Identificazione dei documenti giuridici tramite URNs ( Uniform Resource Names ) - PowerPoint PPT Presentation

identificazione dei documenti giuridici tramite urns uniform resource names n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Identificazione dei documenti giuridici tramite URNs ( Uniform Resource Names ) PowerPoint Presentation
Download Presentation
Identificazione dei documenti giuridici tramite URNs ( Uniform Resource Names )

play fullscreen
1 / 25
Identificazione dei documenti giuridici tramite URNs ( Uniform Resource Names )
142 Views
Download Presentation
yovela
Download Presentation

Identificazione dei documenti giuridici tramite URNs ( Uniform Resource Names )

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Identificazione dei documenti giuridici tramite URNs (Uniform Resource Names) Progetto “Norme in rete”Corso di lezioni Camerino, 27-28 settembre 2004

  2. I riferimenti nei documenti giuridici • Nei documenti giuridici, i riferimenti ad altri provvedimenti sono molto frequenti ed estremamente importanti • La possibilità di consultare immediatamente il documento referenziato è spesso indispensabile per la piena comprensione del testo • I link ipertestuali attualmente utilizzati nel Web soddisfano questa esigenza, ma: • - sono basati sulla locazione fisica della risorsa referenziata attraverso la URL (Uniform Resource Locator) • - presentano una serie di problematiche note • - nel diritto (come in ogni disciplina), i riferimenti usano un sistema basato sugli elementi significativi del documento referenziato • > non adatti ad ad un uso su larga scala nel diritto Camerino, 27-28 settembre 2004

  3. Problematiche legate alle URL • Le applicazioni Internet individuano le risorse di rete attraverso la loro locazione, espressa in maniera uniforme tramite URL (Uniform Resource Locator), secondo vari schemi. • es. http://www.normeinrete.it/doc/NIR2000sito.doc • mailto:webmaster@idg.fi.cnr.it • Componenti: protocollo, macchina, directory, file, utente, ... Per la creazione di un ipertesto globale sui documenti giuridici, l’utilizzo su vasta scala delle URL comporta: - difficoltà nel conoscere la locazione della risorsa referenziata - perdita di validità nel tempo delle locazioni utilizzate - impossibilità a referenziare risorse non disponibili in rete > la rete dei collegamenti fra i documenti risulta quindi estremamente limitata rispetto alle potenzialità e sempre più inaffidabile nel tempo Camerino, 27-28 settembre 2004

  4. Uso dei nomi uniformi nel progetto NiR • I nomi uniformi (URNs: Uniform Resource Names) sono identificativi univoci e persistenti di risorse: • - indipendenti da: disponibilità, accesso e locazione fisica • - concepiti dalla comunità Internet come classe di URI • - standard descritto e citato in diversi RFC (2141: sintassi) • Le URNs sono state scelte nel progetto NiR • - come identificativi univoci e persistenti dei documenti giuridici • - come strumento per rappresentare le relazioni fra questi • > i riferimenti: sono persistenti e possono essere costruiti, anche automaticamente (in modo permanente o temporaneo), dagli estremi significativi del provvedimento citato nome uniforme x x x spazio di tutti i documenti giuridici x o x x x x x x Camerino, 27-28 settembre 2004

  5. URN vs URL Camerino, 27-28 settembre 2004

  6. Obiettivi in “Norme in Rete” • Utilizzare ilnome uniformecome mezzo per: • 1. ilreperimento direttodi un documento in rete urn(A) nir doc.A 2. lanavigazione attraverso i collegamentifra i documenti (rinvii) riferimento a doc.B urn(B) nir doc.A doc.B Camerino, 27-28 settembre 2004

  7. Tappe per la definizione dello standard 1. Stesura del documento da parte del Gruppo di lavoro (mar. 2001) 2. Richiesta di commenti, entro 3 mesi, da parte di: - altri Gruppi di lavoro - istituzioni partecipanti al progetto NiR - altri soggetti interessati 3. Rilascio della versione finale 1.0 da parte del GdL (lug. 2001) 4. Approvazione dal Comitato tecnico istituzionale del progetto (lug. 2001) 5. Stesura della versione 1.1 (nov. 2001) http://www.normeinrete.it/risorse/urn.htm 6. Emanazione della circolare AIPA con la norma tecnica (nov. 2001) Camerino, 27-28 settembre 2004

  8. 1. Unoschema di assegnazione dei nomi capace di rappresentare, all’interno di uno specifico spazio di nomi (nir): • - qualsiasiprovvedimento • - emesso da qualsiasiautorità • - in qualunquetempo(presente, passato e futuro) • Schema di base proposto: • <autorità>:<provvedimento>:<estremi>:<annesso>?@<versione>? • con le necessarie articolazioni interne: • <autorità> ::= (<istituzione>;<organo>?;<funzione>?) | <carica> • <provvedimento> ::= <tipo>;<specificazione>? • <estremi> ::= <data>;<numero> • <annesso> ::= <id-annesso>;<specificazione>? • es. stato:legge:1997-07-16;254@2000-12-03 • ministero.finanze+ministero.giustizia:decreto:1998-09-12;22 • regione.piemonte;consiglio:delibera:1999-12-14;58:allegato.a • comune.firenze;sindaco:ordinanza:1995-03-07;nir-2 Requisiti del sistema (1) Camerino, 27-28 settembre 2004

  9. Requisiti del sistema (2) 2. un meccanismo per larisoluzione da nome uniforme a locazione (URL) della risorsa in rete [centralizzato o distribuito (deleghe su domini)] urn(A) risoluzione url-1(A) url-2(A) sito url-n(A) doc.A (url-2) es.: stato:legge:1997-07-16;254 --> www.parlamento.it/leggi/97254l.htm --> www.giustizia.it/cassazione/leggi/l254_97.html Camerino, 27-28 settembre 2004

  10. Architettura del sistema di risoluzione dns nir urn:nir:stato:legge:1999;5 stato servizio risoluzione url(servizio)? urn:nir:stato:legge:1999;5 legge regione d.l. risol. catalogo url-1(stato:legge:1999;5) url-2(stato:legge:1999;5) sito testo legge n. 5/1999 Camerino, 27-28 settembre 2004

  11. I documenti XML prodotti in futuro conterranno al loro interno: - ilnome uniforme(una apposita meta-informazione) - i collegamenti ad altri documenti espressi attraverso i nomi uniformi relativi > aggiornamento automatico del catalogo Associazione dell’URN al documento <?xml version="1.0"?> <!DOCTYPE legge . . . > <legge> <meta> <urn>nome uniforme di A</urn> . . . </meta> . . . testo testo testo testo testo testo <link href=“urnB”>documento B</link> testo testo testo testo testo testo . . . doc. A accesso al doc. A link al doc. B Camerino, 27-28 settembre 2004

  12. Soluzione nel transitorio Creazione di un “Catalogo delle norme”, un archivio contenente gli estremi significativi (autorità, tipo atto, titolo, data e numero, pubblicazione, ambito, materia, ecc.) dei provvedimenti: - pubblicati in G.U. dal 1948; - disponibili nei siti istituzionali; a cui sono stati aggiunti URN e URL (se esistente): - dalle regole di naming adottate dai siti (automaticamente); - dalla metainformazione nei documenti (automaticamente); - dalla redazione (manualmente). <html><head> <title>Legge n. 948 del 1971</title> <META name=“nir.urn” content=“urn:nir:stato:legge:1971-11-17;948”> . . . . . . </head> <body>testo testo testo testo testo testo testo testo testo</body></html> Camerino, 27-28 settembre 2004

  13. Struttura del Catalogo delle norme provvedimento - tipo atto - titolo - urn [urn:nir:stato:decreto.legislativo:1998-02-19;51] - etc. alias* versione+ - tipo - data - etc. url* - http://www.parlamento.it/parlam/leggi/deleghe/98051dl.htm - http://www.giustizia.it/cassazione/leggi/l51_98.html - etc. [ * ::= 0 o più volte; + ::= 1 o più volte] Camerino, 27-28 settembre 2004

  14. Regole base dello schema a. caratteri - ammessi (minuscoli, cifre, “.”, ecc.) - riservati (“:”, “;”, “+”, “,”, “-”, “@”) - vietati (“/”, “%”, “#”, “?”) b.conversione di caratteri - maiuscoli in minuscoli - segni diacritici in caratteri base (es. à -> a) - spazio in “.” - connettivi e punteggiatura eliminati (es. del) c. sigle e abbreviazioni - non accettate: diciture estese (es. Min. -> ministero) d. formati - date: aaaa-mm-gg (es. 2001-12-03) - numeri ordinali: convertiti in arabi (es. I°, primo -> 1) Camerino, 27-28 settembre 2004

  15. Regole base dello schema (2) a. autorità - autorità multiple ministero.finanze+ministero.giustizia:decreto:1999-12-21;537 - struttura interna ministero.finanze;dipartimento.entrate;dirigente:circolare:1995-05-01;cr21 - carica istituzionale presidente.repubblica:decreto:2001-09-22;345 b.provvedimento - non qualificato ministero.finanze:decreto:1999-12-29;233 - specificazione regione.toscana:regolamento;contabilita:1999-01-15;2 - riferimenti duplici (alias) presidente.repubblica:decreto:1986-12-22;917 stato:testo.unico;imposte.redditi:1986-12-22;917 Camerino, 27-28 settembre 2004

  16. Regole base dello schema (3) c. estremi - date e/o numeri multipli corte.cassazione:sentenza:1998-06-12;c-10-97,c-11-97 - non numerati ministero.affari.esteri:comunicato:1999-03-17;nir-1 d.annessi - se documento autonomo stato:legge:1982-12-31;979:allegato.a;sostanze.nocive e.versioni successive - data ultimo provvedimento modificativo stato:regio.decreto:1941-01-30;12 stato:regio.decreto:1941-01-30;12@1998-02-19 Esempi: http://www.normeinrete.it/risorse/urn.htm Camerino, 27-28 settembre 2004

  17. Prototipi sviluppati 1. Software di risoluzione nome-locazione (Cineca) - basato sul Catalogo delle norme - accesso tramite una maschera (form) Web - fornisce il testo o gli estremi significativi del provvedimento Redazione NiR (http://norma.test.cineca.it/) -> Accesso al Laboratorio -> Nuova versione prototipo URN 2.Analizzatore(parser) dei riferimenti(Idg) - riconosce al momento un dominio limitato (l. cost., l., d.l., d.lgs. e dpr) - riferimenti:immessi dall’utente, via copia/incolla dallo schermo, via URL del documento -costruisce il nome uniforme e richiama il processo di risoluzione http://test.idg.fi.cnr.it/urn/urn.html Camerino, 27-28 settembre 2004

  18. Prototipo URN per il portale NiR Redazione.NiR -> prototipo URN 4. ipertesto con link via URN 1. copia 2. incolla 3. analizza 5. click su un link Camerino, 27-28 settembre 2004

  19. Prototipo URN per il portale NiR (2) click su un link 2 risorse trovate per la legge risultati del processo di risoluzione Camerino, 27-28 settembre 2004

  20. Prototipo URN per il portale NiR (3) testo di legge Camerino, 27-28 settembre 2004

  21. Prototipo URN per il portale NiR (4) nessuna risorsa Web trovata per la legge click solo sulle informazioni del catalogo risultato del processo di risoluzione Camerino, 27-28 settembre 2004

  22. Prototipo URN per il portale NiR (5) informazioni del catalogo Camerino, 27-28 settembre 2004

  23. Altre applicazioni delle URN link predisposti Camerino, 27-28 settembre 2004

  24. Attività in corso • 1. Ampliamento dello schema: • - rappresentazione dei comunicati (rettifiche, errata corrige, ecc.): nome uniforme legato al provvedimento di riferimento • es. rettifica alla legge n. 1 del 1 gennaio 2002, pubblicata il 3.1.2002: • urn:nir:stato:legge:2002-01-01;1*rettifica;2002-01-03 • . Creazione del registro delle autorità: • - DB con esatta nomenclatura dell’autorità ad una certa data • > ausilio in fase di redazione dei riferimenti • > normalizzazione delle URN (imprecise o costruite automaticamente) prima della risoluzione • . Servizio di parsing centralizzato: • - per trasformare un documento (testo, html, Xml) in ipertesto Camerino, 27-28 settembre 2004

  25. … (continua) … Introduzione al linguaggio XML Camerino, 27-28 settembre 2004