Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 58

INDAGINE SUI CONSUMI DELLE FAMIGLIE ANNO 2001 PowerPoint PPT Presentation


  • 79 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

INDAGINE SUI CONSUMI DELLE FAMIGLIE ANNO 2001. CAPITOLI DI SPESA: CARNI (FRESCHE E SURGELATE) E SALUMI LEGUMI E ORTAGGI CULTURA GIORNALI, LIBRI E CANCELLERIA FRANCESCO BONTEMPONE DANIELE MEDRI MARCO STELLA AGNESE VASAI. OBIETTIVO DELL’ANALISI.

Download Presentation

INDAGINE SUI CONSUMI DELLE FAMIGLIE ANNO 2001

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

INDAGINE SUI CONSUMI DELLE FAMIGLIEANNO 2001

CAPITOLI DI SPESA:CARNI (FRESCHE E SURGELATE) E SALUMI LEGUMI E ORTAGGI CULTURA GIORNALI, LIBRI E CANCELLERIA

FRANCESCO BONTEMPONE

DANIELE MEDRI

MARCO STELLA

AGNESE VASAI


Obiettivo dell analisi

OBIETTIVO DELL’ANALISI

VERIFICARE SE I CONSUMI DELLE FAMIGLIE ITALIANE, PER UNA PARTICOLARE CLASSE DI BENI, SI DIFFERENZIANO IN MANIERA STATISTICAMENTE SIGNIFICATIVA, IN RELAZIONE ALLA ZONA DI RESIDENZA, AL TITOLO DI STUDIO ED ALLA POSIZIONE PROFESSIONALE DEL CAPO-FAMIGLIA (O PERSONA DI RIFERIMENTO)


Dati e struttura del dataset

DATI E STRUTTURA DEL DATASET

  • FONTE: DATI ISTAT SUI CONSUMI DELLE FAMIGLIE PER L’ANNO 2001

  • 23918 RECORDS

  • INFORMAZIONI DEMOGRAFICHE E SOCIALI

  • VOCI DI COSTO SUDDIVISE PER CAPITOLI DI SPESA


Operazioni effettuate sul dataset

OPERAZIONI EFFETTUATE SUL DATASET

  • Suddivisione delle famiglie in 10 classi di ammontare della spesa totale

  • Classificazione in 4 aree geografiche (NO, NE, CE, SU)

  • Classificazione per titolo di studio (BA, MA, MB, AL)

  • Classificazione per posizione professionale (AUTONO, DIRIGE, IMPIEG., OPERAI, ALTRID)

  • Calcolo della spesa totale per capitolo

  • Calcolo delle medie per classi di zona, titolo, professione

  • Trasformata logaritmica sulle medie

  • Calcolo dei pesi (frequenze relative)


Il modello

IL MODELLO

analisi della covarianza

Attraverso l’uso di variabili categoriche vengono comparate curve di regressione di una variabile di risposta Y su una variabile indipendente X, definita covariata, determinando se una nuova curva di regressione è necessaria per descrivere la relazione tra Y e X


Il modello1

IL MODELLO

Il legame tra le varibili Y e X è espresso tramite una funzione doppio-logaritmica

log Yij = Aj + Bj log Xij

Y = spesa media per il capitolo di interesse

X = spesa totale media (reddito)

A = intercetta

B = elasticità della spesa rispetto al reddito


Il modello2

IL MODELLO

Il consumo di una particolare classe di beni è espressa da:

Yij = Aj + Bj Xij+ εij

10 classi di spesa totale (i)

j = modalità della variabile categorica


Analisi della covarianza

ANALISI DELLA COVARIANZA

Y dipende da x?

H01: B1 = B2 = … = Bi = … = Bk = 0

Non rifiutiamo l’ipotesi nulla: analisi della varianza ad una via

Rifiutiamo l’ipotesi nulla: test su H02

Y dipende da X in maniera differente per i diversi raggruppameti?

H02: B1 = B2 = … = Bi = … = Bk = B

Non rifiutiamo l’ipotesi nulla : coeff. di regr. uguali fra loro (test su H03)

Rifiutiamo l’ipotesi nulla : coeff. di regr. diversi fra loro (rette libere)

Le intercette delle regressioni sull’asse delle ordinate sono differenti tra loro?

H03: A1 = A2 = … = Ai = … = Ak = A

Non rifiutiamo l’ipotesi nulla : le intercette sono uguali fra loro (RETTA UNICA)

Rifiutiamo l’ipotesi nulla : le intercette sono significativamente diverse fra loro (RETTE PARALLELE)


Frequenze e pesi

FREQUENZE(E PESI)

  • ZONA GEOGRAFICA

    CE=5125(0,214) NE=4499(0,188) NO=5346(0,224) SU=8948(0,374)

    TOTALE = 23918

  • TITOLO DI STUDIO

    AL=1977(0,083) BA=8398(0,351) MA=6898(0,288) MB=6645(0,278)

    TOTALE = 23918

  • POSIZIONE PROFESSIONALE

    ALTRID=841(0,066) AUTONO=3220(0,254) DIRIGE=1253(0,099) IMPIEG=3791(0,299) OPERAI=3559(0,281)

    TOTALE = 12664


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

CAPITOLO DI SPESACARNI(FRESCHE E SURGELATE) E SALUMI

vitello e vitellone – manzo – maiale – cavallo – pecora e agnello – pollame – conigli,tacchini,selvaggina – salumi – carni preparate e in scatola (alimenti dietetici) – altre carni


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

RAPPORTO SPESA PER CARNI/SPESA TOTALE


Carni zona geografica r 2 0 949047

CARNI-ZONA GEOGRAFICA (R2=0,949047)

Origine DF Type III SS quadratica F Pr > F cls_regione 4 0.01903647 0.00475912 19.48 <.0001 logcosti*cls_regione 4 0.14232094 0.03558023 145.63 <.0001 Media Valore Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > Fb1=b2=b3=b4=0 4 0.14232094 0.03558023 145.63 <.0001 b1=b2=b3=b4=b 3 0.00061327 0.00020442 0.84 0.4837 ErroreParameter Stima standard Valore t Pr > |t| cls_regione CE 2.715756705 0.82248085 3.30 0.0024 cls_regione NE 4.085095330 0.88450016 4.62 <.0001 cls_regione NO 3.496619736 0.80862910 4.32 0.0001 cls_regione SU 2.960662017 0.56993521 5.19 <.0001 logcosti*cls_regione CE 0.624732460 0.05458617 11.44 <.0001 logcosti*cls_regione NE 0.517460247 0.05801465 8.92 <.0001 logcosti*cls_regione NO 0.568403447 0.05326748 10.67 <.0001 logcosti*cls_regione SU 0.613497395 0.03818602 16.07 <.0001

Si rifiuta l’ipotesi H01 relativa alla nullità dei paramtri b, mentre non si rifiuta l’ipotesi

H02 di uguaglianza del coefficiente di regressione

i coefficienti angolari non sono significativamente differenti fra loro


Carni zona geografica r 2 0 945051

CARNI-ZONA GEOGRAFICA (R2=0,945051)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a 3 0.01374508 0.00458169 19.02 <.0001

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 0.25843861 0.04923178 5.25 <.0001

a1-a3 0.06950839 0.04700601 1.48 0.1482

a1-a4 -0.07224358 0.04219622 -1.71 0.0957

a2-a3 -0.18893022 0.04859020 -3.89 0.0004

a2-a4 -0.33068219 0.04456763 -7.42 <.0001

a3-a4 -0.14175197 0.04196265 -3.38 0.0018

Si rifiuta l’ipotesi H03 relativa all’uguaglianza delle intercette

Rette parallele

le elasticità della spesa rispetto al reddito delle diverse zone

geografiche sono uguali,

ma le intercette sono differenti; questo implica che,

da zona a zona, varia solo il livello di consumo di carne.

Nel caso specifico NO, CE e SU hanno un consumo simile, mentre il NE si

differenzia significativamente


Carni zona geografica

CARNI-ZONA GEOGRAFICA


Carni titolo di studio r 2 0 956119

CARNI-TITOLO DI STUDIO(R2= 0.956119)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

b1=b2=b3=b4=0 4 0.13493436 0.03373359 165.54 <.0001

b1=b2=b3=b4=b 3 0.00186327 0.00062109 3.05 0.0427

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

cls_titstu1 AL 3.420853804 1.34588077 2.54 0.0161

cls_titstu1 BA 1.847941845 0.53725306 3.44 0.0016

cls_titstu1 MA 3.314814040 0.71683948 4.62 <.0001

cls_titstu1 MB 4.310640836 0.74211848 5.81 <.0001

logcosti*cls_titstu1 AL 0.559643778 0.08692094 6.44 <.0001

logcosti*cls_titstu1 BA 0.687444976 0.03642219 18.87 <.0001

logcosti*cls_titstu1 MA 0.585849949 0.04741549 12.36 <.0001

logcosti*cls_titstu1 MB 0.512693886 0.04848664 10.57 <.0001

coefficienti angolari sono significativamente differenti fra loro (rette non parallele)

H01 rifiutata

H02 rifiutata


Carni titolo di studio r 2 0 943581

CARNI-TITOLO DI STUDIO(R2= 0,943581)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a 3 0.00940258 0.00313419 13.08 <.0001

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 -0.34731515 0.06280452 -5.53 <.0001

a1-a3 -0.30820106 0.06179091 -4.99 <.0001

a1-a4 -0.18058874 0.06149388 -2.94 0.0058

a2-a3 0.03911409 0.04006818 0.98 0.3357

a2-a4 0.16672641 0.04188122 3.98 0.0003

a3-a4 0.12761232 0.04142915 3.08 0.0040

Si rifiutata l’ipotesi H03 di uguaglianza delle intercette.

Le elasticità della spesa rispetto al reddito dei diversi gradi di istruzione sono differenti così come le intercette (rette libere); questo implica che, in base al titolo di studio, variano sia il livello di consumo di carne che la quota di reddito destinata ad essa

Nel caso specifico le intercette sono simili solo per MA e MB; l’elasticità maggiore si ha per BA, quella minore per MB


Carni titolo di studio

CARNI-TITOLO DI STUDIO


Carni posizione profesionale r 2 0 920869

CARNI-POSIZIONE PROFESIONALE(R2=0,920869)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

b1=b2=b3=b4=b5=0 5 0.07821301 0.01564260 90.76 <.0001

b1=b2=b3=b4=b5=b 4 0.00043045 0.00010761 0.62 0.6478

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

cls_posprof1 ALTRID 3.780730413 1.40748360 2.69 0.0105

cls_posprof1 AUTONO 4.986377225 0.69837143 7.14 <.0001

cls_posprof1 DIRIGE 4.467001527 1.23941104 3.60 0.0009

cls_posprof1 IMPIEG 4.436115295 0.69527906 6.38 <.0001

cls_posprof1 OPERAI 3.601493851 0.71029687 5.07 <.0001

logcosti*cls_posprof ALTRID 0.554138559 0.09251727 5.99 <.0001

logcosti*cls_posprof AUTONO 0.474102688 0.04548232 10.42 <.0001

logcosti*cls_posprof DIRIGE 0.495920025 0.07950346 6.24 <.0001

logcosti*cls_posprof IMPIEG 0.504846735 0.04551976 11.09 <.0001

logcosti*cls_posprof OPERAI 0.570737280 0.04702017 12.14 <.0001

Unico coefficiente angolare per le cinque modalità della variabile categorica ‘posizione professionale’

H01 rifiutata

H02 nonrifiutata


Carni posizione profesionale r 2 0 915928

CARNI-POSIZIONE PROFESIONALE(R2=0,915928)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a4=a5=a 4 0.00676361 0.00169090 10.16 <.0001

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 0.01709299 0.05632796 0.30 0.7630

a1-a3 0.20650459 0.06534931 3.16 0.0029

a1-a4 0.09471505 0.05536324 1.71 0.0942

a1-a5 -0.06732972 0.05572780 -1.21 0.2334

a2-a3 0.18941160 0.04867384 3.89 0.0003

a2-a4 0.07762206 0.03484815 2.23 0.0311

a2-a5 -0.08442271 0.03580374 -2.36 0.0229

a3-a4 -0.27383430 0.04907386 -5.58 0.0243

a3-a5 -0.27383430 0.04907386 -5.58 <.0001

a4-a5 -0.16204477 0.03412606 -4.75 <.0001

H03 rifiutata, quindi possiamo affermare che la relazione varia solo per effetto della scala della variabile dipendente. Ciò è evidenziato dalla differenza tra le intercette delle diverse funzioni, mentre i coefficienti angolari sono uguali (rette parallele).

Nel caso specifico AUTONO e ALTRID hanno un consumo simile, mentre OPERAI, IMPIEG e DIRIG si differenziano significativamente


Carni posizione profesionale

CARNI-POSIZIONE PROFESIONALE


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

Conclusioni

In relazione alla zona geografica ed alla posizione professionale si osserva una differenziazione che si espleta soltanto in un diverso livello di consumi (le elasticità non sono significativamente diverse). In particolare il consumo maggiore si osserva al Sud e tra gli operai (minore, al contrario, tra i dirigenti e al Nord).

La variabile categorica che sembra meglio segmentare la popolazione è il titolo di studio. Raggruppando le famiglie in base a questo, difatti, si osservano comportamenti significativamente diversi tra i vari gruppi: coloro che hanno un titolo di studio basso presentano una elasticità maggiore (la carne risulta, dunque, un bene di lusso).


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

CAPITOLO DI SPESALEGUMI E ORTAGGI

pomodori freschi – pomodori in scatola e conserve – patate o patatine fritte – legumi freschi o surgelati – legumi secchi o conservati – ortaggi freschi o surgelati – ortaggi secchi o conservati – altri prodotti preparati a base di legumi e ortaggi


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

RAPPORTO SPESA PER LEGUMI/SPESA TOTALE


Legumi zona geografica r 2 0 963256

LEGUMI-ZONA GEOGRAFICA (R2=0,963256)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

b1=b2=b3=b4=0 4 0.12316567 0.03079142 204.76 <.0001

b1=b2=b3=b4=b 3 0.00084302 0.00028101 1.87 0.1548

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

cls_regione CE 1.806558564 0.64527537 2.80 0.0086

cls_regione NE 4.010169784 0.69393247 5.78 <.0001

cls_regione NO 2.887979722 0.63440801 4.55 <.0001

cls_regione SU 2.691179517 0.44714130 6.02 <.0001

logcosti*cls_regione CE 0.611658228 0.04282545 14.28 <.0001

logcosti*cls_regione NE 0.465221752 0.04551525 10.22 <.0001

logcosti*cls_regione NO 0.540395739 0.04179088 12.93 <.0001

logcosti*cls_regione SU 0.555125199 0.02995875 18.53 <.0001

Sebbene vengano stimati diversi coefficienti per ognuna delle quattro modalità della variabile categorica ‘zona geografica’, essi non risultano significativamente diversi tra loro.

H01 rifiutata

H02 nonrifiutata


Legumi zona geografica r 2 0 956819

LEGUMI-ZONA GEOGRAFICA (R2=0,956819)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a 3 0.00032248 0.00010749 0.67 0.5790

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 0.01564701 0.04031988 0.39 0.7003

a1-a3 -0.00778418 0.03849702 -0.20 0.8409

a1-a4 -0.03240465 0.03455789 -0.94 0.3548

a2-a3 -0.02343119 0.03979443 -0.59 0.5598

a2-a4 -0.04805166 0.03650002 -1.32 0.1966

a3-a4 -0.02462046 0.03436660 -0.72 0.4785

a4-a5 -0.16204477 0.03412606 -4.75 <.0001

Non si rifiutata l’ipotesi H03 di uguaglianza delle intercette.

le elasticità della spesa rispetto al reddito delle diverse zone sono uguali, così come le intercette; questo implica che applicheremo un modello di regressione lineare semplice (retta unica)


Legumi zona geografica

LEGUMI-ZONA GEOGRAFICA


Legumi titolo di studio r 2 0 962399

LEGUMI-TITOLO DI STUDIO(R2= 0,962399)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > Fb1=b2=b3=b4=0 4 0.11284919 0.02821230 183.34 <.0001 b1=b2=b3=b4=b 3 0.00025551 0.00008517 0.55 0.6495 ErroreParameter Stima standard Valore t Pr > |t| cls_titstu1 AL 3.090593803 1.16954489 2.64 0.0126 cls_titstu1 BA 2.169358907 0.46686273 4.65 <.0001 cls_titstu1 MA 2.846483890 0.62291992 4.57 <.0001 cls_titstu1 MB 2.922661583 0.64488690 4.53 <.0001logcosti*cls_titstu1 AL 0.522382285 0.07553265 6.92 <.0001 logcosti*cls_titstu1 BA 0.591105710 0.03165019 18.68 <.0001 logcosti*cls_titstu1 MA 0.543870826 0.04120316 13.20 <.0001 logcosti*cls_titstu1 MB 0.537110893 0.04213397 12.75 <.0001

Si rifiutata l’ipotesi H01 di uguaglianza dei coefficienti di regressione, ma si accetta che gli stessi siano uguali tra loro (ipotesi H02 non rifiutata)


Legumi titolo di studio r 2 0 960448

LEGUMI-TITOLO DI STUDIO(R2= 0,960448)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F a1=a2=a3=a4=a 3 0.00101157 0.00033719 2.28 0.0966 Errore Parameter Stima standard Valore t Pr > |t| a1-a2 -0.11986432 0.04936393 -2.43 0.0205 a1-a3 -0.09461217 0.04856723 -1.95 0.0595 a1-a4 -0.06420182 0.04833378 -1.33 0.1927 a2-a3 0.02525216 0.03149332 0.80 0.4281 a2-a4 0.05566250 0.03291835 1.69 0.0997 a3-a4 0.03041035 0.03256303 0.93 0.3568

La funzione consumo-spesa globale, relativamente al capitolo di spesa legumi, è indipendente dalle modalità di raggruppamento della variabile categorica ‘titolo di studio’

H03 non rifiutata


Legumi titolo di studio

LEGUMI-TITOLO DI STUDIO


Legumi posizione profesionale r 2 0 926581

LEGUMI-POSIZIONE PROFESIONALE(R2=0,926581)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F b1=b2=b3=b4=b5=0 5 0.08465921 0.01693184 94.19 <.0001 b1=b2=b3=b4=b5=b 4 0.00008773 0.00002193 0.12 0.9738 Errore Parameter Stima standard Valore t Pr > |t| cls_posprof1 ALTRID 3.831794570 1.43737291 2.67 0.0111 cls_posprof1 AUTONO 2.800862469 0.71320204 3.93 0.0003 cls_posprof1 DIRIGE 2.735802605 1.27301301 2.15 0.0379 cls_posprof1 IMPIEG 2.927999807 0.71004400 4.12 0.0002 cls_posprof1 OPERAI 2.755541365 0.72538072 3.80 0.0005 logcosti*cls_posprof ALTRID 0.478485684 0.09448196 5.06 <.0001 logcosti*cls_posprof AUTONO 0.545495166 0.04644818 11.74 <.0001 logcosti*cls_posprof DIRIGE 0.545120427 0.08165116 6.68 <.0001 logcosti*cls_posprof IMPIEG 0.534349799 0.04648641 11.49 <.0001 logcosti*cls_posprof OPERAI 0.548950017 0.04801869 11.43 <.0001

H01 rifiutata

H02 nonrifiutata

I coefficienti angolari non sono significativamente differenti fra loro


Legumi posizione profesionale r 2 0 925662

LEGUMI-POSIZIONE PROFESIONALE(R2=0,925662)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a4=a5=a 4 0.00072485 0.00018121 1.10 0.3699

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 0.01119680 0.05609119 0.20 0.8427

a1-a3 0.08044916 0.06509055 1.24 0.2232

a1-a4 0.05474140 0.05513044 0.99 0.3263

a1-a5 0.00606941 0.05549350 0.11 0.9134

a2-a3 0.06925236 0.04848759 1.43 0.1604

a2-a4 0.04354460 0.03470165 1.25 0.2163

a2-a5 -0.00512739 0.03565368 -0.14 0.8863

a3-a4 -0.07437975 0.04889136 -1.52 0.5929

a3-a5 -0.07437975 0.04889136 -1.52 0.1355

a4-a5 -0.04867199 0.03398279 -1.43 0.1593

I comportamenti di consumo risultano omogenei: abbiamo una retta unica che spiega il consumo

H03 non rifiutata


Legumi posizione profesionale

LEGUMI-POSIZIONE PROFESIONALE


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

Conclusioni

In relazione a tutte le variabili categoriche si osserva una differenziazione che si espleta soltanto in un diverso livello di consumi (le elasticità non sono significativamente diverse). In particolare il consumo maggiore si osserva al Sud e tra coloro che sono in possesso di un titolo di studio basso (minore, al contrario, tra i dirigenti).


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

CAPITOLO DI SPESACULTURA

Abbonamenti a giornali, riviste, dispense, ecc - Abbonamenti a concerti, teatri, circoli culturali, ecc


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

RAPPORTO SPESA PER CULTURA/SPESA TOTALE


Cultura zona geografica r 2 0 943814

CULTURA-ZONA GEOGRAFICA (R2=0,943814)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > Fb1=b2=b3=b4=0 4 0.09598762 0.02399691 112.26 <.0001 b1=b2=b3=b4=b 3 0.00097124 0.00032375 1.51 0.2296 ErroreParameter Stima standard Valore t Pr > |t| cls_regione CE 2.901148416 0.76934637 3.77 0.0007 cls_regione NE 5.337391392 0.82735906 6.45 <.0001 cls_regione NO 4.418955107 0.75638947 5.84 <.0001 cls_regione SU 3.924165966 0.53311586 7.36 <.0001 logcosti*cls_regione CE 0.561273652 0.05105976 10.99 <.0001 logcosti*cls_regione NE 0.405375161 0.05426674 7.47 <.0001 logcosti*cls_regione NO 0.464465928 0.04982626 9.32 <.0001 logcosti*cls_regione SU 0.486477779 0.03571910 13.62 <.0001

Si rifiutata l’ipotesi H01 di uguaglianza dei coefficienti di regressione.

Non rifiutiamo l’ipotesi H02 , accettiamo quindi un unico coefficiete angolare per la diverse modalità della variabile categorica ‘zona geografica’


Cultura zona geografica r 2 0 935817

CULTURA-ZONA GEOGRAFICA (R2=0,935817)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F a1=a2=a3=a4=a 3 0.00549475 0.00183158 8.21 0.0003 Errore Parameter Stima standard Valore t Pr > |t| a1-a2 -0.07544708 0.04738848 -1.59 0.1204 a1-a3 -0.05834922 0.04524605 -1.29 0.2056 a1-a4 0.10360864 0.04061634 2.55 0.0153 a2-a3 0.01709786 0.04677091 0.37 0.7169 a2-a4 0.17905571 0.04289896 4.17 0.0002 a3-a4 0.16195786 0.04039151 4.01 0.0003

Rifiutiamo H03 abbiamo diverse intercette

Riassumendo: i coefficienti angolari di ciascuna modalità della variabile categorica ‘zona geografica di residenza’ non sono significativamente diversi tra loro e rispetto al coefficiente comune entro gli strati e quindi l’eterogeneità dei comportammenti è dovuta alle differenze tra le intercette relative a ciscuno strato

Nel caso specifico NE,NO,CE hanno un consumo simile fra loro ma differente dal SUD


Cultura zona geografica

CULTURA-ZONA GEOGRAFICA


Cultura titolo di studio r 2 0 957518

CULTURA-TITOLO DI STUDIO(R2= 0,957518)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

b1=b2=b3=b4=0 4 0.08850366 0.02212592 134.86 <.0001

b1=b2=b3=b4=b 3 0.00203614 0.00067871 4.14 0.0141

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

cls_titstu1 AL 3.362654316 1.21101426 2.78 0.0092

cls_titstu1 BA 5.192719184 0.48206186 10.77 <.0001

cls_titstu1 MA 2.649993065 0.64319962 4.12 0.0003

cls_titstu1 MB 3.149117766 0.66588175 4.73 <.0001

logcosti*cls_titstu1 AL 0.538713126 0.07820633 6.89 <.0001

logcosti*cls_titstu1 BA 0.405644983 0.03268059 12.41 <.0001

logcosti*cls_titstu1 MA 0.573006074 0.04254457 13.47 <.0001

logcosti*cls_titstu1 MB 0.544331914 0.04350568 12.51 <.0001

coefficienti angolari sono significativamente differenti fra loro (rette non parallele)

H01 rifiutata

H02 rifiutata


Cultura titolo di studio r 2 0 940510

CULTURA-TITOLO DI STUDIO(R2= 0,940510)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a 3 0.00293722 0.00097907 4.67 0.0077

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 0.16558404 0.05874871 2.82 0.0080

a1-a3 0.21182655 0.05779672 3.67 0.0008

a1-a4 0.13602059 0.05751701 2.36 0.0239

a2-a3 0.04624251 0.03746894 1.23 0.2256

a2-a4 -0.02956345 0.03916487 -0.75 0.4555

a3-a4 -0.07580597 0.03874128 -1.96 0.0586

Si anche rifiutata l’ipotesi H03, le intercette sono quindi significativamente diverse tra loro (rette libere).

La relazione varia in ragione di un differente comportamento delle famiglie e ciò si ripercuote tanto sulla diversità delle intercette che dei coefficienti angolari delle funzioni. Questo implica che, in base al titolo di studio, variano sia il livello di consumo di cultura che la quota di reddito destinata ad essa.

Nel caso specifico le intercette sono significativamente diverse tra loro, risultano simili quelle di MA e MB e AL.


Cultura titolo di studio

CULTURA-TITOLO DI STUDIO


Cultura posizione profesionale r 2 0 945959

CULTURA-POSIZIONE PROFESIONALE(R2=0,945959)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

b1=b2=b3=b4=b5=0 5 0.09150694 0.01830139 113.07 <.0001

b1=b2=b3=b4=b5=b 4 0.00136298 0.00034074 2.11 0.0998

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

cls_posprof1 ALTRID 4.304399127 1.41124301 3.05 0.0042

cls_posprof1 AUTONO 1.416071639 0.68508159 2.07 0.0458

cls_posprof1 DIRIGE 4.369432147 1.20798357 3.62 0.0009

cls_posprof1 IMPIEG 3.679714515 0.67377276 5.46 <.0001

cls_posprof1 OPERAI 2.739918221 0.68832604 3.98 0.0003

logcosti*cls_posprof ALTRID 0.460384171 0.09270203 4.97 <.0001

logcosti*cls_posprof AUTONO 0.655315422 0.04460643 14.69 <.0001

logcosti*cls_posprof DIRIGE 0.470212072 0.07748016 6.07 <.0001

logcosti*cls_posprof IMPIEG 0.509041963 0.04411174 11.54 <.0001

logcosti*cls_posprof OPERAI 0.567020877 0.04556575 12.44 <.0001

Si rifiutata l’ipotesi H01 di uguaglianza dei coefficienti di regressione, ma si accetta che gli stessi siano uguali tra loro (ipotesi H02 non rifiutata)

Retta unica o rette parallele?


Cultura posizione profesionale r 2 0 933660

CULTURA-POSIZIONE PROFESIONALE(R2=0,933660)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a4=a5=a 4 0.00175958 0.00043990 2.45 0.0610

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 -0.09023609 0.05860016 -1.54 0.1313

a1-a3 -0.18180707 0.06792873 -2.68 0.0106

a1-a4 -0.11303703 0.05759269 -1.96 0.0565

a1-a5 -0.05697908 0.05799019 -0.98 0.3316

a2-a3 -0.09157098 0.05054120 -1.81 0.0773

a2-a4 -0.02280094 0.03619126 -0.63 0.5322

a2-a5 0.03325700 0.03719869 0.89 0.3765

a3-a4 0.12482798 0.05097226 2.45 0.1744

a3-a5 0.12482798 0.05097226 2.45 0.0187

a4-a5 0.05605794 0.03542074 1.58 0.1212

Non si rifiutata l’ipotesi H03 di uguaglianza delle intercette.

Questo ci suggerisce che le elasticità della spesa rispetto al reddito per le diverse professioni sono uguali, così come le intercette; questo implica che applicheremo un modello di regressione lineare semplice (retta unica).


Cultura posizione profesionale

CULTURA-POSIZIONE PROFESIONALE


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

Conclusioni

In relazione alla zona geografica si osserva una differenziazione che si espleta soltanto in un diverso livello di consumi (le elasticità non sono significativamente diverse). In particolare il consumo minore si osserva al Sud. Le diverse professioni, invece, sono rappresentate da un’unica retta (comportamenti non significativamente diversi).La variabile categorica che sembra meglio segmentare la popolazione è il titolo di studio. Raggruppando le famiglie in base a questo, difatti, si osservano comportamenti significativamente diversi tra i vari gruppi: coloro che hanno un titolo di studio basso presentano una elasticità minore (questo perché sul bilancio di queste famiglie la cultura pesa maggiormente, in termini relativi, rispetto ad altre classi).


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

CAPITOLO DI SPESAGIORNALI, LIBRI E CANCELLERIA

Giornali,riviste,fumetti – quaderni,cancelleria,fotocopie e fax – libri non scolastici


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

RAPPORTO SPESA PER GIORNALI/SPESA TOTALE


Giornali zona geografica r 2 0 974962

GIORNALI-ZONA GEOGRAFICA (R2=0,974962)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

b1=b2=b3=b4=0 4 0.20867016 0.05216754 278.22 <.0001

b1=b2=b3=b4=b 3 0.00071850 0.00023950 1.28 0.2988

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

cls_regione CE -1.289766277 0.72053473 -1.79 0.0829

cls_regione NE 0.524057151 0.77486678 0.68 0.5037

cls_regione NO 0.499502232 0.70839989 0.71 0.4858

cls_regione SU 0.010759015 0.49929201 0.02 0.9829

logcosti*cls_regione CE 0.794850737 0.04782024 16.62 <.0001

logcosti*cls_regione NE 0.679360045 0.05082376 13.37 <.0001

logcosti*cls_regione NO 0.683518060 0.04666500 14.65 <.0001

logcosti*cls_regione SU 0.704401806 0.03345288 21.06 <.0001

I coefficienti angolari non sono significativamente

differenti fra loro.

(H01 rifiiutata; H02 non rifiutata)


Giornali zona geografica r 2 0 971963

GIORNALI-ZONA GEOGRAFICA (R2=0,971963)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a 3 0.00453765 0.00151255 7.88 0.0004

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 -0.06899076 0.04394771 -1.57 0.1255

a1-a3 -0.10975899 0.04196083 -2.62 0.0131

a1-a4 0.05982452 0.03766728 1.59 0.1212

a2-a3 -0.04076824 0.04337498 -0.94 0.3537

a2-a4 0.12881528 0.03978416 3.24 0.0026

a3-a4 0.16958351 0.03745877 4.53 <.0001

Si rifiutata l’ipotesi H03 di uguaglianza delle intercette.

Le elasticità della spesa rispetto al reddito delle diverse professioni sono uguali, ma le intercette sono differenti; questo implica che varia solo il livello di consumo di giornali.Nel caso specifico le rette che rappresentano NE,NO,CE e SUD hanno intercette significativamente differenti tra loro


Giornali zona geografica

GIORNALI-ZONA GEOGRAFICA


Giornali titolo di studio r 2 0 976389

GIORNALI-TITOLO DI STUDIO(R2= 0,976389)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

b1=b2=b3=b4=0 4 0.15915991 0.03978998 205.85 <.0001

b1=b2=b3=b4=b 3 0.00033600 0.00011200 0.58 0.6329

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

cls_titstu1 AL 2.578906710 1.31448965 1.96 0.0588

cls_titstu1 BA 0.291976449 0.52325174 0.56 0.5808

cls_titstu1 MA 0.579774995 0.69815796 0.83 0.4126

cls_titstu1 MB 0.699528916 0.72277817 0.97 0.3406

logcosti*cls_titstu1 AL 0.560354714 0.08488868 6.60 <.0001

logcosti*cls_titstu1 BA 0.680922720 0.03547299 19.20 <.0001

logcosti*cls_titstu1 MA 0.670310254 0.04617980 14.52 <.0001

logcosti*cls_titstu1 MB 0.668956987 0.04722303 14.17 <.0001

Si rifiuta l’ipotesi H01 relativa alla nullità dei paramtri b, mentre non si rifiuta l’ipotesi

H02 di uguaglianza del coefficiente di regressione

i coefficienti angolari non sono significativamente differenti fra loro


Giornali titolo di studio r 2 0 975065

GIORNALI-TITOLO DI STUDIO(R2= 0,975065)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a 3 0.01393353 0.00464451 24.95 <.0001

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 0.43201840 0.05537763 7.80 <.0001

a1-a3 0.29911010 0.05448027 5.49 <.0001

a1-a4 0.19930179 0.05421661 3.68 0.0008

a2-a3 -0.13290829 0.03531893 -3.76 0.0006

a2-a4 -0.23271661 0.03691754 -6.30 <.0001

a3-a4 -0.09980831 0.03651825 -2.73 0.0099

H03 rifiutata, quindi possiamo affermare che la relazione varia solo

per effetto della scala della variabile dipendente.( Rette parallele)


Giornali titolo di studio

GIORNALI-TITOLO DI STUDIO


Giornali posizione profesionale r 2 0 938144

GIORNALI-POSIZIONE PROFESIONALE(R2=0,938144)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

b1=b2=b3=b4=b5=0 5 0.14497598 0.02899520 95.50 <.0001

b1=b2=b3=b4=b5=b 4 0.00035466 0.00008867 0.29 0.8813

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

cls_posprof1 ALTRID 1.689447324 1.93287162 0.87 0.3876

cls_posprof1 AUTONO -0.247805104 0.93830385 -0.26 0.7931

cls_posprof1 DIRIGE 0.916414363 1.64501880 0.56 0.5807

cls_posprof1 IMPIEG 0.018984780 0.92281502 0.02 0.9837

cls_posprof1 OPERAI -0.292918698 0.94274753 -0.31 0.7577

logcosti*cls_posprof ALTRID 0.597296947 0.12696688 4.70 <.0001

logcosti*cls_posprof AUTONO 0.729412219 0.06109402 11.94 <.0001

logcosti*cls_posprof DIRIGE 0.658614692 0.10552164 6.24 <.0001

logcosti*cls_posprof IMPIEG 0.714199955 0.06041648 11.82 <.0001

logcosti*cls_posprof OPERAI 0.722698217 0.06240792 11.58 <.0001

coefficienti angolari sono significativamente differenti fra loro (rette non parallele)

H01 rifiutata

H02 nonrifiutata


Giornali posizione profesionale r 2 0 936243

GIORNALI-POSIZIONE PROFESIONALE(R2=0,936243)

Contrast DF Contrast SS quadratica F Pr > F

a1=a2=a3=a4=a4=a5=a 4 0.00633786 0.00158447 5.60 0.0011

Errore

Parameter Stima standard Valore t Pr > |t|

a1-a2 -0.07563636 0.07363868 -1.03 0.3102

a1-a3 -0.14179511 0.08534052 -1.66 0.1041

a1-a4 -0.10842818 0.07237277 -1.50 0.1416

a1-a5 0.07623545 0.07287219 1.05 0.3015

a2-a3 -0.06615875 0.06348754 -1.04 0.3033

a2-a4 -0.03279182 0.04547899 -0.72 0.4749

a2-a5 0.15187181 0.04674434 3.25 0.0023

a3-a4 0.21803056 0.06402192 3.41 0.5962

a3-a5 0.21803056 0.06402192 3.41 0.0015

a4-a5 0.18466363 0.04451048 4.15 0.0002

Si rifiutata l’ipotesi H03 ; ci troviamo quindi di fronte a cinque rettte con diverse intercetteRisultato:le elasticità della spesa rispetto al reddito delle diverse categorie professionali sono uguali, ma le intercette sono differenti; questo implica che varia solo il livello di consumo di giornali.


Giornali posizione profesionale

GIORNALI-POSIZIONE PROFESIONALE


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

Conclusioni

In relazione a tutte le variabili categoriche si osserva una differenziazione che si espleta soltanto in un diverso livello di consumi (le elasticità non sono significativamente diverse). In particolare il consumo maggiore si osserva al Nord, tra coloro che sono in possesso di un titolo di studio alto e tra dirigenti, impiegati e altri dipendenti.


Indagine sui consumi delle famiglie anno 2001

Conclusioni generali

La variabile che meglio permette di individuare comportamenti differenti è il titolo di studio (per carni e cultura si osservano elasticità differenti).

Zona e professione, al contrario, non permettono di cogliere differenze significative.

Questo conferma la tendenza all’omogeneizzazione dei consumi in atto in Italia da qualche decennio.


  • Login