storia dei fogli di stile n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Storia dei fogli di stile PowerPoint Presentation
Download Presentation
Storia dei fogli di stile

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 41
cade-newman

Storia dei fogli di stile - PowerPoint PPT Presentation

116 Views
Download Presentation
Storia dei fogli di stile
An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author. While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. Storia dei fogli di stile • HTML non consentiva di separare la formattazione dal contenuto. • Codice HTML sempre più complesso e pasticciato • <blockquote> • <p align="center"><font color="#006600" size="5" face="Arial, Helvetica, sans-serif"><strong><em>paragrafo • con formattazione all'interno dei tag </em></strong></font></p> • </blockquote> • Il W3C interviene per mettere un po’ di ordine • Nel 1996 definizione dei fogli di stile (CSS Level 1 o CSS-1) • Nel 1998 aggiorna le specifiche: CSS-2

  2. CSS: Cascading Style Sheets • Specifiche del formato del documento tramite un linguaggio • Come modelli .dot di Word • Separazione del formato dal contenuto • Differenza con html: necessita di un tag iniziale e finale per delimitare box dove agisce lo stile

  3. Vantaggi dei CSS • Separazione stile-contenuto • Contenuto con il minimo di struttura necessario • Stili specificati a parte • Possibilità di applicare lo stesso stile a più contenuti • Possibilità di riutilizzo di uno stesso contenuto con stili diversi • Aderenza agli standard • Maggiore durata nel tempo del progetto • Maggiore compatibilità • Facilità di manutenzione • Maggiore controllo stilistico

  4. Facilità di manutenzione • - I fogli di stile possono essere globali per il sito • Le regole stilistiche stanno in un posto solo e sono utlizzate da tutte le pagine del sito • - Facilità di sviluppo e gestione • Più facile sviluppate siti consistenti dal punto di vista visuale • Facilità nella manutenzione del sito: se si vuole cambiare uno stile si cambia in un posto solo • - Codice HTML semplificato e pulito • Eliminando tag e rientri forzati con decine di &nbsp; • Maggiore chiarezza sull’interpretazione da parte dei browser • - Visualizzazione delle pagine più rapida • Evitando tabelle annidate • Riducendo il peso dei file

  5. Maggiore controllo stilistico • Con i fogli di stile si riescono a controllare aspetti stilistici che non si possono controllare in altro modo • Le famiglie di tipi (font, dimensioni, interlinea) • La sottolineatura dei link • La possibilità di HOVER sui link • Divisione della pagina in sezioni (div, span) con stili diversi • Controllo di margini e bordi • I colori, gli sfondi • atro ...

  6. - In HTML si puo' specificare il formato delle singole istanze di elementi del documento ma non di un tipo di elemento (es. H1,H2,ecc.) <H1><FONT face="helvetica" color="blue“ size="+4">CAPITOLO 1</FONT></H1> - CSS permette di dare specifiche di formato per tutte le occorrenze di un elemento come H1: <STYLE>H1 {color: blue; background: red} </STYLE>

  7. REGOLE CSS:elemento html selettore <STYLE> H1 {color: blue; background: red} </STYLE> attributo valore

  8. Fogli di stile esterni • Passi da seguire: • Si crea il foglio di stile • Si salva con estensione .css (es stile.css) • Nella sezione head della pagina HTML a cui vogliamo applicare lo stile: <head> … <link rel="stylesheet" type="text/css" href="stile.css"> … </head> Nome del file css esterno

  9. Fogli di stile incorporati(embedded) • Se vogliamo definire uno stile che vale solo per il documento: <head> … <style type="text/css"> <!-- body {margin: 0; font-family: helvetica, arial, sans-serif } --> </style> </head> I commenti servono per i browser che non supportano i CSS e per evitare l’indicizzazione da parte dei motori di ricerca

  10. Fogli di stile in linea (inline) • Per cambiare gli stili localmente in una porzione di un documento • Supponiamo che lo stile del documento preveda il tipo Arial, dimensione 12px, di colore nero … <p style="color: red; font-style: italic"> Questo è importante e lo voglio mettere in rosso e in corsivo!! </p>

  11. Tre modi di usare gli stili • IN LINEA All’interno dei tag: <h1 style="font-color:red;font-size:12px">testo</h1> Con i CSS si adoperano due TAG con lo scopo di fare da "contenitore”<div></div> e <span></span> Avrei potuto ottenere la stessa cosa usando un contenitore <div> a questo modo:<div style="font-color:red;font-size:12px">testo </div> • INCORPORATI In una dichiarazione nel tag <head> <head><title>La mia pagina web</title><style type="text/css"><!-- body,td{ font-family: Arial, Helvetica, sans-serif; }--></style></head> • ESTERNI In un foglio di stile associato a più pagine <head><title>pagina web</title><link href="style.css" rel="stylesheet" type="text/css“ /></head> File separato

  12. Il vantaggio dei CSS esterni Sito web CSS h1 { color:red } • Un file di formattazione per tutto il sito Titolo Titolo1

  13. File con foglio di stile esterno:<HTML><HEAD> <LINK rel="stylesheet" type="text/css" href="stile.css"><HEAD> ... Lo stesso documento apparira' in formati diversi a seconda del foglio di stile collegato Utenti con esigenze diverse e mezzi diversi di visualizzazione Formato aziendale per un sito

  14. Il contenuto di uno style sheet: valori e unità di misura • Colori • Con nome: red, gray, purple • Con i livelli RGB: h1 { color: rgb(75%,60%,20%) } • Codice esadecimale h1 { color: #ff0011 } • Unità di misura • Valori percentuali • Assolute: cm, mm, pt, pc h1 { font-size: 12pt } • Relative: em, ex, px h1 { font-size: 0.1em; line-height: 14px } • URL #header { background-image: url(logo.gif) }

  15. Esempio di cascata di stili • <HTML> • <HEAD> • <STYLE TYPE="text/css"> • p {font-size:24pt;color:green; • border-width:thick;border-style:ridge; • border-color:red} • p.red {color:red} • </STYLE> • </HEAD> • <BODY> • <p class="red">Pippo</p> • <div style="background:orange;border-color:green"> • <p>Pluto</p> • <p class="red" style="font-size:12pt; • background:yellow">Topolino</p> • </div> • </BODY> • <HTML>

  16. Elementi di formattazione Box top Box left Margin Space Element height Border Space Box height Padding Space Element width ContentSpace Box width

  17. Concetti Base: Il box model top margin top border top padding content left margin left border left padding right padding right border right margin high width bottom padding bottom border bottom margin

  18. Esempio di posizionamento: • <HTML> • <HEAD> • <STYLE TYPE="text/css"> • #aposition{position:relative;left:30;top:20} • a {color:red} • p {font-size:24pt;color:green;border-width:thick; • border-style=ridge;border-color=red} • p.red {color:red} • </STYLE> • </HEAD> • <BODY> • <p class="red">Pippo</p> • <div style="background:orange;border-color=green; • position:absolute;left:100;top:150"> • <p style="padding-left:20;margin:20">Pluto</p> • <span id="aposition"> • <p class="red" style="font-size:12pt; • background-color:yellow">Topolino</p> • </span> • </div> • </BODY> • </HTML>

  19. Elementi di formattazione color:color background-color:color background-image:url font-family:name font-size:xx-small|x-small|small|medium|large|x-large|xx-large| larger|smaller|absoluteSize|relativeSize|percentage|lenght font-style:normal|italic font-weight:bold|bolder|lighter|normal|100|200|...|800|900

  20. Elementi di formattazione line-height:normal|length|percentage text-align:left|center|right|justify text-decoration:blink|line=through|overline|underline text-indent:lenght|percentage text-transform:none|capitalize|uppercase|lowercase

  21. Elementi di formattazione border-bottom-width,border-top-width, border-right-width,border-left-width:thin|medium|thick|n border-color:color border-style:double|groove|none|inset|outset|ridge|solid border-width:thin|medium|thick|length margin:thickness thin thick margin-bottom,margin-left,margin-right,margin-top :thickness padding :thickness padding-bottom,padding-left,padding-right,padding-top :thickness

  22. Posizionamento elementi HTML HTML visualizza elementi uno di seguito all'altro in base a occorrenza nel documento DHTML permette di posizionare un elemento dove si vuole nel documento Posizionamento assoluto e relativo Primi e secondi piani Possibilita' di cambiare posizione agli oggetti

  23. Proprieta' di posizionamento: top: y left: x width: ampiezza height: altezza z-index: profondita' posizion: tipo di riferimento x y clip: area visualizzata visibility: visualizzazione o meno float: posizionamento immagine slegata da testo

  24. Esempi di posizionamento<div style="position: absolute; top: 100px; left=10%;z-index: 0">sono qui<div> <style>.logo {position: absolute; top: 100px; left=10%}</style><div class="logo"><img src="file.gif"></div>

  25. Assoluto e relativo hanno significato rispetto ad un contesto:<div>inizio contesto<span style="top: 50px; left:50px; position: ...">span assoluto</span>fine contesto</div>inizio contesto fine contesto span assolutoinizio contesto fine contesto span relativo

  26. Wrapping text on an element <P> Un testo molto molto molto molto molto molto lungo. Un testo molto molto molto molto molto molto lungo. <SPAN STYLE=“float:right; width:120”> <IMG SRC=“UrlOfMyImage.gif” height=“90” width=“120”> </SPAN> Un testo molto molto molto molto molto molto lungo. Un testo molto molto molto molto molto molto lungo </P>

  27. Elementi di formattazione - liste <LI> <OL> line-style:decimal|lower-alpha|lower-roman|upper-alpha|upper-roman <UL> line-style:circle|disc|square

  28. Fine

  29. Come si applica uno stile CSS -1 • - Si ridefinisce ogni singolo tag h1 { color: red; } h2, h3, h4 { color: green; font-family: serif; } p { color: black; } body { color: blue; } • - Si assegna una “class”.contenuto { margin: 5px; } h1.pagina { padding: 6px; } ----------------------- <h1 class="pagina">Titolo</h1> <p class="contenuto">Mio contenuto</p> • - Si ridefinisce un “id” #header { background-color: red; } ----------------------- <div id=“header”><img src=“logo.gif” /></div>

  30. EREDITARIETA':se un elemento non specifica una certa proprieta' del formato, questa viene ereditata dagli elementi sovrastanti<div style="color:blue; font-style:italics">Testo <span style="back: red">rosso</span></div> (Attenzione a background) Testo rosso

  31. EREDITARIETA': valori relativi a contesto<div style="font-size: 20pt; font-weight: bold; color: red">Testo <span style="font-size: 80%; font-weight: lighter">piu' piccolo</span></div>Testo piu' piccolo

  32. Ordinamento elementi: documento forma un albero in base all'inclusione degli elementi:<body><h1>Capitolo <em> Uno</em> </h1><div>Testo del capitolo</div></body> body h1 div em

  33. Descrittori elemento HTML:H1 {color: blue} classe: si specifica le proprieta' di una classe a cui possono appartenere le occorrenze dei diversi elementi:.italico {font-style: italic}<div class="italico">Testo italico</div>

  34. Combinazione di descrittori: elementi annidati:LI LI {font-size: smaller}H1 DIV {font-size: smaller}(Attenzione! L1, H1 {color: blue} e' un grouping) classi limitate ad elementi:h1.italico {font-style: italic}<h1 class="italico">Capitolo italico</h1><h1>Capitolo normale</h1>

  35. Identificatore unico: #nome#qui {color: red}<div id="qui">Testo identificato</div> Permette di riferirsi ad una istanza tramite Javascript: crea un oggetto nel DOM Attenzione: se non e' unico si genera errore: "oggetto non esistente"

  36. Pseudoclassi:p:first-letter {fontsize: 150%}a:link {color: red}a:visited {color: blue}

  37. Javascript e Cascading Style Sheets • Controllo proprieta' di stile per mezzo di javscript • Creazione di effetti di movimento, apparizione, visualizzazione parziale, scrittura testo • Leggere differenze fra Netscape 4.0x e Internet Explorer 4

  38. ESTENSIONE MODELLO OGGETTI Javascript si riferisce alle occorrenze di elementi tramite gli identificatori unici:<div id="io">testo</div> In Netscape:document.layers["qui"].color='blue'; in Explorer:document.all.qui.style.color='blue';

  39. ESEMPIO: oggetto che scompare<div id="timido"><a onMouseOver= "javascript:document.layers['timido'].visibility='hidden';">Non avvicinarti</a><div><script language="javascript">function movedown(layername){ document.layers[layername].top+=10;}</script>N.B.: codice per Netscape 4

  40. CODICE COMPATIBILE CON N e IE: var layerRef="", styleSwitch=""; function init(){ if (navigator.appName == "Netscape") { var layerRef="document.layers"; var styleSwitch=""; }else{ var layerRef="document.all"; var styleSwitch=".style";}} eval(layerRef + '["' + layername + '"]' + styleSwitch + '.' + property + "=" + value); .style document.layersdocument.all argomenti funzione

  41. ESEMPIO:<script language="javascript">function setproperty(layername, property, value){ eval(layerRef + '["' + layername + '"]' + styleSwitch + '.' + property + "=" + value);}function movedown(layername){ eval(layerRef + '["' + layername + '"]' + styleSwitch + '.top+=10');}</script>