slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
“DONNE, POLITICA E ISTITUZIONI”

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 31

“DONNE, POLITICA E ISTITUZIONI” - PowerPoint PPT Presentation


  • 147 Views
  • Uploaded on

“DONNE, POLITICA E ISTITUZIONI” Percorso formativo per la diffusione della cultura di genere nelle istituzioni culturali, sociali e politiche, finalizzato a qualificare e aumentare la presenza e la partecipazione delle donne nella vita attiva (III edizione – anno accademico 2012/2013).

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about '“DONNE, POLITICA E ISTITUZIONI”' - ama


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1
“DONNE, POLITICA E ISTITUZIONI”

Percorso formativo per la diffusione della cultura di genere nelle istituzioni culturali, sociali e politiche, finalizzato a qualificare e aumentare la presenza e la partecipazione delle donne nella vita attiva

(III edizione – anno accademico 2012/2013)

Giornata inaugurale

5 giugno 2013, ore 15.30

Aula Magna “L. Campagna”, Piazza XX Settembre n. 4 - Messina

slide2
Donne, Politica e Istituzioni

Percorsi formativi per la promozione delle pari opportunità

nei centri decisionali della politica

giornata inaugurale

Lunedì, 15 novembre 2004, ore 9,30

Aula Magna dell’Università degli Studi di Messina

slide5
lo staff

COMITATO SCIENTIFICO:

prof. Maurizio Ballistreri

prof. Antonella Cammarota

prof. Maria Enza La Torre

prof. Giovanni Moschella

prof. Alberto Russo

dott. Mariella Crisafulli

avv. Carmen Currò

PERSONALE DEL CORSO:

dott. Angela Bagnato, tutor

avv. Lucrezia Zingale, tutor

dott. Chiara Barresi, segretaria didattica

Valeria Zingale, stagista

Antonio Tavilla, webmaster

PERSONALE DEL DiSGeSI:

dott. Pina D’Andrea, responsabile amministrativo-contabile del Corso

dott. Enrica Manganaro, della Segreteria amministrativa del DiSGeSI

Saro Famulari e rag. Nino Settineri

slide6
Corsi "Donne politica e istituzioni"

2004-2013

I edizione (2004-2007) avviata dalla ministra Prestigiacomo

14.000 domande nei primi due anni

slide7
Corsi "Donne politica e istituzioni"

2004-2013

II edizione (2009-2010) rifinanziata e rimodulata dalla ministra Pollastrini e avviata durante il ministero Carfagna

novità

slide12
Governo Letta

Governo Crocetta

slide14
traguardi
  • la L. 23 novembre 2012, n. 215 (Disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte degli enti locali e nei consigli regionali. Disposizioni in materia di pari opportunità nella composizione delle commissioni di concorso nelle pubbliche amministrazioni) e la legge elettorale siciliana sulla doppia preferenza di genere
  • l’avvio della procedura di ratifica della Convenzione di Istanbul
slide15
GRADUATORIE

definitive

TOTALE domande pervenute = n. 108 di cui:

n. 3 pervenute fuori termine;

n. 27 presentate da studenti/studentesse (di cui n. 3 da uomini)

n. 66 presentate da non studenti/non studentesse (di cui n. 2 da uomini)

n. 7 presentate da personale tecnico-amministrativo UniME (di cui n. 1 da uomini)

n. 5 presentate da corsisti 2012 quali soprannumerari

Posti disponibili: n. 80

Posti riservati a studenti e studentesse dell’Ateneo messinese: n. 40

Posti riservati al personale dell’UniME: n. 10

Posti per esterni: n. 30 Posti complessivamente riservati agli uomini: n. 32

slide17
Ministero per i Diritti e le Pari Opportunità

3

ammesse

con riserva

14

(+7=21)

uditrici

5

soprannumerari

slide18
10 sono iscritti in Giurisprudenza,
  • 5 in corsi della ex Facoltà di Economia,
  • 3 iscritte nel corso triennale di Scienze delle relazioni internazionali,
  • 1 in Lettere e filosofia V.O.,
  • 4 in Scienze psico-pedagogiche,
  • 1 iscritto in Ingegneria informatica e telecomunicazioni,
  • 1 in Scienze farmaceutiche applicate ai prodotti della salute,
  • 1 in Biologia e
  • 1 in Medicina veterinaria.

27 studenti

slide19
54 occupati e tra costoro…
  • 8 iscritti appartenenti al personale UniME
  • due avvocate
  • numerose funzionarie di Agenzie ed enti pubblici diversi
  • una ricercatrice nel settore linguistico dell’Università Roma tre
  • la Direttrice dell'Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni di Messina
  • una infermiera e una Capo sala
  • una Art Director
  • una Commissaria della Polizia Municipale di Messina, una sostituto Commissaria, una collaboratrice tecnica capo e un’assistente della Polizia di Stato
  • alcune insegnanti
  • una archivista

108 candidati

33 coniugate/i o meno con figli

slide20
persone diverse, ma accomunate...
  • dal desiderio di acquisire competenze e consapevolezze tali da agevolare una più significativa presenza delle donne nei luoghi delle decisioni, nella convinzione che ciò giovi all’intera società
  • dalla condivisa considerazione che le politiche di genere e una più diffusa cultura delle pari opportunità siano fattori indispensabili…
slide21
...fattori indispensabili
  • per un modello di sviluppo giusto e solidale
  • per promuovere nuove forme di convivenza civile, basate sulla coscienza rinnovata della dipendenza reciproca tra gli esseri umani, innanzitutto nei rapporti tra donne e uomini
  • per impegnarsi a costruire una nuova civiltà di relazioni, nuove forme di rapporti tra uomini e donne, tra vecchi e giovani, tra genitori e figli, tra insegnanti e alunni, tra nativi e immigrati, tra sani e malati, tra governati e governanti
  • per inventare luoghi e tempi di scambio, comunicazione e formazione, rafforzare le esperienze che hanno già dato buoni frutti, promuovere la cultura e l’informazione
slide23
http://ww2.unime.it/donne.politica/

DONNE, POLITICA E ISTITUZIONI, III edizione 2013

Webmaster: Antonio Tavilla

e-learning del Dipartimento di Scienze Giuridiche

e Storia delle Istituzioni

Aree Autonome

Scienze giuridiche e storia delle istituzioni (1)

Donne, politica e istituzioni

oppure...

slide24
le novità del 2° anno della III edizione:
  • il “Laboratorio di comunicazione” articolato in due moduli
  • la tavola rotonda sulla legge elettorale siciliana e la doppia preferenza di genere
  • l’incontro di studio sulla famiglia “tra nuova legislazione e orientamenti giurisprudenziali”
  • più spazio al tema del mobbing e su quello dei diritti degli immigrati
slide25
le novità del 2° anno della III edizione:
  • una lezione sulle ipotesi di riforma istituzionale
  • una tavola rotonda sulle esperienze amministrative al femminile
  • un modulo sulle persone transgender
  • un incontro di studio sul tema “Linguaggio e questioni di genere”
  • 2 verifiche in itinere
slide26
le novità del 2° anno della III edizione:

prova finale e convegno conclusivo sul tema della violenza di genere

slide27
le novità del 2° anno della III edizione:
  • prova finale e convegno conclusivo sul tema della violenza di genere
slide28
come negli scorsi anni...

- l’autovalutazione del Corso attraverso questionari in ingresso e in uscita

- le attività integrative

slide29
grazie alla disponibilità dell’“Associazione Rita Atria”, un incontro sul “caso Manca” con la partecipazione dei familiari di Attilio Manca
  • un convegno proposto dalla dott. Luisa Barbaro sulla medicina di genere, e in particolare sulle differenze uomo/donna nell’invecchia-mento e sui disturbi metabolici e cardiovascolari nelle donne
  • un coinvolgimento nelle attività formative del dirigente del personale dell’Università di Messina, dott. Pietro Nuccio
  • un pomeriggio organizzato dal giornale on line “Il Carrettino delle idee” sui temi della legalità declinata al femminile
  • e ancora altro…
slide31
Insomma, un Corso capace di diventare, al di là dei rigorosi profili formativi, un contenitore flessibile al cui interno saranno affrontati temi diversi accomunati però dalla prospettiva di genere: non uno sguardo strabico o squilibrato – come le asimmetrie che ancora affliggono la società – ma aperto e accogliente, rispettoso delle diversità di genere, di età, di colore della pelle e religione, di orientamento sessuale e di convinzioni politiche, di abilità fisiche e psichiche, attraverso il quale cui donne e uomini, pari in dignità e in diritti, siano valorizzati nella loro specificità.
ad