Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
presentazione I^ incontro corso LIM 171BSMST Rovato PowerPoint Presentation
Download Presentation
presentazione I^ incontro corso LIM 171BSMST Rovato

presentazione I^ incontro corso LIM 171BSMST Rovato

840 Views Download Presentation
Download Presentation

presentazione I^ incontro corso LIM 171BSMST Rovato

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. PIANO NAZIONALE DELLE LAVAGNE INTERATTIVE MULTIMEDIALI (LIM) Formazione Scuola secondaria di Primo Grado 2009/2010 Presentazione del corso di Formazione Primo Incontro 17 dicembre 2009 Ore 14-16.30 Tutor: Virginia Alberti Direttrice del Corso: dott.sa Rita Venuti Codice del Corso: 171BSMST

  2. Chi siamo? “docenti disposti a sperimentare percorsi didattici innovativi con l’utilizzo della lavagna digitale” Innovatori!

  3. Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione come pratica didattica in classe Attraverso una superficie interattiva (LIM), sensibile alle attività di tutta la classe AD ARENA DI APPRENDIMENTO CONNESSIONE COLLABORATIVA E COOPERAZIONE COLLETTIVA PASSAGGIO PC POSTAZIONE INDIVIDUALE

  4. LIM COME TECNOLOGIA DELLA CONOSCENZA DOVREBBE INTRECCIARSI E INTERFACCIARSI CON: 1. LA CONOSCENZA PEDAGOGICA 2. I CONTENUTI DI CONOSCENZA http://tpack.org/

  5. LIM COME TECNOLOGIA DELLA CONOSCENZA Se pedagogicamente orientata: • Aumenta motivazione ed impegno negli studenti; • Permette molteplici stili di apprendimento; • Sostiene l’imparare; • Offre costante feedback; • Promuove la partecipazione attiva; • Risulta uno strumento meraviglioso per insegnare

  6. file video Contenuti disciplinari Img. link applicazioni condividere LIM = CONOSCENZA INTEGRATA E SOCIALE

  7. SNATURANTE ERRORE PEDAGOGICAMENTE, DIDATTICAMENTE SCORRETTO! = NON USARE LA LIM COME SISTEMA INTEGRATO

  8. “La LIM non è solo una tecnologia di proiezione. I contenuti e i software visualizzati sulla lavagna digitale “funzionano” esattamente come sul computer ad essa collegato: le icone dei programmi presenti sul pc possono essere cliccate, i file selezionati e trascinati, aperti, modificati, collegati, salvati e cancellati.” (http://tiny.cc/73aGR)

  9. Potenzialità della lim • Congiunge: • Digital native • DigitalimmigrANT

  10. Potenzialità della lim - tag - INCLUSIONE INTEGRAZIONE SEMPLICITà D’USO COSTRUZIONE COLLABORATIVA INNOVAZIONE

  11. IL KIT DI BASE Lavagna interattiva Computer con software specifico videoproiettore

  12. Il collegamento tra la lavagna e il computer mediante proiettore • permette di trasferire l’interazione dal PC alla superficie della LIM. • Quello che avviene sulla superficie della lavagna • in scrittura, video, animazioni, immagini, progetti, navigazioni … può essere salvato sul PC in diversi formati oltre che in quello specifico del software

  13. Cosa posso fare negli spazi della formazione? Utilizzare la LIM con competenza pedagogica Capire i cambiamenti gestionali che la LIM introduce Pensare l’insegnamento nell’interattività e multimedialità Produrre ipotesi di lavoro innovativo Utilizzare forme di comunicazione sincrona e asincrona Consultare materiali Guardare agli scenari internazionali

  14. Come avviene la formazione? E’ adottato il modello di formazione integrata (blended): i contenuti sono fruibili in qualunque momento con accesso diretto all’ambiente Edulab on line Il confronto, l’interazione, la proposta, la produzione nella Classe Virtuale (Forum, Chat, Wiki, Blog) l’attività in presenzaè affidata ai tutor d’aula con il compito dì favorire discussioni, confronti, approfondimenti.

  15. Il piano formativo prevede un percorso in DUE FASI FASE COACHING FASE METODOLOGICA Formazione di competenze di base per pianificare e condurre in classe attività didattiche con la LIM. Sperimentazione in classe della LIM 8 ORE IN PRESENZA + 10 ORE ON-LINE (CLASSE VIRTUALE) 20 ORE IN PRESENZA + 20 ORE ON-LINE (CLASSE VIRTUALE)

  16. Il piano formativo e la fase metodologica: 8 ORE IN PRESENZA 10 ORE 0N-LINE

  17. Il piano formativo e la fase metodologica:

  18. CLASSE VIRTUALE SITO ESTERNO PREVISTO VALORE AGGIUNTO GLI AMBIENTI DELLA FORMAZIONE DOCENTE FASE METODOLOGICA AULA VIRTUALE Aula in presenza PREVISTO

  19. IMPORTANZA DELLA CLASSE VIRTUALE Per sperimentare ed essere innovatori Per lavorare e stare insieme come Comunità di Apprendimento e di consulenza. Per condividere, interagire, approfondire nelle zone predisposte. Per scambiare informazioni e link. Per proposte di lavoro condiviso. Per postare prodotti ed esperienze valorizzanti il ruolo docente che sperimenta nuovi strumenti e modalità di apprendimento /insegnamento

  20. La classe virtuale (primo ambiente) Come accedere?

  21. http://www.indire.it/ Oppure direttamente http://puntoeduri.indire.it/afpi/login/index.php?Msg=

  22. Strumenti sincroni: Breeze Il laboratorio sincrono: breeze ( Adobe) l’ambiente per le video/audio conferenze la collaborazione in tempo reale ( necessita di Adobe flash player )

  23. Strumenti sincroni: Breeze La chat testuale e la chat vocale ( con microfono ) con la possibilità di attivare il video ( se muniti di video camera) Il laboratorio sincrono: breeze ( Adobe) l’ambiente per le video/audio conferenze la collaborazione in tempo reale ( necessita di Adobe flash player )

  24. Strumenti sincroni: Breeze La chat testuale e la chat vocale ( con microfono ) con la possibilità di attivare il video ( se muniti di video camera) Il laboratorio sincrono: breeze ( Adobe) l’ambiente per le video/audio conferenze la collaborazione in tempo reale ( necessita di Adobe flash player )

  25. Strumenti sincroni: chat testuale La chat testuale attivabile cliccando Entra e visibile se sul pc vi è java

  26. Strumenti sincroni: chat testuale http://for.indire.it/lavagnadigitale/edulab_cv/index.php?action=cv_chat_main

  27. Strumenti asincroni: il forum

  28. Strumenti asincroni: il forum

  29. Aula in presenza – Dove siamo? Dal Satellite con googlemaps/street

  30. CALENDARIO INCONTRI IN PRESENZA

  31. GLI INCONTRI - PROGRAMMA PIANO DEI TRE INCONTRI IN PRESENZA

  32. GLI INCONTRI - PROGRAMMA PIANO DEI TRE INCONTRI IN PRESENZA

  33. GLI INCONTRI - PROGRAMMA PIANO DEI TRE INCONTRI IN PRESENZA

  34. ATTIVITA’ ONLINE: SOCIALIZZIAMO in rete Da definire con i corsisti

  35. ATTIVITA’ ONLINE: SOCIALIZZIAMO in rete

  36. AULA IN PRESENZA (secondo ambiente) PROGRAMMARE CAPIRE LE POTENZIALITA’ DEL SOFTWARE PROVARE LA LIM INSIEME CONSIDERARE I PUNTI DI FORZA E DI CRITICITA’ CERCARE RISORSE INTERNET ED APPLICATIVI INTERESSANTI PER VEICOLARE LA LIM E, INTEGRARE LA MULTIMEDIALITA’ GESTIRE LA FORMAZIONE

  37. LA LIM CHE ABBIAMO A DISPOSIZIONE NELLE ORE IN PRESENZA E’ SAHARA http://limecondida.blogspot.com/2009/03/lim-della-sahara.html SOFTWARE: Lynx 4 CLEVER PRODUCTS … ma abbiamo a disposizione anche SMART Notebook software

  38. AULA IN PRESENZA PALESTRA VALUTATIVA SPENDIBILITA’ FORMATIVA E LA FACILITA’ APPLICATIVA DEL PROGETTO LIM PER VEDERE

  39. AULA IN PRESENZA SUL CAMBIAMENTO DELL’AZIONE PEDAGOGICA CON LA LIM PER RIFLETTERE PARADIGMA COSTRUTTIVISTA

  40. AULA IN PRESENZA PARADIGMA COSTRUTTIVISTA CON LA LIM METAFORA = LA PIAZZA

  41. LA PIAZZA, AULA IN PRESENZA COME NEGOZIAZIONE INTEGRAZIONE COESIONE INTERDIPENDENZA INCLUSIONE

  42. AULA IN PRESENZA DELLA FORMAZIONE DOCENTE MODELLO DI RIFERIMENTO AULA SCOLASTICA IN CLASSE CON GLI STUDENTI

  43. RIFLESSIONE NELL’AULA IN PRESENZA: COME CAMBIA LA FUNZIONE DOCENTE? Credit: Pier Cesare Rivoltella

  44. SITO ESTERNO (terzo ambiente) http://eternamentebeta.pbworks.com/

  45. SITO ESTERNO (terzo ambiente) http://eternamentebeta.pbworks.com/ IL SITO NASCE DALLA COLLABORAZIONE DI 2 TUTOR DEL PROGETTO LIM: LAURA ANTICHI VIRGINIA ALBERTI Area linguistica Area scientifica Offrire valore aggiunto in: obiettivo • RISORSE • PROGETTAZIONE • STRUMENTI WEB 2.0