Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Scuola Secondaria di Primo Grado PowerPoint Presentation
Download Presentation
Scuola Secondaria di Primo Grado

Scuola Secondaria di Primo Grado

202 Views Download Presentation
Download Presentation

Scuola Secondaria di Primo Grado

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Scuola Secondaria di Primo Grado • Una Scuola per: • Crescere • Acquisire abilità e conoscenze • Scegliere in modo consapevole per il futuro

  2. I NOSTRI OBIETTIVI • AIUTARE LA MATURAZIONE DELL’AUTONOMIA E DELLA RESPONSABILITÀ PERSONALE • FAVORIRE LA CONSAPEVOLEZZA DELLE ATTITUDINI E DELLE CAPACITÀ DI CIASCUNO • INSEGNARE UN METODO DI STUDIO AUTONOMO ED EFFICACE • AFFRONTARE CONTENUTI SEMPRE PIÙ COMPLESSI • FORNIRE LE COMPETENZE NECESSARIE PER LA PROSECUZIONE DEGLI STUDI • GUIDARE AD UNA SCELTA MOTIVATA PER IL FUTURO • STAR BENE INSIEME • CONOSCERE E DIFENDERE I PRINCIPI DELLA LEGALITÀ • VALORIZZARE TUTTE LE DIVERSITÀ • VALORIZZARE LA NOSTRA STORIA E LA NOSTRA CULTURA • CONOSCERE E DIFENDERE L’AMBIENTE

  3. TEMPO SCUOLA L’ orario settimanale obbligatorio si sviluppa nell’arco dicinque giorni, dal lunedì al venerdì. La durata delle lezioni è di 55 minuti. Le attività didattiche obbligatorie si svolgono al mattino dalle 7.55 alle 13.35. Il modello base di 29 ore, articolato in 30 moduli, viene esteso a 33 ore con attività didattiche opzionali. Le attività didattiche opzionali si svolgono il lunedì e mercoledì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30. Gli alunni possono pranzare a scuola, in aula mensa, con la presenza degli insegnanti.

  4. TEMPO SCUOLA

  5. INSEGNAMENTI E ORE SETTIMANALI

  6. La scelta del “TEMPO“ scuola Dedichiamo 30 "spazi" alla normale didattica e il 30° è volutamente di italiano (scelta di qualità). Insostituibile lo “spazio per lo studio personale”, base per affrontare le sfide della scuola superiore  Gli “spazi laboratoriali e di ampliamento dell’offerta formativa” per allargare i confini culturali, acquisendo abilità e conoscenze ad ampio spettro e quindi, in definitiva, disponendo di maggiori competenze.