Download
slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Controllo di qualità sul trattamento delle lesioni mammarie da screening: PowerPoint Presentation
Download Presentation
Controllo di qualità sul trattamento delle lesioni mammarie da screening:

Controllo di qualità sul trattamento delle lesioni mammarie da screening:

196 Views Download Presentation
Download Presentation

Controllo di qualità sul trattamento delle lesioni mammarie da screening:

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Controllo di qualità sul trattamento delle lesioni mammarie da screening: i dati di SQTM, rilievi critici, e trend temporali, confronto con i dati nazionali Mario Taffurelli Bologna, 27/1/2005

  2. SQTM: cosa è? Scheda computerizzata per il controllo della Qualità del Trattamento del ca Mammario E’ un software che si propone di facilitare il monitoraggio della QUALITA’ della DIAGNOSI, TRATTAMENTO e FOLLOW-UP del ca mammario

  3. L’elevata qualità della fase diagnostica e della fase terapeutica rappresentano un momento essenziale per il successo di un programma di screening

  4. SQTM Consente di calcolare gli indicatori di qualità definti dal GISMa, dalla FONCaM, e dalle European Guidelines for Quality Assurance in Mammography Screening e di verificare per ogni realtà gli eventuali scostamenti.

  5. SQTM Il progetto è coordinato dal CPO di Torino (Dott. Antonio Ponti) ed è finanziato dal Programma “Europe Against Cancer” della Commissione Europea e dell’AIRC

  6. Indicatori Diagnosi preop.positiva o sospetta Diagnosi preop positiva Escissione corretta alla I biopsia Peso biopsie benigne <30g Peso settore asportato all’intervento < 30g Peso settore asportato < 50g Ricostruzione immediata Unico intervento dopo diagnosi preop positiva o sos. Unico intervento dopo diagnosi preop positiva. CDIS senza dissezione ascellare Intervento conservativo nei pT1 Margini indenni > 5 mm Margini indenni > 2 mm

  7. Indicatori Margini indenni > 1 mm No congelatore se T < 10 mm Numero linfonodi asportati > 9 Recettori ormonali disponibili Grading istologico disponibile Intervento entro 21 gg dalla prescrizione chirurgica Intervento entro 30 gg dalla prescrizione chirurgica Intervento entro 30 gg dalla mammog. di screening

  8. Regione Emilia-Romagna Dati SQTM 2000-2003 N.casi 859 2000 995 2001 855 2002 818 2003 2797 Tot. RER

  9. val accettabile 0.5 “ desiderabile 0.2

  10. val accettabile 0.5 “ desiderabile 0.2

  11. val accettabile 0.5 “ desiderabile 0.2

  12. CONFRONTO TRA INDICATORI ANNO 2000/ANNO 2001 (1)

  13. CONFRONTO TRA INDICATORI ANNO 2000/ANNO 2001 (4)

  14. CONFRONTO TRA INDICATORI ANNO 2000/ANNO 2001 (5)

  15. CONFRONTO TRA INDICATORI ANNO 2000/ANNO 2001 (6)

  16. CONFRONTO TRA INDICATORI ANNO 2000/ANNO 2001 (7)

  17. * 3 associate a lesione maligna

  18. Distribuzione delle lesioni benigne che hanno effettuato il linfonodo sentinella in funzione del tipo di diagnosi

  19. Distribuzione delle lesioni benigne che hanno effettuato il linfonodo sentinella in funzione dell'esito citologico

  20. Distribuzione delle lesioni benigne che hanno effettuato il linfonodo sentinella in funzione dell'esito microistologico

  21. 852 Piemonte/ Valle d’Aosta • 426 Veneto • 742 Emilia Romagna • 195 Toscana • 245 Lazio • 2460 Dati SQTM 2003 per Regione * IEO MI, CAREGGI FI, SGAS TO, IRCC CANDIOLO, OR ALBANO-GENZANO 2201in servizi  250 casi/anno 259* in servizi > 250 casi/anno

  22. Indicatori 2003 per Regione Piemonte V. d’Aosta Veneto Emilia Toscana Lazio INDICATORI N = 852 426 742 195 245 Target Diagnosi preop. sospetta78,6 78,3 80,8 95,4 86,870% Diagnosi preop. positiva 61,0 58,1 62,7 84,3 72,970% No biopsie fallite99,3 100 99,4 99,0 10095% No congelatore ca  10mm 80,8 81,1 51,8 86,4 80,9 95% Int. conservativo in pT193,4 87,7 88,3 97,6 96,380% Int. conservativo CIS  20mm91,4 84,2 87,1 92,3 - 80% Un solo intervento96,5 89,7 93,4 95,1 92,090% Margini indenni > 1mm 90,0 94,6 98,4 91,9 93,8 95% Numero linfonodi > 9 86,3 93,5 96,6 94,8 95,895% No dissezione nei CDIS 94,9 82,9 86,8 81,8 - 95% Ricostruzione immediata 34,7 66,1 40,7 53,3 52,9 Grado disponibile99,6 - 94,9 99,1 97,495% Recettori disponibili97,1 90,8 97,2 100 10095% Attesa intervento  30 gg. 57,7 84,3 61,6 59,5 70,9 80%

  23. Indicatori 2000 – 2003 Risultati Missing 2000 2001 2002 2003 Target 2000 2001 2002 2003 INDICATORI % % % % % % % % Diagnosi preop. sospetta73,7 75,8 81,0 81,270% 9,2 5,8 5,5 2,7 Diagnosi preoperatoria53,8 57,6 59,8 63,870% 9,2 5,8 5,5 2,7 No biopsie fallite98,6 99,5 98,6 99,495% 23,6 22,6 19,7 34,5 No congelatore ca  10 mm49,1 55,2 61,9 72,895% 4,9 6,1 7,6 13,9 Int. conservativo in pT191,0 91,0 88,8 91,180% 4,8 9,0 5,2 7,9 Int. conservativo CIS  20 mm 92,7 89,1 89,0 88,580% 6,7 5,2 4,8 7,3 Un solo intervento92,9 94,2 90,9 94,390% 6,9 4,2 3,4 17,2 Margini indenni > 1 mm 88,4 88,0 94,0 93,895% 6.0 10.5 14.1 13,8 Numero linfonodi > 991,9 94,0 93,9 92,895% 1,2 2,0 2,8 6,3 No dissezione CDIS80,4 90,4 92,0 89,695% 3,5 6,8 6,8 11,3 Ricostruzione immediata 29,8 30,1 40,2 46,2 13,7 20,4 15,3 24,6 Grado disponibile97,3 99,0 99,0 97,595% 7,9 10,5 20,0 22,5 Recettori disponibili98,3 98,9 97,5 96,195% 10,5 10,7 5,7 8,8 Attesa intervento  30 gg.65,8 55,5 60,1 65,080% 32,8 30,6 20,0 22,8 Att. Interv. da mx  60 gg. 65,9 56,5 58,2 57,3 33,7 27,7 28,3 23,4

  24. Andamento temporale di alcuni indicatori (solo Firenze, Modena e Torino) Escissione della lesionealla prima biopsia chir. Numero linfonodisuperiore a 9 Intervento conservativo inCIS  20mm Intervento conservativo inCa invasivi pT1 Dissezione ascellare noneseguita nei CDIS

  25. Andamento temporale di alcuni indicatori (solo Firenze, Modena e Torino) Escissione della lesionealla prima biopsia chir. Numero linfonodisuperiore a 9 Intervento conservativo inCIS  20mm Intervento conservativo inCa invasivi pT1 Dissezione ascellare noneseguita nei CDIS Diagnosi preoperatorianei Ca (C4/C5/B4/B5) Esame al congelatore noneseguito in lesioni 10mm

  26. Andamento temporale di alcuni indicatori (solo Firenze, Modena e Torino) Escissione della lesionealla prima biopsia chir. Numero linfonodisuperiore a 9 Intervento conservativo inCIS  20mm Intervento conservativo inCa invasivi pT1 Dissezione ascellare noneseguita nei CDIS Diagnosi preoperatorianei Ca (C4/C5/B4/B5) Esame al congelatore noneseguito in lesioni 10mm Attesa dell’intervento 21 giorni

  27. Diagnosi preoperatoria

  28. SI NO Indicatore - Diagnosi preoperatoria (C5/B5) 63,861,058,1 62,7 84,3 72,9 62,0 80,0 % Target

  29. Esecuzione dell’esame estemporaneo al congelatore

  30. SI NO Indicatore – No congelatore nei tumori  10 mm. 72,8 80,8 81,1 51,8 86,4 80,9 70,3 92,2 % Target

  31. CDIS senza dissezione ascellare