l archiviazione ottica dei documenti fiscali e la fatturazione elettronica n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
L’archiviazione ottica dei documenti fiscali e la fatturazione elettronica PowerPoint Presentation
Download Presentation
L’archiviazione ottica dei documenti fiscali e la fatturazione elettronica

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 7

L’archiviazione ottica dei documenti fiscali e la fatturazione elettronica - PowerPoint PPT Presentation


  • 190 Views
  • Uploaded on

L’archiviazione ottica dei documenti fiscali e la fatturazione elettronica. Ragusa 18 gennaio 2008. La conservazione digitale dei documenti.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'L’archiviazione ottica dei documenti fiscali e la fatturazione elettronica' - collin


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
l archiviazione ottica dei documenti fiscali e la fatturazione elettronica

L’archiviazione ottica dei documenti fiscaliela fatturazione elettronica

Ragusa 18 gennaio 2008

la conservazione digitale dei documenti
La conservazione digitale dei documenti

Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 23 gennaio 2004 (G.U. n.27 del 3/2/04); provvedimento del CNIPA del 19 febbraio 2004 (G.U. n.57 del 9/3/04) :

  • Obblighi da osservare:
      • Documento statico non modificabile (formato pdf)
      • Apposizione del riferimento temporale e della sottoscrizione elettronica (firma con smart card e software tipo “dike”)
      • memorizzazione su qualsiasi supporto (hard disk, cd rom R o RW)
  • Esclusione:
      • Scritture e documenti rilevanti ai fini doganali, delle accise e delle imposte di consumo di competenza dell’agenzia delle dogane
la conservazione digitale dei documenti1
La conservazione digitale dei documenti
  • Comunicazione alle agenzie fiscali:
    • Entro il mese successivo alla scadenza dei termini per la presentazione delle dichiarazioni relative a dichiarazione dei redditi, Irap ed Iva
    • Onere a carico del soggetto interessato, ovvero del responsabile della conservazione, ove designato
    • Trasmissione dell’impronta dell’archivio informatico alle competenti agenzie fiscali, con la relativa sottoscrizione elettronica e marca temporale
    • Le agenzie rendono disponibile per via telematica la ricevuta della comunicazione effettuata ed il relativo numero di protocollo
  • Esibizione delle scritture:
    • Il documento informatico rilevante ai fini tributari deve essere disponibile a richiesta su supporto cartaceo e informatico presso il luogo di conservazione delle scritture, in caso di verifiche, controlli o ispezioni, può essere esibito anche per via telematica, secondo le modalità stabilite con provvedimenti dei direttori delle competenti agenzie fiscali (problemi di coordinamento da risolvere)
la conservazione digitale dei documenti2
La conservazione digitale dei documenti
  • Documenti analogici originali e ricorso al Notaio
    • Solo se sottoscritti
    • Documento analogico originale unico se non è possibile risalire al suo contenuto attraverso altre scritture o documenti di cui sia obbligatoria la conservazione anche da parte di terzi
  • Riproduzione dei documenti e ricorso al Notaio:
    • Solo se sottoscritti
  • Esibizione dei documenti e ricorso al Notaio:
    • Solo se sottoscritti
    • Modalità di invio telematico da stabilire
  • Periodicità della conservazione:
    • Cadenza prevista dall’art.3, comma 2:
      • Almeno quindicinale per le fatture
      • Almeno annuale per I restanti documenti
  • Distruzione dei documenti analogici
    • Dopo il completamento della procedura di conservazione
la conservazione digitale dei documenti3
La conservazione digitale dei documenti
  • Imposta di bollo
    • Assolvimento mediante modello F23:
      • € 14,62 ogni 2500 righe (100 pagine)
      • Comunicazione preventiva ed ed eventualmente consuntiva per il conguaglio all’agenzia delle entrate con estremi dei versamenti con F24
  • Provvedimento del CNIPA del 19 febbraio 2004 (G.U. n.57 del 9/3/04):
    • Il processo di conservazione sostitutiva e quello di riversamento sostitutivo di documenti informatici, avviene con l’apposizione del riferimento temporale e della firma digitale del responsabile della conservazione:
    • Nel caso di documenti informatici sottoscritti è richiesta l’apposizione della firma digitale da parte di un pubblico uffciale (notaio) per attestare la conformità al documento d’origine
  • Rapporti con la normativa sulla privacy e con la sicurezza dei dati informatici in generale
    • D.Lgs. 30 giugno 2003 n.196 in vigore dall’ 1/1/2004
    • Misure minime di sicurezza entro il 30/6/2005 (registro password, nomina dei responsabili, firewall, antivirus, backup, inventario degli archivi e dei documenti, D.P.S)
la fatturazione elettronica
La fatturazione elettronica
  • D. Lgs. 20 febbraio 2004 n.52 ha riscritto l’art.21 del D.P.R. 633/72
    • Per ciascuna operazione imponibile
    • Fattura cumulativa per giorno solare (comma 3)
    • Nel caso di fatturazione differita si possono raggruppare tutte le consegne effettuate nello stesso mese
    • Anche da parte del cessionario, o da un terzo, sotto la responsabilità del cedente
    • Emissione cartacea o elettronica
    • Anche da paese estero senza reciprocità, purchè preventiva comunicazione all’amministrazione finanziaria
    • Fattura emessa all’atto della consegna o spedizione, ovvero all’atto della sua trasmissione elettronica
  • Più fatture allo stesso destinatario
    • Unico lotto con indicazioni comuni a più fatture
  • Trasmissione elettronica
    • Previo accordo con il destinatario
    • Attestazione dell’autenticità e dell’integrità con l’apposizione della firma elettronica qualificata
    • Comunicazione preventiva all’amministrazione
  • Tenuta e conservazione di registri e documenti
    • Archiviazione nella stessa forma in cui sono generate (cartacea o elettronica) ma quelle spedite in forma cartacea possono essere archiviate in forma elettronica
    • Luogo di archiviazione anche in un altro stato a condizioni di reciproca assistenza con accesso automatizzato all’archivio
la fatturazione elettronica1
La fatturazione elettronica
  • Emissione, trasmissione ed archiviazione
    • Per ciascuna operazione imponibile
    • Anche da parte del cessionario, o da un terzo, sotto la responsabilità del cedente
    • Emissione cartacea o elettronica
    • Anche da paese estero senza reciprocità, purchè preventiva comunicazione all’amministrazione finanziaria
    • Fattura emessa all’atto della consegna o spedizione, ovvero all’atto della sua trasmissione elettronica
    • Emissione in duplice esemplare
    • Fatture in lingua straniera devono essere tradotte nella lingua nazionale
    • Gli importi possono espressi in qualsiasi valuta, purchè l’Iva sia espressa in euro
  • Soggetto emittente
    • Esclusione per I soggetti con meno di 5 anni di anzianità e quelli che abbiano ricevuto rilevi sostanziali negli ultimi 5 anni in materia di Iva
  • Contenuto della fattura
    • Uguale al precedente art.21 in più:
    • Imponibile ed imposta con arrotondamento al centesimo di euro
    • Numero di partita Iva del destinatario se debitore d’imposta in luogo del cedente, con relativa norma
    • Data di prima immatricolazione o iscrizione in pubblici registri, ore navigate o volate per cessione di mezzi di trasporto nuovi intracomunitarie
    • In caso di mancata indicazione dell’imposta riferimento alla norma, anche per regime del margine per beni ustati e agenzie di viaggio
    • Annotazione nel caso di compilazione da parte del cliente ovvero da un terzo per conto del cedente