Indagine di qualità percepita sul progetto ATAC
Download
1 / 52

- PowerPoint PPT Presentation


  • 158 Views
  • Uploaded on

Indagine di qualità percepita sul progetto ATAC “ Assistenza e Controllo ” presso le stazioni della metropolitana di Roma . Sintesi dei risultati mensili e report finale. dati terza fase: 14-25 gennaio 2013 (marzo 2013). Indice. Obiettivi dello studio 3 Metodologia di indagine 4

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about '' - jett


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Indagine di qualità percepita sul progetto ATAC

“Assistenza e Controllo”

presso le stazioni della metropolitana di Roma

Sintesi dei risultati mensili e report finale

dati terza fase: 14-25 gennaio 2013

(marzo 2013)


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Indice

Obiettivi dello studio 3

Metodologia di indagine 4

Piano di campionamento 5

Analisi dei dati 6

Il confronto tra le fasi di indagine e il dato complessivo 7

Focus sul personale di Assistenza e Controllo 31

Focus sulle stazioni 45


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Obiettivi dello studio

La presente indagine s’inserisce nelle iniziative di ascolto e informazione alla clientela che Roma Capitale ha recentemente avviato tramite Atac s.p.a., con il Progetto “Assistenza e Controllo” finalizzato a garantire più assistenza alla clientela, ed un’efficace azione di prevenzione e repressione dei fenomeni di evasione tariffaria.

L’iniziativa prevede che, tramite la presenza di apposite squadre di operatori in alcune ore della giornata nelle stazioni del rete metropolitana, venga svolta una azione di assistenza e controllo fornendo informazioni, coadiuvando le squadre della security aziendale (vigilanti e carabinieri in congedo) e sollecitando interventi mirati di pulizia e manutenzione là dove necessario.

Per poter valutare l’efficacia delle iniziative intraprese, l’Amministrazione Capitolina ha incaricato l’Agenzia di misurare la percezione dell’effettivo miglioramento del servizio da parte dell’utenza, tramite la realizzazione di un monitoraggio continuativo della durata di tre mesi, prima dell’eventuale messa a regime dell’intero progetto.

Nel presente documento vengono presentati i principali risultati dell’indagine articolati in: confronto tra le fasi di indagine e il dato complessivo, focus sul personale di assistenza e controllo, focus sulle stazioni.


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Metodologia di indagine

  • La metodologia concordata ha previsto, per ogni mese d’indagine, il monitoraggio presso le 52 stazioni della rete metropolitana romana per un totale programmato di 1.560 interviste/mese.

    Per ogni stazione:

    • realizzazione di 30 interviste/mese;

    • copertura per 2 settimane per un totale di 6 giorni (3 giorni a settimana tra il lunedì ed il sabato);

    • distribuzione delle interviste in 3 fasce orarie: due di punta (07.00-11.00, 16.00- 20.00) ed una di morbida (11.00-16.00);

    • interviste personali e dirette ai viaggiatori in banchina in attesa del convoglio;

    • copertura di entrambi i sensi di marcia del treno (eccetto capilinea).


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Piano di campionamento

Prima fase: 1.557 interviste - periodo 12-24 novembre 2012

Seconda fase: 1.665 interviste - periodo 10-22 dicembre 2012

Terza fase: 1.564 interviste - periodo 14-25 gennaio 2013*

* La giornata di venerdì 25 gennaio, causa sciopero del Tpl, è stata recuperata venerdì 1 febbraio.


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Analisi dei dati

In questo documento i risultati dell’indagine vengono presentati sia nel dettaglio delle tre fasi (a confronto) che per lo studio nella sua totalità (dato complessivo).

Al fine di garantire un dato complessivo che rifletta l’effettiva rilevanza delle singole stazioni, per la lettura del dato complessivoalle interviste realizzate è stato attribuito un peso, calcolato sulla fornita da Atac, nel periodo corrispondente al IV trimestre 2012 (al netto dei periodi comprensivi delle festività del 1 novembre, del Natale e del 31 dicembre).

base della distribuzione percentuale degli ingressi nelle varie stazioni

Tale distribuzione fa riferimento esclusivamente alle vidimazioni di entrata in metropolitana e non considera i flussi di scambio interni realizzati nelle stazioni di Termini A (con metro B), Termini B (con metro A), Bologna (con tratta B1), Piramide (con Roma-Lido), Basilica di S. Paolo (con Roma-Lido), Eur Magliana (con Roma-Lido), per i quali non è disponibile una esatta quantificazione. Per il nodo di Termini, disponendo del solo dato complessivo di vidimazione cumulato per le due linee, si è assunto di ripartire lo stesso al 50%.

Pur avendo sottostimato, con tali ipotesi, la presenza effettiva di utilizzatori nelle stazioni sopracitate, la ponderazione adottata consente di estendere statisticamente i risultati ottenuti dalle interviste, all’opinione del’utenza totale nel periodo considerato.



Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Profilo degli utilizzatori

  • Quasi l’80% degli utilizzatori della metropolitana risiede o è domiciliato a Roma.

  • Circa il 65% ha età compresa tra i 18 e i 44 anni.

  • Pur in presenza di un utenza in larga parte giovane-adulta e adulta, il 13.5% degli utilizzatori possiede solo la licenza di scuola media inferiore; questo titolo di studio, oltre che di giovani tra 14 e 17 anni (23.7%), risulta in possesso di utenti di tutte le fasce di età, soprattutto soggetti tra 18 e 29 anni (33.3%), tra cui possono essere presenti molti studenti delle superiori che non hanno ancora conseguito il diploma.

  • Due utilizzatori su tre effettuano un percorso abituale (stazione di andata e di ritorno, fisse).

  • La fascia oraria 07.00 – 09.00 risulta essere maggiormente utilizzata, mentre l’utilizzo nelle fasce orarie pomeridiane è più distribuito.

Dato complessivo e fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Profilo degli utilizzatori

Classe di età (%)

Sesso (%)

Residenza (%)

Titolo di studio (%)

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Abitudini di uso del trasporto urbano

“Quello che sta effettuando in questo momento è il suo percorso abituale con la metropolitana?” (%)

“In una giornata tipo in quali fasce orarie utilizza maggiormente il servizio metropolitano?” (%)

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Abitudini di uso del trasporto urbano

  • Oltre l’85% degli utilizzatori usa prevalentemente i mezzi pubblici.

  • Oltre il 72% degli utilizzatori usa la metropolitana praticamente tutti i giorni. Il dato è in linea con il profilo di clientela “fidelizzata” che emerge dall’indagine di “Customer satisfaction utenti metropolitana 2011” condotta da Roma Servizi per la Mobilità.

  • Nel mese di novembre si è rilevata una abitudine d’uso leggermente meno marcata.

Dato complessivo e fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Abitudini di uso del trasporto urbano

“In genere lei si definirebbe una persona che per gli spostamenti in ambito urbano …” (%)

“Ed in particolare nell’ultimo mese con che frequenza ha utilizzato la metropolitana?” (%)

Base: totale intervistati (Gennaio 2013 = 1.564 - Dicembre 2012 = 1.665 - Novembre 2012 = 1.557)

Il confronto tra le fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Abitudini di uso del trasporto urbano

“In genere lei si definirebbe una persona che per gli spostamenti in ambito urbano …” (%)

“Ed in particolare nell’ultimo mese con che frequenza ha utilizzato la metropolitana?” (%)

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – La visibilità

  • La presenza di personale Atac addetto all’assistenza e alla verifica (che opera a rotazione e con diversa “intensità” sulla intera rete della metropolitana) è stata notata da circa il 60% degli utilizzatori, mentre per vigilanti e carabinieri in congedo (che osservano un presidio più continuativo) tale percentuale si attesta a quasi il 75%, pressoché costante nei tre mesi.

  • Mentre la visibilità dei verificatori Atac da parte degli utenti è andata diminuendo nei tre mesi di monitoraggio, quella degli addetti all’assistenza non registra una tendenza definita.

Dato complessivo e fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – La visibilità

“Nell’ultimo mese con quale frequenza ha notato la presenza di …(%)”

Totale Spesso + Qualche volta + Raramente

60.4%

51.8 %

72.3 %

41.2%

54.1 %

68.3 %

74.6%

72.0%

76.1 %

Base: totale intervistati (Gennaio 2013 = 1.564 - Dicembre 2012 = 1.665 - Novembre 2012 = 1.557)

Il confronto tra le fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – La visibilità

“Nell’ultimo mese con quale frequenza ha notato la presenza di …(%)”

Totale Spesso + Qualche volta + Raramente

63.8%

58.1%

74.2%

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – Interazione e valutazione

  • Tra gli utenti che hanno visto il personale Atac di assistenza e controllo:

  • la maggior interazione registrata con i verificatori (quasi il doppio di quella avuta con gli addetti all’assistenza) è dovuta principalmente al dato di novembre;

  • per vigilanti e carabinieri in congedo, al voto medio più alto (7,3) dato alla capacità di dare risposta, corrisponde invece il valore di area positiva (% voti 6-10) più basso (80,0%);

  • meno del 20% di chi ha avuto occasione di interagire con una delle figure addette all’assistenza e controllo ha espresso un voto inferiore alla sufficienza sulla capacità di dare risposta.

Dato complessivo e fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – Interazione e valutazione

Valutazione sulla capacità di dare risposta(voti su scala 1 – 10)

“Ha avuto occasione di interagire con queste persone? (%)”

Voto Medio

Area Positiva (% di voti 6 – 10)

7.1

85.4%

6.6

77.8%

7.0

86.5 %

89.2%

6.5

77.6%

6.3

83.5 %

6.9

7.1

84.1%

6.5

72.2%

7.3

76.9 %

Base: intervistati che hanno interagito con il personale di Assistenza e Controllo

Base: intervistati che hanno visto il personale di Assistenza e Controllo

Il confronto tra le fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – Interazione e valutazione

Valutazione sulla capacità di dare risposta(voti su scala 1 – 10)

“Ha avuto occasione di interagire con queste persone? (%)”

Voto Medio

Area Positiva (% di voti 6 – 10)

7.0

84.4%

81.6%

6.5

7.3

80.0%

Base: utenti che hanno interagito con il personale di Assistenza e Controllo

Base: utenti che hanno visto il personale di Assistenza e Controllo

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – Interazione e valutazione

  • Quasi il 90% degli utilizzatori pensa di rivolgersi in futuro al personale di assistenza e controllo per chiedere informazioni o segnalare situazioni; chi pensava di non averne bisogno si è pressochè dimezzato nel mese di gennaio rispetto ai due mesi precedenti.

  • Dal punto di vista socio-demografico, la propensione ad interagire in futuro con il personale di assistenza e controllo si mantiene in genere elevata tra le diverse figure; in questo contesto vale comunque la pena di evidenziare che l’idea di rivolgersi in futuro al personale cresce all’aumentare del livello di istruzione dell’utenza, passando dal 70.1% di coloro che hanno la licenza elementare o nessun titolo all’89.2% di chi ha ha un titolo universitario.

  • Nel complesso il 16.9% degli utilizzatori ha avuto modo di interagire con almeno una delle figure di assistenza e controllo a fronte dell’83.1% che invece non lo ha fatto; sono proprio questi ultimi ad evidenziare una propensione maggiore a rivolgersi in futuro al personale in questione rispetto a chi ha interagito (87.4% contro 85,9%), con una percentuale particolarmente elevata di soggetti che dicono che lo faranno certamente (60.2% contro 47,1%).

Dato complessivo e fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – Interazione e valutazione

“Se in futuro avesse necessità di chiedere informazioni o segnalare situazioni, pensa di rivolgersi a queste persone?” (%)

Totale Certamente si + Probabilmente si

90.9%

84.0%

84.6%

Base: totale intervistati (Gennaio 2013 = 1.564 - Dicembre 2012 = 1.665 - Novembre 2012 = 1.557)

Il confronto tra le fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – Interazione e valutazione

“Se in futuro avesse necessità di chiedere informazioni o segnalare situazioni, pensa di rivolgersi a queste persone?” (%)

Certamente si + Probabilmente si

Totale utenti

87.2%

Maschio

86.3%

Femmina

88.0%

14 – 17 anni

87.8%

83.0%

18 – 29 anni

30 – 44 anni

89.3%

90.3%

45 – 64 anni

87.2%

oltre 64 anni

89.2%

Titolo universitario

86.4%

Diploma superiore

84.9%

Licenza media

Licenza elementare – Nessun titolo

70.1%

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Il personale impegnato – Interazione e valutazione

“Se in futuro avesse necessità di chiedere informazioni o segnalare situazioni, pensa di rivolgersi a queste persone?” (%)

Certamente si + Probabilmente si

85.9%

87.4%

87.2%

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Progetto “Assistenza e Controllo – Il giudizio

  • Il livello di accordo con alcune affermazioni circa relative al progetto “Assistenza e Controllo” risulta abbastanza diversificato anche se sempre positivo: si passa infatti da una percentuale di accordo del 93.6% con l’affermazione ”Una presenza costante serve per migliorare il servizio” ad un accordo del 61.5% con “Questa iniziativa migliora molto i rapporti tra cittadini ed Atac”.

  • Il mese di gennaio registra i valori più elevati dell’intero trimestre di monitoraggio per tutte le affermazioni.

  • Le “femmine “ esprimono un livello di accordo pressochè sempre superiore a quello dei “maschi”, mentre la classe di età “da 14 a 17 anni” è quella che esprime le valutazioni meno alte; l’analisi rispetto al titolo di studio evidenzia una generale tendenza ad esprimere livelli di accordo più bassi rispetto alla media tra chi ha la licenza elementare o nessun titolo, con la sola eccezione dell’affermazione “E’ utile non solo per i turisti ma anche per chi conosce il servizio”.

  • Scostamenti significativi in positivo rispetto al “totale utenti” si registrano per la classe di età “da 18 a 29 anni” e per i possessori di diploma superiore rispetto a “E’ utile non solo per i turisti ma anche per chi conosce il servizio” (rispettivamente 78.1% e 74% contro 69.3%) e per la classe di età “oltre 64 anni” per “Questa iniziativa migliora molto i rapporti tra cittadini ed Atac” (66.6% contro 61.5%).

Dato complessivo e fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Progetto “Assistenza e Controllo – Il giudizio

Livello di accordo con alcune affermazioni relative al progetto “Assistenza e Controllo” (%)

Totale Molto + Abbastanza d’accordo

Dicembre 2012

Novembre 2012

Gennaio 2013

95.4%

90.8%

95.5%

82.6%

83.3 %

91.7%

80.4%

78.8 %

86.7%

76.7%

72.5%

86.3%

77.0%

72.6 %

85.0%

59.6%

62.5%

78.5%

72.8

75.7 %

76.3%

57.7%

50.0 %

74.4%

Base: totale intervistati (Gennaio 2013 = 1.564 - Dicembre 2012 = 1.665 - Novembre 2012 = 1.557)

Il confronto tra le fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Progetto “Assistenza e Controllo – Il giudizio

Livello di accordo con alcune affermazioni relative al progetto “Assistenza e Controllo” (%)

Totale Molto + Abbastanza d’accordo

93.6%

85.5%

81.2%

78.3%

77.6%

69.3%

65.3%

61.5%

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Progetto “Assistenza e Controllo – Il giudizio

Livello di accordo con alcune affermazioni relative al progetto “Assistenza e Controllo” (%)

Totale Molto + Abbastanza d’accordo

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Progetto “Assistenza e Controllo – Il giudizio

  • Nel mese di gennaio 2013 si è registrata la valutazione positiva più alta per il progetto (88,7%).

  • Il progetto “Assistenza e Controllo” è stato valutato in modo positivo da oltre l’83% degli utenti: il valore meno alto si è registrato per la classe di età “da 18 a 29 anni” (79.6%).

  • L’apprezzamento per l’iniziativa cresce all’aumentare del livello di istruzione, passando dal 69.3% di chi ha la licenza elementare o nessun titolo all’85.4% di chi ha un titolo universitario.

Dato complessivo e fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Progetto “Assistenza e Controllo – Il giudizio

“In generale, come valutail progetto Assistenza e Controllo promosso dal Comune di Roma e dall’ATAC?” (%)

Totale Molto + Abbastanza Positivo

88.7%

78.3%

81.7%

Base: totale intervistati (Gennaio 2013 = 1.564 - Dicembre 2012 = 1.665 - Novembre 2012 = 1.557)

Il confronto tra le fasi di indagine


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Progetto “Assistenza e Controllo – Il giudizio

“In generale, come valutail progetto Assistenza e Controllo promosso dal Comune di Roma e dall’ATAC?” (%)

Molto + Abbastanza Positivo

83.5%

Totale utenti

82.6%

Maschio

Femmina

84.3%

86.0%

14 – 17 anni

79.6%

18 – 29 anni

85.5%

30 – 44 anni

86.1%

45 – 64 anni

82.1%

oltre 64 anni

Titolo universitario

85.4%

82.6%

Diploma superiore

Licenza media

81.3%

Licenza elementare – Nessun titolo

69.3%

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Il dato complessivo



Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Addetti all’Assistenza, Verificatori, Vigilanti e Carabinieri

  • Non si registrano significative variazioni nel livello di visibilità del personale di Assistenza e Controllo, in funzione del profilo socio-anagrafico e delle abitudini di uso del trasporto urbano, tra chi ne ha notato la presenza e il totale degli utilizzatori.

  • La visibilità del personale risulta essere maggiore per i maschi, per chi usa prevalentemente i mezzi pubblici, per chi usa la metro tutti i giorni e effettua un percorso abituale.

  • Il livello di visibilità minore è per la classe di età “oltre 64 anni” ad eccezione dei verificatori (per i quali il valore più basso è per la classe di età 14-17 anni).

  • Gli utenti che hanno notato le diverse figure del personale di assistenza e controllo esprimono un giudizio più positivo sul progetto rispetto al totale degli utenti intervistati (chi ha notato gli addetti all’assistenza 92,4% contro 83,5% totale - verificatori 89,0% contro 83,5% - vigilanti e carabinieri 89,6% contro 83,5%).

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Addetti all’assistenza – CarabinieriVisibilità presso l’utenza complessiva

Visibilità degli addetti all’assistenza nell’ultimo mese (%)

Dettaglio livello di visibilità (%)

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Addetti all’assistenza – CarabinieriChi ha notato la presenza

Profilo socio-demografico

Base: totale intervistati ponderato = 4.786 ( intervistati che hanno visto gli addetti all’assistenza = 3.055)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Addetti all’assistenza – CarabinieriChi ha notato la presenza

Abitudini di uso del trasporto urbano

Base: totale intervistati ponderato = 4.786 ( intervistati che hanno visto gli addetti all’assistenza = 3.055)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Addetti all’assistenza – CarabinieriChi ha notato la presenza

Giudizio sul progetto

83.5%

92.4%

Base: totale intervistati ponderato = 4.786 ( intervistati che hanno visto gli addetti all’assistenza = 3.055)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Verificatori – CarabinieriVisibilità presso l’utenza complessiva

Visibilità dei verificatori nell’ultimo mese (%)

Dettaglio livello di visibilità (%)

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Verificatori – CarabinieriChi ha notato la presenza

Profilo socio-demografico

Base: totale intervistati ponderato = 4.786 (intervistati che hanno visto i verificatori = 2.779)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Verificatori – CarabinieriChi ha notato la presenza

Abitudini di uso del trasporto urbano

Base: totale intervistati ponderato = 4.786 (intervistati che hanno visto i verificatori = 2.779)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Verificatori – CarabinieriChi ha notato la presenza

Giudizio sul progetto

83.5%

89.0%

Base: totale intervistati ponderato = 4.786 (intervistati che hanno visto i verificatori = 2.779)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Vigilanti e Carabinieri – CarabinieriVisibilità presso l’utenza complessiva

Visibilità dei vigilanti e carabinieri nell’ultimo mese (%)

Dettaglio livello di visibilità (%)

Base: totale intervistati ponderato (4.786)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Vigilanti e carabinieri – CarabinieriChi ha notato la presenza

Profilo socio-demografico

Base: totale intervistati ponderato = 4.786 (intervistati che hanno visto i vigilanti e carabinieri = 3.549)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Vigilanti e carabinieri – CarabinieriChi ha notato la presenza

Abitudini di uso del trasporto urbano

Base: totale intervistati ponderato = 4.786 (intervistati che hanno visto i vigilanti e carabinieri = 3.549)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Vigilanti e carabinieri – CarabinieriChi ha notato la presenza

Giudizio sul progetto

83.5%

89.6%

Base: totale intervistati ponderato = 4.786 (intervistati che hanno visto i vigilanti e carabinieri = 3.549)

Focus sul personale di Assistenza e Controllo



Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Analisi per tipo di stazione Carabinieri

Logiche di analisi

Le 52 stazioni della metropolitana sono state raggruppate in tre classi (ad alta presenza, a media presenza e bassa presenza) sulla base dei turni giornalieri complessivamente effettuati dalle squadre di assistenza e verifica Atac nel periodo 8 ottobre 2012 – 25 gennaio 2013.

Il valore effettivo dei turni effettuati in ciascuna stazione è rappresentato dall’“Indice di presenza addetti”.

E’ stato poi calcolato l’”Indice di percezione utenti”, sulla base del numero di volte che gli intervistati hanno dichiarato di aver notato la presenza degli addetti in una o più stazioni; il calcolo è stato effettuato sui dati ponderati in quanto fa riferimento ad una domanda direttamente rivolta agli intervistati, per cui il peso della risposta di un singolo viaggiatore corrisponde al peso della sua presenza sul complesso degli utilizzatori della metropolitana; in questo modo si ha una visione complessiva del livello di visibilità nelle stazioni rispetto al complesso dell’utenza.

I due indici, “Indice di presenza addetti” e “Indice di percezione utenti” sono stati poi messi a confronto in forma grafica.

Il grafico è stato realizzato sulla base dei valori di percezione relativo agli addetti all’Assistenza, ma rimane qualitativamente simile anche per i Verificatori.

Focus sulle stazioni


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Analisi per tipo di stazione Carabinieri

Classificazione delle stazioni sulla base dei turni di presenza di addetti e verificatori

Focus sulle stazioni


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Analisi per tipo di stazione Carabinieri

  • Il grafico, che mette in rapporto l’indice di presenza addetti con l’indice di percezione utenti, evidenzia che:

  • stazioni ad “alta presenza” quali ad esempio Colosseo, Libia e S.Agnese-Annibaliano presentano invece un indice di percezione utenti basso;

  • all’opposto, stazioni a “bassa presenza” quali ad esempio Bologna e Basilica S. Paolo presentano un indice di percezione medio;

  • stazioni a “media presenza” quali ad esempio Lepanto e Rebibbia si collocano tra quelle con più elevato indice di percezione.

  • La correlazione tra l’indice di presenza addetti e l’indice di percezione utenti è bassa.

Focus sulle stazioni


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Analisi per tipo di stazione Carabinieri

Presenza di addetti e percezione degli utenti

Alta presenza

Media presenza

Bassa presenza

In alcuni casi, per una questione di visibilità nel grafico non è stato inserito il nome della stazione ma il codice corrispondente, presente nella tavola di diapositiva 46; per i punti del grafico sovrapposti non sono state inserite le etichette con il nome delle stazioni.

Base: totale intervistati ponderato = 4.786

Focus sulle stazioni


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Analisi per tipo di stazione Carabinieri

  • Nel grafico a seguire viene presentato il rapporto tra il numero di intervistati contattati in una stazione che hanno notato gli addetti nella stazione di intervista e il numero totale di interviste realizzato nella stazione stessa.

  • In questo caso l’analisi viene effettuata su dati non ponderati rispetto al totale degli ingressi, per cui tutte le stazioni sono messe a confronto in maniera paritaria. Il questo modo viene evidenziata la percezione dei soli intervistati in ciascuna stazione, indipendentemente dalla sua frequentazione e quindi dal suo “peso” relativo rispetto al totale dei passeggeri sulla rete.

  • tra le stazioni ad “alta presenza”, Termini A e Termini B confermano anche in valore assoluto un elevato indice di percezione (rispettivamente più di un intervistato su due, e più di un intervistato su tre), tra cui si inserisce S.Agnese-Annibaliano (40,4%) , che presentava invece un indice di percezione relativo (pesato) basso. Colosseo conferma invece (11,1%) un basso indice di percezione (sia assoluto, sia relativo) nonostante l’alto indice di presenza addetti.

Focus sulle stazioni


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Analisi per tipo di stazione Carabinieri

  • Tra le stazioni a “media presenza”, Lepanto (40,0%) e Rebibbia (27,8%) confermano anche in valore assoluto l’elevato indice di percezione relativo; tra le due si inseriscono Spagna (35,8%) e Policlinico (28,9%). Meno efficace appare la presenza degli addetti a Repubblica e S. Giovanni, dove meno di un intervistato su 10 ha indicato di aver notato la presenza degli addetti nelle medesime stazioni.

  • Si conferma molto efficace, sia in valore assoluto sia in valore relativo, la pur bassa presenza di addetti nelle stazioni di Bologna e Basilica S. Paolo, che presentano un indice di percezione da parte degli intervistati (31,9% e 21,1%) a livello di stazioni a più alto presidio. In valore assoluto, anche le stazioni di Garbatella e Cavour si collocano a livello di più di due intervistati su 10 che hanno indicato di aver notato la presenza degli addetti nelle medesime stazioni.

Focus sulle stazioni


Indagine di qualit percepita sul progetto atac assistenza e controllo

Analisi per tipo di stazione Carabinieri

Presenza di addetti e percezione degli utenti: la stazione di intervista

Rapporto tra il numero di intervistati che hanno notato gli addetti nella stazione di intervista ed il totale intervistati nella stazione stessa

Alta

Media

Bassa

Base: totale intervistati non ponderato = 4.786

Focus sulle stazioni