La flora spontanea degli iblei - PowerPoint PPT Presentation

vondra
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
La flora spontanea degli iblei PowerPoint Presentation
Download Presentation
La flora spontanea degli iblei

play fullscreen
1 / 9
Download Presentation
La flora spontanea degli iblei
122 Views
Download Presentation

La flora spontanea degli iblei

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. LEALI LUISA Classe I C Anno scol. 2011- 2012 Nelle pagine successive si rappresenteranno gli aspetti della flora . La flora spontanea degli iblei

  2. I muschi • Oggi 03 / 11 /2011 , abbiamo fatto eccezionali scoperte con il professore Di Benedetto e la professoressa Cilia . • Siamo andati nel nostro giardino scolastico e abbiamo fatto delle ricerche molto interessanti . • Il primo è stato il muschio che il professore ci ha fatto notare chinandosi scatenando la nostra curiosità. • Il muschio è un vegetale molto semplice perchènon ha radici e quindi non ha bisogno di un suolo profondo per crescere.

  3. Gramigna • La gramigna appartiene alla famiglia delle graminacee, è una pianta conosciuta in tutto il mondo. • Si sviluppa nelle stagioni calde, se non manca l’umidità .

  4. Il fungo • Il fungo a differenza delle piante può crescere al buio perchènon svolge la fotosintesi . • Formato da cappello e gambo , che formano il corpo fruttifero ; il vero organismo è sotterraneo . • Come assorbe i minerali , l’acqua e il nutrimento ? • Li assorbe grazie a una specie di ragnatela (micelio) che vive sotto terra. • Il corpo fruttifero del fungo produce delle spore ; per esso sono come semini perché servono per la riproduzione

  5. I licheni • I licheni, come i muschi , sono organismi vegetali semplici, ma si trovano ovunque, anche sui sassi, sulle cortecce degli alberi e sui muri in ombra , vecchie tegole, che decorano in quanto sono di diverso colore. • Il lichene si f0rma dall’ unione di un fungo e un’alga verde microscopica, che non avendo la possibilità di assorbire l’acqua e i minerali. fa un’alleanza che non guasta. A questo ci pensa il fungo, mentre l’alga svolge la fotosintesi • Oltre a questo ne esistono di vario colore e sono indicatori di aria pulita, mentre quando ci sono soltanto licheni grigi l’aria è inquinata

  6. Il BAGOLARO • Il bagolaro come tanti altri alberi, possiede dei puntini sul tronco : sono delle aperture per respirare . E’ una pianta spontanea nei territori di Ragusa. Le sue radici si infilano nelle fessure delle pietre calcaree presenti nel sottosuolo . La suo foglia ha una forma lanceolata , appuntita, con margine dentato. Il suo frutto si chiama drupa , ha buccia, polpa e nocciolo ( appena maturato è dolce). SI DICE: * CELTIS AUSTRALIS*.

  7. La foglia dell’ albicocco. • la foglia dell’ albicocco ha il margine quasi intero ed è cuoriforme .

  8. La famiglia delle crucifere. • I fiori delle crocifere sono bianchi , ma anche di altri colori ( gialli e rosa). Questi fiori hanno 4 petali disposti a forma di croce, come CAVOLI (COLTIVATI), SENAPI, RUCHETTA SELVATICA E RUCOLA (COLTIVATIA).

  9. L’asparago pungente. • Si può dire pure ASPARAGUS ACUTIFOLIUS. I nuovi germogli (turioni) morbidi e buoni da mangiare quando sono teneri, ma siccome viene raccolto da tutti lui cresce velocemente , diventando spinoso e legnoso.