arbitrato internazionale l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
ARBITRATO INTERNAZIONALE PowerPoint Presentation
Download Presentation
ARBITRATO INTERNAZIONALE

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 40

ARBITRATO INTERNAZIONALE - PowerPoint PPT Presentation


  • 235 Views
  • Uploaded on

ARBITRATO INTERNAZIONALE . LA LEGGE APPLICABILE UNIVERSITA’ DI TRENTO FACOLTA’ DI GIURISPRUDENZA A/A 2005 - 2006. SEGUE. LEGGE APPLICABILE AL MERITO ( PROPER LAW OF THE CONTRACT ) LEGGE CHE REGOLA IL RICONOSCIMENTO E L’ESECUZIONE DEL LODO. SEGUE.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

ARBITRATO INTERNAZIONALE


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
arbitrato internazionale

ARBITRATO INTERNAZIONALE

LA LEGGE APPLICABILE

UNIVERSITA’ DI TRENTO

FACOLTA’ DI GIURISPRUDENZA

A/A 2005 - 2006

segue
SEGUE
  • LEGGE APPLICABILE AL MERITO (PROPER LAW OF THE CONTRACT)
  • LEGGE CHE REGOLA IL RICONOSCIMENTO E L’ESECUZIONE DEL LODO
segue3
SEGUE
  • CAPACITA’ E ART. 808, U.C., C.P.C. (PERSONE FISICHE E GIURIDICHE)
  • ART.5.1 (A) CONV. NEW YORK: DISCIPLINA ANCHE LA LEGGE APPLICABILE ALLA VALIDITA’ DELLA CLAUSOLA
la lex arbitri
LA LEX ARBITRI
  • LEGGE CHE GOVERNA L’ARBITRATO
  • VOLONTA’ DELLE PARTI
  • LEGGE DEL LUOGO SEDE DELL’ARBITRATO
segue5
SEGUE
  • LOCALIZZAZIONE DELLA SEDE IN UN PAESE TERZO
  • TEORIA DELLA DELOCALIZZAZIONE O “FLOATING ARBITRATION”: I CASI ARAMCO E TEXACO
caso aramco 1958
CASO ARAMCO (1958)
  • Arbitrato ad hoc – sede Ginevra
  • PARTI: ARABIA SAUDITA – ARABIAN AMERICAN OIL COMPANY (ARAMCO)
  • Arabia conclude un contratto con Onassis per l’esclusiva trentennale sul trasporto petrolio arabo.
segue7
Segue
  • Oggetto controversia:
  • CONFLITTO FRA IL CONTRATTO CONCLUSO CON ONASSIS E QUELLO CONCLUSO CON ARAMCO CHE DAVA AD ARAMCO L’ESCLUSIVA SUL TRASPORTO DEL PETROLIO ESTRATTO DALLA SUA CONCESSIONE IN ARABIA
segue8
SEGUE
  • PUNTO IN DIRITTO: QUALE ERA LA LEGGE APPLICABILE ALL’ARBITRATO?
  • LE PARTI NULLA AVEVANO PREVISTO
  • UNA DELLE PARTI ERA UN STATO
  • LEGGE DEL LUOGO DELL’ARBITRATO?
decisione arbitrale
DECISIONE ARBITRALE
  • Sebbene l’arbitrato non è tra Stati ma tra un’impresa privata e uno stato, il Tribunale è del parere che non possa applicarsi la legge del luogo ove ha sede l’arbitrato.
  • In considerazione dell’immunità dalla giurisdizione di cui godono gli Stati esteri, riconosciuta dal diritto internazionale nello spirito di rispetto della sovranità degli Stati,
segue10
segue

Il Tribunale non può ritenere che la procedura arbitrale cui uno Stato debba essere assoggettato sia la legge di un altro Stato. Per queste ragioni la legge di Ginevra non può essere applicata a questo arbitrato.

segue11
segue

Ne consegue che l’arbitrato può essere governato solo dal diritto internazionale..tuttavia

segue12
segue

la legge che disciplina il merito è indipendente dalla legge che disciplina la procedura e il Tribunale non intende applicare the law of Nations al merito della controversia.

caso texaco 1978
CASO TEXACO (1978)
  • ARBITRATO AD HOC – SEDE GINEVRA
  • PARTI: LIBIA – TEXAS OVERSEAS PETROLEM COMPANY
  • OGGETTO: NAZIONALIZZAZIONE DA PARTE DELLA LIBIA DELLE CONCESSIONI PETROLIFERE DATE ALLA TEXACO
segue14
SEGUE
  • PROBLEMA ANALOGO AL CASO ARAMCO: SCELTA DELLA LEGGE APPLICABILE ALL’ARBITRATO
  • DUE IPOTESI VALUTATE DAL TRIBUNALE ARBITRALE
segue15
SEGUE
  • SOTTOPORRE L’ARBITRATO AD UNA LEGGE NAZIONALE (ES. LUOGO DELL’ARBITRATO)
  • APPLICARE IL DIRITTO INTERNAZIONALE COME NEL CASO ARAMCO
segue16
SEGUE
  • VIENE ADOTTATA LA SECONDA SOLUZIONE IN BASE AL PRINCIPIO DEL “ RISPETTO DELLA SOVRANITA’ DELLO STATO”
  • LE PARTI AVEVANO INDICATO COME AUTORITA’ DI NOMINA DELL’ARBITRO IL PRESIDENTE DELLA CORTE INTERNAZIONALE DI GIUSTIZIA
considerazioni finali
CONSIDERAZIONI FINALI
  • QUAL’ E’ LA PROCEDURA FISSATA DAL DIRITTO INTERNAZIONALE?
  • L’ARBITRO DECISE DI RISOLVERE AUTONOMAMENTE LE QUESTIONI PROCEDURALI
questioni sottoposte alla lex arbitri
QUESTIONI SOTTOPOSTE ALLA LEX ARBITRI
  • ARBITRABILITA’ DELLA CONTROVERSIA
  • VALIDITA’ DELLA CLAUSOLA ARBITRALE
  • COMPETENZA DEGLI ARBITRI
segue19
SEGUE
  • NOMINA, REVOCA E SOSTITUZIONE DEGLI ARBITRI
  • RICUSAZIONE DEGLI ARBITRI
  • TERMINI DEPOSITO DEL LODO
segue20
SEGUE
  • CONDOTTA DELL’ARBITRATO (ISTRUTTORIA)
  • PROVVEDIMENTI CAUTELARI
  • CONSOLIDAMENTO DEGLI ARBITRATI
segue21
SEGUE
  • AMMISSIBILITA’ DI UNA DECISIONE IN EQUITA’
  • FORMA E VALIDITA’ DEL LODO
  • DEFINITIVITA’ DEL LODO E SUA IMPUGNAZIONE
legge applicabile al merito
LEGGE APPLICABILE AL MERITO
  • RILEVANZA DEL CONTRATTO INTERNAZIONALE IN RELAZIONE AL SUO CONTENUTO (APPALTI, CONCESSIONI PETROLIFERE, JOINT-VENTURE, ACQUISIZIONI, ECC..)
segue23
SEGUE
  • PRINCIPIO FONDAMENTALE: AUTONOMIA DELLE PARTI
  • CONVENZIONE DI ROMA 1980
  • REGOLAMENTI ARBITRALI: UNCITRAL (ART. 33.1) – MILANO (ART. 3) – VENCA (ART. 40)
segue24

SEGUE

ART. 834 C.P.C.

NORME E LEGGI

in quale momento si sceglie la legge applicabile
In quale momento si sceglie la legge applicabile?
  • STIPULA DEL CONTRATTO
  • IN PENDENZA DI LITE: DA CHI?
opzioni possibili
OPZIONI POSSIBILI
  • LEGGE NAZIONALE:
  • CONOSCENZA DELLA LEGGE SCELTA
  • CASO: PETROLEUM DEV. C. ABU DHABI (1952) – IN ASSENZA DI SCELTA L’ARBITRO APPLICO’ LA LEGGE DI ABU DHABI
segue27
SEGUE
  • “NO SUCH LAW CAN REASONABLY BE SAID TO EXIST”
  • RICORSO AI PRINCIPI GENERALI RICONOSCIUTI DALLE NAZIONI CIVILI
clausola d stabilita
CLAUSOLA D STABILITA’
  • GARANTISCE DA IMPROVVISI CAMBIAMENTI DELLE NORME CONTRATTUALI AD OPERA DI INTERVENTI LEGISLATIVI
  • NORMALMENTE UNA PARTE CONTRATTUALE E’ UNO STATO
segue29
SEGUE
  • CASO TEXACO (1978): LA LIBIA FU RITENUTA RESPONSABILE DEI DANNI PER VIOLAZIONE DELLA CLAUSOLA DI STABILITA’ >>> NAZIONALIZZAZIONE DELLA CONCESSIONE PETROLIFERA
segue caso liamco 1981
SEGUE: CASO LIAMCO (1981)
  • RIGUARDA LE NAZIONALIZZAZIONI FATTE DALLA LIBIA
  • LA LIBIA, IN QUANTO STATO SOVRANO, NON PUO’ SUBIRE ALCUNA LIMITAZIONE IN BASE A UNA CLAUSOLA DI STABILITA’
  • NON VI E’ RESPONSABILITA’ IN CASO DI NAZIONALIZZAZIONI
segue opzioni possibili
SEGUE: OPZIONI POSSIBILI
  • PRINCIPI GENERALI DI DIRITTO [nel caso Sapphire c. NIOC (1964) si stabilì, in assenza di clausola, l’applicazione dei principi comuni all’Iran e alle altre parti contraenti o, in alternativa, i principi generali di diritto riconosciuti dalle n. c.]
leggi complementari
LEGGI COMPLEMENTARI
  • DIRITTO INTERNAZIONALE PUBBLICO O PRINCIPI GENERALI + LEGGE DI UN DATO ORDINAMENTO (ES. ART. 42.1 ICSID)
art 42 1 icsid
ART. 42.1 ICSID
  • ….The Tribunal shall apply the law of the Contracting State party to the dispute (including its rules on the conflict of laws) and such rules of international law as may be applicable.
segue34
segue
  • LEGGI CONCORRENTI:

es. principi comuni a legge inglese e francese e, in assenza, i principi generali del commercio internazionale applicati dalle corti nazionali e/o internazionali

la lex mercatoria
LA LEX MERCATORIA
  • RICONOSCIUTA DALLA GIURISPRUDENZA ITALIANA
  • SORTA DI IUS GENTIUM MODERNO CHE CARATTERIZZA E DISCIPLINA SPECIFICI SETTORI DEL COMMERCIO INTERNAZIONALE
cass 8 02 1984 n 722
Cass. 8.02.1984, n. 722
  • Nella misura in cui si constata che opeatori – prescindendo dal vincolo della loro appartenenza ad uno Stato e/o dalla ubicazione della loro attività in uno Stato – consentono su valori basici inerenti al loro traffico e, quindi, mostrano di nutrire
segue37
segue
  • (anche per una affectio dettata da motivi pratici) l’opinio necessitatis, deve ritenersi che esista una lex mercatoria (regola di condotta con contenuti mutevoli, ma, pro tempore, determinati)
segue38
SEGUE
  • INCOTERMS (acronimo di International Commercial Terms): termini standard dei contratti di compravendita internazionale (ICC)
  • REGOLE ED USI DEL CREDITO DOCUMENTARIO (ICC)
segue39
SEGUE
  • PRINCIPI UNIDROIT O DEI CONTRATTI COMMERCIALI INTERNAZIONALI
  • NORME APPLICATE DA ASSOCIAZIONI (es. Grain and Feed Trade Asociation – contratti di vendita di grano)
segue40

segue

EQUITA’ : art. 834 c.p.c. – art. 33.2 Reg. UNCITRAL