bando climatizzazione nei presidi socio assistenziali per anziani n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Bando “CLIMATIZZAZIONE NEI PRESIDI SOCIO ASSISTENZIALI PER ANZIANI" PowerPoint Presentation
Download Presentation
Bando “CLIMATIZZAZIONE NEI PRESIDI SOCIO ASSISTENZIALI PER ANZIANI"

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 10

Bando “CLIMATIZZAZIONE NEI PRESIDI SOCIO ASSISTENZIALI PER ANZIANI" - PowerPoint PPT Presentation


  • 141 Views
  • Uploaded on

Bando “CLIMATIZZAZIONE NEI PRESIDI SOCIO ASSISTENZIALI PER ANZIANI". D.G.R. 37-12305 del 13 aprile 2004. - REPORT -. Direzione Politiche Sociali Direttore Regionale dott. Attilio Miglio. Torino, giugno 2004 . 1. LE RAGIONI DEL BANDO.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Bando “CLIMATIZZAZIONE NEI PRESIDI SOCIO ASSISTENZIALI PER ANZIANI"' - lourdes


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
bando climatizzazione nei presidi socio assistenziali per anziani

Bando “CLIMATIZZAZIONE NEI PRESIDI SOCIO ASSISTENZIALI PER ANZIANI"

D.G.R. 37-12305 del 13 aprile 2004

- REPORT -

Direzione Politiche Sociali

Direttore Regionale

dott. Attilio Miglio

Torino, giugno 2004

1 le ragioni del bando
1. LE RAGIONI DEL BANDO
  • Possibilità di riproposizione di eventi climatici particolarmente critici quali quello registratosi nell’estate del 2003, caratterizzato da temperature ed umidità elevate, straordinarie per intensità e durata (figg. 1 e 2: rilevazioni ARPA)
  • Evidente correlazione tra condizioni climatiche sfavorevoli e livelli di vivibilità delle nostre comunità locali, in particolare degli anziani che sempre più costituiscono quota rilevante della popolazione piemontese (figg. 3 e 4)
  • Segnale di attenzione nei confronti della popolazione anziana, in coerenza con il più vasto obiettivo che da sempre la Regione Piemonte persegue, volto alla promozione di migliori qualità della vita
  • Volontà di promuovere, in sintonia con altri progetti già avviati dall’Assessorato alle Politiche Sociali (es. “Contrasto alla solitudine” e “Case di riposo aperte”), misure di umanizzazione delle condizioni, anche ambientali, di soggiorno nelle strutture residenziali e semiresidenziali
slide4

Tab. 2 - Comuni per appartenenza alle diverse classi di DI

Disagio fisico = Indice che descrive l’effetto combinato di alte temperature ed umidità dell’aria elevata

slide5

Fig. 4 – Presenza popolazione di anziani III° e IV° età, suddivisa per ambito provinciale

le tappe del bando
LE TAPPE DEL BANDO
  • Studio, impostazione, predisposizione del bando

periodo di riferimento:

metà marzo - 13 aprile

  • Presentazione delle domande di contributo periodo di riferimento:

13 aprile - 31 maggio

  • Selezione delle richieste di contributo periodo di riferimento:

mese di giugno

  • Erogazione dei contributi periodo di riferimento:

tempi tecnici per liquidazione fatture

3 la prima fase i caratteri del bando
3. LA PRIMA FASE: I CARATTERI DEL BANDO
  • Individuazione dei beneficiari Soggetti pubblici e privati, proprietari dell’immobile sede dell’intervento oppure gestori del presidio da almeno 3 anni.
  • Tipologie dei presidi

Presidi socio assistenziali per anziani, residenziali e diurni, autorizzati al funzionamento ai sensi della L.R. 1/2004, artt.26 e 54.

  • Locali da climatizzare

Installazione dell’impianto di climatizzazione all’interno di locali comuni, nella posizione più idonea rispetto alle caratteristiche dell’ambiente

  • Spese ammissibili

Contributo non superiore a € 3.500 per la fornitura e l’installazione di un impianto di climatizzazione, opere accessorie ed oneri fiscali inclusi

  • Criteri di assegnazione dei contributi

Istanze classificate in base alle aree climatiche individuate secondo punteggi attribuiti in ragione di: capacità ricettiva del presidio, qualità ambientale

4 dati a consuntivo
4. DATI A CONSUNTIVO
  • Richieste di contributi pervenute
  • Costi stimati dai beneficiari per acquisto e messa in funzione impianti
slide9

Presenza dei presidi nelle diverse zone di D.I.

  • Grado di apprezzamento dell’iniziativa

Nb.: I dati sopra riportati non tengono conto di strutture già climatizzate o in corso di climatizzazione

5 le ultime fasi del procedimento
5. LE ULTIME FASI DEL PROCEDIMENTO
  • Valutazione delle richieste Tempi: entro inizi ultima decade di giugno
  • Emanazione provvedimenti (delibere, determine) Tempi: entro fine mese giugno
  • Erogazione contributiTempi: alla presentazione dei rendiconti delle spese sostenute per l’acquisto dell’impianto e la relativa messa in funzione

…. buon lavoro !!!

Documento predisposto a cura del Settore 30.3 “Promozione della Rete delle Strutture, Vigilanza e Controllo sulla Qualità dei Servizi”

Resp.:ing. Enrico Rosso

arch. Cristina Cortese

arch.Silvana Marchiori

dott. Marco Musso

Valeriana Cercenelli

Ivana Moretto

Vincenzo Alonge