slide1 n.
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale PowerPoint Presentation
Download Presentation
Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

Loading in 2 Seconds...

  share
play fullscreen
1 / 27
Download Presentation

Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale - PowerPoint PPT Presentation

vic
158 Views
Download Presentation

Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript

  1. La manovra di finanza pubblica 2008 Forte dei marmi – Sala Consiliare 20 ottobre 2008 Spese di personale: modalità di calcolo, problematiche e prospettive Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale Relatore Dott. ANTONIO LE DONNE Segretario Generale - Direttore Generale COMUNE DI CAPANNORI con la consulenza di Carolina Giglioni e Silvia Giovannetti e la collaborazione di Ivana Cappucci e Gabriele Matteelli

  2. DISCIPLINA DI RIFERIMENTO (1)‏ di livello legislativo FINANZIARIA ANNO 2006 • Innova sensibilmente il complesso sistema di controlli e vincoli già imposti dalle finanziarie degli anni passati. • Detta stringenti disposizioni in ordine al contenimento della spesa del personale (commi 198-204) nell’ambito della strategia di limitazione delle spese correnti • Impone, per gli anni 2006, 2007 e 2008, un tetto massimo alla spesa di personale (al lordo degli oneri riflessi a carico delle Amministrazioni e dell’IRAP) corrispondente all’ammontare dell’anno 2004 diminuito dell’1% (il “famoso”comma 198) Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  3. DISCIPLINA DI RIFERIMENTO (2)‏ di livello legislativo FINANZIARIA ANNO 2007 Il comma 557 recita: “… gli enti sottoposti al patto di stabilità interno assicurano la riduzione delle spese di personale, garantendo il contenimento della dinamica retributiva e occupazionale, anche attraverso la razionalizzazione delle strutture burocratico-amministrative …” Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  4. DISCIPLINA DI RIFERIMENTO (3)‏ di livello legislativo FINANZIARIA ANNO 2008 Il comma 120 dell’art. 3 aggiunge, al termine del comma 557 della finanziaria 2007, il seguente periodo: ”Eventuali deroghe (…), devono comunque assicurare il rispetto delle seguenti ulteriori condizioni: • che l’Ente abbia rispettato il patto di stabilità nell’ultimo triennio • che il volume complessivo della spesa per il personale in servizio non sia superiore al parametro obiettivo valido ai fini dell’accertamento della condizione di ente strutturalmente deficitario • che il rapporto medio tra dipendenti in servizio e popolazione residente non superi quello determinato per gli enti in condizioni di dissesto.” Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  5. DISCIPLINA DI RIFERIMENTO (4)‏ di livello non legislativo Circolare del Ministero dell’economia e delle finanze n. 9 del 17 febbraio 2006 INDICAZIONI DELLA RAGIONERIA GENERALE DELLO STATO Esplicita e chiarisce le componenti da includere e quelle da escludere per la determinazione della “Spesa di personale” ai fini del limite di spesa ai sensi dell’art. 1 comma 557 della legge finanziaria 2006 . Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  6. DISCIPLINA DI RIFERIMENTO (5)‏ di livello non legislativo L’INTERPRETAZIONE DELLA CORTE DEI CONTI SEZIONE REGIONALE TOSCANA: studio di un caso concreto Nell’ambito di un controllo-monitoraggio (ai sensi dei commi 166 e ss. dell’art. 1 della Legge Finanziaria 2006), che ha interessato il Comune di Capannori nei mesi di luglio e agosto 2008, la Sezione Regionale Toscana della Corte dei Conti interpretando la Circolare n. 9/2006 ha fornito indicazioni circa la corretta individuazione delle voci rientranti nelle spese di personale. Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  7. Schema indicato dalla Corte dei Conti - Sezione Regionale Toscana VOCI RIENTRANTI NELLE SPESE DI PERSONALE (1)‏ Schema riferito alla realtà del Comune di Capannori Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  8. Schema indicato dalla Corte dei Conti - Sezione Regionale Toscana VOCI RIENTRANTI NELLE SPESE DI PERSONALE (2)‏ Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  9. Schema indicato dalla Corte dei Conti - Sezione Regionale Toscana VOCI ESCLUSE DALLE SPESE DI PERSONALE Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  10. PROBLEMATICHE INTERPRETATIVE emerse nel caso concreto L’interpretazione della Circolare n. 9/2006 fornita dalla Sezione regionale della Corte dei Conti è risultata, in taluni punti, di problematica applicazione. Nel caso concreto, in occasione del controllo effettuato presso il Comune di Capannori, è emersa la necessità di approfondimenti teorici a proposito della programmazione delle spese di personale per gli anni 2004-2008. In tale occasione vi è stato un fattivo, interessante e leale confronto tra Corte dei Conti e Comune di Capannori, nel corso del quale sono stati esaminati i punti critici di cui daremo conto nelle successive slides. Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  11. PUNTI CRITICI affrontati da Corte dei Conti - Comune di Capannori 1. Computo degli oneri derivanti dai rinnovi dei contratti collettivi nazionali di lavoro intervenuti dopo il 2004 2. Computo delle spese sostenute dall’ente per il proprio personale comandato presso altre Amministrazioni e per le quali è previsto il rimborso da parte delle Amministrazioni utilizzatrici 3. Computo dei costi per incarichi di cui al comma 3, art. 110, D.Lgs. 267/2000 4. Computo delle retribuzioni lorde – trattamento fisso ed accessorio – corrisposte al Segretario Generale Direttore Generale 5. Computo dei diritti di rogito Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  12. PUNTO CRITICO 1. ONERI DERIVANTI DAI RINNOVI CONTRATTUALI ESCLUSIONE ONERI DERIVANTI DAI RINNOVI CONTRATTUALI: accoglie interpretazione letterale circolare n. 9/2006 ritenendo solo così garantita CORRETTACOMPARAZIONE delle spese per annualità. Corte dei Conti Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale INCLUSIONE DERIVANTI DAI RINNOVI CONTRATTUALI: scelta cautelativa conformandosi all’orientamento generale, espresso anche in numerosi convegni, che riteneva più coerente tale interpretazione con la finalità ultima della norma : CONTENIMENTO DELLA SPESA. Comune di Capannori

  13. PUNTO CRITICO 2. SPESE PERSONALE COMANDATO PRESSO SOCIETA’ IN HOUSE La circolare n. 9/2006 esclude dalle spese di personale le spese sostenute dall’Ente per il proprio personale comandato presso altre Amministrazioni e per le quali è previsto il rimborso da parte di altre Amministrazioni Comune di Capannori Corte dei Conti Se in house è 1) “Amministrazione”: escludere dalla spesa 2) “Organismo giuridico autonomo”: escludere dalla spesa Vedi slide 2 bis Considera “Amministrazioni” esclusivamente quelle elencate dal comma 2 art. 1, D.Lgs. 165/2001. CONCETTO DI AMMINISTRAZIONE Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale INCLUSIONE NELLE SPESE DI PERSONALE ESCLUSIONEDALLE SPESE DI PERSONALE Tesi recentemente accolta con la L. 133/2008 (art. 76 comma 1)‏

  14. PUNTO CRITICO 2bis. APPROFONDIMENTOSPESE PERSONALE COMANDATO PRESSO SOCIETA’ IN HOUSE A) Nel caso in cui si voglia enfatizzare il legame che sussiste tra ente locale e società in house providing ai sensi dell’art. 113, comma 5, lett. C del d.lgs. 267/2000 (delegazione interorganica, distinzione formale ma identità sostanziale, organismo di dirito pubblico, ente “non market oriented” Circolare 8/06 Min.Econ.) LE SPESE DI PERSONALE COMANDATO SONO ESCLUSE B) Nel caso in cui si voglia enfatizzare la distinzione tra personalità giuridica dell’ente e società ai sensi del codice civile, poiché il personale assegnato all’istituzione di cui all’art. 114 del d.lgs. 267/2000, che non ha personalità giuridica, non veniva computato tra le spese di personale secondo la circolare 8/06 Min.Econ., A MAGGIOR RAGIONE NON POTEVA ESSERLO quello comandato alla società in house, vieppiù se il costo era regolarmente rimborsato all’ente locale socio Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  15. PUNTO CRITICO 3. INCARICHI ART. 110 D.LGS. 267/00 DUE OSSERVAZIONI 1) I contratti di cui all'art. 110, comma 1 e 2 del D.Lgs. 267/00 previsti per la copertura di qualifiche dirigenziali o di alte specializzazioni non vanno imputati al costo contrattuale del personale,come esplicitamente previsto dal comma 3 del medesimo articolo. 2) La L.133/08 include tra le spese di personale gli incarichi di cui all'art. 110 in violazione sia del sopracitato comma 3, sia dell'art. 1, comma 4 del D.Lgs. 267/00 che recita: “Ai sensi dell'articolo 128 della Costituzione le leggi della Repubblica non possono introdurre deroghe al presente testo unico se non mediante espressa modificazione delle sue disposizioni.” Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  16. PUNTO CRITICO 4. RETRIBUZIONE DEL SEGRETARIO GENERALE TRE OSSERVAZIONI 1) Le circolari del ministero dell’economia e delle finanze non dettano disposizioni in merito 2) La circolare ANCI di commento alla finanziaria del 2006 suggeriva di escludere la retribuzione del Segretario Generale dal tetto di spesa in considerazione del fatto che tale soggetto non fa parte dell’organico dell’Ente 3) L’art. 97 del TUEL 267/00 individua il Segretario Generale come figura obbligatoria dell’Ente locale, conseguendone che la relativa retribuzione debba essere esclusa dal tetto di spesa Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  17. PUNTO CRITICO 5. DIRITTI DI ROGITO INCLUSIONE nelle spese: la loro esclusione non è contemplata dalla normativa. Corte dei Conti ESCLUSIONEdalle spese: • trovano piena copertura con i diritti versati dai privati: è pertanto discutibile qualificarli “spesa di personale”; tale interpretazione è sostenuta dall’ANCI • hanno natura paratributaria come da uniforme annosa dottrina e statuizione dell'Agenzia Nazionale Segretari su conforme parere del Consigliere di Stato De Lipsis. Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale Comune di Capannori

  18. CASI DI ESCLUSIONE CIRCOLARE 9/06 Le spese di personale totalmente a carico di finanziamenti comunitari o privati, che non comportano quindi alcun aggravio per il bilancio dell’Ente • Finanziamenti comunitari: • spese ammesse a rendiconto • Finanziamenti privati: • Sponsorizzazioni • Project financing Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  19. 1° CASO CONTROVERSO: PROGETTO CONDONO Se una collaborazione si AUTOFINANZIA deve essere considerata spesa di personale? PROGETTO CONDONO Progetto finalizzato al recupero dei crediti derivanti dai condoni edilizi. Da effettuare con personale assunto tramite contratto di collaborazione. Il costo del personale imputato come spesa in conto capitale si AUTOFINANZIA con gi introiti dei condoni medesimi. ASSIMILABILE A: • DIRITTI DI ROGITO • FINANZIAMENTI COMUNITARI/PRIVATI Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale Comune di Capannori

  20. 2° CASO CONTROVERSO: emolumenti lett. k CCNL 1.4.99 In base al contratto nazionale dell’1.4.99 gli emolumenti di cui all’art. 15 lett. K (legge Merloni, recupero ICI, censimento, ecc.) vanno inclusi nel prospetto del contratto decentrato ai fini di una corretta ricognizione degli emolumenti complessivamente riconosciuti ai dipendenti, ma : - sono finanziati autonomamente con risorse derivanti dalle leggi che li prevedono; Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale - procurano molto spesso entrate superiori alle uscite o comunque consentono riduzioni di spese altrettanto superiori agli emolumenti pagati; - sono vincolati con destinazione ai dipendenti che svolgono le attività collegate; - sono appositamente regolati attraverso strumenti normativi anche secondari, come i regolamenti locali.

  21. ALTRE VOCI DELLA CIRCOLARE 9/06 NON INTERESSATE DAL CASO CONCRETO Incluse Escluse Le spese sostenute dall'Ente per il personale in convenzione (ai sensi degli artt. 13 e 14 del CCNL 22 gennaio 2004) per la quota parte di costo effettivamente sostenuto Per il solo anno 2006, le spese per il personale con contratti di formazione e lavoro prorogati al 31/12/2006 dall'art. 1, c. 243 della legge finanziaria 2006 Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  22. LA LEGGE 133/08 LEGGE DI CONVERSIONE DEL DL 112/08 COSIDDETTO “DECRETO BRUNETTA” Il comma 1, art. 76 della L. 133/08 include nelle spese di personale anche: 1.collaborazioni coordinate e continuative 2. somministrazione di lavoro 3. personale di cui all'articolo 110 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267 4. tutti i soggetti a vario titolo utilizzati, senza estinzione del rapporto di pubblico impiego, in strutture e organismi variamente denominati partecipati o comunque facenti capo all'ente Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  23. APPROFONDIMENTO SU PUNTO 1 LEGGE 133 collaborazioni coordinate e continuative (1) Occorre distinguere: • la natura della collaborazione (co.co.co., a progetto, occasionale) • l'oggetto della stessa (oggetto generico: d’opera, intellettuale; oggetto specifico: studio, ricerca, consulenza, progettazione, ecc.)‏ • il soggetto (individuale, professionale, forma societaria) Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  24. APPROFONDIMENTO SU PUNTO 4 LEGGE 133 utilizzo dipendenti nelle partecipate Art.76, comma 1, punto 4 “tutti i soggetti a vario titolo utilizzati, senza estinzione del rapporto di pubblico impiego, in strutture e organismi variamente denominati partecipati o comunque facenti capo all'ente” COMMENTO Tale previsione, oltre alle considerazioni precedentemente svolte, dovrebbe valere per il futuro essendo prevista normativamente per la prima volta solo con la legge 133/08. Ne consegue che non potrebbe essere applicata per la verifica del rispetto del tetto di spesa per gli anni precedenti. Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  25. PROSPETTIVE (1) A LIVELLO DEL SISTEMA NORMATIVO SITUAZIONE: Non si può che attendere il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) che dovrà stabilire definitivamente le voci da computare ai fini della determinazione e rispetto del tetto di spesa. RISPOSTA: adottare cautelativamente la griglia della Corte dei Conti come integrata dalla legge Brunetta . Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  26. PROSPETTIVE (2) A LIVELLO DEL SISTEMA INFORMATIVO SITUAZIONE: L’offerta di software presenti sul mercato è sottodimensionata sia quantitativamente, sia qualitativamente rispetto alle esigenze di monitoraggio delle spese e di calcolo automatizzato del rispetto del tetto. RISPOSTA: Predisporre in casa software di transizione in attesa di avere le specifiche tecnico/normative per la successiva implementazione informatica. Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale

  27. Grazie per l'attenzione ! Antonio Le Donne Segretario Generale Direttore Generale segretario@comune.capannori.lu.it