Download
k11 k12 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
K11 K12 PowerPoint Presentation

K11 K12

140 Views Download Presentation
Download Presentation

K11 K12

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. K11 K12

  2. Le K11 e K12 sono atipiche e nella respirazione forzata lavorano al contrario; durante l’inspirazione abbiamo un abbassamento - rotazione esterna - inclinazione laterale e un ritorno durante l’espirazione. In realtà, non scendono ma vengono trattenute verso il basso (a causa della fascia lombare che tira dalle iliache che ruotano in avanti, all’opposto del sacro) per permettere la distensione del recesso postero inferiore del torace (costo-diaframmatico).

  3. Test Paziente: prono con i piedi sollevati per rilassare la zona lombare; Operatore: alla testa del paziente o a lato, posiziona indice e medio a livello delle coste fluttuanti; Azione: chiedere al paziente una respirazione forzata, con le dita in ascolto si determina se la coste sono in ispirazione o espirazione

  4. Tecnica correttiva da pronoK11 K12 in espirazione Paziente: prono, con i piedi sollevati per rilassare la zona lombare; Operatore: dal lato opposto alla costa in disfunzione, posiziona il paziente a banana con la freccia dell’arco a livello della costa in disfunzione; il pisiforme della mano cefalica è in appoggio sull’angolo costale in disfunzione, la mano caudale è in presa sulla SIAS omolaterale. Azione: la mano cefalica spinge la costa verso il lettino, la caudale trazione l’iliaco verso l’alto in modo da portare in torsione il rachide lombare fino alla vertebra che si articola con la costa in disfunzione, si chiede al paziente una espirazione forzata e alla fine si esegue il thrust esagerando i parametri con entrambe le mani.

  5. Tecnica correttiva da pronoK11 K12 in inspirazione Paziente: prono, con i piedi sollevati per rilassare la zona lombare; Operatore: dal lato opposto alla costa in disfunzione, posiziona il paziente a banana con la freccia dell’arco a livello della costa in disfunzione; il pisiforme della mano cefalica è in appoggio sull’angolo costale in disfunzione, la mano caudale è in presa sulla SIAS omolaterale. Azione: la mano cefalica spinge la costa verso il lettino, la caudale trazione l’iliaco verso l’alto in modo da portare in torsione il rachide lombare fino alla vertebra che si articola con la costa in disfunzione, si chiede al paziente una espirazione forzata e alla fine si esegue il thrust esagerando i parametri con entrambe le mani.