considerazioni su 47 casi di trauma epatico l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
CONSIDERAZIONI SU 47 CASI DI TRAUMA EPATICO PowerPoint Presentation
Download Presentation
CONSIDERAZIONI SU 47 CASI DI TRAUMA EPATICO

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 25

CONSIDERAZIONI SU 47 CASI DI TRAUMA EPATICO - PowerPoint PPT Presentation


  • 175 Views
  • Uploaded on

CONSIDERAZIONI SU 47 CASI DI TRAUMA EPATICO. Università degli Studi di Trieste Istituto di Clinica Chirurgica Direttore: prof. Gennaro Liguori. Padova, 17 dicembre 2005. AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI TRIESTE. Bacino di utenza 250.000 abitanti Regione Friuli Venezia Giulia

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'CONSIDERAZIONI SU 47 CASI DI TRAUMA EPATICO' - druce


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
considerazioni su 47 casi di trauma epatico

CONSIDERAZIONI SU 47 CASI DI TRAUMA EPATICO

Università degli Studi di Trieste

Istituto di Clinica Chirurgica

Direttore: prof. Gennaro Liguori

Padova, 17 dicembre 2005

azienda ospedaliero universitaria di trieste

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARIA DI TRIESTE

Bacino di utenza

250.000 abitanti

Regione Friuli Venezia Giulia

1.200.000 abitanti

2 D.E.A. di 2° livello

d e a di trieste strutture afferenti

D.E.A. di Trieste: strutture afferenti

Pronto Soccorso

Rianimazione

Medicina d’urgenza

Dip. di Chirurgia Generale

d e a di trieste volumi di attivita anno

D.E.A. di Trieste:volumi di attivita’/anno

Politraumatizzati instabili: 95

Elisoccorso: 42

Ambulanza: 53

Operati in urgenza per lesioni toraco-addominali: 30

dipartimento di chirurgia generale ts urgenze chirurgiche anno

DIPARTIMENTO DI CHIRURGIA GENERALE - TSUrgenze Chirurgiche /Anno

Interventi per politraumi: 30

Urgenze non traumatiche: 551

Chirurgia maggiore 333

Chirurgia minore 218

clinica chirurgica ts trauma epatico 47 casi
Clinica Chirurgica - TsTrauma epatico: 47 casi

ETÀ MEDIA: 40 anni

RANGE: 17- 89 anni

trauma epatico classificazione american association for surgery of trauma
Trauma epatico: classificazione(American Association For Surgery Of Trauma)

Ematoma: sottocapsulare, superficie inferiore al 10% del fegato

Lacerazione: capsulare e parenchimale inferiore a 1 cm di profondità

  • I° GRADO

Ematoma: sottocapsulare, di superficie del 10-50% intraparenchimale, diametro inferiore a 10 cm

Lacerazione: 1-3 cm di profondità, con lunghezza inferiore a 10 cm

  • II° GRADO
slide8

III° Grado

Ematoma:

  • sottocapsulare di superficie maggiore al 50%, o in espansione o con lacerazione della capsula
  • intraparenchimale di diametro superiore a 10 cm o in espansione

Lacerazione: superiore ai 3 cm di profondità

IV° Grado

Lacerazione coinvolgente dal 25% al 75% di un lobo epatico o da 1 a 3 segmenti di un singolo lobo epatico

slide9

V° Grado

Lacerazione coinvolgente più del 75% di un lobo epatico o più di tre segmenti di un singolo lobo epatico

Lesione vascolare di una vena sovraepatica o della vena cava retroepatica o di una grossa vena epatica centrale

VI° Grado

Lesione vascolare con avulsione del fegato

diagnosi strumentale
Diagnosi strumentale
  • Puntura - lavaggio peritoneale
  • Ecografia
  • TAC
  • Arteriografia
diagnostica sensibilit e specificit
Diagnostica: sensibilità e specificità
  • Ecografia: 85-95%
  • TAC: 90-100%
trattamento del trauma epatico
Trattamento del trauma epatico
  • CONSERVATIVO
    • Stabilità emodinamica
    • Assenza di lesioni associateaddominali
  • CHIRURGICO
trattamento chirurgico obiettivi
Trattamento chirurgico: obiettivi
  • Emostasi
  • Prevenzione della triade killer
    • Ipotermia
    • Acidosi
    • Alterazione della coagulazione
clinica chirurgica ts trauma epatico terapia
Clinica Chirurgica - TsTrauma epatico:terapia

Trattamento conservativo

23 casi (48,9%)

clinica chirurgica ts trattamento conservativo risultati
Clinica Chirurgica - TsTrattamento conservativo: risultati

Casi %

Trasfusioni 11 45,8

Intervento 2 8

clinica chirurgica ts terapia chirurgica tipo intervento 24 casi
Clinica Chirurgica - TsTerapia chirurgica: tipo intervento(24 casi)

Casi %

Emostasi e/o raffia 22 93,7

Resezioni settoriali 2 8,3

clinica chirurgica ts terapia chirurgica m o
Clinica Chirurgica –TsTerapia chirurgica: M.O.

Altre lesioni (trauma cranico): 4/4

Trauma IV-V grado: 3/3

clinica chirurgica trieste complicanze p o
Clinica Chirurgica - TriesteComplicanze p.o.

Casi

P.A.P.O. 4

Raccolta intraparenchimale 2

Raccolta sottodiaframmatica 2

Fistola biliare esterna 1

Trasfusioni 19 (79,1%)

trauma epatico conclusioni
Trauma epatico: conclusioni
  • Trattamento conservativo quando possibile
  • In caso di chirurgia indifferibile:
    • Damage repair surgery