ASILI NIDO - PowerPoint PPT Presentation

asili nido n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
ASILI NIDO PowerPoint Presentation
play fullscreen
1 / 13
ASILI NIDO
257 Views
Download Presentation
gelsey
Download Presentation

ASILI NIDO

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. ASILI NIDO Istituto degli Innocenti 28.6-2010

  2. NORMATIVA • Attuale normativa vigente • Regolamento 08.08.03 (Reg. di esecuzione della L.R.26.07.2002 n.32) con successive modifiche del 30.12.2009 e correzioni del 02.2010 : • ribadita la superficie di 6mq a bambino riducibile a 4mq. • se spazi multifunzionali;

  3. Novità • nel centro gioco educativo è ammesso il pranzo, senza apportare modifiche agli spazi, • ribadita la “multifunzionalità” degli spazi, chiedendo in questi casi un “locale per mantenimento, riscaldamento, etc”\

  4. Accordi Locali • Nostra proposta di accordo con comune di Firenze del 2000 ad oggi ancora seguita • Superato dal regolamento regionale?

  5. CAPIENZA • già nella stesura della bozza di accordo del 2000 era stata oggetto di discussione la modalità di determinare la capienza, • inseriti come criteri non solo gli spazi ma anche di altri fattori 5gennaio 2002

  6. Conciliare la normativa con criteri di qualità • “ Si ritiene opportuno che per gli spazi dedicati a gioco, pranzo, riposo siano disponibili almeno 6mq a bambino. E’ ammissibile, perché previsto dal Regolamento una riduzione a 4 mqsolo a condizione che siano disponibili • ulteriori spazi di adeguate dimensioni destinate ad altre attività • (attività sporchevoli, • psicomotricità,etc.) • in modo comunqueda raggiungere 6mq/bambino”.

  7. PROPOSTA di ALTRI COMUNI si accetta i 4mq/bambini • ma si indica la superficie minima dei locali multifunzione :non può essere inferiore a 32mq

  8. Definizione di soglie di qualita Mq 6 ottimale altrimenti deroga • Mq4 +spazio multifunzione minimo 32mq e gestione specifica protocolli • Condivisione con altri spazi appartenenti anche ad altre attività didattiche limitrofe( ludoteca?) • Accordi locali? Utilizzare al meglio le strutture esistenti

  9. Spazi multifunzionali • La gestione di spazi multifunzionali è • peggiorativa da un punto di vista igienicosanitario rispetto all’uso di vani separati: • pretendere protocolli di pulizia, di gestione event. episodi sospette malattie trasmissibili? • questo può andare in contrasto con altre indicazioni date in ambito mal.infettive (influenza) es zona per isolamento e spazi multifunzionali come si conciliano?

  10. INDOOR MICROCLIMA,RUMORE • si rimanda a norme generali, • vecchia L.R. era più stringente ; forse necessaria maggiore attenzione (molti cambi di destinazione d’uso con trasformazione negozi, uffici in ANsenza particolari attenzioni)Livello locale accordo con i Comuni

  11. Spazi esterni • di dimensioni ridotte e addirittura posizionati a piani alti, • Abbattimento barriere architettoniche rimandato a comuni che spesso non esprimono pareri in merito

  12. CARATTERISTICHE STRUTTURALI • INDISPENSABILI ai fini della corretta gestione • Non si puo’ parlare di procedure e protocolli senza elementi strutturali minimi

  13. LAVORO COORDINATO • LAVORO CONDIVISO