la teoria dell apprendimento sociale l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
LA TEORIA DELL’APPRENDIMENTO SOCIALE PowerPoint Presentation
Download Presentation
LA TEORIA DELL’APPRENDIMENTO SOCIALE

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 19

LA TEORIA DELL’APPRENDIMENTO SOCIALE - PowerPoint PPT Presentation


  • 609 Views
  • Uploaded on

LA TEORIA DELL’APPRENDIMENTO SOCIALE. dott.sa Chiara Mazzanti - Università degli Studi di Bologna. Bandura e i concetti teorici principali. Apprendimento per osservazione (es. l’esperimento della bambola Bobo) Causazione triadica reciproca Autoefficacia.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'LA TEORIA DELL’APPRENDIMENTO SOCIALE' - lea


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
la teoria dell apprendimento sociale

LA TEORIA DELL’APPRENDIMENTO SOCIALE

dott.sa Chiara Mazzanti - Università degli Studi di Bologna

bandura e i concetti teorici principali
Bandura e i concetti teorici principali
  • Apprendimento per osservazione (es. l’esperimento della bambola Bobo)
  • Causazione triadica reciproca
  • Autoefficacia
apprendimento per osservazione
APPRENDIMENTO PER OSSERVAZIONE

(imitazione nei neonati di 36 ore, Meltzoff e Moore, 1983)

slide5

OSSERVAZIONE DEL MODELLO (REALE O SIMBOLICO)

APPRENDIMENTO =

COMPORTAMENTO OSSERVATO (NON RINFORZATO)

RIPRODUZIONE DEL COMPORTAMENTO

IMITAZIONE

MODELLAMENTO

ASTRATTO

COMPORTAMENTALE

slide7

I BAMBINI (MASCHI)

MOSTRARONO

UN NUMERO

SIGNIFICATIVAMENTE

MAGGIORE

DI

COMPORTAMENTI

AGGRESSIVI

1. Gruppo Sperimentale

(video con modello aggressivo)

2. Gruppo di Confronto

(video con modello non-aggressivo)

3. Gruppo di Controllo

(video senza modello)

slide8

PRESTAZIONE

ACQUISIZIONE

causazione triadica reciproca
Causazione triadica reciproca

PERSONA

(PROCESSI COGNITIVI)

COMPORTAMENTO

AMBIENTE

(FATTORI SITUAZIONALI)

AMBIENTE:

IMPOSTO

SELEZIONATO

CREATO

bunk e henggeler 1984

Madre che offre più aiuto e un maggior numero di ricompense

Madre mostra più disinteresse e offre un minor numero di ricompense

Bunk e Henggeler (1984)

Bambino ansioso

e introverso

Bambino

Aggressivo

fattori cognitivi alla base dell apprendimento
Fattori cognitivi alla base dell’apprendimento

PROCESSI DI

RITENZIONE

ATTENZIONE

(modello e

osservatore)

PROCESSI

MOTIVAZIONALI

PROCESSI DI

PRODUZIONE

variabili evolutive
Variabili Evolutive
  • Maturazione fisica
  • L’esperienza nel mondo sociale (osservatore e mondo sociale)
  • Sviluppo cognitivo (dimensione verbale-simbolica)
autoefficacia
Autoefficacia

Le implicazioni per lo sviluppo:

1. I giudizi di self-efficacy più favorevoli allo sviluppo, sono forme di lieve sovrastima che motivano i bambini a tentare compiti più difficili che potrebbero affinare le loro abilità.

2. La motivazione dei bambini a diventare apprendisti che si gestiscono da soli.

condizionamento vicario
Condizionamento vicario

“Non è raro che gli individui sviluppino forti reazioni emotive nei confronti dei luoghi, persone e cose con cui non hanno avuto personalmente alcun contatto”

Bandura (1986)

- L’esempio del bambino che guarda un compagno che viene lodato o punito dall’insegnante.

aspetti applicativi
Aspetti Applicativi
  • Autoefficacia (applicazioni terapeutiche)
  • Giudizio morale
  • Aggressività
  • Ruoli di genere
punti di forza e limiti
Punti di forza

Causazione triadica reciproca

Verificabilità

La promozione di nuove e numerose ricerche

Punti limite

Manca di sistematicità di unitarietà teorico-concettuale

Punti di forza e limiti
confronto teorico
Confronto teorico
  • Teoria psicodinamica freudiana
  • Teorie classiche dell’apprendimento (Watson, Pavlov, Skinner)
  • Vygotskji, Bruner e i modelli contestualisti
  • Teoria stadiale piagettiana
  • Teoria dell’elaborazione dell’informazione
  • Teoria sistemica