finalita e prospettive del costituendo osservatorio provinciale rifiuti fiorentino o p r f n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
FINALITA’ E PROSPETTIVE DEL COSTITUENDO OSSERVATORIO PROVINCIALE RIFIUTI FIORENTINO (O.P.R.F.) PowerPoint Presentation
Download Presentation
FINALITA’ E PROSPETTIVE DEL COSTITUENDO OSSERVATORIO PROVINCIALE RIFIUTI FIORENTINO (O.P.R.F.)

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 11

FINALITA’ E PROSPETTIVE DEL COSTITUENDO OSSERVATORIO PROVINCIALE RIFIUTI FIORENTINO (O.P.R.F.) - PowerPoint PPT Presentation


  • 113 Views
  • Uploaded on

FINALITA’ E PROSPETTIVE DEL COSTITUENDO OSSERVATORIO PROVINCIALE RIFIUTI FIORENTINO (O.P.R.F.). Dott. Sauro Mannucci. Direzione Gestione Rifiuti. Le Norme. Dlgs 22/97 all’Art. 26 istituisce l’Osservatorio Nazionale Rifiuti (O.N.R.)

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'FINALITA’ E PROSPETTIVE DEL COSTITUENDO OSSERVATORIO PROVINCIALE RIFIUTI FIORENTINO (O.P.R.F.)' - crevan


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
finalita e prospettive del costituendo osservatorio provinciale rifiuti fiorentino o p r f

FINALITA’ E PROSPETTIVE DEL COSTITUENDO OSSERVATORIO PROVINCIALE RIFIUTI FIORENTINO (O.P.R.F.)

Dott. Sauro Mannucci

Direzione Gestione Rifiuti

le norme
Le Norme
  • Dlgs 22/97 all’Art. 26 istituisce l’Osservatorio Nazionale Rifiuti (O.N.R.)
  • Le competenze principali dell’O.N.R, in estrema sintesi, riguardano:
    • Il monitoraggio della gestione dei rifiuti da imballaggi (vigilanza,programmazione,costi, qualità servizi, ecc…)
    • La definizione ed aggiornamento permanente di un quadro di riferimento sulla prevenzione e gestione dei rifiuti
    • La predisposizione di un report annuale
le norme1
Le Norme
  • Legge n° 93/2001 Art 10 c5:
    • Istituisce Rete Osservatori Provinciali a supporto di O.N.R.
    • Ma non definisce le competenze degli O.P.R.
gli altri o p r
Gli altri O.P.R.
  • Gli Osservatori Provinciali Rifiuti iniziano a nascere sviluppando autonomamente le proprie competenze ed adattandole alle necessità territoriali.
  • La maggioranza degli OPR oggi esistenti si occupa del monitoraggio dei dati inerenti i rifiuti urbani e nei casi più avanzati del monitoraggio dell’attuazione della pianificazione provinciale inerente i medesimi rifiuti urbani.
l o p r f
L’O.P.R.F.
  • Il quadro normativo definisce essenzialmente come un punto di aggregazione dati L’Osservatorio Provinciale lasciando nel vago il resto.
  • A livello territoriale i dati che un Osservatorio Provinciale può raccogliere (MUD, pianificazione, esiti dei controlli ecc…) sono molteplici e di elevata importanza per la gestione del sistema rifiuti a livello locale.
  • Tenuto conto di quelle che sono le funzioni dell’O.N.R., sono state pensate le funzioni che seguono per quello che sarà l’O.P.R. Fiorentino.
le funzioni del futuro o p r f
Le funzioni del futuro O.P.R.F.
  • Fornire il supporto necessario al decisore politico provinciale in merito alle sue competenze (pianificazione ed attuazione della pianificazione)
  • Produrre un quadro della situazione dei flussi dei rifiuti, anche speciali, e dell’andamento della gestione dei medesimi, attraverso il quale ottimizzare l’impiego delle risorse per il controllo del territorio.
  • Fornire al pubblico un informazione periodica sullo stato della gestione dei rifiuti.
la novit della nostra idea
La novità della nostra idea
  • La novità dell’O.P.R.F. rispetto alle attuali previsioni normative, è senz’altro rappresentata da almeno due punti strettamente legati tra loro:
    • L’acquisizione dei dati sia dalle fonti nazionali (CCIAA) che locali (ARPAT; ARRR e la Provincia stessa)
    • L’impiego di tali dati a 360 gradi, cioè per l’intera attività di gestione del territorio da parte degli uffici provinciali in materia di rifiuti senza limitarsi al solo monitoraggio della gestione degli RSU.
i primi risultati
I primi risultati
  • Al fine di verificare la validità di questa idea, sono state predisposte delle attività che tutt’ora proseguono presso gli uffici della Direzione Gestione Rifiuti, in collaborazione con ARRR ed ARPAT, finalizzate a produrre quelli che avrebbero potuto essere i primi risultati prodotti dall’O.P.R.Fiorentino.
i primi risultati1
I primi risultati
  • Gli esiti della verifica non si sono fatti attendere ed i risultati ottenuti sono oggetto di alcune delle presentazioni che seguiranno.
  • Vorrei invece evidenziare come l’informazione che emerge da queste analisi, si ponga in maniera evidente e preponderante come potente strumento di guida per gli attori del sistema rifiuti sul territorio.
futuri sviluppi
Futuri sviluppi
  • Come sarà possibile vedere nella mattinata, i primi risultati ottenuti mostrano come la conoscenza degli aspetti indagati sia fondamentale per la gestione del sistema rifiuti sul territorio.
  • I futuri sviluppi mireranno sempre più a potenziare lo strumento Osservatorio, dotandolo anche di sezioni che possano scendere nel dettaglio analitico di casi peculiari che, di volta in volta, secondo le necessità dello specifico attore, possano o debbano essere indagati a fondo.