da implicature conversazionali a convenzionali i pronomi di identit in rumeno e i loro sostituti n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
Maria Manoliu-Manea PowerPoint Presentation
Download Presentation
Maria Manoliu-Manea

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 32

Maria Manoliu-Manea - PowerPoint PPT Presentation


  • 98 Views
  • Uploaded on

Da implicature conversazionali a convenzionali: i pronomi di identità in rumeno e i loro sostituti. Maria Manoliu-Manea. Contenuti. Premesse teoriche: implicature conversazionali e convenzionali Pronomi di identità in rumeno e il loro valore pragmatico Acelaşi e tot Chiar e însuşi.

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'Maria Manoliu-Manea' - uta


Download Now An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
da implicature conversazionali a convenzionali i pronomi di identit in rumeno e i loro sostituti

Da implicature conversazionali a convenzionali: i pronomi di identità in rumeno e i loro sostituti

Maria Manoliu-Manea

contenuti
Contenuti
  • Premesse teoriche: implicature conversazionali e convenzionali
  • Pronomi di identità in rumeno e il loro valore pragmatico
  • Acelaşi e tot
  • Chiar e însuşi
  • contesti sostituzione
  • spiegazione in termini griceiani
  • vantaggi della sostituzione
  • epifenomeno collegato
  • contesti sostituzione
  • valore pragmatico
  • vantaggi della sostituzione
slide3
lingua: rumeno
  • fenomeno analizzato: sostituzione dei pronomi di identità con avverbi/avverbiali.
  • chiave interpretativa: contesto pragmatico

come il significato conversazionale diventa significato convenzionale

implicature conversazionali
Implicature conversazionali:
  • inferenze suggerite dal contesto;
  • calcolate in base al principio cooperazione conversazionale;
  • cancellabili;
  • indistaccabili.

Giovanni ha tre libri ⇒ Giovanni ha solo tre libri;

Giovanni ha tre libri, se non di più.

Giovanni è un genio.

Giovanni è parente di Einstein.

implicature convenzionali
Implicature convenzionali
  • inferenze suggerite dalle caratteristiche linguistiche, non dipendono dal contesto;
  • attaccate per convenzione a particolari espressioni però, persino, bene ecc.;
  • cancellabili;
  • distaccabili.

E’ venuto persino il suo ex ⇒ non era previsto che venisse

E’ venuto persino il suo ex, ma solo perché è stato costretto.

E’ venuto anche il suo ex.

pronomi di identit come morfemi di insinuazione
Pronomi di identità come morfemi di insinuazione
  • I pronomi di identità non solo affermano un’identità, ma insinuano anche che era prevista una non identità;
  • Come mezzo di negazione, i pronomi di identità appartengono ad una categoria particolare di “morfemi di insinuazione”;
  • Non possono essere definiti semanticamente senza considerare il loro valore pragmatico, e cioè l’implicatura convenzionale che portano.
slide7
Vorbeştemereuacelaşistudent.

Parla sempre lo stesso student/The samestudentalwaysspeaks.

Mi-a spusaceastaelînsuşi.

Mi ha detto questo lui stesso./He himselftold me this.

  • identità inaspettate;
  • aspettativa che riguarda una relazione tra due variabili;
  • ripetizione;
  • relazione tra due valori della stessa variabile;
  • coincidenza
acela i e tot
Acelaşi e tot

-l’avverbio tot < lat. tot…quod;

-uno dei modi più frequenti per esprimere un’identità inaspettata;

slide9
Contesti

sintagma nominale predicativo

E acelaşilucru! (standard)

E tot aia! (colloquiale)

[E’ la stessa cosa!]

  • seguito da SN con il pron. dim.
  • alcuna differenza semantica
slide10
modificatore del sintagma verbale

tot o mai iubeşti?

[l’ami ancora?]

tot te mai duci pe acolo, nu-i aşa?

[vai ancora da quelle parti, vero?]

  • permanenza di un processo
  • ripetizione di un evento
slide11
modificatore del nome

MihaişiVasilicălocuiescînaceeaşicasă.

[Mihai e Vasilica abitano nella stessa casa.]

MihaişiVasilicălocuiesc tot în casa aia.

[Mihai e Vasilica abitano sempre in quella casa.]

  • aceeaşi: identità tra la casa in cui abita Mihai e quella in cui abita Vasilica; negan un’attesa non-identità
  • tot: continuità temporale; nega un’attesa discontinuità
slide12
In termini griceani
  • Logicamente la continuità dei processi comporta la permanenza degli oggetti coinvolti.
  • L’implicaturaconvenzionale espressa da tot comporta l’implicatura convenzionale espressa da acelasi.
  • Questa inferenza è quindi un’implicaturaconversazionale che ha fatto sì che tot acquisisse la stessa implicatura convenzionale di acelaşi .
  • Il significato conversazionale dell’avverbiale tot in contesti come diventa un valore del suo significato convenzionale.
slide13
Vantaggi della sostituzione

i. a differenza di acelaşi, che modifica solo nomi e si comporta come un aggettivo, tot può accompagnare:

  • pronomi personali

Vorbeşte tot ea.

[Parla sempre lei.]

*Vorbeşteaceeaşi ea

[*Parla la stessa lei.]

slide14
sintagmi avverbiali

Tot acolo

[Sempre lì]

*Acelaşiacolo.

[*Stesso lì]

  • sintagmi preposizionali

Vorbeşte tot cu Mihai.

[E’ sempre con Mihai che parla.]

  • aggettivi

Dunărea e tot albastră.

[Il Danubio è sempre blu.]

slide15
ii. tot è invariabile, mentre acelaşi si accorda in genere, numero e caso con la testa del sintagma:

tot pantofulacela - acelaşipantof (masc., sg.)

[la stessa scarpa]

tot rochiaaceea - aceeaşirochie (femm., sg.)

[lo stesso abito]

tot pantofiiaceia - aceiaşipantofi (masc., pl.)

[le stesse scarpe]

tot rochiileacelea - aceleaşirochii (femm., pl.)

[gli stessi abiti]

slide16
Ci sono ancora contesti in cui tot e acelaşi non hanno esattamente la stessa implicatura convenzionale.

s-a îmbrăcat cu aceeaşirochie

[si è vestita con lo stesso abito]

s-a îmbrăcat tot cu rochia

[si è vestita sempre con l’abito]

  • relazione tra i membri della stessa classe
  • relazione tra due classi
slide17
iii. tot è compatibile sia con acela (quello), che con acesta (questa):

Ieri te-ai îmbrăcat tot cu rochiaaceasta.

[Ieri indossavi sempre questo vestito.]

Ieri te-ai îmbrăcat tot cu rochiaaceea.

[Ieri indossavi sempre quel vestito.]

In combinazione con pronomi, aggettivi e avverbi invece, tot rappresenta attualmente l’unica alternativa per esprimere un’identità inaspettata tra due variabili

slide18
Epifenomeno collegato
  • il suo omofono, l’aggettivo tot (toată-toţi-toate) “tutto” non è più usato insieme a nomi con il suo valore di quantificatore universale;
  • prova indiretta della lessicalizzazione della nuova implicatura convenzionale di tot;
slide19
Tout l’anfantdoit se couchertÔt.

[ogni bambino deve andare a letto presto.]

?Tot copilultrebuie sa se culcedevreme.

Orice/Fiecarecopiltrebuiesă se culcedevreme.

Copiiitrebuiesă se culcedevreme.

chiar e nsu i
Chiar e însuşi
  • chiar deriva dall’uso avverbiale di un aggettivo lat. clarum = è chiaro che
  • in rumeno antico: chiar = esattamente, precisamente
  • in rumeno contemporaneo:

Chiarcă-i prost

[E’ proprio stupido]

slide21
Contesti

A. modificatore di frase (seguito dal complementatorecă)

Chiarcă-i prost

[E’ proprio stupido]

B. modificatore di frase con valore argomentativo:

Ceaiul è fierbinte, e chiarpreafierbinte.

[Il tè è bollente, è addirittura troppo bollente.]

slide22
C. modificatore del sintagma verbale:

Fetiţachiarplânge, nu gluma!

[La bambina piange proprio, non c’è da scherzare.]

D. modificatore pre-avverbiale:

Poţisă te aşezichiaraici, lânga mine.

[Puoi sederti proprio qui, accanto a me.]

Chiar ieri l-amîntâlnit pe Mihai.

[Ho incontrato Mihai proprio ieri]

  • coincidenza inaspettata in spazio e tempo
slide23
E. modificatore di un attributo aggettivale:

Dacă a facut asta e chiarprost…

[Se ha fatto questo è proprio stupido…]

  • probabilità inaspettata del limite massimo di una qualità

F. modificatore del SN:

S-a împăcat cu regina insăşi

S-a împăcatchiar cu regina

[Si è riappacificato con la regina stessa]

  • diventa sinonimo del pronome di rafforzamento însuşi:
slide24
In termini griceani
  • Chiar converge con însuşi: converte la sua implicaturaconvenzionale di una coincidenza inaspettata in una implicaturaconversazionale di una coincidenza inaspettata con se stessa.
  • Insinua che il candidato scelto dal reame degli eventi non coincide con il candidato favorito dalle nostre aspettative.
slide25
A causa di questo significato conversazionale, quando è insieme a un sintagma nominale, il chiarargomentativo è accompagnato da şi(< lat. sic = così, anche), che apporta il significato di argomento addizionale:

chiarşiPetru a venit

[è arrivato persino Petru]

spune-i şi ei

[di anche a lei]

slide26
In franceseil pronome d’identità da solo può prendere un valore argomentativo anche quando modifica un nome:

meme l’enfant vs. chiarşicopilul

[persino il bambino]

l’enfant lui-meme vs. însuşicopilul

[il bambino stesso]

le meme enfant vs. acelaşicopil/tot copilulăla

[lo stesso bambino]

slide27
In rumeno, chiar da solo non può svolgere questo triplice ruolo :
  • precede sempre l’intero nome modificato
  • l’articolo definito è sempre cliticizzato e segue il nome
slide28
Vantaggi della sostituzione

i. chiar è invariabile, mentre însuşi ha una morfologia molto complessa:

însumi [o stesso]

însămi [io stessa]

însuţi [tu stesso]

însăţi [tu stessa]

însuşi [lui stesso]

însăşi [lei stessa]

înşine [noi stessi]

înşivă [voi stessi]

înşişi [loro stessi]

înseşi [loro stesse]

slide29
ii. însuşi è governato da costrizioni più rigide:

a spusaceastachiarmamei

[ha detto questo persino alla mamma]

a spusaceastachiaruneimame

[ha detto questo persino ad una mamma]

a spusaceastaînsăşimamei

*a spusaceastaînsăşiuneimame

(conserva ancora la riflessività data dal morfema riflessivo si< lat. sibi)

slide30
iii. chiarpuò modificare ogni classe di costituenti
  • precede l’intera sintagma nominale/ preposizionale

iv. chiar si allinea con la più generale tendenza del rumeno attuale a preporre i determinanti nominali:

i-a spusmamei (Dat., femm., sg.) –standard

i-a spuslu’ mama (marca zero)- colloquiale

[ha detto alla mamma]

slide31
I pronomi di identità romanzi hanno conosciuto cambiamenti quasi ciclici proprio per le implicature pragmatiche del loro significato;
  • Le cause del cambiamento linguistico si trovano nelle necessità comunicative del parlante, e come tali devono essere considerate più nella loro finalità e nella possibilità di scelta che offrono.