fonti nozioni generali
Download
Skip this Video
Download Presentation
FONTI : NOZIONI GENERALI

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 21

FONTI : NOZIONI GENERALI - PowerPoint PPT Presentation


  • 321 Views
  • Uploaded on

FONTI : NOZIONI GENERALI. FONTE DEL DIRITTO FONTI PRIMARIE FONTI SECONDARIE NORME DI RICONOSCIMENTO (o FONTI SULLA PRODUZIONE). GAZZETTA UFFICIALE (G.U.) “ENTRA IN VIGORE” “ VACATIO LEGIS ” “ IGNORANTIA LEGIS NON EXCUSAT ” “ IURA NOVIT CURIA ” ( → ).

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'FONTI : NOZIONI GENERALI' - arvid


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
fonti di produzione fonti di cognizione
FONTE DEL DIRITTO

FONTI PRIMARIE

FONTI SECONDARIE

NORME DI RICONOSCIMENTO (o FONTI SULLA PRODUZIONE)

GAZZETTA UFFICIALE (G.U.)

“ENTRA IN VIGORE”

“VACATIO LEGIS”

“IGNORANTIA LEGIS NON EXCUSAT”

“IURA NOVIT CURIA” (→)

FONTI DI PRODUZIONE FONTI DI COGNIZIONE
fonti atto fonti fatto
ATTI NORMATIVI

ATTI GIURIDICI

PROCEDIMENTO

ARTICOLI, COMMI, “RUBRICA”, “CAPI”, “TITOLI”, “PARTI”

*******************************************

FATTI NORMATIVI

FATTI GIURIDICI

CONSUETUDINE (C.)

COMMON LAW

STARE DECISIS

“Disposizioni preliminari al codice civile” (“Preleggi”)

Norme corporative e “usi”

C. PRAETER, SECUNDUM O CONTRA LEGEM

“C. INTERPRETATIVE”

“C. FACOLTIZZANTI”

CONVENZIONI COSTITUZIONALI

C. INTERNAZIONALI

NORME DI DIRITTO INTERNAZIONALE PRIVATO

IURA NOVIT CURIA

FONTI ATTOFONTI FATTO
tecniche di rinvio ad altri ordinamenti
TECNICHE DI RINVIO AD ALTRI ORDINAMENTI
  • PRINCIPIO DI ESCLUSIVITA’
  • RINVIO
  • RINVIO FISSO (MATERIALE o RECETTIZIO)
  • “Ordine di esecuzione”
  • RINVIO MOBILE (FORMALE o NON RECETTIZIO)
la funzione dell interpretazione
LA FUNZIONE DELL’INTERPRETAZIONE
  • ENUNCIATI
  • DISPOSIZIONI
  • INTERPRETAZIONE
  • APPLICAZIONE
  • SILLOGISMO GIUDIZIALE
  • NORMA
  • INTERPRETAZIONE AUTENTICA
antinomie normative e tecniche di risoluzione
ANTINOMIE NORMATIVE E TECNICHE DI RISOLUZIONE
  • IL PROBLEMA: LE ANTINOMIE

DEFINIZIONE

CIOE’?

QUINDI?

  • LA SOLUZIONE: I QUATTRO CRITERI

DEFINIZIONE

DISCIPLINA (dipende dal tipo di antinomia, cioè dalle norme coinvolte)

criterio cronologico lex posterior derogat priori
ABROGAZIONE

EFFICACIA

PRINCIPIO DI IRRETROATTIVITA’ (art. 11 preleggi/ 25.2 cost.)

EX NUNC

ABROGAZIONE ESPRESSA (erga omnes)

ABROGAZIONE TACITA, IMPLICITA (inter partes)

DEROGA

“riviviscenza della norma abrogata”

SOSPENSIONE

CRITERIO CRONOLOGICO (lex posterior derogat priori)
schema argomento criterio cronologico
SCHEMA ARGOMENTO: CRITERIO CRONOLOGICO
  • DEFINIZIONE
  • DISCIPLINA
  • Normativa di riferimento (art. 70 cost.)
  • Effetti (ex nunc)
  • Tipologie: differenze (perché?), somiglianze
  • ESEMPI
criterio gerarchico lex superior derogat legi inferiori
GERARCHIA DELLE FONTI

ANNULLAMENTO

DICHIARAZIONE DI ILLEGITTIMITA’

VALIDITA’

LEGITTIMITA’

VIZI DI LEGITTIMITA’/VIZI DI MERITO

VIZI FORMALI/VIZI SOSTANZIALI

EX TUNC

RAPPORTI PENDENTI (“APERTI”)/RAPPORTI ESAURITI (“CHIUSI”)

Prescrizione, decadenza acquiescenza, giudicato

CRITERIO GERARCHICO(lex superior derogat legi inferiori)
schema argomento criterio gerarchico
SCHEMA ARGOMENTO: CRITERIO GERARCHICO
  • DEFINIZIONE
  • DISCIPLINA
  • Normativa di riferimento (art. 134 cost., artt. 1-4-8 preleggi)
  • Effetti nel tempo (ex tunc) e nello spazio (erga omnes)
  • ESEMPI
schema argomento criterio della specialita
SCHEMA ARGOMENTO: CRITERIO DELLA SPECIALITA’
  • DEFINIZIONE (lex specialis derogat legi generali; lex posterior generalis non derogat legi priori speciali)
  • DISCIPLINA
  • Normativa di riferimento (accenno art.15 c.p.)
  • Effetti nel tempo (ex nunc) e nello spazio (inter partes/erga omnes)
  • Problemi (definizione genere/specie, rapporto con altri criteri )
  • ESEMPI
schema argomento criterio della competenza
SCHEMA ARGOMENTO: CRITERIO DELLA COMPETENZA
  • DEFINIZIONE (criterio esplicativo: spiega come è organizzato il sistema delle fonti, come si ripartisce competenza tra atti con stessa “forza”)
  • DISCIPLINA
  • Normativa di riferimento (La Cost. assegna competenze particolari)
  • Effetti (non applicazione)
  • ESEMPI (regolamenti parlamentari, legge regionale)
il principio di legalita
IL PRINCIPIO DI LEGALITA’
  • DEFINIZIONE
  • RATIO
  • DISCIPLINA
  • Riferimenti normativi
  • Tipologie (L. formale e sostanziale: definizione ed esempi)
  • UN’APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO: LE RISERVE DI LEGGE
le riserve di legge
LE RISERVE DI LEGGE
  • DEFINIZIONE
  • RATIO
  • DISCIPLINA
  • Come si impone?
  • Tipologie
riserva di legge formale
RISERVA DI LEGGE FORMALE
  • DEFINIZIONE (quale fonte impone?)
  • Quale fonte esclude?
  • Ratio
  • Come è espressa?
  • ESEMPI (artt. 76-77.1, 77.2, 77.3, 78, 79, 80, 81; 60.2, 116.3)
riserva di legge semplice
RISERVA DI LEGGE (SEMPLICE)
  • DEFINIZIONE (quale fonte impone?)
  • Quale fonte esclude?
  • Ratio
  • 2 tipologie
riserve di legge orinaria riserva assoluta riserva relativa
DEFINIZIONE (quale fonte impone?)

Quale fonte esclude?

Ratio

Come è espressa?

ESEMPI (art. 13.2)

DEFINIZIONE (quale fonte impone?)

Quale fonte esclude?

Ratio

Come è espressa?

ESEMPI (art. 97.1)

RISERVE DI LEGGE ORINARIA:RISERVA ASSOLUTA/RISERVA RELATIVA
riserve di legge rinforzate definizione
PER CONTENUTO

DEFINIZIONE

RATIO

ESEMPI (artt. 14.3, 16.1, 21.5, 42.2, 43)

PER PROCEDIMENTO

DEFINIZIONE

RATIO

ESEMPI (artt. 7.2, 8.3, 79, 116.3, 132.2, 133.1)

RISERVE DI LEGGE RINFORZATEDEFINIZIONE
ad