slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
16.00 PowerPoint Presentation
Download Presentation
16.00

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 56

16.00 - PowerPoint PPT Presentation


  • 104 Views
  • Uploaded on

16.00. Medjugorie. di p. Pierangelo Casella. Pellegrinaggio dei Gruppi di preghiera “Regina Pacis” di Campobasso e Terni. 16-21 settembre 2009. TI DONO IL MIO CUORE GESÙ . Nella chiamata dell’apostolo Matteo si legge nel Vangelo che Gesù passò e gli disse: “Seguimi”

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about '16.00' - lottie


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide4

Medjugorie

di p. Pierangelo Casella

slide6

Pellegrinaggio

dei Gruppi di preghiera

“Regina Pacis”

di Campobasso e Terni

16-21 settembre 2009

slide11
Nella chiamata dell’apostolo Matteo

si legge nel Vangelo

che Gesù passò e gli disse:

“Seguimi”

ed egli si alzò e lo seguì.

slide12
Se Matteo esercitava un mestiere da poter disporre di tanti soldi

ed aveva una buona posizione da poter dire di essere ben riuscito nella vita…

perché abbandona tutto per seguire Gesù?

slide14
Certamente quel “seguimi”

rievocava nel suo cuore un’attrazione più forte

di quanto i soldi e il prestigio gli avevano dato.

slide15
Quella chiamata

gli apriva il cuore ad un orizzonte

che risvegliava tutte le aspirazioni che sentiva dentro

e che le cose di cui disponeva non potevano dargli.

slide17
Quanto Gesù dice a Matteo lo dice anche ad ogni uomo:

la chiamata a seguirlo è intraprendere la strada per conoscere il suo amore,

e l’amore ci attira ad entrare in una dimensione nuova di vita.

Conoscere questa vocazione significa vivere uniti a Dio

ed esprimere nella propria vita quell’amore di cui siamo fatti partecipi.

slide18
Sembra che Maria a Medjugorie, come a Cana,

si renda presente presso l’umanità assisa alla mensa di questo mondo,

ma priva del vino che dona la gioia del vivere,

per invitare ad aprirsi alla sorgente della gioia e dell’amore.

slide20
Continua a ripetere:

“convertitevi e credete al Vangelo,

lasciate ciò che ritenete vi renda ricchi e felici,

perché è una gioia effimera,

aprite i vostri cuori a Gesù

che vi chiama a lasciare tutto per seguirlo”.

slide21
È sorprendente constatare che quanti si recano a Medjugorie

sentano in modo forte questa chiamata di Gesù a seguirlo

e decidono di abbandonare quelle abitudini

che rinchiudevano la loro vita unicamente nella ricerca di soddisfazioni terrene.

slide23
La presenza di Maria la si sente nell’aria

e si respira nei diversi luoghi di preghiera

il dolce invito di Maria

che come madre tenerissima

invita ad aprire i cuori all’ascolto di Gesù.

slide24
Tutti coloro che si recano a Medjugorie

fanno esperienza che questa nuova nascita

si avvera nella decisione di seguire Gesù

e avviene concretamente attraverso la Confessione dei propri peccati

e la riscoperta dell’abbraccio del Padre.

slide26
Quando si conosce questo progetto di amore di Dio che ci è rivelato in Gesù,

non è possibile continuare la propria vita come prima,

la volontà allora si decide a seguire la luce che illumina il cuore.

slide27
Quella sete che ha messo in moto tutte le scelte che fino ad ora ho compiuto,

vedo che si appaga ora nell’aver trovato la sorgente stessa che mi disseta,

lo Spirito che mi dona la vita vera.

slide29
Se tanti hanno fatto l’esperienza di Matteo

di troncare una vita da “pubblicano e peccatore”

è perché hanno trovato nella materna presenza di Maria

il coraggio di accogliere l’invito di Gesù:

“seguimi”.

slide30
Medjugorie non reca solo la grazia di risanare i cuori feriti dal peccato,

ma dona anche a tutti i cuori il coraggio di decidersi per Dio sull’esempio di Maria.

All’annuncio dell’Angelo anche Maria ha dovuto mettersi alla scuola di Dio

ed imparare a conoscere il suo progetto d’amore.

slide32
Anche Maria ha dovuto conoscere la sua vocazione e abbandonare il suo progetto umano per accogliere quello di Dio.

La bellezza di Maria sta proprio nell’aver risposto senza riserve a Dio:

“Eccomi sono la serva del Signore, si compia in me la tua parola”,

unendo così la propria vita indissolubilmente al Verbo di Dio e diventandone Madre.

slide33
Anche qui a Medjugorie,

come in tutti i luoghi in cui Maria ha manifestato la sua presenza,

non si stanca di ripetere ai suoi figli

a cui si sente unita come Madre di Gesù e di tutte le sue membra,

di donarle il loro cuore,

perché unendolo al suo possano essere interamente del Signore.

slide35
Donare il cuore a Maria

significa allora affidarlo senza riserve

alla Madre di Gesù e Madre nostra

per essere un’unica cosa

consacrata a Dio per sempre.

slide37
Allora anche noi cantiamo:

Ti dono il mio cuore Gesù,

trasformalo come vuoi tu.

slide39

Attiralo a Te

che sei la pace,

sei Via, Verità e Vita!

slide41

Solo Tu hai parole

di vita eterna.

Solo Tu doni la pace

e la gioia vera.

slide43

Sei fonte

di carità fraterna.

Sei colui che offre a tutti

la salvezza.

slide45

Tu ci hai donato

Maria come madre.

A lei noi ci affidiamo

e consacriamo.

slide48

Per essere

Tuoi in eterno.

Per essere

Tuoi in eterno.

slide53

Sandra

Amalia

Giovanni

Angelo

Candida

Serena

Stefania

Anna

Luana

Clara

Marco

Sara

Elena

Sergio

Luigi

Andrea

Myriam

Antonio

Margherita

Giovanna

Alessandro

Rita

Antonella

Michele

Marilina

Emilio

Pierangelo