slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
LEGGERE LEGGERI GRUPPO DI LETTURA “ INTERGENERAZIONALE ” PowerPoint Presentation
Download Presentation
LEGGERE LEGGERI GRUPPO DI LETTURA “ INTERGENERAZIONALE ”

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 16

LEGGERE LEGGERI GRUPPO DI LETTURA “ INTERGENERAZIONALE ” - PowerPoint PPT Presentation


  • 106 Views
  • Uploaded on

LEGGERE LEGGERI GRUPPO DI LETTURA “ INTERGENERAZIONALE ”. Dietro ogni libro c’è una somma di azioni, pensieri, inquietudini, angustie, decisioni e speranze condivise giorno per giorno, ora per ora.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'LEGGERE LEGGERI GRUPPO DI LETTURA “ INTERGENERAZIONALE ”' - anneke


Download Now An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
leggere leggeri gruppo di lettura intergenerazionale

LEGGERE LEGGERI GRUPPO DI LETTURA “INTERGENERAZIONALE”

Dietro ogni libro c’è una somma di azioni, pensieri,inquietudini, angustie, decisioni e speranze condivise giorno per giorno, ora per ora.

Ritrovare tutto questo tra le proprie mani in un oggetto di pochi centimetri, ogni volta illude e consola.

Valentino Bompiani

slide3

cENtrOSoCiAle

CuLtuRaLe

BarYcENtRo

  • CENTRO AGGREGAZIONE
  • TERZA ETA’

IL CONTESTO

LA BIBLIOTECAÈ UN SERVIZIO APERTO ALLA POPOLAZIONE COMUNALE E TERRITORIALE, ADULTA E GIOVANILE, ANCHE CON PROPOSTE CULTURALI E CON INIZIATIVE DI ANIMAZIONE.

Il CDA -CENTRO DI AGGREGAZIONE ANZIANI- ESISTE DA 12 ANNI. SI RIVOLGE ALLA TERZA ETA’ COME LUOGO DI INCONTRO E AGGREGAZIONE, COME SPAZIO IN CUI LE PERSONE POSSONO ESPRIMERE I PROPRI BISOGNI, LE PROPRIE CAPACITA’ ED ESSERE PROTAGONISTE DEL PROPRIO TEMPO LIBERO

IL BARYCENTROBAR DEL CENTRO SOCIALE, LUOGO DI INCONTRO E AGGREGAZIONE INFORMALE, COLLOCATO NELLA STESSA STRUTTURA DEL CDA. GESTITO DA 10 ANNI DA UN’ EQUIPE PLURIDISCIPLINARE DELLA COOPERATIVA SOCIALE LA LINEA DELL’ARCO.

I TRE PROGETTI I HANNO LA FORTUNA DI ESSERE UBICATI NEL QUARTIERE CENTRALE DI COSTAMASNAGA, IN DUE STABILI CONFINANTI.

la programmazione condivisa
LA PROGRAMMAZIONE CONDIVISA

UNO STAFF DI LAVORO NUOVO

DECLINAZIONE DI FINALITÀ E OBIETTIVI SPECIFICI

LAVORARE IN MODO INTEGRATO:

UN CAMBIAMENTO RISPETTO ALLE MODALITÀ DI LAVORO, AGLI STRUMENTI DI PROMOZIONE E AI TEMPI DI COMUNICAZIONE

la promozione
LA PROMOZIONE

La FASE della PROMOZIONE E’ STATA IMPORTANTISSIMA E DELICATA

DALLA REALIZZAZIONE DI UN VOLANTINO UNICO PER I DUE PROGETTI AD UNA PROMOZIONE INDIVIDUALIZZATA, NECESSARIA PER RISPONDERE A QUESITI E CURIOSITÀ CHE L’IPOTETICO TARGET PONEVA.

FASE VITALE PER APRIRE RELAZIONI PERSONALI E COMUNICAZIONI CHIARE

NON È SEMPLICE PER NESSUNO

PREFIGURARSI IN UN GRUPPO DI “SCONOSCIUTI”

PER CONFRONTARSI SULLA LETTURA.

in biblioteca
IN BIBLIOTECA

LA PROPOSTA È STATA RIVOLTA AD UN GRUPPO AD HOC TRA L’UTENZA DEL SERVIZIO

  • LA BIBLIOTECARIA HA PRIVILEGIATO LA RELAZIONE CON GLI UTENTI CON I QUALI AVEVA GIÀ L’ABITUDINE SIA A CONFRONTARSI SIA A DARE CONSIGLI SUI LIBRI PRESI IN PRESTITO

L’ ETÀ MEDIA DELLE PERSONE CHE HANNO ACCOLTO LA PROPOSTA E’ TRA I 50/ 55 ANNI.

slide8

AL CENTRO DI AGGREGAZIONE DIURNA

IL DESIDERIO DI CONDIVIDERE IL PIACERE DELLA LETTURA NON HA RISCOSSO SUCCESSO CON LA GRAN PARTE DELL’UTENZA.

ABBIAMO SCOPERTO CHE GLI ULTRASETTANTENNI HANNO UNA DIMENSIONE PRIVATA E INTIMA DELLA LETTURA.

ABBIAMO APPRESO, FIN DALLA FASE DELLA PROMOZIONE, CHE CHI È ABITUATO A LEGGERE DIFFICILMENTE SI IMMAGINA IN UN GRUPPO DI CONFRONTO, DIFFICILMENTE RIESCE A VEDERE IL METTERSI IN GIOCO IN UN CONTESTO CHE, ANCHE SE PRESENTATO E PROTETTO, NON SENTE PROPRIO

slide9

L’EDUCATRICE NELLA FASE DELLA PROMOZIONE HA DOVUTO MUOVERSI CREANDO UN SETTING DI LAVORO SPECIFICO.

DAL CENTRO AL BARYCENTRO: APPUNTAMENTI A COPPIE O INDIVIDUALI PER ACCOGLIERE LE PAURE AL CONFRONTO, PER SOSTENERE E RICONOSCERE LE RISORSE INDIVIDUALI DELLE DONNE

IN UN LUOGO PROTETTO, MA Più INFORMALE DEL CDA, con una tazza di caffè, seduti al tavolino del bar, RIUSCIAMO AD APRIRE LA PROSPETTIVA DI BUTTARSI NEL MONDO DELLA LETTURA CONDIVISA.

AL CDA LA PROPOSTA È STATA ACCOLTA DAL TARGET PIÙ GIOVANE, MEDIA 55/60ANNI.

slide10

IL BARYCENTRO

E’ IN QUESTA FASE CHE NASCE LA CURIOSITÀ DI ALCUNI GIOVANI RISPETTO AL GRUPPO DI LETTURA

Il BARYCENTRO È IL BAR DEL CENTRO SOCIALE.

E’ SORRETTO DA UN PROGETTO EDUCATIVO

E DI EMPOWERMENT SOCIALE

FREQUENTATO DA GIOVANI, FAMIGLIE E ANZIANI . E’ LUOGO DI INCONTRO E PROPULSIONE SOCIALE , DI IDEE E STIMOLI…

slide11

ETEREOGENEITA’ & INTERGENERAZIONALITA’ DEL GRUPPO

PROPOSTA INEDITA : APRIRE AD UN TARGET ETEROGENEO PER ETÀ SCOMMETTENDO SULL’INCONTRO TRA PERSONE DI ESTRAZIONE SOCIALE, CULTURALE E ANAGRAFICA DIVERSE

  • L’INCONTRO TRA GENERAZIONI HA PORTATO A MODIFICARE GLI OBIETTIVI INIZIALI

ETEREOGENEITA’ E

RUOLI DIVERSI DEI DUE OPERATORI

LA BIBLIOTECARIA MANUELA CON UN RUOLO DI RESPONSABILE E CONDUTTRICE DI GRUPPO,

L’EDUCATRICEANNALISA CON UN RUOLO DI MEDIAZIONE E FACILITATORE DELLA COMUNICAZIONE.

“ il mondo che vorrei “ libro di Fabio Volo ,

ha facilitato, a metà percorso ,

la costituzione del gruppo

che ha assunto finalmente

un’ identità propria eliminando la barriera della diversità.

slide12

L’INCROCIO TRA PROGETTI

BIBLIOTECA E BARYCENTRO SONO APERTI E A BASSA SOGLIA.

  • Si è riusciti a stimolare … ANDARE OLTRE AL SETTING del GDL … il muoversi dentro e fuori il GDL con lo stesso GDL.

Una CONTAMINAZIONE.

ANIMARE LA LETTURA DEL LIBRO: “cuccette per signora”

di ANITA NAIR

preparando dolci e bevande con UN PICCOLO LABORATORIO DI CUCINA, realizzato al di là dei tempi del GDLnella cucina del barycentro

dopo aver scelto insieme un percorso e i libri che lo costellano, hanno voglia di confrontarsi sulle pagine lette, proponendone altre e creando la possibilità di uno scambio e di una lettura attiva, partecipata, critica ma rispettosa dell'altro……..

slide13

ORGANIZZAZIONE DELLA PROPOSTA

IL PROGETTO HA PREVISTO 7 INCONTRI COMPLESSIVI

CON CADENZA MENSILE. UN LIBRO AL MESE.

L'AVVIO DEL GRUPPO DI LETTURA HA VISTO LE DUE OPERATRICI PARTIRE CON UNA ROSA DI PROPOSTE LEGATE AL TEMA : UN MONDO … ALTRI MONDI

  • IL GRUPPO E’ COSTITUITO DA 18 PERSONE: ETA’ COMPRESA TRA I 28 E 75
  • ANNI. 2 MASCHI E 16 FEMMINE
  • LIVELLO ISTRUZIONE DIVERSO: LAUREA,DIPLOMA, LICENZA MEDIA ED
  • ELEMENTARE
  • RAPPORTO CON LA LETTURA MOLTO VARIO : DA PERSONE CHE LEGGONO MOLTO E SOPRATTUTTO TESTI DI ELEVATO LIVELLO A PERSONE CHE FINO A QUESTO MOMENTO HANNO CONSIDERATO LA LETTURA UNA LEGGERA EVASIONE
slide14

IL MONITORAGGIO e la RIPROGRAMMAZIONE IN ITINERE.

I DUE OPERATORI HANNO DOVUTO, SOPRATTUTTO NELLA FASE INIZIALE, ACCORDARSI TEMPI DIPROGRAMMAZIONE IN CUI CONFRONTARSI E VERIFICARE L’ANDAMENTO DEGLI INCONTRI

  • NEI PRIMI TRE MESI DI LAVORO SI E’ POSTA PARTICOLARE ATTENZIONE:
  • ALLA CREAZIONE DI UN LINGUAGGIO COMUNE TRA I PARTECIPANTI
  • ALL’ACCOGLIENZA E AL RISPETTO RECIPROCO.
  • GLI ELEMENTI OSSERVATI PER VALUTARE LA BUONA RIUSCITA DEL PROGETTO SONO STATI:
  • OSSERVARE IL GRADO DI COINVOLGIMENTO DEI PARTECIPANTI
  • MONITORARE IL LIVELLO DI GRADIMENTO
  • IDENTIFICARE LE AREE DI MIGLIORAMENTO DELL’AZIONE
  • IDENTIFICARE I MIGLIORAMENTI CHE SI POTEVANO STIMOLARE RISPETTO ALLE AZIONI CREATIVE DEL GDL
slide15

VALUTAZIONE E RISULTATI

  • COINVOLGIMENTO DI UN TARGET CHE HA POI CAMBIATO ANCHE LE PROPRIE ABITUDINI DI FREQUENTAZIONE DEL SERVIZIO BIBLIOTECA
  • Le persone coinvolte dal CDA si sono iscritte al servizio bibliotecario, 10 nuove tessere di iscrizione alla biblioteca , prendendo l’abitudine di leggere con più costanza e di usufruire del servizio prestiti in modo più stabile;
  • CREAZIONE DI UN GRUPPO DI LETTURA CHE E’ DIVENTATO STABILE.

UNA PERSONA DEL GRUPPO , ipovedente , ha scoperto l’esistenza dei LIBRI A GRANDI CARATTERI PER UTENTI DISLESSICI E IPOVEDENTI , presenti nel circuito del sistema bibliotecario provinciale, facendone regolarmente uso .

PRESSO IL CENTRO DI AGGREGAZIONE SI è SPERIMENTATA LA LETTURA ANIMATA DI TESTI altra AZIONE di GENERAZIONE ORO

  • PROGETTAZIONE DI UN GRUPPO DI LETTURA GIOVANE al barycentro
  • STIMOLATO DAI GIOVANI CHE FREQUENTANO IL PROGETTO CHE SONO STATI BRAVI A FAR RICADERE L’ESPERIENZA NELL’INFORMALITÀ AGGREGATIVA DEL BAR
grazie
GRAZIE

BIBLIOTECARIA : MANUELA NICOLINI

EDUCATRICE BARYCENTRO E CDA : ANNALISA POZZI