slide1 n.
Download
Skip this Video
Loading SlideShow in 5 Seconds..
L'altra via per un'economia della sazietà PowerPoint Presentation
Download Presentation
L'altra via per un'economia della sazietà

Loading in 2 Seconds...

play fullscreen
1 / 29

L'altra via per un'economia della sazietà - PowerPoint PPT Presentation


  • 76 Views
  • Uploaded on

L'altra via per un'economia della sazietà. Il pianeta sull'orlo del collasso. Pianeta assetato. Petrolio agli sgoccioli. Rifiuti in abbondanza. In Italia 140 milioni di tonnellate l’anno: 32 (550 kg a testa) rifiuti urbani. Discarica? Cattivi odori, percolati, esalazioni pericolose,

loader
I am the owner, or an agent authorized to act on behalf of the owner, of the copyrighted work described.
capcha
Download Presentation

PowerPoint Slideshow about 'L'altra via per un'economia della sazietà' - maxim


An Image/Link below is provided (as is) to download presentation

Download Policy: Content on the Website is provided to you AS IS for your information and personal use and may not be sold / licensed / shared on other websites without getting consent from its author.While downloading, if for some reason you are not able to download a presentation, the publisher may have deleted the file from their server.


- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - E N D - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -
Presentation Transcript
rifiuti in abbondanza
Rifiuti in abbondanza

In Italia 140 milioni di tonnellate

l’anno: 32 (550 kg a testa) rifiuti urbani

Discarica?

Cattivi odori, percolati,

esalazioni pericolose,

CO2

Inceneritore?

Ceneri tossiche, diossine,

polveri sottili

La risposta è rifiuti zero

stratosfera compromessa
Stratosfera compromessa

CO2 assorbibile da piante e oceani: 11 miliardi di tonnellate

Produzione annua: 26 miliardi di tonnellate.

Differenza in eccesso: 15 miliardi di tonnellate annue

lo scandalo della povert
Lo scandalo della povertà

In Italia il 12% della popolazione vive in povertà relativa (livello di consumi inferiore al 50% della media nazionale).

In tutto il mondo opulento il 16% della popolazione vive in povertà relativa.

Il 50% della popolazione mondiale (3 miliardi di persone) vive in povertà assoluta

il nostro sogno impossibile
Il nostro sogno impossibile

Sogniamo un mondo più giusto attestato al nostro livello di vita

Ma ci vorrebbero cinque pianeti

le sfide di fronte a noi
Le sfide di fronte a noi

Non abbiamo quattro pianeti di scorta.

Con questo unico pianeta abbiamo due sfide di fronte a noi:

1. Consentire agl impoveriti di risalire rapidamente la china

2. Lasciare ai nostri figli un pianeta vivibile.

il cammino della sobriet
Il cammino della sobrietà

Risparmio energetico

Trasporto pubblico

Usato e riciclo

Alimentazione regolata

la sobriet conviene
La sobrietà conviene

Per il portafoglio

Per la qualità della vita

il beneavere mangiatempo
Il beneavere mangiatempo

consumare molto

=

guadagnare molto

=

lavorare molto

E IL TEMPO PER LE ALTRE DIMENSIONI?

(solo 45 minuti per la famiglia)

non siamo solo tubi digerenti
Non siamo solo tubi digerenti

Oltre che corpo, siamo:

  • dimensione affettiva
  • dimensione sociale
  • dimensione intellettuale
  • dimensione spirituale

Il vero benessere si raggiunge solo se tutte queste dimensioni sono soddisfatte in maniera armonica

.

illusorio ignorare le altre dimensioni
Illusorio ignorare le altre dimensioni
  • nevrosi
  • aggressività
  • solitudine
  • depressione
dal benessere al benvivere
Dal benessere al benvivere

Vivere bene con noi stessi

Vivere bene con gli altri

Vivere bene con la natura

le vie del benvivere
Le vie del benvivere

Buona gestione delle città

Buona gestione del tempo

  • Buon lavoro
  • Buon abitare
  • Buona partecipazione
  • Buona comunità
le paure che ci tengono legati alla crescita
Le paure che ci tengono legati alla crescita

Come lavorerò?

Come mi curerò?

la grande domanda
La grande domanda

E' possibile coniugare

sobrietà con piena

occupazione e bisogni

fondamentali per tutti?

un altra economia possibile purch si ripensi
Un'altra economia è possibilepurchè si ripensi:

l'economia pubblica

il lavoro

il mercato

il lavoro ripensato
Il lavoro ripensato

per faticare?

per guadagnare?

...o per soddisfare i nostri bisogni?

il lavoro non fine ma strumento
Il lavoro non fine ma strumento

Lavorare tanto quanto basta, nella forma più dignitosa possibile,

per soddisfare i nostri bisogni e partecipare alla distribuzione della

ricchezza.

Lavoro comunitario

Fai da te

Lavoro salariato

il problema l economia monolitica
Il problema è l'economiamonolitica

Il mercato a fondamento di

tutto

slide23

La soluzione è il ridimensionamento del

mercato

Dall'economia dell'unico pilastro...

... all'economia delle tre casette.

slide24

La casa del fai da te e dell'economia di vicinato

Ma il fai da te raggiunge presto i suoi limiti

slide25

Pubblico o privato?

La risposta è nei bisogni

la casa dell economia pubblica
La casa dell'economia pubblica
  • Garantisce i bisogni fondamemtali
  • Funziona col lavoro di tutta la comunità
slide27

Nuovo patto di cittadinanza

In cambio di uno-due

giorni a settimana di

lavoro

Si ricevono

Servizi gratuiti

e reddito d'esistenza

la casa del mercato
La casa del mercato

Si occupa dei desideri.

E' regolamentato per non entrare in rotta di collisione con l'interesse generale.

slide29

L'uscita dalla crisi nell'ottica del benvivere

Riconversione

produttiva

Economia locale

Riduzione dell'orario di lavoro