slide1
Download
Skip this Video
Download Presentation
Lo scheletro

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 21

Lo scheletro - PowerPoint PPT Presentation


  • 188 Views
  • Uploaded on

Lo scheletro. A cura della prof.ssa M. S. Gentile. Prima di inizare Come sono organizzate le strutture nei Vertebrati?. Cellula. Sistema. Organo. Organismo. Tessuto. Apparato. Proviamo a mettere ordine??. Un’altra domanda: Quando un osso è inserito nel corpo è vivo?. Perché?.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Lo scheletro' - thaddeus


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
slide1

Lo scheletro

A cura della prof.ssa M. S. Gentile

slide2

Prima di inizare

Come sono organizzate le strutture nei Vertebrati?

Cellula

Sistema

Organo

Organismo

Tessuto

Apparato

Proviamo a mettere ordine??

slide4

E ancora:

durante la crescita di un individuo, crescono anche le sue ossa?

classificazione dei tipi di ossa
Classificazione dei tipi di ossa:
  • Lunghe: quelle ossa la cui lunghezza supera la larghezza e lo spessore. Sono di solito quelle degli arti, suddivise in una diafisi e due epifisi (distale e prossimale).

Quali sono le epifisi e la diafisi???

slide7

Piatte: quelle ossa hanno lunghezza e larghezza pressoché equivalenti. Un esempio di osso piatto è l’osso del bacino.

  • Brevi : quelle ossa in cui lunghezza, larghezza e spessore si equivalgono. Es. ossa del tarso
slide8

Un po\' di ripasso....

Scapola

Omero

Bacino

Radio e ulna

Femore

Tibia e perone

lo scheletro
Lo scheletro

Lo scheletro umano (adulto) è composto da circa 206 ossa (80% peso corporeo) che si suddividono in tre categorie:

• Ossa lunghe

(solitamente sono quelle degli arti)

• Ossa piatte

(cranio, bacino, scapole)

• Ossa corte o brevi

(vertebre, carpo, tarso, etc.)

Lo scheletro si divide in ossa del capo, del tronco e degli arti collegate alla colonna vertebrale.

slide11

La colonna vertebrale è costituita da 33 vertebre: 7 cervicali, 12 toraciche, 5 lombari, 5 sacrali e 4 coccigee.

slide12

Le vertebre formano una “galleria”, il canale intervertebrale all’interno del quale scorre il midollo spinale.

Fra una vertebra e l’altra si trova un disco cartilagineo che funziona da cuscinetto ammortizzatore per non far consumare le vertebre.

slide17

SOSTEGNO

PROTEZIONE

MOVIMENTO

slide18

E poi…..

Lo scheletro rappresenta una riserva di calcio, indispensabile per diverse funzioni svolte dal corpo.

All’interno del midollo osseo (che è presente all’interno ossa lunghe) vengono prodotte cellule particolari (globuli rossi, bianchi e piastrine), che vengono successivamente riversate nel sangue.

e da cosa fatto un osso
E da cosa è fatto un osso?

Per rispondere a questa domanda faremo un piccolo esperimento da preparare a casa…..

slide20

Esperimento da preparare a casa

  • Classe Nome: Cognome:
  • Gruppo assegnato:
  • Materiali occorrenti:
  • un osso crudo di pollo (da comprare al supermercato o in macelleria);
  • un contenitore con coperchio (un barattolo di vetro va benissimo);
  • aceto bianco.
  • Procedimento:
  • togliere tutta la carne intorno all’osso e sgrassarlo tenendolo immerso per un po’ sotto l’acqua calda corrente;
  • immergere l’osso nel contenitore dopo averlo riempito per metà di aceto;
  • chiudere il coperchio
  • lasciare a riposo in un luogo tranquillo
slide21

Nota bene!!!!!

  • Gruppo 1 – inizia il procedimento 8 giorni prima dell’osservazione a scuola
  • Gruppo 2 – inizia il procedimento 6 giorni prima dell’osservazione a scuola
  • Gruppo 3 – inizia il procedimento 4 giorni prima dell’osservazione a scuola
  • Gruppo 4 – inizia il procedimento 2 giorni prima dell’osservazione a scuola
  • Gruppo 5 – esegue solo il punto 1. del procedimento.

Ricorda:

Il giorno in cui l’osso dovrà essere portato a scuola per le osservazioni, l’osso deve essere tolto dall’aceto, asciugato con dei tovaglioli di carta, avvolto in un pezzo di carta stagnola o pellicola trasparente, inserito in una bustina di plastica, e portato a scuola.