Quando all’ipertensione polmonare si aggiunge… - PowerPoint PPT Presentation

quando all ipertensione polmonare si aggiunge n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Quando all’ipertensione polmonare si aggiunge… PowerPoint Presentation
Download Presentation
Quando all’ipertensione polmonare si aggiunge…

play fullscreen
1 / 22
Quando all’ipertensione polmonare si aggiunge…
128 Views
Download Presentation
zelia
Download Presentation

Quando all’ipertensione polmonare si aggiunge…

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Quando all’ipertensione polmonare si aggiunge…

  2. BACKGROUND • Donna (DN 21/05/1929) • Non fattori di rischio cardio-vascolare. • Intervento di protesi d’anca destra. • Ernioplastica inguinale destra. • Colecistopatialitiasica.

  3. BACKGROUND • 2005: Embolia polmonare con trombosi venosa profonda poplitea destra • ECG: flutter atriale, blocco di branca destro • Angio TC polmonare: trombosi bilaterale subsegmentale • Ecocardiografia: ventricolo destro 39mm, PAPs> 90 mmHg, TAPSE 16 mm, stenosi aortica di grado lieve gradiente medio 16 mmHg)

  4. Cateterismo cardiaco 2005 • IC: 1,66 L/min/m2 IC: 1,83 L/min/m

  5. Ipertensione polmonare su base tromboembolica cronica Nessun miglioramento dopo 8 mesi di trattamento con terapia anticoagulante orale (WHO FC III; 6MWT 307m) Iniziata terapia specifica con inibitori del recettore per l’endotelina (indicazione off label) (WHO FC II, 6MWT 410m, NT pro BNP 3500 ng/L) Successivastabilitàclinica

  6. Cateterismo cardiaco 11/2008 GC Fick: 3,10 L/min IC: 1,83 L/min/m2 Resistenze vascolari polmonari: 952 dynes-sec-cm-5

  7. L’anno seguente… CATETERISMO CARDIACO Peggioramento della dispnea NT-pro BNP (10122 ng/L)

  8. Cateterismo cardiaco 11/2009 IC: 2,24 l/min/m2

  9. ALTRA CAUSA Alla comparsa della sintomatologia non si è associato un aumento significativo delle pressioni polmonari tale da giustificare la dispnea

  10. All’ecocardiografia Progressione ecocardiografica della stenosi aortica

  11. Aprile 2010 Valvuloplastica aortica • Due gonfiaggi sequenziali con pallone Crystal Balloon 1.8 mm x 45 mm (BALT),

  12. Aprile 2010 Diminuzione del gradiente aortico da 56 a 36 mmHg Diminuzione Pro BNP a 5825 ng/l Miglioramentosintomatologico

  13. 8 mesi più tardi Peggioramento della dispnea associata ad astenia e vertigine

  14. GENNAIO 2011 TAVI Valvuloplastica Aortica percutanea mediante approccio retrogrado con due gonfiaggi sequenziali con pallone Crystal Balloon 20 mm x 40 mm (BALT), senza pacing ad alta frequenza. Posizionata CorevalveMedtronic n° 26 La procedura eseguita con assistenza anestesiologica e ventilazione spontanea con maschera di Bussignac

  15. Gennaio 2011 SOTTOESPANSIONE DELLA PORZIONE ANNULARE RILASCIAMENTO COREVALVE PREDILATAZIONE VALVOLARE POST-DILATAZIONE CON PALLONE RISULTATO FINALE

  16. CONCLUSIONI La TAVI può essere eseguita in pazienti selezionati con grave ipertensione polmonare La maschera di Boussignac è un sostituto efficace per la sedazione profonda e l'intubazione endotracheale se è presente ortopnea La CoreValve permette un lento rilascio della valvola protesica, senza una rapida stimolazione del ventricolo destro

  17. FINE