Download
programmazione liceo documenti di riferimento n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
PROGRAMMAZIONE - LICEO DOCUMENTI DI RIFERIMENTO PowerPoint Presentation
Download Presentation
PROGRAMMAZIONE - LICEO DOCUMENTI DI RIFERIMENTO

PROGRAMMAZIONE - LICEO DOCUMENTI DI RIFERIMENTO

100 Views Download Presentation
Download Presentation

PROGRAMMAZIONE - LICEO DOCUMENTI DI RIFERIMENTO

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. PROGRAMMAZIONE - LICEODOCUMENTI DI RIFERIMENTO • DPR N. 89/2008: LICEO; • ALLEGATO A: “PROFILO EDUCATIVO CULTURALE E PROFESSIONALE”; • INDICAZIONI NAZIONALI PER I LICEI; • http://nuovilicei.indire.it/

  2. PROGRAMMAZIONE – IST. TECNICIDOCUMENTI DI RIFERIMENTO • DPR N. 88/2008: ISTITUTI TECNICI; • ALLEGATO A: PROFILO EDUCATIVO CULTURALE E PROFESSIONALE; • ALLEGATO C: INDIRIZZI, PROFILI, QUADRI ORARIO, RISULTATI DI APPRENDIMENTO; • LINEE GUIDA PER GLI ISTITUTI TECNICI; • http://nuovitecnici.indire.it/

  3. DPR N. 89/2008: LICEOART. 2 - COMMA 2 • I PERCORSI LICEALI FORNISCONO ALLO STUDENTE GLI STRUMENTI CULTURALI E METODOLOGICI PER UNA COMPRENSIONE APPROFONDITA DELLA REALTÀ, AFFINCHÉ EGLI SI PONGA, CON ATTEGGIAMENTO RAZIONALE, CREATIVO, PROGETTUALE E CRITICO, DI FRONTE ALLE SITUAZIONI, AI FENOMENI E AI PROBLEMI, ED ACQUISISCA CONOSCENZE, ABILITÀ E COMPETENZE COERENTI CON LE CAPACITÀ E LE SCELTE PERSONALI E ADEGUATE AL PROSEGUIMENTO DEGLI STUDI DI ORDINE SUPERIORE, ALL’INSERIMENTO NELLA VITA SOCIALE E NEL MONDO DEL LAVORO.

  4. DPR N. 89/2008: LICEOART. 2 - COMMA 4 • Le finalità del primo biennio, volte a garantire il raggiungimento di una soglia equivalente di conoscenze, abilità e competenze al termine dell’obbligo di istruzione nell’intero sistema formativo, sono perseguite anche attraverso la verifica e l’eventuale integrazione delle conoscenze, abilità e competenze raggiunte al termine del primo ciclo di istruzione

  5. DPR N. 89/2008: LICEOART. 2 - COMMA 4 • IL SECONDO BIENNIO È FINALIZZATO ALL’APPROFONDIMENTO E ALLO SVILUPPO DELLE CONOSCENZE E DELLE ABILITÀ E ALLA MATURAZIONE DELLE COMPETENZE CARATTERIZZANTI LE SINGOLE ARTICOLAZIONI DEL SISTEMA LICEALE. • NEL QUINTO ANNO SI PERSEGUE LA PIENA REALIZZAZIONEDEL PROFILO EDUCATIVO, CULTURALE E PROFESSIONALE DELLO STUDENTE DELINEATO NELL’ALLEGATO A, IL COMPLETO RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI SPECIFICI DI APPRENDIMENTO E SI CONSOLIDA IL PERCORSO DI ORIENTAMENTO AGLI STUDI SUCCESSIVI E ALL’INSERIMENTO NEL MONDO DEL LAVORO.

  6. ALL. A- PECUP - LICEO • COME Raggiungere i risultati: • lo studio delle discipline; • la pratica dei metodi di indagine; • l’esercizio di lettura, analisi, traduzione di testi letterari, filosofici, storici, scientifici, saggistici e di interpretazione di opere d’arte; • l’uso costante del laboratorio per l’insegnamento delle discipline scientifiche; • la pratica dell’argomentazione e del confronto; • la cura di una modalità espositiva scritta ed orale corretta, pertinente, efficace e personale; • l‘uso degli strumenti multimediali a supporto dello studio e della ricerca.

  7. RISULTATI DI APRENDIMENTO • AREA METODOLOGICA; • AREA LOGICO-ARGOMENTATIVA; • AREA LINGUISTICA E COMUNICATIVA; • AREA STORICO UMANISTICA; • Area scientifica, matematica e tecnologica; • Risultati di apprendimento dei distinti percorsi liceali.

  8. INDICAZIONI NAZIONALILLICEO - SCIENZE APPLICATE • Le Indicazioni nazionali degli obiettivi specifici di apprendimento per i licei rappresentano la declinazione disciplinare del Profilo educativo, culturale e professionale dello studente a conclusione dei percorsi liceali. • Il Profilo e le Indicazioni costituiscono, dunque, l’intelaiatura sulla quale le istituzioni scolastiche disegnano il proprio Piano dell’offerta formativa, • i docenti costruiscono i propri percorsi didattici.

  9. DPR N. 88/2008: IST. TECNICIART. 2 - COMMA 1 • L’identità degli istituti tecnici si caratterizza per una solida base culturale di carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dell’Unione europea, costruita attraverso lo studio, l’approfondimento e l’applicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico …. • Con l’obiettivo di far acquisire agli studenti … saperi e competenze necessari per un rapido inserimento nel mondo del lavoro e per l’accesso all’universitàe all’istruzione e formazione tecnica superiore.

  10. DPR N. 88/2008: IST. TECNICIART. 5 - COMMA 2-E • I PERCORSI si realizzano attraverso metodologie finalizzate a sviluppare competenzebasate sulla didattica di laboratorio, l’analisi e la soluzione dei problemi, il lavoro per progetti; • sono orientati alla gestione di processiin contesti organizzati e all’uso di modelli e linguaggi specifici; • sono strutturati in modo da favorire un collegamento organico con il mondo del lavoro e delle professioni; • Stage, tirocini e alternanza scuola lavoro sono strumenti didattici per la realizzazione dei percorsi di studio.

  11. DPR N. 88/2008: IST. TECNICIART. 6 - COMMA 3 • Le prove per la valutazione periodica e finale sono definite in modo da accertare, in particolare, la capacità dello studente di utilizzare i saperi e le competenze acquisiti nel corso degli studi anche in contesti applicativi.

  12. ALL. A – PECUP IST. TECNICI • PROFILO EDUCATIVO, CULTURALE E PROFESSIONALE DELLO STUDENTE; • ESAMINA I RISULTATI DI APPRENDIMENTO COMUNI A TUTTI I PERCORSI E PER QUELLI DEL SETTORE TECNOLOGICO; • STRUMENTI ORGANIZZATIVI E METODOLOGICI.

  13. ALLEGATO C • INDIRIZZI, PROFILI, QUADRI ORARI E RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEL SETTORE TECNOLOGICO; • RISULTATI DI APPRENDIMENTO DEGLI INSEGNAMENTI COMUNI AGLI INDIRIZZI DEL SETTORE TECNOLOGICO E QUELLI SPECIFICI DI OGNI INDIRIZZO

  14. LINEE GUIDA – IST. TECNICI • IDENTITA’ DEGLI ISTITUTI TECNICI IN UN QUADRO DI RIFERIMENTO DELL’UNIONE EUROPEA; • PROFILO EDUCATIVO CULTURALE E PROFESSIONALE; • Motivare gli studenti a costruire il proprio progetto di vita e di lavoro; • INSEGNARE PER SVILUPPARE COMPETENZE; • OPERARE PER PROGETTI; • VALUTARE LE COMPETENZE SVILUPPATE E RELATIVE PROBLEMATICHE; • ORIENTAMENTI PER LA FORMAZIONE DEL CURRICOLO; • INTEGRAZIONE DELLE SCIENZE CON INDICAZIONI METODOLOGICHE; • PER OGNI DISCIPLINA: COMPETENZE, ABILITA’ E CONOSCENZE; • GLOSSARIO: PER UNIFORMARE ALCUNE DEFINIZIONI PIU’ IMPORTANTI.

  15. PROGRAMMAZIONEPROPOSTA DI SCHEMA • ELENCO DELLE UNITA’ DIDATTICHE; • PERO OGNI UdA INDICARE : COMPETENZE, ABILITA’, CONOSCENZA, DISCIPLINA CONCORRENTE; • PER OGNI UdA INDICARE : QUALI DISCIPLINE CONCORRONO AL RAGGIUNGIMENTO DI DETERMINATE CONOSCENZE E ABILITA’ E LA METODOLOGIA DIDATTICA ADOTTATA; • ARTICOLAZIONE DETTAGLIATA DELLE UdA CON INDICAZIONE DELLE STRATEGIE ADOTTATE; • MODALITA’ DIACCERTAMENTODI ABILITA’ E CONOSCENZE.

  16. PROGRAMMAZIONEPROPOSTA DI SCHEMA

  17. PROGRAMMAZIONEPROPOSTA DI SCHEMA

  18. PROGRAMMAZIONEPROPOSTA DI SCHEMA

  19. PROGRAMMAZIONEPROPOSTA DI SCHEMA

  20. PROGRAMMAZIONEPROPOSTA DI SCHEMA