SIOPE
This presentation is the property of its rightful owner.
Sponsored Links
1 / 20

Venezia, 03 novembre 2004 PowerPoint PPT Presentation


  • 73 Views
  • Uploaded on
  • Presentation posted in: General

SIOPE Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici Applicazione per le Regioni e le strutture sanitarie. Venezia, 03 novembre 2004. Dott. Francesco Dotta – Responsabile Bilancio e Controllo di gestione. SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici. Presupposti.

Download Presentation

Venezia, 03 novembre 2004

An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Presentation Transcript


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti PubbliciApplicazione per le Regioni e le strutture sanitarie

Venezia, 03 novembre 2004

Dott. Francesco Dotta – Responsabile Bilancio e Controllo di gestione


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Presupposti

Garantire, da parte dell’Amministrazione Centrale dello Stato, la corrispondenza dei conti pubblici alle condizioni fissate dall’art. 104 del Trattato istitutivo della Comunità europea

Legge 27/12/2002, n. 289, art. 28 c. 3, 4 e 5

gli incassi ed i pagamenti delle Amministrazioni Pubbliche devono essere codificati con criteri uniformi su tutto il territorio nazionale secondo codificazione stabilita con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze (sentita la Conferenza Unificata)

OBIETTIVO

coordinamento della finanza pubblica


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

In particolare, il comma 4 prevede che: “Le banche incaricate dei servizi di tesoreria e di cassa e gli uffici postali che svolgono analoghi servizi non possono accettare disposizioni di pagamento prive della codificazione di cui al comma 5”


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Oggi

Domani

  • CLASSIFICAZIONE ATTUALE

  • Adottata nel 1983, consente un consolidamento dei conti della PA, ma le informazioni devono essere rielaborate per l’armonizzazione rispetto alla classificazione prevista dalla SEC95 (Regolamento UE n. 2223/96)

  • Opera solo a livello di capitolo

  • Fornisce un minor livello di dettaglio della natura dei flussi finanziari rispetto alla nuova classificazione

  • CLASSIFICAZIONE NUOVA

  • Opera sui flussi finanziari

  • Consente il facile consolidamento dei conti della PA, che risultano inoltre omogenei con la classificazione prevista dalla SEC95

  • L’introduzione dei codici gestionali consente un maggior dettaglio della natura dei flussi finanziari facilitando il monitoraggio

  • L’armonizzazione con le classificazioni della Contabilità nazionale agevola la trasparenza e l’immediatezza nel benchmarking


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Una importante esperienza

Obbligatorietà dei codici al fine del pagamento dei titoli di spesa da parte del tesoriere

Circolare Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 46 del 20/12/2002

Individua i codici gestionali delle spese, costruiti partendo dalla classificazione economica SEC, da indicare nei flussi relativi ai pagamenti delle Amministrazioni Centrali dello Stato

TRASMESSI

Tesorieri

Banca d’Italia

Determina Ministero dell’Economia e delle Finanze n. 42786

Ha attivato i gruppi di lavoro con il compito di predisporre gli schemi dei decreti ministeriali di cui all’art. 28, comma 5 della l. 289/2002


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Il Gruppo di lavoro

  • Sono stati costituiti i Gruppi di lavoro relativi ai settori di:

  • Regioni e strutture sanitarie

  • Enti locali

  • Università

  • Rappresentanti di:

  • Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato

  • Dipartimento per lo sviluppo e coesione

  • Istat

  • Banca d’Italia

  • C.N.I.P.A.

  • Regioni

Regioni e strutture sanitarie

  • Per i dati delle strutture sanitarie il gruppo di lavoro è integrato:

  • da ulteriori rappresentanti del Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato

  • dal rappresentante del Ministero della Salute


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

La codifica degli incassi e dei pagamenti con criteri uniformi su tutto il territorio nazionale consente di creare un archivio centrale delle informazioni

Acquisizione, ad ogni livello di PA, di informazioni tempestive e significative sui conti pubblici

Fornire dati di ritorno a tutti gli Enti che alimentano l’archivio (Regioni, Enti locali, sistema sanitario, Università)

Creare i presupposti per il superamento del vigente sistema di Tesoreria Unica


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Indagini svolte attualmente

Rilevazione dei Flussi di cassa – Legge 23.08.1988 n. 362 art. 10

Rilevazione dei residui attivi e passivi al 31.12.200_ e processo di smaltimento dei residui passivi – L. 468/1978 art. 30

Indagine sulla finanza locale – Situazione dei pagamenti e delle riscossioni per l’anno 200_ - L. 468/1978

Rilevazione dati relativi agli investimenti diretti per l’anno 200_ classificati al titolo II, categorie I e II della spesa al fine della relazione Generale sulla situazione economica del Paese

Indagine ministeriale per la Relazione previsionale e programmatica per l’anno 200_. Ripartizione delle entrate e delle spese secondo la classificazione economica


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Situazione attuale

Situazione futura

Obiettivi di aggiornamento

Le informazioni sui flussi di incassi e pagamenti sono disponibili giornalmente on line attraverso l’archivio informatico costituito presso Banca d’Italia

Le informazioni su flussi di cassa sono disponibili solo trimestralmente (sfasatura temporale)

TEMPESTIVITA’


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Situazione attuale

Situazione futura

Obiettivi di aggiornamento

La trasmissione della rilevazione trimestrale di cassa da parte delle Regioni al Ministero dell’Economia e delle Finanze richiede un’attività preparatoria ed avviene tramite invio di un prospetto

La trasmissione delle informazioni sui flussi di cassa avviene automaticamente attraverso l’invio telematico degli ordinativi di incasso e di pagamento integrato dai relativi codici (eliminazione della documentazione cartacea relativa alla situazione trimestrale di cassa)

SNELLIMENTO DELLE PROCEDURE


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Situazione attuale

Situazione futura

Obiettivi di aggiornamento

Facile e veloce lettura dei flussi di cassa e di bilancio delle PA attraverso il raccordo con un’unica classificazione gestionale

Non esistono classificazioni gestionali di bilancio armonizzate con la SEC95

OMOGENEITA’


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Benefici e oneri per le Regioni

BENEFICI

ONERI

Formazione adeguata del personale interessato alle procedure di spesa e di entrata delle direzioni generali

Snellimento delle procedure a seguito dell’eliminazione degli adempimenti connessi all’invio dei reports riguardanti i flussi di cassa

Rischi derivanti da eventuali errori di inserimento dati da parte del personale

Organizzativi

Allineamento delle procedure informatiche della Regione e quelle del Tesoriere


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Benefici e oneri per le Regioni

BENEFICI

ONERI

Standardizzazione della reportistica ai fini del monitoraggio dei flussi di cassa

Adeguamento del sistema informatico ai fini della riclassificazione dei bilanci e dell’introduzione del codice di bilancio e gestionale

Informatici

Accelerazione del processo di realizzazione della reversale e del mandato informatico


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Benefici e oneri per le Regioni

BENEFICI

ONERI

Maggiore tempestività e completezza delle informazioni riguardanti la propria situazione finanziaria e quella degli enti locali e delle strutture sanitarie

Possibili lacune nell’organizzazione e nell’adeguamento del sistema informativo potrebbero condurre ad errori e, quindi, ad un appesantimento delle procedure di spesa

Gestionali

Rafforzarmento della “Governance” regionale

L’affinamento della capacità di pianificazione finanziaria

L’affinamento della capacità di monitoraggio della spesa delle strutture sanitarie

Valutate le criticità e adottate le necessarie soluzioni

La possibilità di raffronti gestionali con altre Amministrazioni (benchmark)


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Informazioni disponibili

L’accesso all’archivio dei dati potrà avvenire attraverso l’istituzione di un sito internet, ove saranno disponibili on line e con aggiornamento giornaliero, le informazioni, per singola amministrazione pubblica, relative a:

Dati fino al terzo livello del codice di bilancio

Dati disaggregati per codice gestionale

Saldi finanziari

Conto di ciascuna Regione e del Consolidato Regioni

Messa in linea di reportistica scaricabile ed elaborabile

Reports relativi al calcolo del saldo del Fabbisogno (per Regione e a livello di consolidato Regioni)

Reports in formato Access (contenente gli aggregati mensili e cumulativi )


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Nuova codificazione dei pagamenti

La nuova codificazione non lede in ogni caso l’autonomia contabile delle Regioni prevista dal D.Lgs.76/2000, che all’art. 10 dispone: “La legge regionale, nel rispetto dei princìpi determinati dai commi 2 e 3, stabilisce il sistema di classificazione delle spese di bilancio, in correlazione alle previsioni del bilancio pluriennale”.

D’altro canto è lo stesso articolo che prevede in aggiunta: “Con atto di indirizzo e di coordinamento …sono stabilite… le modalità idonee a consentire l'unificazione, nei bilanci regionali, della classificazione, anche economica, delle entrate e delle spese… al fine, fra l'altro, di conseguire la necessaria armonizzazione con il bilancio dello Stato.”


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Nuova codificazione dei pagamenti

Codice bilancio

x

xx

xx

1. Spesa corrente

2. Spesa in conto capitale

3. Rimborso mutui e prestiti

4. Partite di giro

1. Personale in attività

2. Beni e opere immobiliari

3. Trasferimenti in conto capitale

4. ………

1. Retribuzioni al personale

2. Beni a diretto carico Regione

3. Trasferimenti alle famiglie

4. ………

Codice gestionale

1. Competenze fisse personale t.indeterminato

2. Investimenti fissi opere per la sistemazione del suolo

3. Trasferimenti in conto capitale alle famiglie

4. ………

x x x (x)


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Scelta delle modalità applicative di classificazione

A. L’intera codifica è inserita sul capitolo

B. Il codice di bilancio è inserito sul capitolo e il codice gestionale è inserito sulla reversale o sul mandato

  • Vantaggi

  • Eliminata la manualità riguardo l’inserimento dati

  • Svantaggi

  • Aumento dei capitoli

  • Vantaggi

  • Evitata la proliferazione dei capitoli

  • Svantaggi

  • La manualità riguardo l’inserimento dati potrebbe condurre a errori

ALTERNATIVE OPERATIVE

L’inserimento del codice gestionale viene effettuato da:

Direzione Ragioneria

Strutture titolari di budget


Venezia 03 novembre 2004

SIOPE – Sistema Informativo delle Operazioni degli Enti Pubblici

Il gruppo di lavoro ha quasi concluso l’attività di determinazione dei codici per le Regioni, e si prevedono le seguenti fasi di applicazione:

  • Sperimentazione da gennaio 2005

  • Applicazione a regime dal 2006 (in tal modo le Regioni avranno il tempo necessario per la riclassificazione dei bilanci, l’adeguamento dei sistemi informativi e la formazione del personale)

Contestualmente alla sperimentazione 2005, il gruppo affronterà l’attività di codifica per le strutture sanitarie


Venezia 03 novembre 2004

REGIONE DEL VENETO

Palazzo Ex Esav

S.Croce, 1187

30125 Venezia

[email protected]


  • Login