere mashach 348. Una delle permutazioni di Mashach è Samach 348 che vuole dire Essere Felici ed è pari a 6 volte Chen 58 (Grazia). Una permutazine invece di Mashiach è Shem Chai Nome vivo. In Genesi 49,10 YEBA SHILOH (verrà colui) =358

  29. ALEF 1 Potenza Stabilita’ Unita’ Origine Bue La lettera Alef rappresenta Dio, Uno, Unico ed Eterno. Essa consiste in tre parti grafiche: 2 Yod (10x2=20) e 1 Vav (6) per un totale di 26. Esattamente la somma delle lettere del Tetragramma Divino YHVH (10+5+6+5). Questo è il nome che rappresenta Dio come Eterno: HAYA = Era HOVE = E' IHIE = Sarà

  30. La somma delle parole: HAYA, HOVE e IHIE è 61 come la parola AIN "nulla" il che significa che Dio è l'infinitamente piccolo e l'infinitamente grande. “Al” rappresenta Dio/Tutto e “La” Dea/Nulla. Dalla loro unioneForma e Forza ALLAH

  31. Alef 1 pla= 1+30+800 = 831 = 3 p laE = El Peh (Dio Bocca) Dio che Parla Il Verbo Ghimel 3 lmg= 3+40+30 = 73 =1

  32. Padre Ab = Alef+Bet = (3) Primo nella Casa Madre Em = Alef+Mem = (41) Origine delle Vita Bambino Yeled = Yod+Lamed+Daled = (44) 41+3 Padre e Madre iniziano con Alef (1) Ben e Bat figlio e figlia con la Bet (2) Il 2 procede dall’1 (Unita’ Padre e Madre)

  33. La parola EMET (Alef Mem Tav) significa Verita’ “un punto fermo”. Se togliamo l’Alef (1) rimangono la mem e la tav che insieme formano la parola MET morte. Percio’ se togliamo alla verita’ anche la sua piu’ piccola parte essa muore divenendo menzogna.

  34. Emet ha valore 441 come TEVA’ SHENI’ Seconda Natura a significare che la verita’ e’ raggiungibile dall’Uomo solo se sale in una natura superiore a se’ o se qualcuno da questa non scende per rivelarcela. Nella Verita’ e’ insito quindi il principio della rivelazione.

  35. Queste tre lettere Alef Mem e Tav sono la prima, la mediana e l’ultima dell’alfabeto ebraico, esprimono cosi’ che: la verita’ e’ una condizione di equilibrio di tutti i concetti. Ponendo poi questa equidistanza fra le lettere in una linea orizzontale che rappresenta il tempo abbiamo che: la verita’ e’ la conoscenza delle cose cosi’ come sono, come erano e come saranno.

  36. La prima casa dell’uomo e’ la mamma. BET 2 Casa Benedizione Creazione Dualità Pluralità Interiorita’ Testimonianza Bayt = Casa (412) Lev = Cuore (32) Bet Hamikdas = Tempio di Gerusalemme Mikdash = Tempio (444) - BAYT (412) = 32 Soltanto mettendo il cuore in una casa si può trasformarla in un Tempio. La forma della Bet rappresenta una casa aperta da un lato, per insegnarci che la ns.casa deve essere aperta agli ospiti.

  37. Il 2 rappresenta la polarità fondamentale su cui si basa tutta l'esistenza rivelata, l'insieme delle coppie di opposti che caratterizzano la vita: maschi/femmine-luce/oscurità-caldo/freddo-bene/male attraente/respingente-materia/antimateria. 2 è la simmetria su cui si appoggia la creazione Quoelet 7,14: Questo parallelo a quello fece Dio. 2 elevato a 5 forma 32 la Torà (32) è formata da 5 Libri e 5 sono le dimensioni presenti nella creazione.

  38. BERESHIT ( in principio… Genesi) Nel testo bibblico la lettera bet in questa parola appare piu’ marcata quasi in grassetto, a significare una pronuncia ancor piu’ esplosiva. Dato poi che la Bet corrisponde al valore 2 si puo’ intendere come seconda creazione cioe’ una creazione materiale che segue un modello sprituale sempre esistito. Il punto all’interno della bet (daghesh) significa “il tempo”, il corpo della lettera la casa (Bait) ovvero spazio che contiene il tempo…quindi il primo atto creativo fu stabilire uno spazio ove fissare il tempo dell’uomo.

  39. Questo spazio e’ circoscritto da tre lati e aperto su uno il messaggio e che l’uomo non dovrebbe indagare cosa c’era prima di lui, cosa c’e’ sopra di lui o sotto perche’ siamo preclusi a molte di queste conoscenze. L’uomo deve solo guardare avanti. La creazione nasce sotto il segno degli opposti Luce Tenebre. Il ritmo binario e’ decisivo nell’interpretazione della realta’ : Cielo/Terra Corpo/Spirito Maschio/Femmina Uomo/Dio AT/NT Chiesa/Mondo...

  40. (B)ereshit (B)ara’ (E)lohim 2 + 2 + 1 = 5 Vita Nelle prime tre parole della Genesi (creazione) e’ gia’ presente il concetto della Vita.

  41. La prima parola della Bibbia e’ Bereschit In principio, l’ultima e’ Amen. La prima e l’ultima lettera delle due parole formano a loro volta la la parolaBen Figlio.

  42. Il numero delle parole di questo versetto è esattamente 7. Vi sono tre importanti vocaboli in questo primo versetto: Dio, cieli, terra. I valori numerici di questi tre vocaboli sono rispettivamente 86, 395, 296. La loro somma è esattamente 777, cioè 111x7. Il numero delle lettere di queste tre parole (Dio, cieli, terra) è esattamente 14 (2x7). Il numero delle lettere delle quattro restanti parole è sempre 14 (2x7). Il numero totale delle lettere ebraiche in questa frase di sette parole è dunque 28 (4x7).

  43. Le prime tre di queste sette parole ebraiche contengono il soggetto e il predicato della frase: “Nel principio Iddio creò”. Il numero delle lettere di queste tre parole ebraiche è esattamente 14 (2x7). Le altre quattro parole contengono l’oggetto della frase: “i cieli e la terra”. Il numero delle lettere di queste quattro parole ebraiche è anch’esso 14 (2x7). Il valore numerico del verbo “creò” è 203 (29x7). Il numero trovato sommando il valore numerico della prima e dell’ultima lettera di tutte e sette le parole che compongono questo versetto è 1393 (199x7).

  44. L’ultima lettera della prima e dell’ultima parola (guardare a sinistra delle due parole in oggetto) hanno un valore numerico totale di 490 (70x7). La più breve parola è al centro. Il numero ottenuto sommando le lettere di questa parola sommate con le lettere della parola alla sua sinistra è 7. Il numero ottenuto sommando le lettere di questa parola sommate con le lettere della parola alla sua destra è 7.

  45. GHIMEL 3 Cammello Maschile Beneficenza Opere di bene verso il prossimo. Due fattori opposti devono mescolarsi per formare una Terza Entità Perfetta. Mette pace tra 1 e il 2 Ci sono Tre patners nell'Uomo: Dio-il Padre e la Madre. La Trinita’. Triplice movimento di salvezza come Cristo Risorto (Dio-Uomo Cristo e Cristo Spirito)

  46. Altre Triadi famose sono: • Buddhista Buddha-Dharma-Sangha • Induista Brahma-Shiva-Visnu’ • Egizia Iside-Osiride-Horus

  47. Gesu’ comincio’ a predicare il vangelo a 30 anni, 3 anni duro’ il suo ministero e a 33 anni mori’. Ebbe 3 ore di agonia sulla croce, mori’ verso le 3 del pomeriggio (ora nona) e sulla croce vi era una scritta in 3 lingue affinche’ tutti sapessero che era realmente il Re dei Giudei. Rimase 3 gg nella tomba. Ebbe 12 Apostoli (numero multiplo di 3 la cui somma e’ 3). Gesu’ resuscito’ 3 persone la figlia di Ilairo, il figlio di una vedova della citta’ di Nain e Lazzaro (a dimostrazione di una perfetta vittoria sulla morte). Gesu’ fu rinnegato 3 volte da Pietro, ma gli diede la possibilita’ di dimostragli il suo amore chiedendogli per 3 volte mi ami tu Pietro?