il cuore il battito cardiaco
Download
Skip this Video
Download Presentation
Il cuore il battito cardiaco

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 17

Il cuore il battito cardiaco - PowerPoint PPT Presentation


  • 324 Views
  • Uploaded on

Il cuore il battito cardiaco. La gran parte della muscolatura scheletrica degli atri e dei ventricoli è costituita da miocardio proprio ( o miocardio di lavoro). Il battito cardiaco Si origina nel tessuto nodale .

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Il cuore il battito cardiaco' - zenia-morse


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide3
La gran parte della muscolatura scheletrica degli atri e dei ventricoli è costituita da miocardio proprio ( o miocardio di lavoro).
slide5
Il battito cardiaco

Si origina nel tessuto nodale.

Il tessuto nodale è tessuto miocardico specifico di conduzione, esso è dotato

di una proprietà molto particolare :

l’ automatismo.

L’automatismo è la proprietà di particolari cellule cardiache di generare gli impulsi elettrici, cioè dei potenziali d’azione propagabili da una cellula ad un’altra.

Caratteristiche fondamentali del tessuto nodale:

ha perso la capacità di contrarsi

creare impulsi elettrici(automatismo)

Conduzione

La depolarizzazione spontanea dipende da un meccanismo che permette l’infiltrazione di ioni sodio attraverso le membrane delle cellule nodali

slide6
Rispetto a una cellula nervosa,in una cellula del tessuto nodale:
  • La permeabilità al potassio è leggermente minore
  • La permeabilità al sodio è maggiore
  • Si ha una infiltrazione di ioni sodio all’interno della membrana.
  • Man mano che il sodio entra,la negatività della parte interna cala, calando con essa anche il potenziale.
  • Si raggiunge un valore soglia per la depolarizzazione, dove le fibre si depolarizzano.
  • La permeabilità al sodio aumenta molto,si crea l’inversione di potenziale.
slide7
Ripolarizzazione
  • Permeabilità al potassio aumenta, al sodio diminuisce, il sodio viene pompato fuori, il potassio dentro. Il ciclo si ripete.
  • I potenziali d’azione prodotti dal nodo seno atriale si trasmettono alle cellule muscolari degli atri, depolarizzandole e provocando la contrazione.
slide8
Si trova in corrispondenza del

Nodo seno atriale

Nodo atrio ventricolare

Sistema di His-Purkinje

slide9
Le cellule dotate di automatismo sono in grado di depolarizzarsi spontaneamente in modo ciclico, esse sono dette “segnapassi”
slide10
Il primo segnapassi

il nodo seno atriale

È una losanga di tessuto, lunga circa venti millimetri e larga quattro, situata nel punto di giunzione tra vena cava superiore ed atrio destro, i suoi miociti producono potenziale d’azione spontanei ad una frequenza di circa uno al secondo. Si depolarizza più velocemente rispetto agli altri segnapassi.

Frequenza dei vari segnapassi:

nodo seno atriale: 50-100

il secondo segnapassi il nodo atrio ventricolare
Il secondo segnapassi: il nodo atrio ventricolare

È una piccola massa di cellule e tessuto connettivo situata nella parte inferiore dell’atrio destro. Molte delle sue proprietà ricordano quelle del nodo del seno.

  • Frequenza nodo atrio ventricolare:40-60
il terzo segnapassi il sistema di his purkinje
Il terzo segnapassi:Il sistema di His-Purkinje

È costituito:

  • Dal fascio di His, che costituisce la continuazione anatomica del nodo.
  • Dalle fibre di Purkinje (2/4 m al secondo):propagare velocemente l’onda di depolarizzazione al ventricolo perché sia il più possibile una contrazione simultanea.
  • Frequenza sistema di Purkinje: 30-40
slide13
• L’ECG normale presenta una serie di onde positive e

negative, indicate con le lettere da P, Q,R,S, T.

slide14
Onda P: Depolarizzazione atri
  • Complesso QRS: Depolarizzazione ventricoli
  • Onda T: Ripolarizzazione ventricoli
  • La ripolarizzazione degli atri non è visibile sul tracciato
  • ECG in quanto coincide con la depolarizzazione
  • ventricolare. Le variazioni di potenziale relative a
  • questo evento sono pertanto mascherate da quelle
  • associate all’attivazione dei ventricoli
ad