Progetto scuolainrete
Download
1 / 25

Progetto SCUOLAINRETE - PowerPoint PPT Presentation


  • 108 Views
  • Uploaded on

Progetto SCUOLAINRETE. Progetto triennale delle scuole del distretto 36 SCUOLA CAPOFILA: CIRCOLO DIDATTICO 293°. GLI ISTITUTI COINVOLTI. I.C. Zagarolo I.C. Gallicano I.C. San Cesareo ITCG Luzzatti IIS Prof/ Tecn. IIS Class/Scient/Pedag Ist. “E. Mattei” Centro Reg.le Avv.to Prof.le.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about ' Progetto SCUOLAINRETE' - ceri


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
Progetto scuolainrete

Progetto SCUOLAINRETE

Progetto triennale

delle scuole del distretto 36

SCUOLA CAPOFILA: CIRCOLO DIDATTICO 293°


Gli istituti coinvolti
GLI ISTITUTI COINVOLTI

  • I.C. Zagarolo

  • I.C. Gallicano

  • I.C. San Cesareo

  • ITCG Luzzatti

  • IIS Prof/ Tecn.

  • IIS Class/Scient/Pedag

  • Ist. “E. Mattei”

  • Centro Reg.le Avv.to Prof.le

  • I.C. San Vito Romano

  • I.C. Genazzano

  • C.D. Cave

  • S.M. Cave

  • C.D. Palestrina 1

  • S.E.P. “Bambin Gesù”

  • C.D. Palestrina 2

  • S.M. Palestrina

  • C.D. Zagarolo

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Il progetto
IL PROGETTO

  • FINALITA’

  • Migliorare le pratiche didattiche e valutative in funzione della CONTINUITÀ CURRICULARE.

  • OBIETTIVI

  • Raccolta, elaborazione e messa a disposizione di tutte le scuole dei materiali utilizzati in uscita/ingresso da un ordine di scuola a quello successivo (relativamente alle competenze linguistiche e matematiche)

  • Approfondimento degli approcci metodologici e concettuali relativi alle due discipline in funzione della continuità curriculare

  • Elaborazione, sperimentazione e diffusione di MODULI DIDATTICI da utilizzare negli anni ponte (V elem.-I media, III media-I superiore)

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


L approccio metodologico
L’APPROCCIO METODOLOGICO

  • LE IDEE CONDIVISE DAI DOCENTI COINVOLTI

  • Il processo d’apprendimento è attività che solo l’alunno può compiere; ruolo del docente è stimolare, facilitare, sostenere il processo senza sostituirsi nell’elaborazione cognitiva.

  • L’alunno deve essere sollecitato ad elaborare nuovi significati come frutto del proprio lavoro, attraverso il massimo coinvolgimento nelle attività didattiche relative agli obiettivi fissati

  • L’insegnante deve sollecitare riflessioni metacognitive (consapevolezza di ciò che si sa, di ciò che si preferisce, percezione di adeguatezza rispetto ai compiti, controllo dei processi e delle strategie attivate per apprendere) come fattore di miglioramento delle competenze.

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


I moduli didattici
I MODULI DIDATTICI

  • AREA LINGUISTICA

  • Le competenze di base per la comprensione della lettura

  • Il “piacere della lettura”come: attività di tempo libero, momento di elaborazione della propria esperienza, arricchimento della personalità

  • AREA LOGICO-MATEMATICA

  • Il concetto di rapporto

  • L’idea di frazione come operatore

  • Classi di equivalenza ordinate e operazioni con le frazioni

  • COMPETENZE METACOGNITIVE:

  • Controllo dei processi

  • Motivazione e consapevolezza degli apprendimenti

  • Cura dell’atteggiamento verso le discipline

  • Consapevolezza delle proprie capacità

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Le prove di valutazione
LE PROVE DI VALUTAZIONE

  • PROVE D’INGRESSO:esiti questionari a.s.2000/2001 classi quinte elementari e terze medie

  • PROVE D’USCITA:test classi quinte elementari, prime medie, terze medie, prime superiori a.s. 2001/2002

  • CARATTERISTICHE DELLE PROVE

  • Area linguistica: test a scelta a scelta multipla miranti alla rilevazione della comprensione del messaggio nei suoi elementi espliciti ed impliciti.

  • Area logico-matematica:test a scelta multipla miranti a rilevare operativamente il grado di acquisizione dei concetti e le capacità di calcolo.

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Le classi area logico matematica
LE CLASSI Area logico-matematica

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Le classi area linguistica
LE CLASSI Area linguistica

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Gli indicatori di riferimento 1
GLI INDICATORI DI RIFERIMENTO (1)

INDICE DI DIFFICOLTÀ

La difficoltà va intesa come la resistenza che un quesito oppone alla sua corretta risoluzione;

l’indice di difficoltà è il rapporto tra il numero di allievi che hanno fornito una risposta errata e il numero di allievi sottoposti al test; il valore massimo 1 si ha quando tutti rispondono in modo errato, il minimo 0 quando tutti rispondono correttamente.

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Gli indicatori di riferimento 2
GLI INDICATORI DI RIFERIMENTO (2)

INDICE DI DISCRIMINATIVITÀ

La discriminatività è la capacità di un quesito di separare la parte degli allievi che ha fornito nel complesso una prestazione migliore da quella che ha fornito la prestazione più scarsa;

se tutti i migliori hanno risposto bene e tutti gli allievi della fascia inferiore hanno risposto male il rapporto vale -1/2, se invece è avvenuto il contrario (item mal formulato) vale 1/2, se gli allievi non si sono differenziati nella risposta l’indice vale 0.

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Gli indicatori di riferimento 3
GLI INDICATORI DI RIFERIMENTO (3)

INDICE DI DISTRATTIVITÀ

La distrattività è la capacità dei singoli distrattori di far deviare dalla risposta corretta;

tale indice è particolarmente significativo nelle scelte multiple e viene valutato calcolando, per ciascun item, quanti errori si riferiscono a ciascun distrattore.

UN BUON TEST DOVREBBE PRESENTARE UNA BUONA DICRIMINATIVITA’, NON ESSERE TROPPO DIFFICILE, TUTTI I DISTRATTORI DOVREBBERO MOSTRARSI EFFICACI

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Gli indicatori di riferimento 4
GLI INDICATORI DI RIFERIMENTO (4)

MEDIA

è la somma dei punteggi divisa per il numero degli alunni sottoposti al test

MEDIANA

è il punteggio che, ordinati i punteggi in senso crescente, separa la metà inferiore dalla metà superiore (ossia il valore non inferiore alla metà dei valori e non superiore all’altra metà, se il numero dei valori è dispari la mediana è il valore centrale, se tale numero è pari la mediana è la semisomma dei valori centrali)

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Gli indicatori di riferimento 5
GLI INDICATORI DI RIFERIMENTO (5)

MISURE DI DISPERSIONE

Scarto quadratico medio (deviazione standard)

Considerati gli scarti dei punteggi dalla media aritmetica , si calcola il valore medio dei quadrati degli scarti suddetti, per valutare la maggiore o minore dispersione dei punteggi dalla media aritmetica.

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Area linguistica quinta elementare
AREA LINGUISTICA - QUINTA ELEMENTARE

PUNTEGGIO MASSIMO PROVA: 57

LIVELLO DI ACCETTABILITA’: 36

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Area linguistica quinta elementare1
AREA LINGUISTICA - QUINTA ELEMENTARE

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Area linguistica v elem controllo
AREA LINGUISTICA – V ELEM. CONTROLLO

PUNTEGGIO MASSIMO PROVA: 57

LIVELLO DI ACCETTABILITA’: 36

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Area linguistica prima media
AREA LINGUISTICA – PRIMA MEDIA

PUNTEGGIO MASSIMO PROVA: 36

LIVELLO DI ACCETTABILITA’: 24

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Area linguistica prima media1
AREA LINGUISTICA – PRIMA MEDIA

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Area linguistica terza media
AREA LINGUISTICA – TERZA MEDIA

PUNTEGGIO MASSIMO PROVA: 33

LIVELLO DI ACCETTABILITA’: 23

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Area linguistica terza media1
AREA LINGUISTICA – TERZA MEDIA

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Area linguistica prima superiore
AREA LINGUISTICA – PRIMA SUPERIORE

PUNTEGGIO MASSIMO PROVA: 28

LIVELLO DI ACCETTABILITA’: 20

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Matematica quinta elementare
MATEMATICA - QUINTA ELEMENTARE

PUNTEGGIO MASSIMO PROVA: 25

LIVELLO DI ACCETTABILITA’: 13

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Matematica prima media
MATEMATICA – PRIMA MEDIA

PUNTEGGIO MASSIMO PROVA: 26

LIVELLO DI ACCETTABILITA’: 19

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Matematica terza media
MATEMATICA – TERZA MEDIA

PUNTEGGIO MASSIMO PROVA: 21

LIVELLO DI ACCETTABILITA’: 11

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


Matematica prima superiore
MATEMATICA – PRIMA SUPERIORE

PUNTEGGIO MASSIMO PROVA: 28

LIVELLO DI ACCETTABILITA’: 18

Progetto "Scuolainrete" - Esiti sperimentazione a.s.2001/2002


ad