slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Università IUAV di Venezia Dipartimento di Pianificazione PowerPoint Presentation
Download Presentation
Università IUAV di Venezia Dipartimento di Pianificazione

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 12

Università IUAV di Venezia Dipartimento di Pianificazione - PowerPoint PPT Presentation


  • 108 Views
  • Uploaded on

Università IUAV di Venezia Dipartimento di Pianificazione Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”. Offerta Sensori. Domanda. Offerta Giacimenti. Istituzioni. Prototipo. Nuove tecnologie e informazione territorio & ambiente

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Università IUAV di Venezia Dipartimento di Pianificazione' - tad-hyde


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Offerta Sensori

Domanda

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

Nuove tecnologie e informazione territorio & ambiente

Seminario di discussione sulla ricerca integrata

Note introduttive

Prof. Luigi Di Prinzio

Titolo

slide2

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Offerta Sensori

Domanda

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

Le basi informative sul tema ‘territorio ambiente’ nel nostro Paese sono inadeguate rispetto alle domande di conoscenza,

in ragione di un forte ritardo culturale su questo tema e della crisi dell'iniziativa pubblica in questo settore, sia a livello centrale che periferico e con una modesta presenza di iniziativa privata.

E' una condizione diffusa che connota trasversalmente le grandi tematiche dell'ambiente, della difesa del suolo, della mobilità, dei cambiamenti dell'uso del suolo e dei processi di pianificazione.

Titolo

slide3

Produzione normativa

L. 142/90

- Non punto di arrivo ma avvio di una nuova stagione legislativa.

- Riorganizzazione dei poteri Stato, Regione, E.L.

- Partecipazione- informazione ai cittadini (artt. 6/7)

- Accordi di Programma (partenariato, Pu Pu)

- contrattazione negoziale

- controllo dei processi

- Trasferimento di funzioni alle Province di competenze territorio- ambiente (art. 14)

L. 241/90

- Riordino e semplificazione delle procedure amministrative

- trasparenza

- accesso ai documenti

Conferenza di Rio ‘92 e Carta di AAlborg ’94

- Città Sostenibili - Agenda 21

L. 662/96

- Contratti d’Area e Patti Territoriali

L. 59/97

L.127/97􀃆Dlgs. 112/98

- Ridefinizione dei poteri Stato, Regioni, E.L.

- Semplificazione degli atti

- Sussidiarietà

- Centralità della Provincia nello sviluppo del territorio e dell’ambiente (112)

- Regia dello sviluppo all’E.L.

- Modello negoziale P.A. – Priv

- Partenariato Pu- Pri

Delibera del CIPE 21.03.97 Disciplina della Programmazione Negoziata

EMAS II 2001

Legislazione Regionali Urbanistiche 1990-2005

slide4

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Offerta Sensori

Domanda

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

  • Complessità
  • Pluriattorialità
  • Sviluppo locale
  • Modelli negoziali
  • Concertazione
  • Modelli di partenariato
  • Partecipazione
  • Accesso all’informazione
  • Conoscenza
  • Valutazione

Di fatto passaggio da un modello centralistico e autoreferenziale ad uno in larga misura negoziale- partecipativo basato su quadri condivisi di conoscenza

slide5

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Offerta Sensori

Domanda

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

A fronte di questo quadro, che configura un forte impegno del legislatore sui temi dell’organizzazione del territorio e dell’ambiente

con forte enfasi sul ruolo dell’informazione e di quadri di conoscenza condivisa,

sul versante del riordino dell’assetto istituzionale del settore (con 5 Organi Cartografici dello Stato, 20 Regioni e alcuni Ministeri) l’iniziativa legislativa è in sostanza ferma.

La produzione pubblica dell’informazione cartografica e di dati territorio ambiente risulta largamente insufficiente rispetto alle crescenti domande di dati e informazione che emerge dalla platea degli operatori sia pubblici che privati

Contemporaneamente lo sviluppo delle tecnologie e in particolare della sensoristica, l’esistenza di uno straordinario patrimonio di dati presso tutti i livelli del sistema della Pubblica Amministrazione, veri e propri giacimenti informativi, costituiscono uno straordinario bacino di risorse che potrebbero essere sistematizzate e valorizzate reciprocamente e ricollocate in un nuovo quadro istituzionale

slide6

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Offerta Sensori

Domanda

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

Un progetto di ricerca è stato varato da circa 16 mesi, articolato in quattro distinti progetti di ricerca.

Il senso dell'iniziativa è quello di contribuire a rianimare una riflessione a più voci (istituzioni, enti di ricerca, imprese e università),

- da un lato sui rapporti tra domanda e offerta di informazione a sostegno dei processi di governo e di gestione del territorio e dell'ambiente.

- dall'altro sulla necessaria ridefinizione dell'assetto istituzionale di riferimento.

Sullo sfondo si colloca il tema della relazione tra modelli di conoscenza e processi decisionali nelle pratiche di governo territorio-ambiente, che costituisce di fatto l’asse di riferimento della ricerca.

slide7

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Offerta Sensori

Domanda

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

Il progetto di ricerca è costituito da quattro sottoprogetti di cui il primo si occupa di esplorare il contributo conoscitivo che oggi è fornito dal sistema tecnologico. L'ICT è un settore ormai da anni in tumultuoso sviluppo nell'ambito del quale la sensoristica a bordo di varie piattaforme (satelliti, aeromobili, veicoli terrestri e marini, reti di centraline) per il monitoraggio del territorio assume un peso di grande rilievo. L'obiettivo del progetto è quindi quello di classificare il complesso dell'offerta orientandola verso profili diversi di utenti in ragione delle diverse tematiche applicative.

La seconda ricerca ha come obiettivo quello di esplorare i cosiddetti "giacimenti informativi", definiti come sistema degli archivi gestionali "vivi" (stabili e permanentemente aggiornati) presenti diffusamente nell'ambito della pubblica amministrazione. Questi due progetti rappresentano nella loro integrazione la struttura complessiva dell'offerta di dati e informazioni territorio-ambiente.

slide8

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Offerta Sensori

Domanda

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

La terza ricerca ha come obiettivo, da un lato, l'analisi della domanda di informazione espressa sia in forma implicita dal sistema norme - politiche - istituzioni, sia in forma esplicita da parte di chi opera a livello del governo e della gestione, dall'altro, quello di disegnare modelli di relazione tra segmenti di domanda e opportunità di offerta.

Il quarto progetto si pone l'obiettivo di investigare e rappresentare la geografia delle istituzioni (organi cartografici dello stato, regioni, ministeri, ecc.) con l'intento di verificare il rapporto tra le missioni istituzionali e le pratiche concrete, il grado di consapevolezza nei confronti dell'articolazione della domanda, la conoscenza e la propensione all'utilizzo delle risorse tecnologiche e non. Il lavoro intende quindi rappresentare criticamente lo stato dell'arte in questo settore, confrontarlo con le realtà in altri contesti nazionali e contribuire operativamente al dibattito sulla riforma del settore.

slide9

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Agenzia Nazionale

Agenzie Locali

Domanda

Offerta Sensori

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

  • Protocolli scientifici e organizzativi per le attività delle agenzie regionali
  • Gestione dei rapporti con altre istituzioni nazionali ed internazionali
  • Raccordo con le direttive UE
  • Protocolli per riuso e il controllo della qualità dei dati
  • Infrastruttura di dati territoriali (strati di base cfr. Reference Data 2001 ETeMII )
  • Repertorio dei dati territorio/ambiente (cfr. clearing house e Cod. Amm. Digit. Art.59).
  • Monitoraggio continuo della domanda informativa (sistema delle Norme e sistema degli operatori)
  • DB Sensori e DB Giacimenti Informativi nella PA (offerta informativa)
  • Modalità per l’uso dei dati, per l’interscambio, per l’interoperabilità, per la distribuzione, nell’ottica della sussidiarietà(i dati rimangono dove sono prodotti)
slide10

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Ricerca integrata

Domanda

Offerta Sensori

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

  • Infrastruttura di dati territoriali (strati di base cfr. Reference Data 2001 ETeMII )
  • Repertorio dei dati territorio/ambiente (funzione di clearing house).
  • Monitoraggio continuo delladomanda informativa (sistema delle Norme e sistema degli operatori)
  • DB Sensori e DB Giacimenti Informativi(offerta informativa)
  • Modalità per l’uso dei dati, per l’interscambio, per l’interoperabilità, per la distribuzione, nell’ottica della sussidiarietà (i dati rimangono dove sono prodotti)
slide11

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Offerta Sensori

Domanda

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

L’obiettivo del seminario è dare conto del lavoro finora svolto e di utilizzare i diversi contributi previsti per articolare ulteriormente le tematiche della ricerca e per ricalibrarla in ragione della pluralità di punti di vista.

La ricerca integrata e il lavoro degli assegnisti è anche destinato a sviluppare e definire i contenuti del progetto in vista dell’attivazione del dottorato di ricerca, approvato da alcuni mesi dal Dipartimento di Pianificazione.

slide12

Università IUAV di Venezia

Dipartimento di Pianificazione

Ricerca Integrata “Nuove Tecnologie e Informazione Territorio & Ambiente”

Offerta Sensori

Domanda

OffertaGiacimenti

Istituzioni

Prototipo

Il dottorato di ricerca nella Filiera in Sistemi Informativi Territoriali e Telerilevamento