slide1 l.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Endoprotesi Endurant: è solo un problema di colletti difficili? F. Maiolo, G. Bandiera, A. Santini*, F. Stillo PowerPoint Presentation
Download Presentation
Endoprotesi Endurant: è solo un problema di colletti difficili? F. Maiolo, G. Bandiera, A. Santini*, F. Stillo

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 30

Endoprotesi Endurant: è solo un problema di colletti difficili? F. Maiolo, G. Bandiera, A. Santini*, F. Stillo - PowerPoint PPT Presentation


  • 372 Views
  • Uploaded on

Endoprotesi Endurant: è solo un problema di colletti difficili? F. Maiolo, G. Bandiera, A. Santini*, F. Stillo. Divisioni di Chirurgia Vascolare *Servizio di Radiologia.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Endoprotesi Endurant: è solo un problema di colletti difficili? F. Maiolo, G. Bandiera, A. Santini*, F. Stillo' - Olivia


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Endoprotesi Endurant:

è solo un problema di colletti difficili?

F. Maiolo, G. Bandiera, A. Santini*, F. Stillo

Divisioni di Chirurgia Vascolare

*Servizio di Radiologia

slide2

• Adequate iliac/femoral access: ≥6.7 mm for the main body delivery system and ≥5 mm for the contralateral limb delivery system.

  • • Short and angulated proximal neck aneurysms with neck diameters of 19-32 mm
  • • Iliac diameters of 8-25 mm
  • • Proximal neck length ≥10 mm with non-significant calcification, and/or non-significant thrombus with ≤ 60° infrarenal and ≤45° suprarenal angulation and a vessel diameter approximately 10-20% smaller than the labeled Endurant Stent Graft diameter
  • • Proximal necks length ≥15 mm with non-significant calcification, and/or non-significant thrombus with ≤75° infrarenal and ≤60° suprarenal angulation and a vessel diameter approximately 10-20% smaller than the labeled Endurant Stent Graft diameter
  • • morphology suitable for endovascular repair
  • • Distal fixation length of ≥ 15 mm
slide3

INDICAZIONI EVAR

Elevato rischio operatorio,

Ridotta spettanza di vita

Anatomia idonea.

glasgow aneurysm score
Glasgow Aneurysm Score

Glasgow Aneurysm Score

Predice il rischio dopo trattamento chirurgico tradizionale in elezione con buona approssimazione, con una incidenza crescente in rapporto al punteggio attribuito ad ogni singolo paziente

  • Età in anni +
  • 7 punti per cardiopatia
  • 10 punti per malattia cerebrovascolare
  • 14 punti per nefropatia

Chirurgia mortalità %

  • <69 punti : 2,4
  • 69-77 punti : 4,1
  • > 77punti : 9.3

EVAR

  • <74,4 punti, 1,1
  • 74,4 - 83,6 punti, 2,1
  • > 83,6 punti 5,3
criteri esclusione
CRITERI ESCLUSIONE
  • La maggioranza delle controindicazioni anatomiche all’EVAR sono concentrate sulle caratteristiche del colletto prossimale e delle iliache, zona di atterraggio nonché di passaggio della protesi.
colletto sottorenale
COLLETTO SOTTORENALE
  • lunghezza > 10 mm,
  • diametro : 14-32 mm

( Diametri elevati influenzano negativamente la forza radiale  migrazione )

  • angolazione < 60°
  • Trombosi o calcificazione

circonferenziale < 50%

aa iliache
AA ILIACHE
  • Iliache tortuose
  • Calcificazioni estese
  • Iliache esterne di calibro < 7 mm
  • aneurisma bilaterale arteria ipogastrica
  • aneurisma di entrambi le arterie iliache con impossibilità di conservazione della pervietà di almeno una arteria ipogastrica
device ideale
DEVICE IDEALE
  • Piccolo diametro sistema introduzione
  • Basso profilo
  • Elevata flessibilità
  • Facile e preciso sistema di rilascio
  • Possibilità riposizionamento
  • Sistema di ancoraggio sicuro sovrarenale
  • Forza longitudinale
  • Resistenza
  • Bassa permeabilità
slide9

L’endurant ci è sembrata di facile impiantabilità e gestione intraoperatoria, oltre che di ottima compliace all’anatomia del paziente

slide10

Colletti corti o angolati

Iliache 8- 25mm

Minor profilo: 20/18Fr - 16/14

Miglior trackability nei vasi tortuosi

casistica
CASISTICA
  • N° Paz 7
  • Maschi 7
  • Età 70 ed 87 anni ( età media 76 aa)
slide12

FATTORI DI RISCHIO

    • N°Paz
  • Fumo 6
  • Ipertensione 6
  • BPCO 5
  • Arteriopatia obliterante AAII 4
  • (1 trattato propedeuticamente)
  • Cardiopatia ischemica 4
  • Dislipidemia 4
  • Diabete 4
  • Insufficienza cerebro vascolare 3
  • (1 trattato propedeuticamente)
  • Insufficienza renale moderata 1
slide13

Colletto Prossimale

lunghezza da < 10 a 30 mm

calibro da 20 a 32 mm

Dimensioni dell’aneurisma

da 5.1 a 6.4 cm

Calibro delle iliache comuni

da 0.9 a 2.1

Calibro delle iliache esterne

da 0.8 a 1.1

slide15

In 2 casi il colletto presentava una

angolazione superiore ai 60°

slide16
In 2 casi le calcificazioni o la trombosi superavano

il 50% della

circonferenza

del colletto.

tecnica
TECNICA
  • Sono state impiantate 7 endoprotesi Endurant Medtronic
  • E’ stato effettuato un oversizing medio del 10,3 %
  • Il calibro della branca principale è variato tra 36 e 23 mm
  • Il calibro della branca contro laterale tra 16 e 13 mm
  • In 4 casi è stata usata una estensione ( calibro tra 13 e 16 mm )
  • In nessun caso è stato necessaro effettuare una PTA iliaca peventiva per favorire il passaggio del device.
  • Si è effettuata l’embolizzazione di una ipogastrica in 1 caso, in altri 4 l’ipogastrica presentava un flusso scarso ed è stata semplicemente coperta.
risultati
RISULTATI

Non si sono verificate complicanze intraoperatorie.

  • Endoleack tipo 1 ---
  • Endoleack tipo 2 2

non presente alla dimissione in 1 pz

non presente al controllo a distanza 1 pz

  • Mortalità immediata ed a distanza ---
  • Complicanze post-operatorie a distanza, ----

anche se il follow-up è breve

slide28

Ci sembra possibile affermare che Un’endoprotesi di nuova generazione quale l’Endurant

  • Sia di facile ( ottima manegevolezza) e sicuro impiego (assenza di migrazione )
  • Renda meno rigidi i parametri di impianto di un’endoprotesi aortica.
  • Consenta di trattare pazienti con anatomia, una volta ritenuta complessa o sfavorevole, e pertanto candidati da un punto di vista anatomico alla chirurgia tradizionale.
conclusioni
CONCLUSIONI
  • Certamente il costo è più elevato delle endoprotesi precedenti …..

TUTTAVIA

  • non dovrebbero prevalere mai ragioni economiche sulla scelta del materiale da impiegare .
riflessioni
RIFLESSIONI
  • È giusto limitare l’impiego di endoprotesi di 3° generazione solo alle anatomie complesse?
  • L’intervento chirurgico dovrebbe essere l’unico e non il primo di una serie.
  • Se è disponibile un device

“ più performante”

perché non utilizzarlo in tutti i pazienti?