Il metodo di studio
Download
1 / 29

Il metodo di studio - PowerPoint PPT Presentation


  • 182 Views
  • Uploaded on

Il metodo di studio. Come si studia. Le varie fasi dello studio. Le varie fasi dello studio. La prelettura la lettura approfondita sottolineare, prendere appunti e schematizzare la memorizzazione la verifica e la valutazione. La prelettura o lettura di prima informazione.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Il metodo di studio' - gavin


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

Come si studia

Come si studia

Le varie fasi dello studio


Le varie fasi dello studio
Le varie fasi dello studio

  • La prelettura

  • la lettura approfondita

  • sottolineare, prendere appunti e schematizzare

  • la memorizzazione

  • la verifica e la valutazione


La prelettura o lettura di prima informazione
La preletturao lettura di prima informazione

  • È l’attività preparatoria alla lettura vera e propria, e consente di farsi un’idea generale sul contenuto di un libro (o di un capitolo) e sul modo di affrontarlo

  • ha lo scopo di richiamare alla mente le nozioni già possedute sull’argomento e di decidere su quali punti soffermarsi


Esercizio di prelettura serve a prendere confidenza con un nuovo libro di testo
Esercizio di prelettura(serve a prendere confidenza con un nuovo libro di testo)

Individua:

  • Autore, titolo, casa editrice, luogo e data di pubblicazione

  • Dove si trova l’indice?

  • Il libro è suddiviso in parti? Quante e quali?

  • In quanti capitoli è suddiviso?

  • Quanti paragrafi ci sono nel cap. primo?

  • I paragrafi sono ulteriormente suddivisi?

  • Vi sono esercizi? Dove?

  • C’è un glossario? Un un indice analitico? Delle immagini? Delle didascalie?


La lettura approfondita
La lettura approfondita

  • È una lettura molto attenta, la cui velocità cambia a seconda delle difficoltà che si incontrano

  • è utilizzata per capire un testo in tutte le sue parti, dal significato delle parole a quello delle frasi che lo compongono, per individuare i temi trattati e il messaggio dell’autore


Come fare occorre
Come fare?Occorre...

  • Capire il significato di tutte le parole e di frasi intere

  • comprendere le informazioni implicite

  • cogliere particolari segnali linguistici : i connettivi

  • cogliere l’organizzazione del discorso

  • riconoscere lo scopo del testo (informare, divertire, convincere, far acquisire conoscenze….)

  • distinguere i vari tipi di unità di informazione (paragrafi)


Tipi di unit di informazione o paragrafi
Tipi di unità di informazione o paragrafi

  • Paragrafo per enumerazione o sequenza

  • Paragrafo per espansione di un concetto

  • Paragrafo per confronto-contrasto

  • Paragrafo per causa-effetto


Paragrafo per enumerazione
Paragrafo per enumerazione

- La vita tra gli esseri viventi si trasmette in due modi: per riproduzione gamica o per riproduzione agamica

  • La riproduzione agamica può avvenire in tre modi: per scissione, per gemmazione, per sporulazione


Paragrafo per espansione di un concetto
Paragrafo per espansione di un concetto

La più importante caratteristica dei viventi è sicuramente la capacità di generare individui simili a se stessi, ovvero la funzione della riproduzione.

Tutti gli esseri viventi, infatti, in particolari condizioni e con diverse modalità, sono in grado di generare nuovi esseri viventi a loro simili


Paragrafo per confronto contrasto
Paragrafo per confronto/contrasto

  • Per descrizioni separate

    A un primo impatto, il Giappone colpisce e affascina gli americani perché sembra davvero diverso dal loro paese. Le caratteristiche degli Stati Uniti, l’essere un paese nuovo, l’eterogeneità razziale, la vastità del territorio, l’individualismo sono assenti in Giappone. Invece qui si incontra una popolazione antica e omogenea con tradizioni che valorizzano l’importanza del gruppo e dei bisogni comunitari.


Paragrafo per confronto contrasto1
Paragrafo per confronto/contrasto

  • Per descrizioni contrapposte

    Mentre gli americani sono orgogliosi del loro essere informali e aperti, i giapponesi sono sempre molto formali e complessi; se per gli americani il tempo ha gran valore, per i giapponesi lo spazio è più importante


Paragrafo per causa effetto
Paragrafo per causa-effetto

  • La prima conseguenza prodotta dall’agricoltura e, in minor misura, dall’allevamento fu un grandissimo incremento demografico, dovuto alla disponibilità di un’abbondante e sicura fonte di sostentamento


Sottolineare

Appena letta una unità di lettura (paragrafo o altro) e individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

Non bisogna sottolineare tanto né troppo poco

È utile aggiungere note o commenti

Si consiglia di utilizzare vari espedienti grafici e tipi diversi di sottolineatura

Sottolineare


Schematizzare
schematizzare individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

  • Una volta sottolineato il testo si possono prendere appunti in varie forme:

  • per parole-chiave

  • tabelle

  • mappe concettuali

  • grafi

  • …….


I vari tipi di schemi
I vari tipi di schemi individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

  • La lista cronologica

  • La tabella

  • La tabella a doppia entrata

  • Lo schema a raggiera

  • Il grafo o schema ad albero

  • La mappa concettuale

  • ……….


La lista cronologica
La lista cronologica individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

  • Inizio storia della terra -570 milioni di anni fa - era archeozoica

  • 570-225 milioni di anni fa - era paleozoica

  • 225-65 milioni di anni fa - era mesozoica

  • 65-1,6 milioni di anni fa - era cenozoica

  • 1,6 milioni di anni a oggi – era quaternaria


La tabella
La tabella individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti


La tabella a doppia entrata
La tabella a doppia entrata individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti


Lo schema a raggiera
Lo schema a raggiera individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

Autostima

Risultati positivi

Atteggiamento attivo

Metodo di studio

Comprensione facilitata

Risparmio di tempo

Più efficace memorizzazione


Il grafo ad albero
Il grafo ad albero individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

Figure geometriche

Figure piane

quadrilateri

triangoli

poligoni

equilatero

isoscele

scaleno


La sequenza concettuale

Incremento demografico individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

Aumento della

richiesta di prodotti agricoli

Aumento spazio coltivati

Innovazioni tecniche in agricoltura

Produzione di un surplus da destinare alla vendita

Ripresa del commercio

Rinascita delle città

La sequenza concettuale


Attenzione
Attenzione ! individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

  • Studiare significa non rimanere passivi davanti ad un testo

  • più gli appunti e gli schemi sono chiari e strutturati più agevolano l’ulteriore fase, quella della MEMORIZZAZIONE


La memorizzazione
La memorizzazione individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

  • È l’attività in cui si fissano e si fanno proprie le informazioni assunte tramite le fasi precedenti

  • per facilitarla occorre:

  • conoscere i vari tipi di memoria


I vari tipi di memoria
I vari tipi di memoria individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

  • Memoria a breve termine

  • Camera buia dell’oblio

  • Memoria a lungo termine

  • Memoria visiva

  • Memoria uditiva

  • Memoria motoria


Altre operazioni per facilitare la memorizzazione: individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

  • rivedere il materiale di studio prodotto in precedenza ed eventualmente formulare altro materiale che faciliti la m.(es. schede di sintesi)

  • stendere una lista di domande sull’argomento in questione e provare a formulare le risposte

  • spiegare ad alta voce le parole-chiave

  • formulare un discorso di senso compiuto


Verifica
verifica individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

  • È il controllo di quanto ricordiamo su un dato argomento per verificare se lo si è appreso/compreso pienamente e se si riesce a formulare un discorso di senso compiuto

  • se la risposta è sì, si procede alla valutazione

  • se è no, si ritorna alle fasi precedenti


Valutazione
valutazione individuato a quale tipo appartenga, occorre individuare le frasi nel testo che meglio la sintetizzano, sottolinearle e/o trascriverle come appunti

  • È la capacità di assegnare una valutazione il più possibile oggettiva alla nostra prestazione

  • più siamo capaci di autovalutarci correttamente, meno ci sorprenderà la valutazione positiva o negativa dell’insegnante


La valutazione finale dell’insegnante ci guiderà a comprendere se abbiamo realizzato con profitto tutto il percorso di studio o se abbiamo saltato o non approfondito alcune fasi ottenendo risultati insoddisfacenti

il risultato finale:

positivo, ci confermerà di aver lavorato bene

negativo, ci spronerà a rifare tutto il percorso

in modo più corretto


ad